Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Riconoscere l’abuso sui minori

L’abuso di minori è qualsiasi maltrattamento emotivo, sessuale o fisico, così come l’incuria di un bambino. Alcuni paesi possono variare nella loro definizione del termine.

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) definiscono l’abuso di minori come:

“Il maltrattamento sui minori, come qualsiasi atto o serie di atti di commissione o di omissione da un genitore o altro badante che si traduce in un danno, potenziale di danno, o la minaccia di un danno ad un bambino.”

In questo articolo, esamineremo l’abuso sui minori ei suoi sintomi in tutte le sue forme: fisiche, sessuali ed emotive. Vedremo anche la negligenza e il bullismo dei bambini.

Fatti veloci sull’abuso di minori

Ecco alcuni punti chiave sull’abuso di minori. Maggiori dettagli e informazioni di supporto sono nell’articolo principale.

  • Gli abusi sui minori possono accadere ovunque, non solo a casa
  • L’abuso fisico può includere colpire, agitare o lanciare
  • In alcuni paesi, l’uso di punizioni corporali è considerato un abuso di minori
  • L’abuso emotivo può comportare che un bambino si senta inutile
  • Governare si riferisce alla preparazione di un bambino per abuso sessuale
  • La negligenza infantile può iniziare nel grembo materno
  • Il bullismo può essere fisico, emotivo o verbale
  • Ci sono una serie di segni di pedofilia, ma sono difficili da raccogliere, anche per gli esperti
  • Un possibile segno di abuso è quando il bambino sembra ritirato, passivo e eccessivamente conforme.

tipi

[Bambino che piange]

Una guida UK: “Lavorare insieme per la salvaguardia dei bambini 2010 (1,33-1,36)”, dice che ci sono quattro tipi di abusi sui minori:

  • Abuso emotivo
  • Abuso sessuale
  • Abuso fisico
  • Trascurare.

Gli abusi sui minori possono accadere ovunque, a casa del bambino, a scuola, in comunità o in altre organizzazioni, ambienti o luoghi.

Cos’è l’abuso fisico?

L’abuso fisico può includere, come definito nel Regno Unito e nella maggior parte degli altri paesi dell’Unione Europea:

  • ardente
  • Annegamento
  • colpire
  • Avvelenamento
  • scottatura
  • tremante
  • Soffocante
  • Lancio
  • Quando un genitore o un caregiver fabbrica un sintomo in un bambino
  • Quando un genitore o un caregiver inducono deliberatamente una malattia in un bambino
  • Qualsiasi altro tipo di danno fisico a un bambino

Alcuni paesi definiscono in particolare i seguenti, come forme di abuso fisico tra gli altri (alcuni si sovrappongono a quelli sopra elencati)

  • belting
  • pungente
  • Accecare una persona o causare danni alla vista
  • Tagliare o altrimenti esporre qualcuno a qualcosa di tagliente. Pizzicamento eccessivo sul corpo
  • Esposizione a un animale pericoloso
  • Esposizione a una sostanza tossica
  • Esposizione a freddo, calore o radiazioni
  • Infezione da una malattia
  • Posizionamento in posizioni di stress (legate o altrimenti forzate)
  • Avvelenamento
  • traino
  • slapping
  • Privazione del sonno
  • Striking
  • Lanciare o sparare a un proiettile
  • Solletico non consensuale
  • Tripping
  • Trattenendo cibo o farmaci.

In un numero crescente di paesi, l’uso delle punizioni corporali come forma di disciplina imponente o pedagogica, è vista come una forma di pedofilia fisica.

Cos’è l’abuso emotivo?

La National Society for the Prevention of Cruelty to Children (NSPCC) definisce l’abuso emotivo come:

“Il maltrattamento psicologico persistente di un bambino tale da provocare effetti avversi gravi e persistenti sullo sviluppo emotivo del bambino.”

L’abuso emotivo implica dire cose e comportarsi in modo da trasmettere al bambino che è inadeguato, non amato, senza valore o valutato solo per quanto riguarda i bisogni dell’altro. Questo può essere fatto in diversi modi, come non permettere ai bambini di esprimere le loro opinioni e opinioni, ridicolizzando ciò che dicono, facendoli tacere o deridendo come sono o come cercano di comunicare.

Le aspettative sono imposte al bambino che non sono appropriate alla loro età o stadio di sviluppo. Potrebbero essere costretti a interagire in un modo in cui non sono ancora pronti o incapaci di esibirsi.

L’abuso emotivo può anche includere alcune forme di iperprotezione, che portano il bambino a non essere in grado di imparare, esplorare o prendere parte alla normale interazione sociale.

Vedere o sentire un’altra persona maltrattata è anche una forma di abuso emotivo.

Il bullismo serio, incluso il bullismo online, che spaventa il bambino e può metterlo in pericolo, o lo sfruttamento, sono anche classificati come forme di abuso emotivo, come la corruzione dei bambini.

Tutti i tipi di maltrattamento di un bambino sono un certo livello di abuso emotivo – tuttavia, può verificarsi anche da solo.

Cos’è l’abuso sessuale?

L’abuso sessuale è definito come qualsiasi atto che costringe o incoraggia un bambino o un giovane a partecipare ad attività sessuali, indipendentemente dal fatto che il bambino sia consapevole di ciò che sta accadendo. La definizione non deve necessariamente includere la violenza.

Le attività di abuso sessuale possono includere l’assalto per penetrazione, come lo stupro o il sesso orale, e attività sessuali non penetrative, come toccare fuori dall’abbigliamento, sfregare, baciare e masturbarsi.

Ci sono alcune attività senza contatto che sono anche classificate come abusi sessuali. Questi includono guardare gli altri che compiono atti sessuali, immagini sessuali, incoraggiare il bambino a comportarsi in modo inappropriato, o governare sessualmente. Governare si riferisce alla preparazione di un bambino per abuso.

Gli atti di abuso sessuale possono essere commessi da maschi adulti, femmine adulte e altri bambini.

Cos’è la negligenza infantile?

La Legge sulla prevenzione e il trattamento degli abusi sui minori negli Stati Uniti (CAPTA) definisce la negligenza infantile come:

“Qualsiasi atto recente o omissione di agire da parte di un genitore o custode, che si traduce in morte, grave danno fisico o emotivo, abuso o sfruttamento sessuale, o atto o omissione di agire che presenta un rischio imminente di danno grave”.

La National Society for the Prevention of Cruelty to Children (NSPCC), una grande organizzazione del Regno Unito, definisce la negligenza infantile come:

“La persistente incapacità di soddisfare i bisogni fisici e / o psicologici di base di un bambino, con la probabile conseguenza di compromettere seriamente la salute o lo sviluppo del bambino”.

L’NSPCC continua spiegando che la negligenza può verificarsi mentre il bambino è ancora dentro la madre – durante la gravidanza, come potrebbe essere il caso di abuso di sostanze materne.

Dopo che il bambino è nato, un genitore o un caregiver può commettere negligenza infantile se non riescono a:

  • Alimenta il bambino correttamente
  • Vestire il bambino correttamente
  • Proteggi adeguatamente il bambino. Ciò include l’abbandono o l’esclusione del bambino da casa
  • Proteggi il bambino da pericolo o danno emotivo
  • Proteggi il bambino dal pericolo fisico di danni
  • Assicurarsi che il bambino abbia accesso a cure o cure mediche.

Se un genitore o un caregiver non risponde o trascura le esigenze emotive di base di un bambino, potrebbe essere colpevole di negligenza da parte dei figli.

Cos’è il bullismo?

Come accennato in precedenza, il bullismo non è elencato tra i quattro tipi di pedofilia e incuria. Tuttavia, coinvolge almeno una delle categorie di abuso e spesso due o più.

Il bullismo è deliberato, è un comportamento doloroso che persiste per lunghi periodi – le vittime trovano invariabilmente difficoltà a difendersi.

Esistono diversi tipi di bullismo:

  • Bullismo fisico: gli esempi includono il furto, il calcio e il colpire
  • Bullismo verbale – come fare commenti razzisti o omofobici, chiamare i nomi offensivi della persona e fare minacce
  • Il bullismo emotivo – assicurandosi che la vittima non sia accettata dal suo gruppo di pari, isolandoli o dando loro il “trattamento silenzioso”.

Psicologi, pediatri ed esperti di educazione dicono che il danno causato dal bullismo è spesso sottostimato. In casi estremi, il bambino può essere così angosciato da ricorrere all’autolesionismo.

Riconoscendo i segni

Anche gli esperti potrebbero avere difficoltà a riprendere inizialmente i segni di abusi sui minori. Per i laici è spesso ancora più difficile. Il primo passo per aiutare i bambini trascurati e / o abusati è imparare a riconoscere i segni.

Se viene identificato un solo segno, ciò non significa che si è verificato un abuso: alcuni bambini potrebbero sembrare presentare più di un segno e non essere stati maltrattati.

Qualsiasi cittadino, siano essi professionisti della salute o laici, hanno il dovere di aiutare un bambino e la sua famiglia se sospettano che un bambino venga danneggiato, cioè devono segnalare i loro sospetti. Alcuni professionisti sanitari o dei servizi sociali non hanno scelta; se lo sospettano, devono segnalarlo.

Segni di abuso nel bambino

[Bambino triste che guarda fuori dalla finestra]

  • Arriva a scuola presto, resta in ritardo dopo la scuola – in fondo, non sembra desideroso di tornare a casa
  • Il bambino sembra essere in uno stato permanente di allarme spaventoso, come se si aspettasse che si verifichi qualche evento spiacevole imminente
  • Il bambino sembra essere ritirato, passivo e eccessivamente arrendevole
  • Il bambino non sembra avere supervisione da adulto
  • Il bambino ha problemi di concentrazione (apprendimento), che non sembrano essere dovuti a specifiche cause psicologiche o fisiche
  • Il comportamento generale del bambino cambia
  • I problemi fisici o medici del bambino che sono stati portati all’attenzione dei genitori non sono stati affrontati
  • Il rendimento scolastico del bambino cambia.

Segni di abuso nel genitore o caregiver

  • Nega il bambino ha qualche problema
  • Se viene riconosciuto un problema con il bambino, incolpano il bambino
  • Cerca il bambino per i suoi bisogni emotivi, cura, attenzione e soddisfazione
  • Indica all’insegnante o al caregiver di essere più severo e severo con il bambino in caso di problemi
  • Sembrano indifferenti per il bambino
  • Osserva il bambino semplicemente come un peso, un essere senza valore e persino cattivo.

La relazione genitore / caregiver-figlio

  • Il genitore e il bambino si toccano raramente
  • Raramente si guardano l’un l’altro
  • Dicono che non si amano
  • Vedono la loro relazione come completamente negativa.

Segni e sintomi di abuso fisico

I seguenti segni possono indicare la possibilità che il bambino venga abusato (ma non necessariamente):

  • Il bambino ha occhi neri inspiegabili, ossa rotte, lividi, morsi o ustioni
  • Dopo essere stati assenti da scuola, sono visibili i lividi sbiaditi o altri segni
  • Il bambino protesta o piange quando la scuola è finita e devono andare a casa
  • Il bambino sembra avere paura dei loro genitori
  • Il bambino ha generalmente paura degli adulti e si allontana da loro
  • Il bambino dice di essere stato ferito da un genitore o da un caregiver.

Il genitore che abusa fisicamente può:

  • Non offrire alcuna spiegazione per i segni, i lividi o le ferite del bambino
  • Dice che il bambino è cattivo o fa qualche altra osservazione estremamente negativa
  • Quando con il bambino, il genitore è troppo severo e severo
  • Era abusato quando lui / lei era un bambino.

Segni e sintomi di negligenza infantile

[Bambino triste che oscura la sua faccia]

  • L’assistenza medica di cui il bambino ha bisogno non viene fornita
  • Il bambino abusa di droghe e / o alcol
  • Il bambino sembra non aver ricevuto cure odontoiatriche
  • Il bambino chiede cibo
  • Il bambino chiede soldi
  • Il bambino è costantemente vestito in modo non adatto per il periodo dell’anno
  • La bambina manca molto alla scuola
  • Il bambino ha bisogno di occhiali ma non li ha mai
  • Il bambino dice che nessuno li segue a casa.

L’adulto che è probabilmente colpevole di negligenza infantile può:

  • Sembra non preoccuparsi della felicità o del benessere generale del bambino
  • Può essere depresso o apatico
  • Hanno un comportamento bizzarro o irrazionale
  • Abuso di droghe o alcol.

Segni di abuso sessuale

Alcuni di questi segni possono indicare un abuso sessuale (non necessariamente):

  • L’abuso sessuale è segnalato dal bambino
  • Il bambino rimane incinta, specialmente se ha meno di 14 anni
  • Il bambino non può sedersi senza difficoltà
  • Il bambino non può camminare senza difficoltà
  • Il bambino mostra una conoscenza o un comportamento sessuale al di là degli anni, bizzarro o inusuale
  • Il bambino scappa via
  • Il bambino dice che ha degli incubi
  • Il bambino dice che stanno bagnando il letto
  • Il bambino si rifiuta inaspettatamente di cambiare per educazione fisica
  • Il bambino si rifiuta inaspettatamente di prendere parte alle attività fisiche
  • Le abitudini alimentari del bambino cambiano improvvisamente
  • Il bambino piccolo viene infettato da una malattia venerea.

Se il genitore o il caregiver adulto mostra il seguente comportamento, potrebbe essere considerato un abuso sessuale:

  • L’adulto diventa improvvisamente molto protettivo nei confronti del bambino, non consente loro di avere contatti con altri bambini, specialmente quelli del sesso opposto
  • L’adulto è molto riservato
  • L’adulto sembra essere deliberatamente isolato
  • L’adulto mostra la gelosia o un atteggiamento di controllo verso i membri della famiglia

Quali sono i segni di abuso emotivo?

Alcuni di questi segni possono indicare un abuso emotivo (non necessariamente):

  • Il comportamento del bambino mostra estremi di conformità, passività, aggressività o diventano eccessivamente impegnativi
  • Il bambino si comporta in un modo che imita gli adulti, come genitori di altri bambini, o diventa estremamente infantile, come sbattere la testa o dondolare avanti e indietro
  • Il bambino prova a terminare la propria vita
  • Il bambino dice di non avere attaccamento al genitore.

L’adulto potrebbe abusare del bambino se:

  • Il bambino viene per sempre sminuito, biasimato per le cose o rimproverato
  • Sembra poco preoccupato per i problemi del bambino e rifiuta le offerte di aiuto
  • Respinge completamente il bambino.

Sviluppi recenti sull’abuso da notizie MNT

L’abuso di minori “ha gravi conseguenze per lo sviluppo del cervello”

Un nuovo studio recentemente pubblicato sull’American Journal of Psychiatry ha trovato un’associazione tra l’abuso di minori e la riduzione della materia grigia nel cervello che è responsabile dell’elaborazione delle informazioni.

Quali sono le conseguenze sulla salute degli adulti del bullismo infantile?

Considerato ancora un rito di passaggio da parte di alcuni, la ricerca sta ora cercando di capire perché le vittime del bullismo infantile sono a rischio di esiti peggiori in età adulta, non solo per la salute psicologica, ma anche per la salute fisica, il funzionamento cognitivo e la qualità della vita.

Like this post? Please share to your friends: