Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Sepsi: cosa devi sapere

La sepsi è il risultato di una massiccia risposta immunitaria all’infezione batterica che entra nel sangue. Porta spesso a insufficienza d’organo o lesioni.

La sepsi è un’emergenza medica che diventa fatale o cambia la vita per molti degli individui che sviluppano questo “avvelenamento del sangue”.

Stime per il numero di persone ospedalizzate negli Stati Uniti per sepsi ogni anno top 1 milione e sepsi è nella top 10 delle malattie che portano alla mortalità in America.

Fatti veloci sulla sepsi

Ecco alcuni punti chiave sulla sepsi. Maggiori dettagli e informazioni di supporto sono nell’articolo principale.

  • La sepsi è un’emergenza medica
  • I sintomi della sepsi possono essere difficili da individuare e possono essere scambiati per altre gravi malattie
  • Ottenere cure mediche urgenti è la chiave per la possibilità di sopravvivere alla sepsi

Cos’è la sepsi?

[Segno di pronto soccorso all'ospedale]

La sepsi è una condizione specifica in sé, ma è comunemente causata da un’infezione batterica nel sangue, che si chiama setticemia. Questo spiega perché i termini sepsi e setticemia sono spesso usati insieme.

La setticemia porta alla sepsi:

  • I veleni vengono rilasciati dai batteri coinvolti nella setticemia
  • Il sistema immunitario monta una risposta infiammatoria massiccia a questi veleni – questo è indicato come sepsi

L’attuale definizione di sepsi si basa su sviluppi relativamente recenti nella comprensione scientifica della condizione. Anche il processo patologico non è stato completamente compreso, e il trattamento si sta dimostrando molto difficile.

La sepsi è definita come “disfunzione d’organo pericolosa per la vita causata da una risposta dell’ospite disregolata alle infezioni”. In termini laici, la sepsi è una condizione pericolosa per la vita che si verifica quando la risposta del corpo a un’infezione causa danni ai suoi tessuti e agli organi.

Fattori di rischio

La sepsi è possibile in chiunque abbia un’infezione che sviluppa una complicazione, ma le persone più a rischio di sepsi sono molto giovani e anziani e chiunque abbia questi fattori di rischio:

  • Un sistema immunitario indebolito
  • Malattie croniche, inclusi diabete, malattie renali o epatiche, AIDS e cancro
  • Una ferita grave, comprese gravi ustioni

La vulnerabilità alla sepsi sta diventando sempre più diffusa. Questo è pensato per una serie di motivi:

  • Più opportunità per le infezioni diventano complicate – più persone stanno avendo procedure invasive e trapianti di organi, e più stanno prendendo droghe e chemioterapie immunosoppressive
  • Aumento della resistenza agli antibiotici – i microbi stanno diventando immuni ai farmaci che altrimenti controllerebbero le infezioni

Sintomi

Il passo più importante per i pazienti o le persone intorno a loro che sospettano la sepsi è che essi:

  • Non tentare di fare una diagnosi a casa
  • Invece, ottenere assistenza medica il più presto possibile – i sintomi della sepsi da una brutta infezione sono gravi
  • I sintomi possono segnalare altre condizioni che avrebbero bisogno anche di aiuto medico

I segni e i sintomi della sepsi a seguito di una brutta infezione sono spesso sottili e possono essere confusi con quelli di altre gravi condizioni. Tuttavia, la sepsi in genere comporta le seguenti caratteristiche principali in qualcuno che ha avuto un’infezione recente e i sintomi possono manifestarsi rapidamente.

Ottieni assistenza medica urgente – vai al pronto soccorso ogni volta che si sospetta una sepsi. Spesso produce:

  • Febbre (alta temperatura, piressia) e ci possono essere brividi e brividi
  • Frequenza cardiaca / polso veloci (tachicardia)
  • Rapida velocità di respirazione (tachipnea)
  • Livelli insoliti di sudorazione (diaforesi)

È particolarmente importante chiedere assistenza medica urgente se la sepsi ha raggiunto una fase avanzata – grave sepsi o shock settico.

Chiama un’ambulanza ogni volta che si sospetta una sepsi e c’è:

[L'ambulanza si muove rapidamente]

  • Vertigini o sensazione di svenimento
  • Confusione o calo di attenzione o qualsiasi altro cambiamento insolito nello stato mentale, incluso un sentimento di sventura o una vera paura della morte
  • Biascicamento
  • Diarrea, nausea o vomito
  • Forte dolore muscolare e estremo disagio generale
  • Difficoltà a respirare – mancanza di respiro
  • Bassa produzione di urina (non è necessario urinare per un giorno intero, ad esempio)
  • Pelle fredda, umida, pallida, scolorita o screziata
  • Pelle che è fredda e pallida alle estremità, segnalando un insufficiente apporto di sangue (scarsa perfusione)
  • Perdita di conoscenza

Chiedete aiuto medico a chiunque se la pelle si sente insolitamente calda o fredda; o può accadere con la sepsi. Gli anziani e i giovanissimi sono particolarmente vulnerabili alla sepsi dopo un’infezione e anche più vulnerabili al peggioramento di qualsiasi condizione di sepsi.

Quando si chiama aiuto medico, si reca al pronto soccorso o si parla con medici e infermieri, è importante menzionare qualsiasi infezione recente, procedura chirurgica o se il paziente ha un sistema immunitario compromesso.

Tale storia medica è più probabile che significhi che c’è stata un’infezione, questo avverte i medici della possibilità di sepsi se vedono le caratteristiche tipiche.

neonati

La sepsi può verificarsi nei neonati neonatali o nei neonati. Il bambino apparirà svogliato e indifferente.

Il rischio è più alto nei bambini:

    • chi nasce pretermine
    • con un basso tasso di natalità
    • con un punteggio APGAR basso
    • se la madre ha subito una rottura prematura della membrana
    • infezione nella madre o presenza di streptococco di gruppo B nel retto o nella vagina

    È più probabile che si verifichi nei maschi.

    La sepsi ad insorgenza precoce compare prima dei 3 giorni e la sepsi ad esordio tardivo si manifesta quando i sintomi compaiono dopo 3 giorni di vita.

    La causa della sepsi nei neonati può essere virale, batterica o fungina. Le cause virali includono enterovirus, virus herpex simplex o adenovirus. Le cause batteriche più comuni sono e lo streptococco di gruppo B (GBS), che può essere trasmesso al bambino durante il parto.

    I fattori di rischio che influenzano le possibilità di sepsi a insorgenza tardiva nei neonati includono trattamenti medici come antibiotici, l’uso di catetere o un sondino, o il tempo trascorso in ospedale.

    Le complicanze includono encefalite e meningite. Il trattamento è disponibile, ma la sepsi può essere fatale nei neonati, in particolare quelli nati pretermine.

    Gli anziani

    Le persone anziane hanno un rischio maggiore di sepsi a causa di:

    • altre condizioni esistenti, come il cancro, il diabete e altri
    • tempo trascorso in ospedale, specialmente nell’unità di terapia intensiva (ICU)
    • immunità ridotta
    • limitazioni funzionali, dovute, ad esempio, alla perdita muscolare e ai cambiamenti neurologici
    • gli effetti dell’invecchiamento

    Nelle persone anziane, i primi segni di sepsi possono essere più difficili da individuare rispetto ai giovani, ma con il progredire dei sintomi, le condizioni della persona possono deteriorarsi rapidamente. La sepsi ha maggiori probabilità di derivare da un problema del tratto respiratorio o da un’infezione genitourinaria.

    Il trattamento è disponibile, ma una grave sepsi è fatale nel 50-60% dei casi tra gli anziani. Il trattamento di Earlly è più probabile che sia efficace.

    Diagnosi

    Il primo passo che i medici intraprendono per diagnosticare la sepsi è osservare i sintomi.

    Quando i medici osservano i segni e i sintomi tipici della sepsi, prenderanno in considerazione anche l’anamnesi del paziente e saranno avvisati della possibile sepsi se c’è stata un’infezione recente, una procedura chirurgica o di catetere o se il paziente è particolarmente vulnerabile alle infezioni – perché di immunità compromessa, per esempio.

    L’esame fisico del paziente per segni di sepsi aiuterà a confermare la diagnosi.

    Gli esami del sangue possono essere eseguiti, compreso il test per l’agente infettivo dietro l’infezione, che può anche essere testato da altri fluidi corporei come l’espettorato. Inoltre, è possibile eseguire test di imaging per localizzare un’infezione. La tenerezza o il dolore in certe aree fisicamente esaminate da un medico possono segnalare il tipo di infezione che ha portato alla sepsi.

    Trattamento

    Il trattamento principale per la sepsi è antibiotici poiché la maggior parte dei casi è causata da un’infezione batterica.

    I medici potrebbero dover fare una “ipotesi migliore” sul tipo di infezione e, quindi, sul tipo di antibiotici necessari, poiché la velocità nel trattare l’infezione è della massima importanza; attendere i test dei campioni di laboratorio potrebbe ostacolare un intervento potenzialmente salvavita.

    Gli antibiotici da soli possono essere sufficienti in una fase precoce della condizione, ma il trattamento deve essere somministrato tempestivamente. Per le condizioni successive, potrebbe essere necessario un trattamento ospedaliero in un’unità di terapia intensiva; questo può includere:

    • fluidi per via endovenosa
    • vasopressori
    • linee centrali
    • altri mezzi di supporto di organi, se necessario

    Prevenzione

    Il CDC ha emesso tre approcci generali per ridurre il rischio di un’infezione che porta alla sepsi. Le misure sono particolarmente importanti per i giovanissimi, gli anziani e gli altri che sono vulnerabili alle complicanze dell’infezione. Il CDC dice:

    • Se consigliato dal proprio medico, farsi vaccinare contro potenziali infezioni, tra cui l’influenza e la polmonite
    • Conservare eventuali graffi e ferite puliti per prevenire l’infezione e seguire le buone pratiche igieniche come il lavaggio delle mani
    • Se c’è un’infezione, stai attento ai possibili sintomi di sepsi – febbre, brividi, battito cardiaco accelerato e respiro rapido, eruzione cutanea, o confusione e disorientamento – e ricevi immediatamente l’attenzione medica non appena appaiono
    Like this post? Please share to your friends: