Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Sindrome da vittima del narcisismo, una nuova diagnosi?

Vedete una preponderanza di donne di mezza età nelle vostre pratiche senza un particolare processo di malattia fisica, eppure una varietà di disturbi fisici e / o emotivi, tra cui: insonnia, perdita di peso o guadagno, depressione, ansia, fobie, ossa rotte, lacerazioni, o lividi? Alcuni potrebbero riportare una sensazione travolgente di vuoto o rovina. Altri potrebbero parlare o tentare il suicidio.

Questi pazienti sono spesso piuttosto nervosi, con un aspetto ed un effetto ansioso, pieno di sensi di colpa. Possono sembrare irrequieti, preoccupati e / o dimostrare una risata finta che sembra nascondere qualcos’altro.

In casi estremi possono descrivere improvvisi scoppi di rabbia accompagnati da violenza. Potrebbero persino essere stati arrestati per aggressione al loro coniuge. Alcuni di loro sono uomini.

Chi sono questi pazienti e come sono arrivati ​​in questo modo? Mentre ci possono essere molte situazioni con sintomi simili, è importante riconoscere che possono essere “vittime di narcisisti” e hanno bisogno del tuo aiuto. Mentre il narcisismo stesso è stato una diagnosi nel DSM – IV, il riferimento completo della psichiatria, poco o nulla è stato scritto nella letteratura medica che circonda coloro che vivono con il narcisista – e le torturose vite in cui vivono. E ci sono molti di loro là fuori.

Il narcisismo è un ampio spettro di comportamenti. Su una scala da 1 a 10, il narcisismo sano è uno e il narcisismo patologico o il disturbo da personalità narcisistico (NPD) è un 10.

Narcisismo sano è qualcosa che tutti possiamo usare. Sta avendo una sana autostima. È ciò che ci fa riprendere dopo aver fallito e andare verso il prossimo obiettivo. È ciò che ci dà la possibilità di aiutarci a vicenda e di amare qualcuno – come sappiamo già come amare noi stessi.

Eppure, il narcisismo patologico è una svolta ironica di questo stato sano. Esternamente, sembra che queste persone si amino troppo – con l’esclusione di chiunque altro. È come se fossero Dio stesso e coloro che li circondano devono riconoscere la loro onnipotenza, la conoscenza suprema, il diritto e il potere assoluti. Le regole non si applicano a loro. Hanno un senso del sé irrealistico e sopraffatto, spesso senza le credenziali da eguagliare, così come le fantasie di potere illimitato, successo e / o brillantezza. Sono sfruttatori interpersonali e non hanno assolutamente alcuna comprensione dell’empatia o della compassione.

Non sono né gentili né benevoli divinità. E quelli che vivono con loro finiscono per pagare il prezzo.

Sebbene ci sia una serie di comportamenti narcisistici che si trovano tra il livello 1 e 10 su questa scala, non è necessario che l’NPD in piena regola faccia danni incredibili a quelli nella cerchia ristretta.

Mentre le vittime dei Narcisisti sono generalmente codipendenti, la maggior parte non ha idea di come siano arrivati ​​in questa situazione, perché nelle prime fasi della relazione la persona narcisistica può essere l’attrice o attrice più affascinante e acclamata dall’Oscar (secondo il DSM-IV, Il 50-75% dei narcisisti sono uomini), del secolo.

I primi giorni della datazione sono veloci, furiosi e molto romantici. Spesso le proposte di matrimonio arrivano nel giro di poche settimane. La “vittima” vede il narcisista come il “partner perfetto”. Non ha mai incontrato qualcuno così meraviglioso nella sua vita e si innamora perdutamente. I due continuano a vivere felici e contenti, o almeno così pensa, fino a quando il partner “reale” non emerge. Il meraviglioso Dr. Jekyll si trasforma nel pericoloso Mr. Hyde che infonde rapidamente paura, ansia, incertezza e totale confusione nella relazione.

Il cambiamento può essere rapido e potente, lento e insidioso.

Conosciamo tutti fin troppo i narcisisti: quegli abusivi mariti che ogni anno inviano migliaia di donne maltrattate al pronto soccorso. Sentono che è il loro diritto dato da Dio di battere, abusare e altrimenti minacciare il loro partner in qualunque metodo essi ritengano necessario e nessuno può dire altrimenti.

Poi c’è il narcisista verbalmente abusivo e dominante – colui che usa l’abuso emotivo come arma preferita. Dice alla sua vittima che può vedere, a che ora deve essere a casa e quando può andare a letto. O nel caso di Jamie, il cui marito la fa recitare ogni giorno, “Io valgo solo 29 centesimi – il prezzo di un proiettile”, corrode il suo valore per nulla per tenerla sotto il suo controllo.

Chi altro potrebbe desiderare una donna così inutile come lei? Con quella convinzione, lei non lo lascerà mai per sempre, sebbene compia molti brevi tentativi di farlo. Lei ritorna sempre. Il lavaggio del cervello che continua giorno dopo giorno è emotivamente estenuante, drenante e molto malsano.

Eppure il peggio è il “Narcissist furtivo”, così sinistro e silenzioso nella sua capacità di far impazzire la sua compagna che non sospetta che stia succedendo niente di male finché non è troppo tardi. È il padrone dei piccoli scavi: “Tesoro, perché mai cucinerai le uova nel burro?” Nessuno lo fa in questo modo. “Cosa c’è di sbagliato in te?” O, “Se tu facessi solo quello che dico, saremmo entrambi felici”.

Emette il “trattamento silenzioso” quando viene sottomesso, punendo la sua famiglia ignorandoli per ore, lasciandoli a chiedersi cosa hanno fatto di “sbagliato” per farlo agire in questo modo. Può “dimenticare” il compleanno oi regali di Natale, anno dopo anno. Potrebbe presentarsi con qualche ora di ritardo e il suo partner dovrebbe solo capire, senza alcuna spiegazione nemmeno offerta. Potrebbe avere un’altra donna dalla parte e sentirsi del tutto autorizzata a farlo.

Tuttavia, per quelli al di fuori del suo regno interiore sembra un santo. Probabilmente è presidente del Rotary, volontario in una banca del cibo e contribuisce regolarmente alla beneficenza, il tutto per ottenere l’immagine di essere l’ammirato Superman della sua comunità.

Non importa quale tipo di narcisista sia, il risultato finale è lo stesso – un lento, insidioso, abbattimento dell’autostima delle sue vittime fino a quando non rimane quasi nulla, a quel punto, il narcisista tirerà spesso fuori il suo partner per cercare qualcuno di nuovo e pieno di vita per fare il suo prossimo obiettivo. Lasciare alla vittima un relitto emotivo chiedendosi cosa ha fatto per distruggere la loro relazione una volta “perfetta”.

Lo stesso Narcisista cambia raramente. Dopotutto, se credi di essere come Dio, devi essere perfetto. Perché dovresti cambiare il tuo comportamento per qualcun altro? Eppure il più grande segreto è che nel profondo, si detesta, ed è disperato che nessuno scopra chi è la “vera” persona dentro il suo duro guscio esterno.

Le vittime non sono solo sposi. Possono essere colleghi, impiegati, bambini o amici di narcisisti. Quando il narcisista è la madre della vittima, è un posto difficile dove entrare, poiché la maggior parte dei bambini (anche i bambini cresciuti) trovano quasi impossibile lasciare la relazione. E l’abuso continua per anni.

Tuttavia, quando il narcisista è il capo, il collega o l’amico del paziente, può essere saggio consigliare alla vittima di cercare una nuova situazione altrove per evitare una corsa sulle montagne russe emotiva che potrebbe portare a problemi di salute estremi lungo la strada.

Come puoi aiutare quelli con la Sindrome da Vittima del Narcisismo? In primo luogo, ponendo domande per determinare cosa sta succedendo nel loro ambiente. Gli operatori sanitari conoscono già l’effetto che lo stress ha su tanti di noi, ma lo stress aggiunto di vivere con un narcisista è raramente compreso o riconosciuto dalle vittime stesse. La conoscenza è potere e ponendo le giuste domande sulla loro situazione, potresti essere in grado di aiutarli a iniziare a riconoscere meglio il loro problema e cercare aiuto.

Puoi aiutarli a smettere di essere vittime, a smettere di incolpare se stessi per tutto ciò che è sbagliato nelle loro relazioni, acquisire conoscenza di questo disordine e riguadagnare il loro potere personale. Aiutali a cercare il counseling da un terapeuta esperto nel narcisismo, (non tutti lo sono, e pochi comprendono appieno i problemi della vittima), al fine di ricostruire la loro autostima distrutta e smettere di guardare e agire come un animale in gabbia.

Aiutali a trovare la speranza, prima che anni di rabbia a causa di questo trattamento abusivo, li spinga a sfogare in modi malsani, a volte conducendo alla violenza domestica e all’intervento della polizia. Aiutali a smettere di apparire come il malato nella relazione e ad iniziare la strada di essere un sopravvissuto e non più una vittima. Aiutali a sfuggire ai sintomi della depressione che, in alcuni casi, possono portare al suicidio.

Impara tutto ciò che puoi sulla “Sindrome da vittima del narcisismo”. Potresti accendere un barlume di speranza per qualcuno che è appena attaccato alla vita.

Scritto da Mary Jo Fay, RN, MSN, un oratore nazionale, autore, editorialista e sopravvissuto a numerosi rapporti narcisistici. Il suo nuovo libro, “Quando il tuo partner perfetto va perfettamente male – Amare o lasciare il narcisista nella tua vita” è disponibile su http://www.helpfromsurvivors.com

Like this post? Please share to your friends: