Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Rimedi naturali per atrofia vaginale

L’atrofia vaginale è l’infiammazione, secchezza e assottigliamento delle pareti vaginali. La condizione è anche nota come vaginite atrofica.

Esistono molte forme di trattamento per l’atrofia vaginale. Questo articolo esamina alcuni rimedi naturali, cambiamenti dello stile di vita e trattamenti medici che possono aiutare.

Rimedi naturali

Olio di cocco

Ci sono diversi cambiamenti nello stile di vita che potrebbero aiutare le persone ad alleviare i sintomi dell’atrofia vaginale.

  • Smettere di fumare: il fumo diminuisce i livelli di estrogeni e aumenta il rischio di sviluppare atrofia vaginale, così come altre condizioni come l’osteoporosi.
  • Mantenersi sessualmente attivi: l’attività sessuale aumenta il flusso di sangue verso i genitali, che a sua volta aiuta a mantenerli sani. È importante che una donna si conceda abbastanza tempo per essere eccitata sessualmente.
  • Evitare prodotti profumati come polveri, saponi e deodoranti. È importante notare anche che alcuni lubrificanti e spermicidi possono irritare la vagina e causare secchezza.
  • Ottenere regolare esercizio fisico e attività fisica aiuta l’equilibrio ormonale.
  • Stai ben idratato.

Dieta e atrofia vaginale

Un certo numero di consigli dietetici e integratori sono stati suggeriti come trattamenti alternativi per l’atrofia vaginale. Al momento, ci sono poche prove dalla ricerca scientifica per supportare queste affermazioni.

Le persone con atrofia vaginale dovrebbero discutere eventuali supplementi a base di erbe o cambiamenti dietetici con il proprio medico prima di apportare modifiche allo stile di vita.

Lubrificanti naturali

Un certo numero di lubrificanti naturali può aiutare ad alleviare i sintomi dell’atrofia vaginale. Questi includono:

  • Jojoba
  • Olio di cocco
  • Aloe Vera
  • Le supposte di vitamina E stimolano la normale mucosa vaginale e aiutano a prevenire le infezioni

Trattamenti complementari

I probiotici sono batteri considerati sani per il corpo umano. La ricerca suggerisce che i probiotici possono aiutare ad alleviare i sintomi dell’atrofia vaginale.

Alcune donne con atrofia vaginale possono anche sviluppare problemi urinari e anche i probiotici sono ritenuti utili per alleviare questi sintomi.

Le cause

La pillola in cima a un diario

L’atrofia vaginale può verificarsi a qualsiasi età, anche se più comunemente colpisce le donne durante e dopo la menopausa, quando le ovaie iniziano a produrre meno estrogeni.

L’estrogeno è un ormone femminile che è responsabile dello sviluppo sessuale di una donna e aiuta a controllare il suo ciclo mestruale. Aiuta a sostenere la salute delle ossa e può influenzare la pelle e altri tessuti del corpo. Gli estrogeni possono anche influenzare il cervello e l’impatto sull’umore di una persona.

Le donne in pre-menopausa con condizioni mediche che influenzano i livelli di estrogeni nel corpo possono anche sviluppare atrofia vaginale.

La principale causa di atrofia vaginale è la riduzione dei livelli di estrogeni. I livelli di estrogeni possono essere ridotti da:

  • Alcuni tipi di contraccettivi, inclusa l’iniezione contraccettiva e la pillola combinata
  • Una mancanza di eccitazione prima del rapporto che porta alla non produzione del lubrificante naturale di una donna
  • Allattamento al seno o parto
  • Trattamenti per il cancro ormonale, chemioterapia e radioterapia nell’area pelvica
  • Diabete o sindrome di Sjögren, in cui le ghiandole del corpo che producono fluido vengono attaccate dal sistema immunitario

Trattamento

Oltre ai rimedi naturali e ai cambiamenti dello stile di vita, ci sono diversi farmaci per il trattamento dell’atrofia vaginale. Molti dei seguenti sono disponibili al banco:

  • I lubrificanti a base di acqua e glicerina aiutano a ridurre il disagio durante il sesso.
  • Idratanti vaginali possono essere applicati ogni 2 o 3 giorni. Il loro effetto dura più a lungo di un lubrificante.
  • La crema topica estrogenica applicata direttamente all’interno della vagina allevia i sintomi più rapidamente che se assunto per via orale. Riduce anche l’esposizione del sangue agli estrogeni.
  • Estrogeno orale
  • Un anello di estrogeni inserito nella vagina rilascia estrogeni.
  • La terapia sistemica con estrogeni è disponibile come cerotto cutaneo, impianto sotto la pelle, compresse o gel applicato direttamente sulla pelle.

La terapia estrogenica sistemica ha alcuni potenziali effetti collaterali.

Questi includono:

  • Tenerezza del seno
  • Mal di testa
  • Nausea
  • Indigestione
  • Mal di stomaco
  • Sanguinamento vaginale

Ci può essere anche un aumento del rischio di sviluppare coaguli di sangue e cancro al seno con questo tipo di trattamento. Tuttavia, i benefici superano di solito i rischi.

Quale effetto ha una storia di cancro al seno sulle opzioni di trattamento?

Una donna con una storia di cancro al seno dovrebbe consultare il proprio medico per quanto riguarda qualsiasi potenziale trattamento.

L’estrogeno può essere dannoso per le donne con una storia di cancro al seno. Se il cancro è sensibile agli ormoni, gli estrogeni possono aumentare il rischio di ritorno. Per questo motivo, la terapia estrogenica sistemica non è generalmente raccomandata.

I trattamenti che possono essere utilizzati da donne che hanno o hanno avuto un cancro al seno includono:

  • Trattamenti non ormonali, come idratanti e lubrificanti
  • Si possono usare estrogeni vaginali a basse dosi se i trattamenti non ormonali non sono riusciti ad alleviare i sintomi dell’atrofia vaginale

Sintomi

I sintomi dell’atrofia vaginale possono variare e una donna non li sperimenterà necessariamente tutti allo stesso tempo. Loro includono:

Donna e uomo che sembrano infelici in camera da letto

  • Secchezza vaginale o prurito
  • Scarico vaginale
  • Perdita di libido
  • Disagio durante il rapporto sessuale
  • Diminuzione della lubrificazione durante il rapporto sessuale
  • Sanguinamento dopo il rapporto sessuale
  • Infezioni del tratto urinario frequenti
  • Aspetto pallido e sottile della vagina
  • Stringere o accorciare la vagina
  • Hai bisogno di urinare più spesso

Quando vedere un dottore

Molte donne sono imbarazzate per atrofia vaginale. Tuttavia, è una condizione molto comune che può essere trattata in vari modi con buoni risultati.

Il consiglio medico dovrebbe essere cercato se:

  • I sintomi sono gravi e interferiscono con la vita di tutti i giorni
  • Il dolore è vissuto durante il rapporto sessuale, che non è alleviato dai lubrificanti vaginali
  • È presente sanguinamento, bruciore o scarico
  • Sono presenti altri sintomi, come sudorazioni notturne e vampate di calore
Like this post? Please share to your friends: