Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Riconoscere 5 improvvisi sintomi di ictus potrebbe salvare una vita

Riconoscere i cinque sintomi improvvisi di ictus potrebbe salvare la vita di una persona, anche una giovane vita, secondo un esperto del programma Stroke al Cedars-Sinai Medical Center.

L’ictus è la quarta principale causa di morte tra gli americani, e circa 795.000 persone sono colpite da ictus ogni anno negli Stati Uniti, secondo il Centers for Disease Control and Prevention (CDC).

L’ictus è anche la causa principale della disabilità degli adulti. Sfortunatamente, gli anziani non sono più le uniche persone colpite da ictus. Quasi il 20% degli ictus si verifica nelle persone di età inferiore ai 55 anni.

Un rapporto del 2011 ha mostrato che il tasso di ictus tra bambini, adolescenti e giovani adulti negli Stati Uniti è aumentato a un ritmo allarmante. L’età media per l’ictus è diminuita da 71 a 59 negli ultimi 10 anni.

Patrick D. Lyden, MD, presidente di Neurology e direttore del programma Stroke al Cedars-Sinai Medical Center, ha dichiarato:

“La buona notizia è che riconoscere rapidamente i segni dell’ictus e cercare cure mediche immediate da specialisti di ictus può ridurre al minimo gli effetti della malattia o persino salvare una vita. E altrettanto importante quanto conoscere i sintomi è la consapevolezza che a prescindere dalla l’età, quei sintomi devono essere trattati come l’emergenza che sono. “
I “cinque sintomi improvvisi e gravi” dell’ictus comprendono:

  • Intorpidimento improvviso o debolezza del viso, del braccio o della gamba su un lato del corpo.
  • Confusione improvvisa, difficoltà a parlare o capire.
  • Guai improvvisi vedendo da un lato
  • Improvvisa, grave difficoltà a camminare, vertigini, perdita di coordinazione o equilibrio.
  • Mal di testa improvviso e grave per nessun motivo noto.

Se uno qualsiasi di questi cinque sintomi viene riconosciuto, chiama immediatamente il 911, indipendentemente dall’età della vittima, Lyden ammonisce.

È anche fondamentale sottolineare le parole “improvviso” e “grave” e il numero “uno”. Ognuno di questi sintomi può manifestarsi in modo lieve, durare solo per poco tempo e non essere nulla di cui preoccuparsi.

Tuttavia, se uno qualsiasi dei sintomi si verifica improvvisamente ed è piuttosto grave, potrebbe indicare l’inizio di un ictus – che viene sempre più chiamato “attacco cerebrale”. Al fine di migliorare le possibilità del paziente di non diventare permanentemente disabile, di sviluppare un infarto o addirittura di morire, il trattamento immediato è cruciale.

Circa due terzi dei sopravvissuti all’ictus hanno qualche disabilità, secondo la National Stroke Association.

In alcuni casi, quando un ictus è in corso, è possibile interromperlo con farmaci “coagulanti” e persino invertire il danno.

Uno studio presentato all’Aternational Stroke Conference dell’American Stroke Association 2010 ha dimostrato che il trattamento anti-coagulazione dovrebbe essere considerato per i pazienti visti per l’ultima volta sani entro poche ore prima di avere un ictus. Se il farmaco viene assunto entro 3 ore dall’esordio, il risultato migliora del 30%.

Le strutture, il personale e le risorse necessarie per fornire cure complete a tutti i pazienti colpiti da ictus non si trovano in tutti gli ospedali o centri per ictus.

Tuttavia, diversi ospedali e funzionari sanitari stanno lavorando insieme per creare reti regionali di trattamento dell’ictus per aiutare a garantire che anche i casi più complicati vengano rapidamente portati in un centro che abbia il livello di assistenza di cui hanno bisogno.

“Tuttavia, nessuna quantità di prontezza può fare la differenza a meno che qualcuno non riconosca i sintomi e chiami il 911”, concluse Lyden.

Scritto da Sarah Glynn

Like this post? Please share to your friends: