Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Quando posso fare sesso dopo essere incinta?

Dopo circa 9 mesi di ridotta attività sessuale durante lo sviluppo fetale, una coppia potrebbe essere pronta a riprendere il rapporto sessuale poco dopo la gravidanza. A che punto dopo la consegna diventa sicuro continuare a fare sesso?

In genere si raccomanda di evitare i rapporti sessuali nelle prime 4-6 settimane dopo il parto vaginale o cesareo. Tuttavia, è importante parlare con il tuo medico prima di riprendere il sesso.

Molto spesso, specialmente in caso di parto cesareo, rottura perineale o episiotomia, si consiglia di attendere la visita postpartum di 6 settimane per l’approvazione da parte di un operatore sanitario per riprendere l’attività sessuale.

Dopo il parto, il tuo corpo è in una fase di guarigione in cui il sanguinamento si ferma, le lacrime guariscono e la cervice si chiude. Avere rapporti troppo precoci, soprattutto nelle prime due settimane, non è raccomandato, a causa del rischio di emorragia postpartum o di infezione uterina.

Diversi fattori influenzano la prontezza a riprendere i rapporti sessuali dopo la nascita di un bambino, tra cui:

  • livelli di dolore
  • fatica
  • stress
  • desiderio sessuale
  • paura del sesso o della gravidanza
  • secchezza vaginale
  • depressione postparto

Come sarà il sesso dopo il parto?

sesso dopo la gravidanza

A causa dei cambiamenti ormonali verificatisi durante il periodo postpartum, molte donne sperimentano secchezza vaginale, che può continuare oltre il tipico periodo di tempo di 4-a-6 settimane se stanno allattando al seno. Ciò è dovuto a bassi livelli di estrogeni circolanti.

L’allattamento al seno può anche ridurre il desiderio sessuale. Oltre ai bassi livelli di ormoni circolanti, il sesso doloroso può accompagnare una lacerazione perineale o un’episiotomia e può durare per diversi mesi dopo la nascita di un bambino.

I passaggi che possono ridurre il dolore durante il rapporto sessuale dopo la gravidanza includono:

  • controllare la profondità della penetrazione con varie posizioni sessuali
  • aumentando la lubrificazione vaginale
  • prendendo farmaci antidolorifici
  • svuotare la vescica
  • fare un bagno caldo

La lubrificazione vaginale, come creme o gel da banco (OTC), può essere utile per alleviare i sintomi della secchezza vaginale. Se si utilizza il controllo delle nascite con metodo a barriera, si consiglia l’uso di un lubrificante a base d’acqua per evitare di indebolire il lattice.

In alternativa, la stimolazione orale o manuale potrebbe essere un’opzione durante il processo di guarigione. Per alcune persone, può essere raccomandato un appuntamento con uno specialista di riabilitazione del pavimento pelvico per valutare e trattare il doloroso sesso dopo il parto.

Il sesso dopo il parto può sentirsi diverso. Ciò è dovuto al ridotto tono del muscolo vaginale e alla capacità di allungamento. Questo lassismo nel tono vaginale è spesso temporaneo, tuttavia, ed è influenzato da una serie di fattori, come la genetica, le dimensioni del bambino, il numero di nascite precedenti e l’uso degli esercizi di Kegel.

Gli ormoni possono causare una varietà di sintomi interessanti – e, a volte, inopportuni. Ad esempio, durante i rapporti sessuali, il seno può perdere latte a causa della risposta ormonale all’orgasmo. Prova a pompare prima di fare sesso per ridurre questo sintomo.

Gli ormoni possono causare una varietà di sintomi insoliti. Ad esempio, il seno può perdere latte durante il rapporto sessuale mentre gli ormoni rispondono all’orgasmo. Prova a pompare prima di fare sesso per prevenire o ridurre questo sintomo.

Esercizi di Kegel

Gli esercizi di Kegel dei muscoli del pavimento pelvico possono aiutare a fornire forza e stabilità all’area vaginale dopo il parto di un bambino.

Sono semplici e possono essere eseguiti quasi ovunque.

Il primo passo è trovare i muscoli del pavimento pelvico. Questi possono essere facilmente individuati interrompendo il flusso di urina la prossima volta che si visita il bagno. I punti in cui senti lo sforzo sono i muscoli del pavimento pelvico.

Segui questi passaggi per eseguire correttamente un Kegel:

  1. Rilassa i muscoli del torace, dell’addome, delle cosce e dei glutei.
  2. Schiaccia i muscoli pelvici in modo simile al modo in cui i muscoli sono stati trovati nel primo trovato. Prova a fermare un flusso immaginario di urina a metà del flusso.
  3. Tieni questo per tra 5 e 10 secondi.
  4. Dovresti essere in grado di sentire una contrazione e un movimento ascendente dell’ano, della vescica o della vagina. Ciò significa che hai completato con successo un Kegel.
  5. Rompere per 5 a 10 secondi e ripetere questo 10 volte.
  6. Ripeti questo 3 volte al giorno.

Dovresti essere in grado di aumentare la durata di ogni spremere e il numero di set mentre i muscoli del pavimento pelvico diventano più forti.

Nel tempo, questo dovrebbe aiutare a rendere il sesso meno doloroso e più piacevole.

Opzioni di controllo delle nascite dopo il parto

Controllo delle nascite dopo la gravidanza

Avere un metodo affidabile di controllo delle nascite dopo il parto è importante per prevenire una gravidanza indesiderata. Se sei interessato alla contraccezione immediata, prendi in considerazione le opzioni di barriera, come i preservativi o i contraccettivi solo per progestinici, come Depo-Provera o la mini-pillola.

La tempistica per un dispositivo ormonale di rame o intrauterino o l’utilizzo di un metodo contraccettivo barriera installato come un diaframma o un cappuccio cervicale deve essere discusso con il medico.

Se sei interessato a metodi di controllo delle nascite combinati contenenti sia estrogeni e progesterone, come pillole o un anello vaginale, parla con il tuo medico per vedere se questa opzione è giusta per te.

Il momento di riprendere i rapporti sessuali dopo la nascita di un bambino è in definitiva una decisione personale. Le donne dovrebbero parlare con il proprio partner e il team sanitario di eventuali preoccupazioni che potrebbero essere presenti.

Like this post? Please share to your friends: