Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Quanto durano i sintomi della menopausa?

La menopausa è un evento biologico naturale che segnala la fine della capacità di riproduzione di una donna. Questo succede con la fine del suo ultimo periodo mestruale. Medicamente, si dice che la menopausa si verifichi 12 mesi dopo che una donna ha le mestruazioni per l’ultima volta.

La menopausa è una parte normale della vita di una donna, proprio come la pubertà. Anche se una donna può sperimentare molti sintomi mentre attraversa la menopausa, non è una malattia o condizione. Ogni donna sperimenta la menopausa in modo diverso, anche se ci sono molti sintomi comuni.

Quando inizia la menopausa?

Una donna sta avendo una vampata di calore.

Sebbene la menopausa sia definita a partire da un anno dopo la fine del suo ultimo periodo, una donna può iniziare a manifestare i sintomi prima.

Secondo la Mayo Clinic, l’età media di una donna per raggiungere la menopausa negli Stati Uniti è di 51 anni. Tuttavia, questa fascia di età varia.

La menopausa può accadere presto, quando una donna ha 40 anni o più tardi, quando ha circa 50 anni.

I sintomi della menopausa spesso durano per molti anni. Possono iniziare anni prima della menopausa e spesso continuano per anni dopo.

Sintomi

I sintomi della menopausa in genere iniziano quando i livelli di estrogeni di una donna iniziano a scendere. Questo accade generalmente nei 3-5 anni prima che inizi la menopausa. Questo è noto come perimenopausa.

  • Mestruazioni irregolari: con la diminuzione dei livelli di estrogeni, il ciclo mestruale di una donna può cambiare. Potrebbe perdere periodi o sperimentare periodi di tempo più lunghi tra un periodo e l’altro. Le mestruazioni possono anche essere più pesanti o più leggere rispetto al passato.
  • Secchezza vaginale: la diminuzione dei livelli di estrogeni può causare il cambiamento e la diminuzione della lubrificazione vaginale. Quando la lubrificazione diminuisce, anche i tessuti vaginali diventano più sottili. Questo può portare a dolore durante il rapporto sessuale, e una donna può anche sperimentare l’infiammazione vaginale.
  • Diminuzione della fertilità: con l’abbassamento dei livelli di estrogeni nella perimenopausa, diventa più difficile per una donna rimanere incinta. Quando una donna raggiunge la menopausa, il suo corpo non rilascia più le uova. Ciò significa che non può più rimanere incinta.
  • Aumento di peso: il metabolismo di una donna tende a rallentare durante la menopausa e può improvvisamente aumentare di peso, specialmente intorno alla parte centrale. Questo aumento di peso può avvenire senza che la donna cambi la sua dieta o la routine di esercizio.
  • Vampate di calore: le fluttuazioni dei livelli ormonali possono portare a vampate di calore o brusche sensazioni di calore e vampate. Questi flash possono essere lievi, che si verificano principalmente nella parte superiore del corpo di una donna, o possono diffondersi in tutto il corpo. Le vampate di calore possono durare da pochi secondi a molti minuti.
  • Sudorazioni notturne: le sudorazioni notturne sono causate da vampate di calore che si verificano durante il sonno e possono causare una sudorazione così intensa da risvegliare una donna.
  • Atmosfera bassa: alcune donne possono avvertire cambiamenti di umore durante la menopausa. Ciò potrebbe essere dovuto a cambiamenti ormonali, ma potrebbe anche peggiorare in circostanze di vita comuni che tendono a verificarsi nel periodo in cui si verifica la menopausa. L’umore basso può anche essere collegato al sentirsi stanchi a causa di disturbi del sonno o al lutto per la perdita della fertilità.
  • Problemi di sonno: la menopausa rende spesso più difficile dormire. Molte donne trovano che i disturbi del sonno si verificano più spesso durante il periodo della menopausa. I disturbi possono o non possono essere collegati a sudorazioni notturne.
  • Problemi di attenzione: molte donne trovano difficoltà a concentrarsi e potrebbe essere più difficile ricordare le cose durante la menopausa. Gli scienziati non sono sicuri se ciò sia dovuto al calo dei livelli di estrogeni o all’invecchiamento.
  • Pelle e capelli che si assottigliano: fluttuazioni estreme nei livelli ormonali possono causare l’assottigliamento della pelle. Alcune donne possono sperimentare la caduta dei capelli.
  • Frequenza urinaria e incontinenza: durante la menopausa, le donne possono sperimentare alterazioni urinarie dovute a muscoli indeboliti che controllano il pavimento pelvico.

Opzioni di trattamento

Compresse ormonali sostitutive.

La menopausa in sé non richiede alcun trattamento medico, ma molte donne cercano sollievo dai loro sintomi. Potrebbero voler prevenire alcuni degli effetti dell’invecchiamento sulla salute che spesso compaiono nel periodo in cui inizia la menopausa.

Molte donne trovano la terapia estrogenica l’opzione più efficace per alleviare le vampate di calore legate alla menopausa. I medici spesso prescrivono la dose più bassa di estrogeni possibile per alleviare i sintomi. A volte, è anche necessario progestinico.

Oltre ad alleviare le vampate di calore, la terapia ormonale sostitutiva (HRT) può aiutare a prevenire la perdita ossea e l’osteoporosi.

Gli studi sono eterogenei sul fatto che la terapia ormonale sostitutiva sia utile per proteggere dalle malattie cardiache. Alcuni suggeriscono che basse dosi di estrogeni possono proteggere dalle malattie cardiache se iniziate entro 5 anni dalla menopausa.

Ci sono molti altri trattamenti disponibili che alleviano i sintomi e prevengono i problemi legati all’invecchiamento. Le opzioni includono:

  • Farmaci per il trattamento di vampate di calore: antidepressivi a basso dosaggio e alcuni farmaci anti-crisi possono ridurre le vampate di calore. Un antidepressivo a basso dosaggio può non solo aiutare a gestire le vampate di calore, ma può aiutare le donne a far fronte ai cambiamenti legati all’umore che si verificano durante la menopausa.
  • Estrogeni vaginali: gli estrogeni vaginali aiutano ad alleviare la secchezza vaginale a disagio causata dal piombino nei livelli di estrogeni, in menopausa. Gli estrogeni possono essere applicati direttamente alla vagina tramite una crema, una compressa o un anello inserito. I tessuti vaginali assorbono solo abbastanza estrogeni per alleviare la secchezza e il disagio durante il rapporto sessuale. Può anche aiutare con problemi urinari che si verificano durante questo periodo.
  • Farmaci per prevenire l’osteoporosi: poiché la densità ossea inizia a diminuire più rapidamente durante la menopausa, alcuni medici prescrivono farmaci per prevenire questa perdita di densità ossea.

Quando vedere un dottore

La menopausa non è una causa per l’immediato intervento medico, ma una donna dovrebbe programmare visite mediche periodiche per l’assistenza sanitaria preventiva a partire da perimenopausa.

Intorno alla perimenopausa, la maggior parte dei medici consiglia alcuni screening della salute come una colonscopia, una mammografia e alcuni esami del sangue.

Una donna non dovrebbe esitare a cercare le cure ei consigli di un medico per affrontare i sintomi della menopausa in modo distruttivo. Se il sanguinamento vaginale si verifica dopo la menopausa, una donna dovrebbe rivolgersi a un medico.

Cosa succede dopo la menopausa?

Immagine di utero, ovaie e cellule cancerose.

Dopo la menopausa, aumenta il rischio di alcune condizioni mediche.

Questi includono:

  • Malattie cardiovascolari: con il declino dei livelli di estrogeni, aumenta il rischio di malattie cardiache.
  • Osteoporosi: l’osteoporosi è una condizione che indebolisce le ossa, rendendole soggette ad un aumentato rischio di frattura. Per i primi anni dopo la menopausa, le donne perdono la densità ossea molto rapidamente. Ciò aumenta il rischio di osteoporosi e fratture correlate.
  • Alcuni tumori: il rischio di cancro al seno e alle ovaie aumenta dopo la menopausa. Le ragioni variano, ma questo potrebbe essere dovuto all’invecchiamento, ai cambiamenti ormonali legati alla menopausa e alla TOS, se usata.

Oltre a questi rischi, la maggior parte delle donne continua a godere di una vita sana purché mantenga la propria salute mangiando in modo sano, esercitando, mantenendo un peso sano e facendo il check-in con un medico regolarmente.

I sintomi del cancro ovarico

Il cancro dell’ovaio ha diversi segni e sintomi che ricordano i sintomi della menopausa.

Questi sintomi tendono ad apparire solo quando il tumore si è diffuso e quelli più comuni si sovrappongono ai sintomi della menopausa.

Loro includono:

  • Minzione urgente o frequente
  • Fatica
  • Dolore durante il rapporto
  • Cambiamenti mestruali

Se una donna manifesta uno di questi sintomi, oltre a gonfiore, mal di schiena, mal di stomaco e gonfiore addominale con perdita di peso, dovrebbe consultare un medico. Questi sintomi non indicano necessariamente il cancro ovarico, poiché possono derivare da altre condizioni.

Like this post? Please share to your friends: