Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Sindrome del dolore femoro-rotulea (ginocchio del corridore)

Sindrome rotulofemorale o sindrome del dolore femoro-rotulea è un termine usato per descrivere il dolore intorno alla rotula o alla rotula e nella parte anteriore del ginocchio.

Conosciuto anche come ginocchio da corridore o ginocchio, colpisce spesso gli atleti e coloro che praticano la corsa, il basket e altri sport.

Tuttavia, la sindrome femoro-rotulea può colpire anche i non atleti ed è frequente negli adolescenti, i giovani, i lavoratori manuali e gli anziani.

L’American Academy of Family Physicians riferisce che la sindrome patellofemorale è la causa più comune di dolore al ginocchio nella popolazione. Può essere causato da un uso eccessivo dell’articolazione del ginocchio, da un trauma fisico o da un disallineamento della rotula.

Fatti veloci sulla sindrome femoro-rotulea:

  • La sindrome del dolore femoro-rotulea si manifesta quando i nervi dei tendini, il tessuto sinoviale e l’osso attorno al dolore senso della rotula.
  • Il sintomo più evidente della sindrome femoro-rotulea è un dolore sordo e dolente nella parte anteriore del ginocchio.
  • Un medico di solito diagnostica la sindrome femoro-rotulea basandosi su un esame fisico e una storia medica.
  • La chirurgia è considerata l’ultima risorsa per la sindrome del dolore femoro-rotulea. Viene utilizzato solo in casi molto gravi e se altri trattamenti non invasivi hanno fallito.

Che cos’è?

L’inizio della sindrome femoro-rotulea può essere graduale o risultare da un singolo incidente. Può anche essere presente una condizione nota come la patella della condromalacia.

La condromalacia è caratterizzata da usura e ammorbidimento della cartilagine intorno al ginocchio, che porta a infiammazione e dolore.

Sintomi

Quando una persona ha la sindrome patellafemorale, il dolore al ginocchio può peggiorare quando fanno uno dei seguenti movimenti:

Pareggiatore femminile che si siede sul ginocchio della tenuta a terra

  • in ginocchio
  • occupazione
  • scale ascendenti o discendenti
  • seduto per lunghi periodi di tempo

Altri sintomi che possono avere possono includere:

  • lieve gonfiore
  • una sensazione di grattugiare o macinare quando si piega o si estende la gamba
  • riduzione della forza muscolare della coscia se i sintomi iniziali non vengono trattati

Cause e fattori di rischio

La sindrome femoro-rotulea si verifica quando la parte posteriore della rotula viene a contatto con il femore. Il motivo esatto in cui ciò si verifica non è interamente compreso, ma è collegato a:

  • Uso eccessivo del ginocchio: le attività che comportano la corsa o il salto causano uno sforzo ripetitivo sull’articolazione del ginocchio, che può causare dolore alla rotula.
  • Squilibrio muscolare: quando alcuni muscoli, come quelli attorno all’anca e al ginocchio, sono deboli, non riescono a mantenere allineate le parti del corpo adiacenti, compresa la rotula. Questo potrebbe portare a lesioni.
  • Trauma: Lesioni alla rotula, o chirurgia del ginocchio, possono aumentare il rischio di sperimentare la sindrome del dolore femoro-rotulea.

Fattori di rischio

Ponticello femminile lungo che salta nella sabbia

I fattori che aumentano la probabilità di sviluppare una malattia o un infortunio sono noti come fattori di rischio.

I fattori di rischio comuni per la sindrome femoro-rotulea includono:

  • Età: gli adolescenti e i giovani adulti sono a più alto rischio di sindrome femoro-rotulea, sebbene possa interessare anche gli anziani.
  • Sesso: le donne sono più propense degli uomini a sviluppare questa condizione, probabilmente a causa del maggior rischio di squilibrio muscolare e dell’angolo più ampio della pelvi femminile.
  • Attività ad alto impatto: il coinvolgimento in attività ad alto impatto o in carico, tra cui corsa, salto o accovacciamento causa uno stress ripetitivo alle articolazioni e aumenta il rischio di lesioni al ginocchio.
  • Piedi piatti: le persone con i piedi piatti possono essere a più alto rischio di sindrome femoro-rotulea poiché sottopongono lo stress alle articolazioni del ginocchio.

Diagnosi

Un medico informerà sui sintomi e potrebbe chiedere a una persona di muovere le gambe e le ginocchia in determinati modi per verificare l’instabilità e determinare l’intervallo di movimento.

In alcuni casi, i test di imaging, come le radiografie e le scansioni MRI, possono essere ordinati per confermare una diagnosi e escludere altre condizioni.

Trattamento

Ci sono diversi trattamenti disponibili quando qualcuno ha la sindrome femoro-rotulea, tra cui:

Protocollo RICE

Per molti casi di sindrome femoro-rotulea, misure semplici, come il riposo e il ghiaccio, possono essere sufficienti per alleviare il dolore e il gonfiore.

Il protocollo RICE, che sta per Riposo, Ghiaccio, Compressione, Elevazione, prevede il riposo della gamba, l’applicazione regolare di impacchi di ghiaccio, l’uso di bende di compressione e l’innalzamento del ginocchio sopra il livello cardiaco. Il protocollo RICE è più efficace se utilizzato entro 72 ore dalla ferita.

medicazione

I farmaci antinfiammatori da banco (FANS), come il paracetamolo e l’ibuprofene, possono aiutare a ridurre il dolore e il gonfiore associati alla sindrome femoro-rotulea. I FANS non devono essere assunti a lungo termine a causa del rischio di problemi gastrointestinali.

Fisioterapia

Un terapeuta può raccomandare:

  • esercizi e tratti
  • una coppia
  • patella taping
  • massaggio

Lavorare con un fisioterapista qualificato può aiutare ad alleviare i sintomi e ad accelerare i tempi di recupero.

Modifica delle attività

Poiché l’uso eccessivo del ginocchio è un fattore che contribuisce in primo luogo alla sindrome femoro-rotulea, la modifica dell’attività è un modo per ridurre ulteriormente il danno al ginocchio e prevenire il ripetersi della condizione.

Le persone che soffrono di sindrome femoro-rotulea potrebbero voler ridurre o evitare attività che includono azioni ripetitive ad alto impatto, come ad esempio:

  • in esecuzione
  • salto
  • in ginocchio
  • occupazione
  • affondo
  • andando su e giù per le scale o altri pendii ripidi
  • seduto per lunghi periodi di tempo

Esempi di esercizi a basso impatto che mettono meno sforzo sulle ginocchia includono:

  • nuoto
  • Ciclismo
  • aerobica in acqua
  • usando macchine ellittiche

Chirurgia

La chirurgia viene solitamente eseguita utilizzando un artroscopio, un tubo sottile contenente una macchina fotografica e una luce. Lo scopo è inserito nel ginocchio e gli strumenti chirurgici vengono utilizzati per rimuovere la cartilagine danneggiata.

Questa procedura minimamente invasiva può aumentare la mobilità e alleviare la tensione.

Casi gravi di sindrome femoro-rotulea possono comportare un’operazione al ginocchio per modificare la direzione in cui la rotula passa e sfrega contro il femore.

Prevenzione

Gruppo di corridori di riscaldamento

La sindrome femoro-rotulea può essere dolorosa e debilitante.

Sebbene non tutti i casi possano essere prevenuti, è possibile adottare alcune misure per ridurre il rischio di problemi al ginocchio. Questi includono:

  • Mantenere l’equilibrio muscolare: il rafforzamento dei muscoli del ginocchio e della gamba può ridurre il rischio di squilibrio muscolare e contribuire al corretto allineamento del ginocchio.
  • Correzione dei piedi piatti: indossare calzature di supporto e inserti di scarpe possono trattare i piedi piatti e ridurre lo stress supplementare sulle articolazioni del ginocchio.
  • Avere un peso sano: portare troppo peso fa stressare le articolazioni, aumentando il rischio di sindrome femoro-rotulea. Mantenere un peso sano può essere ottenuto mangiando una dieta equilibrata e impegnandosi in una regolare attività fisica.
  • Riscaldamento prima dell’allenamento: una persona deve sempre tendere e impegnarsi in attività leggere prima di esercitare correttamente. Questo può promuovere la flessibilità e ridurre le lesioni.
  • Cambiare gradualmente i regimi di allenamento: aumentare improvvisamente l’intensità, la durata o la frequenza degli allenamenti può contribuire al dolore al ginocchio.
  • Evitare lo stress al ginocchio: scegliere le attività a basso impatto, indossare calzature di supporto e utilizzare le ginocchiere durante gli allenamenti può aiutare a ridurre l’impatto sulle ginocchia e sulle gambe.

prospettiva

Il tempo di recupero varia tra individui e dipende da fattori che includono la gravità dei sintomi e i trattamenti utilizzati.

Tuttavia, la maggior parte dei casi guarirà entro alcune settimane con l’uso di terapie a casa e minimamente invasive. Impiegare il protocollo RICE e impegnarsi in attività a basso impatto migliora le prospettive per molte persone.

Possono essere necessari fino a 5 mesi per guarire completamente, specialmente se la sindrome femoro-rotulea è stata causata da un trauma fisico.

Like this post? Please share to your friends: