Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Quanto sale dovrebbe mangiare una persona?

Tutti hanno bisogno di sale per l’equilibrio dei liquidi e la funzione muscolare e nervosa. Ma troppo sale fa male a noi, sentiamo. Quindi quanto abbiamo bisogno?

Il corpo umano regola la quantità di sodio che contiene. Se i livelli sono troppo alti, abbiamo sete e bevande e i reni accelerano il processo di eliminazione.

Troppo sodio è stato collegato a calcoli renali, ipertensione e malattie cardiovascolari.

Troppo poco sodio può causare iponatremia e sintomi di vertigini, confusione, contrazioni muscolari e convulsioni.

La maggior parte degli americani consuma troppo sale e sodio, a causa di un elevato consumo di cibi trasformati, ristoranti e cibi pronti. Quanto lontano dovremmo andare a tagliare il sale?

Quello che sappiamo come sale è davvero cloruro di sodio. È il 40% di sodio e il resto è il cloro.

Fatti veloci sul sale

  • Il corpo ha bisogno di sale, ma troppo o troppo poco può causare problemi.
  • Il sodio costituisce il 40% del sale. Se un’etichetta alimentare contiene sodio invece di sale, moltiplicare la risposta per 2,5 per un’immagine accurata del contenuto di sale.
  • La maggior parte degli americani assorbe troppo sale e il 75% di esso è nascosto nel cibo confezionato e confezionato.
  • L’American Heart Association (AHA) raccomanda un consumo massimo di non più di 2,3 grammi (g) o 2.300 milligrammi (mg) di sodio al giorno, o circa 1 cucchiaino da tè e preferibilmente non più di 1.500 mg.

usi

Troppo sale

La parola sale deriva dalla parola latina “sal”, che significa sale. Un tempo era un bene prezioso, ed è stato usato come valuta per il commercio. La parola inglese “salary” deriva dalla parola salt.

Il sale è stato a lungo utilizzato per aromatizzare e conservare il cibo. E ‘stato anche usato in concia, tintura e sbiancamento, e la produzione di ceramiche, sapone e cloro. Oggi è ampiamente usato nell’industria chimica.

È comunemente presente al tavolo o in cucina come sale da tavola a flusso libero, salgemma, sale marino o sale kosher. Alti livelli di sale, o sodio, vengono nascosti negli alimenti di tutti i giorni, dal fast food al pollo surgelato.

effetti

Il corpo usa sodio per mantenere i livelli di liquidi. Un equilibrio di liquidi e sodio è necessario per la salute del cuore, del fegato e dei reni. Regola i fluidi del sangue e previene la pressione bassa.

Troppo poco sale

Bassi livelli di sodio possono risultare se c’è troppo liquido nel corpo, ad esempio, a causa della ritenzione di liquidi. In questo caso vengono somministrati diuretici per ridurre la ritenzione di liquidi.

Altre cause di basso contenuto di sodio nel corpo includono:

  • Malattia di Addison
  • un blocco nell’intestino tenue
  • diarrea e vomito
  • una tiroide underactive
  • insufficienza cardiaca
  • bere troppa acqua
  • ustioni

Se i livelli di sodio cadono nel sangue, ciò influisce sull’attività cerebrale. La persona può sentirsi pigro e letargico. Potrebbero verificarsi spasmi muscolari, seguiti da convulsioni, perdita di coscienza, coma e morte. Se i livelli di sodio diminuiscono rapidamente, ciò può accadere molto velocemente.

Nelle persone anziane, i sintomi possono essere gravi.

Uno studio ha scoperto che quando i ratti venivano privati ​​del sodio, si tenevano alla larga dalle attività che normalmente godevano. I ricercatori hanno quindi suggerito che il sodio potesse agire come antidepressivo.

Troppo sale

L’assunzione eccessiva di sodio è stata collegata a problemi di salute, come l’osteoporosi, la malattia renale e ipertensione, o l’ipertensione, che può portare a malattie cardiovascolari e ictus.

L’American Heart Association (AHA) spiega che quando c’è troppo sodio nel sangue, “tira più acqua nel sangue”. All’aumentare del volume di sangue, il cuore deve lavorare di più per pomparlo intorno al corpo. Col tempo, questo può allungare le pareti dei vasi sanguigni, rendendoli più suscettibili ai danni.

L’ipertensione arteriosa contribuisce anche all’accumulo di placca nelle arterie, portando ad un maggior rischio di ictus e malattie cardiache, tra gli altri problemi.

L’AHA esorta le persone a consumare più potassio nello stesso momento in cui riduce il loro apporto di sodio. Si ritiene che il potassio diminuisca gli effetti negativi del sodio.

Il sodio ha anche dimostrato di stimolare eccessivamente il sistema immunitario, suggerendo un legame con malattie autoimmuni come lupus, sclerosi multipla, allergie e altre condizioni.

I ricercatori hanno scoperto che i bambini che consumano cibi salati hanno più probabilità di bere una bevanda zuccherata. La combinazione potrebbe aumentare il rischio di obesità.

fonti

Alti snack salati

Il sale e il sodio si trovano naturalmente disciolti nell’acqua di mare o come un solido cristallino nel salgemma.

Il sale che mangiamo oggi proviene in gran parte dagli alimenti trasformati e pronti nella nostra dieta, ma alcuni alimenti naturali e non trasformati contengono anche sale o sodio. Si presenta naturalmente nelle carni, nei frutti di mare, nelle uova, in alcune verdure e nei latticini.

I primi sei cibi salati negli Stati Uniti (Stati Uniti), secondo l’AHA, sono:

  • pane e panini
  • salumi e salumi
  • Pizza
  • la minestra
  • panini
  • pollame

Il sale marino, il salgemma e il sale kosher contengono tutti circa il 40% di sodio in peso. Possono contenere ulteriore potassio e altri minerali, ma in piccole quantità. Tutti i tipi di sale dovrebbero essere usati con moderazione.

Quanto sale?

L’americano medio mangia attualmente più di 3.400 milligrammi (mg) o 3.4 grammi (g) di sodio ogni giorno. Il sale è al 40% di sodio, quindi circa 8.500 mg o 8,5 g di sale.

L’AHA e l’Organizzazione mondiale della sanità raccomandano di non superare l’assunzione giornaliera di sodio di 1.500 mg, o 1.5 g al giorno, o poco più di mezzo cucchiaino di sale da cucina.

Le persone con pressione alta, diabete o malattie cardiovascolari dovrebbero essere particolarmente vigili nel mantenere la loro assunzione al di sotto della soglia di 1.500 mg.

Che aspetto hanno 1.500 mg di sodio?

  • un uovo: fino a 140 mg
  • 30 g di latte: circa 180 mg
  • 200 g di yogurt bianco: 40 mg
  • 200 g di yogurt naturale a basso contenuto di grassi: 76 mg
  • 50 g di sedano crudo: 140 mg
  • 60 g di spinaci cotti: 120 mg

Altre verdure sono povere di sodio, ma le verdure in scatola hanno aggiunto sale e un contenuto di sodio molto più alto.

I dietisti invitano le persone a non aggiungere altro sale al loro cibo perché ne è già stato aggiunto abbastanza, se è processato o confezionato.

I bambini di età inferiore a un anno non dovrebbero essere dato il sale perché i loro reni non sono maturati.

Leggere etichette alimentari

È difficile misurare la quantità di sale che stiamo consumando, poiché è nascosto in molti alimenti. Oltre il 75 per cento del sale consumato dagli americani non proviene dalla saliera.

È importante controllare le informazioni nutrizionali sugli alimenti trasformati per scoprire quali sono alti o bassi di sale, o sodio, contenuto e qual è la differenza tra sale e sodio.

Il sale è al 40% di sodio, quindi, se un’etichetta nutrizionale elenca sodio invece di sale, è necessario moltiplicare l’importo per 2,5 per ottenere il contenuto equivalente di sale. Se 100 g di cibo contengono 1 g di sodio, il contenuto di sale di quel cibo sarà 2,5 g.

Questo può essere un passaggio non necessario, tuttavia, poiché le raccomandazioni sulla salute utilizzano milligrammi di sodio, non di sale, come riferimento.

Quanto è basso ‘basso’?

La Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti raccomanda che le persone guardino con attenzione alle affermazioni a basso contenuto di sale sulla confezione.

Se una porzione contiene 1.400 mg (1,4 g) o meno di sodio per porzione, il contenuto di sale e sodio è classificato come “basso”.

Un alimento con un contenuto di sodio alto è uno che contiene più del 20% dell’assunzione giornaliera raccomandata o più di 480 mg (0,48 g) per porzione.

Se un alimento è privo di sale o sodio, ad esempio, può contenere fino a 5 mg (0,005 g) di sodio per porzione. Termini come “leggero” o “ridotto” di sodio non significano necessariamente poco sale, ma c’è meno sale rispetto al prodotto normale per porzione.

I medici raccomandano di evitare cibi con un alto contenuto di sale e, se possibile, di selezionare quelli con “nessun sale aggiunto”. Avrai un sacco di sale da carne fresca, verdure e prodotti caseari.

Like this post? Please share to your friends: