Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Rotavirus: cause e trattamento

Il rotavirus è un virus altamente contagioso che provoca infiammazione, o gastroenterite, dello stomaco e dell’intestino. Può causare grave disidratazione e questo può essere fatale.

Il virus può colpire gli adulti, ma i casi più gravi sono tra i bambini non vaccinati di età compresa tra 3 e 35 mesi. Prima di 3 mesi, i bambini di solito hanno l’immunità dalla loro madre.

Negli Stati Uniti (USA), il rotavirus era più comune durante i mesi invernali e primaverili, ma dall’introduzione di un vaccino, questo è meno coerente.

Sintomi

[Il rotavirus colpisce lo stomaco e l'intestino.]

I sintomi richiedono circa 2 giorni per comparire dopo l’infezione.

Loro includono:

  • febbre
  • vomito
  • diarrea acquosa
  • dolore addominale

La diarrea acquosa profusa può verificarsi più volte in un giorno. Il vomito e la diarrea possono durare dai 3 agli 8 giorni.

Questo può portare alla disidratazione, che può essere pericolosa.

Segni e sintomi di disidratazione includono:

  • minzione diminuita
  • letargo
  • pelle secca o eccessivamente fredda
  • assenza di lacrime quando piange
  • bocca secca o appiccicosa
  • gola secca
  • occhi infossati
  • fontanella sommersa, il punto debole sulla testa di un bambino
  • sete estrema
  • sensazione di vertigini in piedi

Un bambino può essere insolitamente assonnato o pignolo.

Dopo un’infezione, è possibile ripetere un’infezione. Tuttavia, mentre l’immunità si sviluppa con ciascuna infezione, i casi successivi sono meno gravi. Possono esserci anche diversi ceppi del virus.

La maggior parte degli adulti sviluppa l’immunità durante l’infanzia, quindi sono meno suscettibili al rotavirus.

Tuttavia, gli adulti possono prenderlo, soprattutto se hanno un sistema immunitario compromesso, se viaggiano in un posto dove il virus è comune o se sono esposti a un’epidemia. Un adulto può anche prendere il virus da un bambino.

La disidratazione che può derivare dal rotavirus può essere più grave dell’infezione stessa. È la causa più comune di morte nei casi di rotavirus.

Nel 2013, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) stimò che 215.000 bambini in tutto il mondo morirono a causa dell’infezione da rotavirus, soprattutto nei paesi in via di sviluppo.

Cause e fattori di rischio

Esistono diversi tipi di rotavirus, ma cinque ceppi principali sono responsabili di oltre il 90% delle infezioni da rotavirus negli esseri umani.

Il rotavirus viene principalmente trasmesso per via oro-fecale.

Le feci di una persona infetta possono contenere più di 10 trilioni di particelle infettanti per grammo. Sono necessarie solo tra 10 e 100 particelle per trasmettere l’infezione ad un’altra persona.

Una persona può trasmettere il virus non praticando una buona igiene delle mani. Non lavare le mani prima di mangiare o dopo aver usato il bagno può diffondere il virus.

Toccando una superficie che è stata contaminata con rotavirus e quindi toccando l’area della bocca può causare infezioni.

Le infezioni si verificano frequentemente in luoghi dove c’è un’alta concentrazione di bambini piccoli, come asili nido e scuole materne.

Il virus può vivere per diverse ore sulle mani e più a lungo su superfici dure.

Diagnosi

[L'uomo rotavirus si avvicina al gabinetto]

Un test delle feci può rilevare il rotavirus.

In un laboratorio, il test immunoenzimatico può rilevare il virus.

Sono disponibili kit di test autorizzati che sono sensibili, specifici e rilevano tutti i sierotipi di rotavirus.

I sintomi normalmente scompaiono senza trattamento.

Un medico dovrebbe essere consultato se:

  • i sintomi non migliorano dopo una settimana
  • l’individuo ha viaggiato di recente all’estero
  • c’è sangue o muco nelle feci

La persona dovrebbe anche visitare un medico se ha già un sistema immunitario indebolito, a causa di una condizione di salute, come la leucemia acuta, o come un effetto collaterale del trattamento medico, come la chemioterapia.

Trattamento

Non esiste una cura specifica per il rotavirus, ma di solito si risolve entro 7 giorni. Tuttavia, il trattamento per la disidratazione è essenziale.

I fluidi adatti sono acqua o una soluzione di reidratazione orale (ORS). Succhi di frutta e bevande gassate non sono raccomandati. Questi possono peggiorare i loro sintomi di diarrea.

L’ORS viene solitamente in bustine che sono disponibili senza ricetta come preparazione da banco da un farmacista. Aiutano a sostituire il sale, il glucosio e altri minerali importanti che vengono persi attraverso la disidratazione.

Se una persona vomita dopo aver bevuto una soluzione ORS, deve attendere da 5 a 10 minuti prima di assumerne di più.

L’ORS deve essere ingerito lentamente, possibilmente un cucchiaio ogni pochi minuti, e ogni volta che la persona passa un grande volume di feci acquose.

L’esatta quantità di ORS dipende dalle dimensioni e dal peso dell’individuo. È importante seguire le istruzioni sulla confezione o quelle del medico o del farmacista.

Se non vi è alcun segno o aumentato il rischio di disidratazione, la persona può consumare ciò che normalmente farebbe. Nel caso dei neonati, questo include latte materno, altri alimenti per il latte e solidi.

In caso di grave disidratazione, può essere necessario il ricovero in ospedale, per fornire liquidi per via endovenosa.

Prevenzione

Per quanto possibile, una persona con infezione da rotavirus deve stare alla larga da altre persone fino a 48 ore dopo l’ultimo episodio di diarrea e vomito.

I bambini dovrebbero imparare fin da piccoli a lavarsi accuratamente le mani dopo aver usato il bagno e prima di mangiare.

Il water deve essere pulito accuratamente con disinfettante dopo ogni episodio di diarrea e vomito.

I badanti dovrebbero lavarsi le mani regolarmente, in particolare dopo aver cambiato un pannolino o aver pulito i bagni. Gli asciugamani, le flanelle, le posate e gli utensili da cucina della persona non devono essere condivisi con altri membri della famiglia.

Come per gli adulti, i bambini non dovrebbero tornare all’asilo o alla scuola fino a 48 ore dall’ultimo episodio di diarrea e vomito.

La persona non deve entrare in una piscina per le prime 2 settimane dopo l’ultimo episodio di diarrea.Anche se non ci sono sintomi, la ricerca ha scoperto che il rotavirus può diffondersi ad altri bambini attraverso l’acqua della piscina.

Vaccinazione

La vaccinazione può aiutare a proteggere i bambini dal virus. Non è efficace al 100%, ma previene gravi infezioni in 9 bambini su 10 e previene l’infezione in 7 bambini su 10.

[Vaccino del rotavirus]

I vaccini sono:

  • RotaTeq (RV5), somministrato in 3 dosi a partire da 2 mesi, 4 mesi e 6 mesi
  • Rotarix (RV1), somministrato in 2 dosi all’età di 2 mesi e 4 mesi

Il vaccino contro il rotavirus è stato introdotto negli Stati Uniti nel 2006. Prima di allora, il rotavirus era la principale causa di grave diarrea tra neonati e bambini piccoli. e molti bambini ne sono stati colpiti prima del loro quinto compleanno.

Ciò ha comportato tra 55.000 e 70.000 ricoveri ospedalieri e da 20 a 60 morti ogni anno. Si pensa che il vaccino prevenga da 40.000 a 50.000 ricoveri ogni anno.

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) stimano che:

“Per circa il primo anno di vita di un bambino, il vaccino contro il rotavirus ha fornito l’85-98% di protezione contro gravi malattie da rotavirus e ospedalizzazione da malattie da rotavirus e il 74-87% di protezione contro le malattie da rotavirus di qualsiasi gravità”.

Come tutte le vaccinazioni, esiste una possibilità di reazione allergica in alcuni bambini e alcuni effetti avversi. Nel complesso, tuttavia, la vaccinazione è considerata “molto sicura”.

Like this post? Please share to your friends: