Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Sindrome da morte improvvisa del lattante: nuove linee guida sul sonno sicuro emesse

La sindrome della morte infantile improvvisa è la principale causa di morte per i bambini di età inferiore a 1 anno. In una nuova dichiarazione politica, l’American Academy of Pediatrics ha aggiornato le loro raccomandazioni per aiutare i genitori e gli operatori sanitari a proteggere i bambini da morte inattesa.

[Un neonato che dorme]

La sindrome della morte improvvisa del lattante (SIDS) – detta anche “morte della culla” – è definita come la morte inaspettata di un bambino apparentemente sano di 12 mesi o meno, più spesso durante il sonno.

Ogni anno, circa 3.500 bambini negli Stati Uniti muoiono per cause legate al sonno, tra cui soffocamento accidentale e strangolamento a letto.

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), mentre i tassi complessivi di SIDS sono diminuiti dall’inizio degli anni ’90, i tassi di soffocamento accidentale e strangolamento tra i bambini durante il sonno sono aumentati, raggiungendo 21,4 decessi ogni 100.000 nati vivi nel 2014.

Alla conferenza ed esposizione nazionale dell’Academy of Pediatrics (AAP) di questa settimana a San Francisco, in California, l’organizzazione presenta una nuova dichiarazione politica con linee guida aggiornate per rendere più sicuro l’ambiente del sonno di un bambino.

“Sappiamo che i genitori possono essere sopraffatti da un nuovo bambino in casa, e vogliamo fornire loro una guida chiara e semplice su come e dove mettere a dormire il loro bambino”, dice l’autrice di riferimento Rachel Moon, del Divisione di Pediatria Generale presso l’Università della Virginia e membro dell’AAP.

Evitare letti soffici, giocattoli e paraurti presepe nelle zone notte

In primo luogo, gli autori della dichiarazione raccomandano di posizionare un bambino sulla sua schiena su una solida superficie del sonno, come una culla o una culla, e la superficie dovrebbe avere un lenzuolo aderente.

I genitori e i badanti dovrebbero anche tenere a nudo la culla o la culla; i letti morbidi – come coperte e cuscini – dovrebbero essere evitati, così come i peluche e i paraurti della culla.

Gli autori osservano che i bambini sono a maggior rischio di SIDS fino all’età di 4 mesi, ma ci sono sempre più prove che il letto morbido può essere pericoloso per i bambini dopo questa età.

Anche l’esposizione dei bambini a fumo, alcol e droghe illecite dovrebbe essere evitata, come affermano gli autori, poiché ciò può aumentare il rischio di SIDS.

Altre raccomandazioni nella dichiarazione politica includono:

  • Offri un ciuccio al bambino all’ora del pisolino o prima di coricarsi
  • Evita l’uso di monitor domestici o dispositivi commerciali, come cunei o posizionatori, che pretendono di ridurre il rischio di SIDS
  • Assicurarsi che i bambini abbiano ricevuto tutte le vaccinazioni raccomandate
  • Per aiutare lo sviluppo, si raccomanda di controllare il tempo di pancia quando un bambino è sveglio.

Gli autori affermano anche che un bambino dorme nella stessa camera da letto dei genitori; secondo l’AAP, la condivisione delle stanze può ridurre il rischio di SIDS fino al 50%.

Tuttavia, fino a quando il bambino ha 12 mesi, un bambino non dovrebbe condividere lo stesso servizio di sonno dei genitori; così facendo può aumentare il rischio di sovrapposizione, per cui un genitore può rotolare sul bambino, causando soffocamento.

“I genitori non dovrebbero mai posizionare il bambino su un divano, divano o sedia imbottita, da soli o in compagnia di un’altra persona. Sappiamo che queste superfici sono estremamente pericolose”.

Dr. Rachel Moon

L’allattamento al seno può proteggere contro i SIDS, ma è richiesta cautela

La dichiarazione politica considera l’allattamento al seno una misura protettiva contro la SIDS, ma gli autori raccomandano di spostare un neonato nel proprio spazio per dormire separato subito dopo la poppata.

“Se stai dando da mangiare al tuo bambino e pensi che c’è anche la minima possibilità che tu possa addormentarti, dai da mangiare al tuo bambino sul tuo letto, piuttosto che un divano o una sedia imbottita”, ha dichiarato il co-autore Lori Feldman-Winter, membro della Task Force su SIDS.

Nel caso in cui una madre si addormenta durante l’allattamento, il Dr. Feldman-Winter dice che il bambino dovrebbe essere trasferito nel suo letto immediatamente dopo il risveglio,

“Non dovrebbero esserci cuscini, lenzuola, coperte o altri oggetti che potrebbero ostruire la respirazione del bambino o causare surriscaldamento”, aggiunge.

Come parte delle loro raccomandazioni aggiornate, l’AAP suggerisce agli operatori sanitari di avere conversazioni “aperte e non giudiziarie” con i genitori sulle loro pratiche di sonno infantile.

Inoltre, chiedono ai media e agli inserzionisti di sensibilizzare alle raccomandazioni sul sonno sicuro promuovendole in immagini e messaggi al pubblico in generale.

“Vogliamo condividere queste informazioni in un modo che non spaventi i genitori, ma aiuta a spiegare i rischi reali posti da un ambiente di sonno non sicuro”, afferma Dr Moon. “Sappiamo che possiamo tenere un bambino più sicuro senza spendere un sacco di soldi per i dispositivi di monitoraggio della casa, ma attraverso semplici misure precauzionali”.

Leggi di uno studio che descrive in dettaglio il ruolo che la serotonina potrebbe avere nei SIDS.

Like this post? Please share to your friends: