Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Quercia velenosa: foto e opzioni di trattamento

Se le foglie di quercia velenosa sono rotte o la pianta è danneggiata in qualche modo, rilascia un olio – urushiolo – che è velenoso per gli esseri umani. L’olio innesca il sistema immunitario del corpo e produce un’eruzione cutanea.

Anche foglie, gambi o radici morte contengono l’olio; può anche essere inalato se le piante sono bruciate. Urushiol è lo stesso olio prodotto dall’edera velenosa e dal sommacco.

In alternativa, può verificarsi un contatto indiretto se l’olio entra in contatto con gli indumenti o se viene portato su un cappotto da animale domestico. Sebbene i cani e i gatti non siano generalmente influenzati dall’urushiolo, possono trasportarlo.

La maggior parte delle persone, ma non tutte, mostra un’allergia all’olio, denominata dermatite allergica da contatto. Di solito appare tra mezza giornata e 3 giorni dopo il contatto con l’olio vegetale.

Le persone allergiche all’olio non reagiscono fino a quando non hanno un secondo contatto con l’olio. Il sistema immunitario impara a riconoscere l’olio dalla prima occasione e poi reagisce in modo aggressivo ai contatti futuri.

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), la maggior parte delle persone sono sensibili all’olio di quercia velenosa, edera e sommacco:

“Se esposto a 50 microgrammi di [olio], una quantità inferiore a un grano di sale da tavola, l’80-90% degli adulti svilupperà un’eruzione”.

Che aspetto ha l’eruzione della quercia velenosa?

[Rash velenoso][Rash velenoso]

Una eruzione di rovere velenoso appare dove si è verificato il contatto con l’olio. Tuttavia, può anche formarsi su parti del corpo non contattate dalla pianta.

Normalmente inizia come prurito e lieve irritazione e gradualmente peggiora sviluppandosi in un rash rosso che a poco a poco diventa più pruriginoso.

Si formeranno degli urti che possono trasformarsi in vesciche.

L’eruzione si risolve gradualmente per un periodo di 3-4 settimane.

L’irritazione varia a seconda della zona interessata, ma alcune funzioni sono comuni in qualsiasi parte del corpo:

  • Comporta sempre intensamente prurito, pelle rossa.
  • Spesso ci sono più strisce nell’area della pelle spazzolata dall’olio.
  • Il gonfiore è comune, a volte possono comparire alveari.

Se c’è una vasta area colpita dall’eruzione, o si trova in un luogo che rende difficile il movimento, il problema è più serio. Questo è più comunemente il caso per le persone che sono spesso esposte alle piante, come quelle che lavorano dove cresce la quercia velenosa.

L’eruzione cutanea dovrebbe rapidamente stabilizzarsi e iniziare la guarigione; ma possono volerci alcune settimane prima che un’eruzione di quercia velenosa si risolva completamente.

L’eruzione stessa non può essere diffusa tra le persone. Tuttavia, chiunque sia regolarmente esposto dovrebbe fare attenzione a evitare di spargere l’olio e provocare reazioni in altre persone; per esempio, se l’olio di veleno viene trasferito da indumenti protettivi, vestiti e attrezzi.

Qualsiasi gonfiore al di là di piccoli alveari nell’area colpita dovrebbe visitare un medico. Per chiunque abbia una reazione più ampia, è importante ricevere assistenza medica.

Grave allergia

La gente dovrebbe chiedere aiuto medico immediato o andare immediatamente al pronto soccorso se qualche reazione provoca questi segni di grave allergia:

  • gonfiore intorno agli occhi, al viso, alle labbra o alla lingua
  • qualsiasi effetto sulla deglutizione o sulla respirazione
  • una forte sensazione di malessere
  • segni di infezione, come la diffusione di arrossamenti, pus o dolore
  • mal di testa
  • linfonodi ingrossati

Come si presenta la quercia velenosa?

Riconoscere la pianta vera e propria è difficile perché le singole querce velenose sono disponibili in diverse forme. Di seguito sono riportati alcuni esempi:

[Quercia velenosa come individuare]

La quercia velenosa cresce selvaggia come un arbusto legnoso se prende il pieno sole, o come una vite rampicante all’ombra dei boschi. Si trova principalmente nelle foreste e nei boschi, nei campi o in terreni aperti con aree arbustive. Può anche prosperare ai bordi della strada e sulla terra abbandonata.

[Fase verde quercia velenosa]

La quercia velenosa è originaria degli Stati Uniti occidentali e può essere vista ovunque attraverso il Nord America, ad eccezione dell’Alaska. È un problema più grande nelle regioni costiere del sud-est e dell’ovest.

[Foglie rosse di quercia velenosa]

Quercia velenosa ha foglie che di solito vengono in tre. A volte, però, ci sono cinque, sette o nove foglie in un gruppo. Queste foglie sono assenti in inverno.

[Boccioli di sviluppo rovere velenoso]

Altre chiavi per identificare la quercia velenosa sono:

  • La quercia velenosa non assomiglia alla quercia vera – la vera quercia ha foglie singole che non si raggruppano in modelli di numeri dispari.
  • Ha gruppi di foglie, di solito a tre, che si alternano lungo ciascun lato degli steli.
  • Ha un solo gruppo di foglie che si stacca in un punto su uno stelo, e poi un altro sul lato opposto dello stelo più in alto – e così via.

[Poison Oak Flowering Credit Eeekster]

Quercia velenosa durante la sua fase di fioritura.

[Bacche di quercia velenosa Credit Noah Elhardt]

Questo è un esempio delle bacche trovate sulla quercia velenosa.

[Credito estivo in rovere velenoso Gregg Erickson]

Le foglie possono essere lucide o opache, a volte pelose sotto. Le querce velenose sono varie:

  • Le foglie sono disponibili in diverse dimensioni su varie piante – 1-4 pollici di lunghezza.
  • Le foglie in ciascuno dei raggruppamenti sugli steli sono di dimensioni simili, sebbene la foglia centrale sia spesso più lunga.
  • I bordi delle foglie possono essere dentati o lobati.

Prevenzione e trattamento dell’eruzione di veleno di quercia

Il consiglio più semplice per evitare la quercia velenosa e la brutta eruzione che può causare è:

  • Scopri dove sono le piante ed evitali.
  • Sappi che l’olio viene rilasciato da danni alla pianta.
  • Per le piante sconosciute, fai attenzione al motivo a gruppi di foglie di quercia velenosa.
  • Pelle e vestiti devono essere lavati in acqua calda e saponata non appena si sospetta il contatto con la pianta incriminata.
  • Se si ritiene che un animale domestico abbia contattato la quercia velenosa, deve essere accuratamente lavato.
  • Non bruciare veleno come l’olio può essere inalato e causare danni interni.

Home rimedi per la quercia velenosa

L’eruzione allergica dovrebbe iniziare a calmarsi naturalmente. I modi per lenire l’eruzione cutanea e prevenirne il peggioramento includono:

  • Stare lontano dalla quercia velenosa e mantenere l’eruzione dall’essere irritata o infetta da qualsiasi altra cosa.
  • Non graffiare il prurito in quanto ciò può causare più danni, prurito, dolore e infezione.
  • Bagnare l’acqua in modo semplice, pulito e caldo, seguito da un’accurata pulizia, dall’asciugatura delicata o da un’asciugatura naturale.
  • Utilizzo di crema emolliente per proteggere la pelle dalla perdita di umidità e mantenere la barriera della pelle.

Gli antistaminici da banco, come la difenidramina, possono alleviare il prurito. Tuttavia, può anche causare sonnolenza alle persone, quindi non dovrebbe essere preso prima di utilizzare macchinari pesanti o guidare.

L’eruzione dovrebbe migliorare costantemente nel corso di 3-4 settimane. Le persone dovrebbero consultare un medico se i sintomi peggiorano. I medici possono prescrivere steroidi orali o topici o antistaminici con ricetta più potente per aiutarvi nel corso dell’eruzione.

Quercia velenosa al lavoro

Le persone il cui lavoro le espone a un rischio più elevato di contatto con l’olio di veleno di quercia devono prendere misure per proteggersi. I datori di lavoro devono anche aiutare.

L’Istituto nazionale per la sicurezza e la salute sul lavoro (NIOSH) ha fornito alcuni consigli utili per i lavoratori con una scheda informativa sulle piante velenose.

Il seguente video di NIOSH mostra perché la pelle reagisce ai veleni che causano allergia. NIOSH ha utilizzato disegni animati per semplificare il modo in cui le cellule immunitarie del corpo reagiscono alla quercia velenosa e producono l’eruzione cutanea:

Like this post? Please share to your friends: