Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Sindrome coronarica acuta: cosa devi sapere

La sindrome coronarica acuta descrive una serie di condizioni associate a un improvviso, ridotto flusso di sangue al cuore.

Il blocco può essere improvviso e si verifica in un istante, oppure può andare e venire per un periodo di tempo.

La condizione si verifica a causa dell’accumulo di depositi di grasso nelle e sulle pareti delle arterie coronarie. Queste arterie sono responsabili della somministrazione di ossigeno e sostanze nutritive ai muscoli del cuore.

I muscoli del cuore hanno bisogno di una fornitura costante e costante di sangue ricco di ossigeno per funzionare. Un coagulo di sangue è la causa più comune di un’arteria coronaria bloccata.

tipi

Man holding petto

La sindrome coronarica acuta viene utilizzata per descrivere tre tipi di malattia coronarica:

  • Angina instabile
  • Infarto miocardico o infarto miocardico con innalzamento del tratto ST (NSTEMI)
  • Infarto miocardico con innalzamento del tratto ST o infarto (STEMI)

Se la fornitura di ossigeno alle cellule diventa troppo bassa, le cellule dei muscoli cardiaci possono morire.

La mancanza di afflusso di sangue a qualsiasi tessuto è chiamata ischemia. La morte delle cellule provoca danni al tessuto muscolare e questo è un attacco di cuore o infarto del miocardio.

In alcuni casi, le cellule non muoiono, ma i danni a causa di un inadeguato apporto di ossigeno si traducono in muscoli cardiaci che non funzionano correttamente o in modo efficiente. Il problema potrebbe essere temporaneo o permanente. Angina instabile è il termine usato per descrivere la condizione in cui la sindrome coronarica acuta non porta alla morte cellulare.

La posizione del blocco, la durata del blocco del flusso sanguigno e la quantità di danni che si verificano determina il tipo di sindrome coronarica acuta. I medici classificano le sindromi coronariche basandosi su:

  • La presenza di alcune sostanze nel sangue rilasciato dal cuore danneggiato
  • Sintomi
  • Risultati dell’elettrocardiografia (ECG)

Una corretta classificazione è particolarmente importante quando si tratta di scegliere il trattamento giusto.

Sintomi

Grande uomo che fuma

I segni e i sintomi della sindrome coronarica acuta generalmente iniziano rapidamente, a volte senza preavviso, e possono avvisare una persona che qualcosa non va. I sintomi comuni includono:

  • Dolore al petto o disagio
  • Dolore o disagio in una o entrambe le braccia, la schiena, la mascella, il collo o lo stomaco
  • Mancanza di respiro
  • Vertigini o sensazione di stordimento
  • Indigestione
  • Nausea o vomito
  • Sudorazione

Questi sintomi sono molto gravi e una persona dovrebbe cercare immediatamente un trattamento di emergenza. Il dolore al petto causato da sindromi coronariche acute può manifestarsi improvvisamente senza preavviso, che si verifica durante un attacco di cuore.

In altri casi, il dolore può essere imprevedibile e peggiorare notevolmente anche dopo il riposo, che è un sintomo di angina instabile. Il dolore o il disagio toracico è in genere il sintomo più comune della sindrome coronarica acuta, ma i segni e i sintomi variano a seconda dell’età, del sesso e della presenza di altre condizioni mediche.

Fattori di rischio

Ci sono alcuni fattori di rischio associati alla sindrome coronarica acuta di cui le persone dovrebbero essere consapevoli. I fattori di rischio includono:

  • Età avanzata: uomini di 45 anni o più, donne di età pari o superiore a 55 anni
  • Alta pressione sanguigna o colesterolo
  • fumo
  • Mancanza di attività fisica
  • Dieta malsana, obesità o sovrappeso
  • Diabete
  • Storia famigliare

Diagnosi

Per effettuare una diagnosi rapida e accurata, un medico eseguirà esami e informerà su eventuali sintomi e precedenti anamnesi. I test tipici includono:

  • Elettrocardiogramma (ECG): questo test misura l’attività elettrica nel cuore tramite elettrodi attaccati alla pelle. Impulsi anomali o irregolari possono indicare una scarsa funzionalità cardiaca dovuta alla mancanza di ossigeno nel cuore. Alcuni schemi di segnali elettrici possono anche aiutare a indicare la posizione di un blocco.
  • Esami del sangue: alcuni enzimi possono essere rilevabili nel sangue se la morte cellulare provoca danni al tessuto cardiaco. Un risultato positivo indica un attacco di cuore.
  • Scansione di perfusione cardiaca: questa scansione può mostrare se il cuore riceve abbastanza sangue e può controllare le aree di danno dopo un infarto.

Le informazioni da questi test, così come i segni e sintomi effettivi, sono usati per aiutare a diagnosticare la sindrome coronarica acuta e determinare se debba essere classificata come un attacco di cuore o angina instabile.

I medici possono utilizzare altri test per determinare se è necessario un ulteriore trattamento o se sono presenti problemi cardiaci aggiuntivi.

Alcuni medici possono ordinare a una persona di indossare un monitor Holter, che registra l’attività elettrica del cuore per 24 ore. Il monitor aiuta a rilevare se la persona ha ritmi cardiaci anormali o periodi di afflusso insufficiente di sangue che potrebbero non presentare alcun sintomo.

Test aggiuntivi possono essere ordinati per escludere altre cause e aiutare a trattare meglio la persona.

Trattamento

Ambulanza

Questa è un’emergenza medica. Il trattamento immediato è ordinato per la sindrome coronarica acuta. Gli obiettivi a breve termine includono l’alleviamento del dolore e il miglioramento del flusso sanguigno per aiutare a ripristinare la funzione cardiaca il più rapidamente possibile.

Gli obiettivi a lungo termine includono il miglioramento della funzione cardiaca complessiva, la gestione dei fattori di rischio e la riduzione del rischio di infarto. Il trattamento tipico include una combinazione di farmaci e procedure chirurgiche.

I farmaci includono:

  • Nitroglicerina
  • Farmaci antipiastrinici
  • Beta-bloccanti
  • Inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina (ACE)
  • Bloccanti dei recettori dell’angiotensina (ARB)
  • Le statine

Le persone che chiamano i servizi di emergenza possono essere istruite a prendere o ricevere un’aspirina nell’ambulanza. Se i farmaci non riescono ad alleviare i problemi e ripristinare la corretta funzione del sangue, possono essere necessari angioplastica e stent e un intervento chirurgico di bypass coronarico.

Cambiamenti nello stile di vita

In alcune persone, la sindrome coronarica acuta può essere prevenuta.Le cardiopatie possono portare direttamente alla sindrome coronarica acuta, ma coloro che non hanno malattie cardiache possono proteggersi praticando uno stile di vita sano:

  • Seguire una dieta sana per il cuore: seguire una dieta che include frutta, verdura, cereali integrali e proteine ​​magre.
  • Non fumare: chi fuma può provare medicine e consigli per aiutarli a smettere.
  • Essere attivi: impegnarsi in un regolare esercizio fisico per rimanere fisicamente in forma. Le persone dovrebbero mirare a un esercizio moderato almeno 2-3 ore a settimana.
  • Prestare attenzione ai numeri: le persone dovrebbero conoscere i loro livelli di pressione sanguigna e di colesterolo e capire cosa significano i numeri e la gamma ottimale.
  • Mantenere un peso sano.
  • Bere alcol con moderazione: bere più di una o due bevande alcoliche al giorno può aumentare la pressione sanguigna.

Le persone che hanno avuto problemi come un attacco di cuore in passato possono anche essere istruiti a prendere un’aspirina per bambini oltre alle loro medicine giornaliere. L’aspirina aiuta a prevenire la formazione di coaguli di piastrine e contribuisce a ridurre il rischio di un secondo infarto del 22% circa.

Con i cambiamenti dello stile di vita e il farmaco giusto, è possibile prevenire la sindrome coronarica acuta o trattarla e condurre una vita normale.

Like this post? Please share to your friends: