Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Quanto spesso dovrei mangiare il tonno?

Il tonno in scatola è spesso la fonte più comune di mercurio nella dieta.

Il termine tonno comprende diverse specie di pesci, tra cui il tonno striato, il tonno bianco, il tonno rosso e il tonno obeso. Il Skipjack è la specie più comunemente consumata, costituendo oltre il 70% del mercato americano del tonno in scatola.

Il mercurio è una sostanza chimica emessa da impianti industriali, come centrali elettriche, cementifici e alcuni produttori di sostanze chimiche. Il mercurio viene spesso utilizzato nei termometri, nei termostati e negli interruttori delle luci per autoveicoli e può essere emesso da questi prodotti al termine della loro vita utile.

Il mercurio che viene rilasciato nell’ambiente può diventare un problema quando si deposita nei nostri oceani e corsi d’acqua.

Quando il mercurio entra nell’acqua, i batteri naturali lo assorbono e lo trasformano in metilmercurio. I piccoli pesci consumano o assorbono il metilmercurio e vengono mangiati dai pesci più grandi. Invece di abbattere o dissolversi, il mercurio si accumula ad ogni livello della catena alimentare.

Pesci di grandi dimensioni come il tonno possono avere concentrazioni di mercurio nei loro corpi che sono 10.000 volte superiori a quelle del loro habitat circostante.

rischi

Tonno su una forchetta

Il mercurio è inodore e invisibile agli umani. Una volta nel corpo, tuttavia, può interferire con il cervello e il sistema nervoso come una neurotossina.

L’esposizione al mercurio può essere particolarmente dannosa per i bambini piccoli e le donne in gravidanza.

Mentre il cervello di un bambino si sta sviluppando, sta rapidamente assorbendo i nutrienti. Il mercurio può influenzare questo sviluppo, causando difficoltà di apprendimento e ritardi nello sviluppo. Nei neonati e nei feti, alte dosi possono portare a ritardo mentale, paralisi cerebrale, sordità e cecità.

Negli adulti, l’avvelenamento da mercurio può influire negativamente sulla fertilità e sulla regolazione della pressione arteriosa.

L’avvelenamento da mercurio può anche causare i seguenti sintomi:

  • Perdita di memoria
  • Tremors
  • Perdita della vista
  • Intorpidimento delle estremità.

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno condotto uno studio nel 2009 che ha rilevato che 1 donna su 40 in età fertile ha mercurio nel sangue a un livello che potrebbe rappresentare un rischio per un feto in via di sviluppo. Questa cifra è stata un miglioramento significativo rispetto ai dati di dieci anni prima, il che dimostra che 1 donna su 15 aveva il mercurio nel sangue allo stesso livello.1

Quanto spesso dovresti mangiare il tonno in scatola?

Ci sono due tipi principali di tonno in scatola: bianco albacore e chunk light.

La luce del chunk è prodotta principalmente dal tonno skipjack, una specie più piccola di tonno. Il tonno albacora è una specie più grande e quindi contiene livelli più elevati di mercurio.

Il tonno albacore bianco in scatola contiene in genere circa 0,32 parti per milione di mercurio. Il tonno in scatola contiene circa 0,12 parti per milione di mercurio.

La seguente tabella contiene la quantità raccomandata di tonno in scatola che un individuo dovrebbe mangiare in base al suo peso corporeo:

Se pesate: Non mangiare più di una lattina ogni:
White albacore Chunk light
20 libbre 10 settimane 3 settimane
30 libbre 6 settimane 2 settimane
40 libbre 5 settimane 11 giorni
50 libbre 4 settimane 9 giorni
60 libbre 3 settimane 7 giorni
70 libbre 3 settimane 6 giorni
80 libbre 2 settimane 6 giorni
90 libbre 2 settimane 5 giorni
100 libbre 2 settimane 5 giorni
110 libbre 12 giorni 4 giorni
120 libbre 11 giorni 4 giorni
130 libbre 10 giorni 4 giorni
140 libbre 10 giorni 3 giorni
150+ libbre 9 giorni 3 giorni

Le cifre nella tabella sopra sono prese dai risultati dei test della FDA (Food and Drug Administration) statunitensi per mercurio e pesce e dalla determinazione dell’Agenzia per la protezione ambientale (EPA) di livelli di mercurio sicuri.

La FDA raccomanda di evitare il tonno ahi fresco completamente durante la gravidanza.

Nell’uomo, se i livelli di mercurio si trovano elevati, possono essere necessari fino a 6 mesi o più per scendere a un livello sicuro.

Sviluppi recenti sul mercurio da notizie MNT

Alzheimer: nessun legame con il mercurio nel consumo di cervello o frutti di mare

Ci sono molti benefici associati al consumo di pesce, ma è anche una fonte di mercurio, una neurotossina che influisce sullo sviluppo neurocognitivo. Poco si sa sui potenziali legami tra consumo di pesce, livelli di mercurio e neuropatologia cerebrale, quindi un team di ricercatori si è proposto di imparare di più.

Le normative sul mercurio salvavita beneficeranno finanziariamente l’America

Un nuovo studio pubblicato nel approfondisce le complesse interazioni globali dei recenti regolamenti sul mercurio. Le loro scoperte mostrano sostanziali guadagni finanziari per gli Stati Uniti.

L’esposizione al mercurio può essere un fattore di rischio per le malattie autoimmuni nelle donne

L’esposizione ad alti livelli di mercurio è nota per causare danni al sistema nervoso e si ritiene che sia particolarmente dannosa per il feto in via di sviluppo. Ma un nuovo studio condotto da ricercatori dell’Università del Michigan afferma che anche a livelli considerati sicuri, l’esposizione al mercurio può essere pericolosa per la salute.

Like this post? Please share to your friends: