Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Sindrome da shock tossico: cosa devi sapere

La sindrome da shock tossico è una condizione potenzialmente fatale che inizia con un ceppo di batteri staphylococcal o streptococcal.

Le donne di età compresa tra 15 e 25 anni che usano i tamponi durante le mestruazioni sembrano avere un rischio più elevato di sviluppare la sindrome da shock tossico (TSS), ma può capitare a chiunque.

La condizione è stata notata per la prima volta come un rischio per la salute delle donne in età riproduttiva nel 1980, quando diverse donne sane di diversi stati sono decedute, in seguito a una malattia inspiegabile che comprendeva febbre, shock e insufficienza multiorgano.

Vari casi erano stati notati dagli anni ’20, ma nel 1980 il TSS divenne una malattia soggetta a denuncia.

Il TSS è raro. Piccoli studi suggeriscono che colpisce circa 3 donne in età riproduttiva ogni 100.000 ogni anno negli Stati Uniti.

Nel 1980, l’incidenza annuale era di circa 6 su 100.000 donne di età compresa tra 19 e 44 anni, negli Stati Uniti. Tuttavia, dopo il 1986, in seguito all’introduzione delle normative federali e alla rimozione dei tamponi superassorbenti dal mercato, il numero diminuì, secondo all’Organizzazione Nazionale per le Malattie Rare (NORD), e possono arrivare a 1 su 100.000.

segni e sintomi

[l'uso del tampone aumenta il rischio di TSS]

I due tipi di TSS sono:

  • TSS stafilococcico, causato dai batteri
  • Streptococco TSS (STSS), causato da streptococco di gruppo A, o batteri “streptococco”

Segni e sintomi di TSS si sviluppano improvvisamente e progrediscono rapidamente. La prima indicazione è normalmente una febbre improvvisa, alta.

Di seguito appaiono normalmente entro poche ore:

  • vomito
  • Diarrea
  • Rash cutaneo simile a scottature solari, in particolare sui palmi delle mani e le piante dei piedi
  • Rossore di occhi, bocca e gola
  • svenimenti
  • Sensazione di svenimento
  • Dolori muscolari
  • Vertigini
  • Confusione
  • Ipotensione o bassa pressione sanguigna
  • Convulsioni
  • Mal di testa

La condizione può progredire in insufficienza renale, shock e morte entro 48 ore.

Chiunque abbia usato tamponi o che abbia una ferita o infezione cutanea e manifesti i segni e i sintomi sopra descritti, o se ha una infezione della pelle o della ferita, deve chiamare immediatamente un medico. Qualsiasi tampone deve essere rimosso immediatamente.

Le cause

Un numero significativo di casi di TSS implicano l’uso di tamponi e in particolare i tamponi “super assorbenti”. Le lesioni dei tessuti molli che possono anche portare a TSS comprendono le complicanze del parto, una lesione o ustione, un’infezione localizzata, come l’ebollizione o l’uso di una spugna contraccettiva.

[TSS infezione gruppo streptococco]

L’uso del tampone è implicato nel 55% dei casi, ma un altro 15% è legato al parto e alle ferite infette.

Da dicembre 2015 a marzo 2016, cinque casi di TSS relativo al ciclo mestruale sono stati segnalati nello stato del Michigan. Quattro delle donne stavano usando tamponi super assorbenti.

I batteri che causano TSS non sono rari. Tra il 20 e il 30 percento di tutti gli esseri umani portano sulla pelle e sul naso, di solito senza complicazioni. La maggior parte delle persone ha anticorpi per proteggerli. Può darsi che alcune persone non sviluppino gli anticorpi necessari.

Una possibilità è che i tamponi superassorbenti, quelli che rimangono all’interno del corpo più a lungo, diventino terreno fertile per i batteri.

Un altro è che le fibre tampone graffiano la vagina, rendendo possibile per i batteri di attraversare e nel sangue.

L’azione o la composizione dei tamponi, combinata con i batteri stafilococchi preesistenti nella vagina, probabilmente innesca la malattia.

Tuttavia, entrambi non ci sono prove convincenti per supportare entrambi.

Il TSS streptococcico può svilupparsi dopo un trauma minore, o un intervento chirurgico, o in seguito a un’infezione virale o all’uso di farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS).

I batteri entrano nel corpo attraverso ferite, infezioni localizzate, la vagina, la gola o le ustioni. I batteri producono tossine che entrano nel flusso sanguigno e si diffondono a tutti gli organi. Interferiscono con il processo della regolazione della pressione sanguigna, portando a ipotensione o bassa pressione sanguigna.

L’ipotensione può causare shock, inclusi i sintomi di vertigini e confusione. Le tossine attaccano anche i tessuti, inclusi organi e muscoli. L’insufficienza renale è una complicanza comune.

Il TSS non si sviluppa solo nelle giovani donne mestruate. Può colpire donne anziane, uomini e bambini. Le donne che hanno usato un diaframma o una spugna contraccettiva hanno un rischio leggermente più elevato di sviluppare TSS. Chiunque abbia un’infezione da stafilococco o streptococco ha il potenziale per sviluppare TSS, ma è raro che ciò accada.

Diagnosi

Poiché il TSS è raro, la maggior parte dei medici non vedrà mai un caso. È importante che i medici riconoscano quando i sintomi possono indicare TSS, perché la malattia progredisce rapidamente.

Il medico cercherà i sintomi più comuni e verificherà la presenza di segni di insufficienza d’organo.

I test del sangue e delle urine aiutano a determinare la funzione degli organi o l’insufficienza d’organo.

Il medico può cercare i seguenti segni:

  • Una temperatura superiore a 39-40,5 gradi Celsius o 102,02 gradi Fahrenheit
  • Pressione del sangue pericolosamente bassa
  • Un’eruzione cutanea
  • Prova che almeno tre organi sono stati colpiti dall’infezione

Verranno prelevati campioni per le indagini da eventuali lesioni, ad esempio nel naso, nella gola, nella vagina o nel sangue. Imaging come TC o risonanza magnetica possono rivelare danni ai tessuti.

Il TSS è una malattia denunciabile. I casi di TSS stafilococcico devono essere segnalati all’agenzia appropriata entro 3 giorni dalla prima diagnosi o sospetto.

Qualsiasi sospetto focolaio di Streptococcal TSS (STSS) deve essere immediatamente segnalato alle autorità competenti.

Trattamento

L’obiettivo del team medico è combattere l’infezione e sostenere qualsiasi funzione del corpo che l’infezione possa aver colpito. Il paziente sarà ricoverato in ospedale e potrebbe essere collocato in un’unità di terapia intensiva.

Il trattamento può includere:

  • Ossigeno: al paziente viene solitamente somministrato ossigeno per supportare la respirazione
  • Fluidi: possono prevenire la disidratazione e riportare la pressione sanguigna alla normalità
  • Reni: una macchina per la dialisi può trattare l’insufficienza renale filtrando le tossine e i rifiuti dal flusso sanguigno
  • Danni alla pelle, alle dita delle mani o dei piedi: Il trattamento può includere il drenaggio e la pulizia delle ferite in questi luoghi e, nei casi più gravi, l’amputazione
  • Antibiotici: possono essere somministrati per via endovenosa direttamente nel flusso sanguigno
  • Immunoglobulina: campioni di sangue umano donato con alti livelli di anticorpi possono essere somministrati per combattere la tossina, a volte insieme agli antibiotici

I pazienti normalmente rispondono al trattamento entro un paio di giorni, ma potrebbero dover trascorrere diverse settimane in ospedale.

Prevenzione

Il rischio di sviluppare TSS è molto basso, ma sembra esserci un legame significativo tra uso di tamponi e assorbimento e rischio di TSS.

[coppetta mestruale e rischio di TSS]

Quando si utilizzano i tamponi, si consiglia alle donne di:

  • Lavarsi accuratamente le mani prima di inserire un tampone
  • Utilizzare i tamponi di assorbenza più bassi per il loro flusso periodico
  • Sostituire i tamponi almeno con la stessa regolarità indicata sul pacco
  • Evitare l’uso di più di un tampone
  • Inserire un tampone fresco quando si va a letto e sostituirlo immediatamente al mattino
  • Rimuovere il tampone non appena le mestruazioni sono terminate
  • Passare da assorbenti a assorbenti igienici o salvaslip in momenti durante il loro periodo
  • Usa minipad invece dei tamponi se il flusso è leggero

Le donne che usano un diaframma, un cappuccio o una spugna contraccettiva devono seguire attentamente le istruzioni del produttore, per quanto tempo lasciare il dispositivo all’interno della vagina.

Alcune donne scelgono di usare coppette mestruali invece di tamponi, ma casi di TSS sono stati anche collegati all’uso di questo dispositivo.

La probabilità che il TSS stafilococcico sia fatale è inferiore al 3 percento, ma la recidiva è comune, perché averlo non causa la crescita dell’immunità.

Nel TSS streptococcico, la mortalità è compresa tra il 20% e il 60%, anche con un trattamento aggressivo.

La maggior parte dei pazienti effettua un recupero completo, ma dal momento che il TSS è raro, vi sono poche informazioni sugli effetti a lungo termine. Sono stati riportati casi di debolezza muscolare persistente ed effetti psicologici, come difficoltà di concentrazione, perdita di memoria e cambiamenti emotivi.

Le donne che hanno già avuto TSS dovrebbero prendere in considerazione l’utilizzo di un metodo alternativo di contraccezione ed evitare l’uso di tamponi.

Like this post? Please share to your friends: