Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Rischio di cancro per gli utenti di tabacco senza fumo

Gli adulti negli Stati Uniti che usano solo prodotti del tabacco senza fumo hanno livelli più elevati di biomarcatori di esposizione alla nicotina e NKK – una sostanza tossica cancerogena – rispetto a quelli che usano solo sigarette, secondo una ricerca pubblicata nel.

[Tabacco]

L’uso di prodotti del tabacco senza combustione sta attirando una crescente attenzione da parte della comunità della salute pubblica. Sebbene l’uso del tabacco senza fumo sia meno comune delle sigarette, è prevalente in alcuni gruppi di popolazione, in particolare uomini e giovani.

Il National Adult Tobacco Survey stima che il 7,1% degli uomini americani abbia utilizzato tabacco da masticare, tabacco da fiuto, daino, snus o prodotti solubili nel 2012-13.

Tra gli studenti delle scuole superiori statunitensi, il National Youth Tobacco Survey (NYTS) ha rilevato che il 9,6% dei maschi utilizza tabacco da masticare, tabacco da fiuto o tuffo e il 2,7% utilizza lo snus – un prodotto del tabacco che viene messo in bocca – nel 2013.

Dal 2000, la prevalenza del fumo di sigaretta è diminuita, ma il consumo di tabacco senza fumo tra i giovani statunitensi è rimasto relativamente costante.

Questo è motivo di preoccupazione perché è stato riscontrato che ha diversi effetti avversi sulla salute ed è stato identificato come causa di cancro.

Prodotti senza fumo noti per contenere agenti cancerogeni

Precedenti studi di piccole dimensioni hanno riscontrato elevati livelli di componenti tossici, tra cui agenti cancerogeni, negli utilizzatori di tabacco senza fumo, ma è stata necessaria una maggiore analisi dei dati rappresentativi a livello nazionale.

L’autore principale Brian Rostron, PhD, un epidemiologo del Centro per i prodotti del tabacco presso la Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti, e colleghi hanno esaminato i dati di 23.684 partecipanti adulti al National Health and Nutrition and Examination Survey (NHANES) – un grande studio rappresentativo a livello nazionale dei comportamenti e degli esiti sanitari negli Stati Uniti dal 1999-2012.

Hanno registrato l’uso di sigarette e di tabacco senza fumo riferiti dai partecipanti e hanno suddiviso le categorie in quattro gruppi: 16.313 utenti non fumatori, 488 consumatori esclusivi di tabacco senza fumo, 6.791 fumatori esclusivi e 92 consumatori di tabacco e senza fumo.

Hanno analizzato i biomarker di esposizione a sette costituenti del tabacco, tra cui la nicotina e la nitrosamina specifica per il tabacco.

Elevati livelli di cotinina e esposizione NKK nell’uso senza fumo del prodotto

Il livello di cotinina, il biomarcatore dell’esposizione alla nicotina, era più alto negli utilizzatori di tabacco senza fumo esclusivi rispetto ai fumatori di sigarette esclusivi. Il biomarcatore dell’esposizione NNK era anche più alto negli utilizzatori di tabacco senza fumo esclusivi rispetto ai fumatori di sigarette esclusivi.

L’analisi conferma che i livelli di biomarker di esposizione alla nicotina e al costituente del tabacco che causa il cancro sono più elevati tra gli utenti esclusivi di tabacco non fumatori rispetto ai fumatori di sigarette esclusive. Ciò continua a mettere a rischio gli utenti di tabacco senza fumo per gli effetti avversi sulla salute, incluso il cancro.

Rostron afferma che i risultati confermano la necessità di continuare a studiare i componenti tossici del tabacco senza fumo e i loro effetti sulla salute sugli individui che li usano.

La FDA e Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) stanno continuando ad analizzare e monitorare i livelli di biomarker tra i consumatori di tabacco.

Inoltre, la FDA e il National Institutes of Health (NIH) stanno collaborando allo studio sulla valutazione della popolazione di tabacco e salute (PATH) – un ampio studio longitudinale che prevede la raccolta di campioni biologici come sangue e urina.

I limiti dello studio attuale includono la natura dei dati raccolti in NHANES. Trattandosi di un’indagine generale sulla salute, non vi sono informazioni dettagliate sul tipo di prodotto del tabacco non da fumo utilizzato, sulla quantità di prodotto del tabacco senza combustione utilizzato e sulla durata o sull’uso precedente di prodotti del tabacco non da fumo.

Tuttavia, Rostron nota che i dati dello studio PATH consentiranno analisi più specifiche sull’uso e sui danni del tabacco.

Gli autori concludono:

“I nostri risultati hanno mostrato che i consumatori di tabacco senza fumo hanno alti livelli di componenti nocivi e additivi noti e che in alcuni casi questi livelli sono più alti di quelli osservati tra i fumatori di sigarette.

Questo risultato è causa di notevole preoccupazione per la salute pubblica e individuale. Questi risultati dimostrano quindi la necessità di continuare a studiare i costituenti tossici del tabacco senza fumo, nonché i loro effetti sulla salute sugli individui che li usano. “

recentemente ha riferito che il tabacco aromatizzato potrebbe causare l’assunzione di fumo da parte di alcuni giovani.

Like this post? Please share to your friends: