Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Sindrome metabolica: cosa devi sapere

La sindrome metabolica si riferisce a una serie di fattori di rischio di malattia che sembrano aumentare il rischio di malattie cardiovascolari e diabete di tipo 2. È anche conosciuto come sindrome da insulino-resistenza.

La sindrome non è una condizione specifica, ma raggruppa una serie di fattori di rischio che sono stati collegati a una maggiore probabilità di sviluppare malattie cardiovascolari e diabete di tipo 2.

L’American Heart Association (AHA) descrive la sindrome metabolica come un “gruppo di disordini metabolici”, che include ipertensione, alti livelli di glucosio a digiuno e obesità addominale, che, combinati, aumentano il rischio di malattie cardiache.

Sintomi

Grasso che si accumula intorno all'addome

Secondo l’AHA, un medico considererà la sindrome metabolica se una persona ha almeno tre dei seguenti cinque sintomi:

  1. Obesità centrale, viscerale, addominale, in particolare, un girovita di oltre 40 pollici negli uomini e più di 35 pollici nelle donne
  2. A digiuno di glucosio nel sangue di 100 mg / dl o superiore
  3. Pressione del sangue di 130/85 mm / Hg o superiore
  4. Livelli di trigliceridi nel sangue di 150 mg / dl o superiori
  5. Livelli di colesterolo HDL (lipoproteine ​​ad alta densità) di 40 mg / dL o meno per gli uomini e 50 mg / dL o meno per le donne

Avere tre o più di questi fattori significa un maggior rischio di malattie cardiovascolari, come infarto o ictus e diabete di tipo 2.

Trattamento

[persona che cammina con un sacchetto di verdure]

La diagnosi inizialmente mira a identificare quelle persone che potrebbero essere a rischio di sindrome metabolica, ma che possono trarre beneficio dalle modifiche dello stile di vita piuttosto che dai trattamenti farmacologici.

Alti livelli di glucosio nel sangue, ipertensione e anomalie dei lipidi e del colesterolo possono spesso essere mirati precocemente con misure di stile di vita.

Tuttavia, alcune persone potrebbero già utilizzare farmaci per alcuni aspetti della sindrome metabolica, come l’ipertensione, quando ricevono la diagnosi.

Perdere peso, specialmente nella parte superiore del corpo può essere un trattamento efficace.

Comprendono misure suggerite per prevenire e trattare il colesterolo anormale e altri aspetti della sindrome metabolica

  • mangiare una “dieta sana per il cuore” a basso contenuto di zuccheri, grassi e sodio.
  • fare regolarmente esercizio fisico
  • evitando di fumare e riducendo l’assunzione di alcol

L’AHA suggerisce di fare almeno 150 minuti di esercizio moderato ogni settimana. Questi possono essere suddivisi in sessioni di 10 minuti. Camminare svelto è un buon modo per iniziare.

Trattamento farmacologico

[uomo sovrappeso sul tapis roulant]

Se si raccomanda un trattamento farmacologico, questo di solito è con metformina.

Questo può aiutare alcuni gruppi ad alto rischio, specialmente le persone con alti livelli di glucosio nel sangue e quelli nello spettro dell’obesità che non è gestibile con le modifiche dietetiche e di stile di vita.

La metformina è venduta con i seguenti marchi negli Stati Uniti:

  • Fortamet
  • Glucophage
  • Glumetza
  • Riomet

Il farmaco non ha la licenza ufficiale per l’uso preventivo nelle persone che hanno un alto rischio di diabete a causa della sindrome metabolica.

Tuttavia, alcuni medici prescrivono metformina “off-label” per prevenire il diabete nelle persone con elevati livelli di glucosio e obesità addominale. Specialisti del diabete e prove da studi clinici supportano questo uso.

Uno studio pubblicato nel 2013 ha concluso che la metformina è efficace nel ridurre il rischio di diabete negli adulti con fattori di rischio, ma che i cambiamenti di dieta ed esercizio fisico sono “approssimativamente due volte più efficaci”.

Altri farmaci possono essere utilizzati anche nel trattamento della sindrome metabolica, come le statine nelle persone con alti livelli di colesterolo LDL (lipoproteina a bassa densità).

I farmaci antipertensivi sono usati per trattare l’ipertensione.

Ancora una volta, le misure di stile di vita vengono provate prima o in gruppi a basso rischio.

Dieta

La dieta DASH è consigliata per la prevenzione e il trattamento della sindrome metabolica. La dieta mira a prevenire l’ipertensione.

Raccomanda:

  • scegliere gli alimenti da fonti salutari
  • limitando l’assunzione di carni rosse, sodio, grassi saturi e grassi totali e cibi e bevande zuccherati
  • consumando molta frutta e verdura, cereali integrali, pesce e noci

La dieta DASH si concentra su ciò che le persone mangiano piuttosto che su come ridurre le calorie, ma chi desidera dimagrire può seguire la dieta a un livello calorico inferiore.

Diagnosi

Non tutte le linee guida mediche concordano sulle soglie esatte da utilizzare per una diagnosi di sindrome metabolica.

La polemica rimane, per esempio, sul modo migliore per misurare e definire l’obesità. Le opzioni includono indice di massa corporea (BMI), rapporto altezza-vita o altri mezzi. Una persona può anche avere pressione sanguigna alta o glicemia alta, ad esempio, che non è correlata all’obesità.

I criteri di cui sopra sono stati creati nel tentativo di armonizzare le diagnosi. Tuttavia, i medici considereranno anche le circostanze di un individuo.

Sindrome metabolica e obesità infantile

La sindrome metabolica, a volte abbreviata in MetS, può iniziare nell’infanzia, insieme all’obesità precoce, alla dislipidemia e all’ipertensione.

A causa delle preoccupazioni sull’aumento dell’obesità tra i giovani negli ultimi anni, alcuni hanno chiesto uno screening precoce per identificare quelli con un rischio cardiovascolare più elevato.

Ciò potrebbe consentire di indirizzare i cambiamenti verso uno stile di vita più sano e ridurre la possibilità di problemi di salute più avanti nella vita.

Rimane tuttavia controverso come e quando cercare e diagnosticare la sindrome metabolica e l’obesità nei bambini. Una ragione è che i bambini in crescita mostrano un’ampia variazione in questi fattori.

Secondo i Centers for Disease Control (CDC), negli Stati Uniti nel complesso quasi 1 su 5 giovani di età compresa tra 6 e 19 anni vivono con l’obesità, tre volte il numero negli anni ’70. Queste persone potrebbero essere a rischio di sviluppare problemi di salute quando entrano nell’età adulta.

Le cause

La sindrome metabolica è una raccolta di fattori di rischio, quindi non c’è una singola causa.

Avere obesità centrale o sovrappeso è un fattore importante, ma i livelli anormali di lipidi e colesterolo nel sangue, ipertensione e prediabete contribuiscono anche al rischio cardiometabolico.

[donna con una grande vita]

Fattori di rischio inevitabili, come la storia familiare e l’origine etnica, possono aumentare la possibilità di sviluppare alcuni componenti.

Tuttavia, le scelte di stile di vita possono influire su tutti questi fattori.

Una dieta ad alto contenuto di grassi e zuccheri, associata a una mancanza di esercizio fisico, è stata associata allo sviluppo dell’obesità e delle condizioni correlate.

Tuttavia, sintomi quali l’insulino-resistenza non accompagnano necessariamente l’obesità o indicano la sindrome metabolica.

La resistenza all’insulina è una caratteristica della sindrome metabolica e dell’obesità e può portare a malattie cardiovascolari e al diabete di tipo 2, ma può anche essere un segno di altre condizioni. Gli esempi includono la malattia di Cushing, la sindrome dell’ovaio policistico (PCOS), la steatosi epatica non alcolica e la malattia renale cronica.

Altri problemi che a volte sono associati a sindrome metabolica, insulino-resistenza e glicemia alta comprendono infiammazione di basso livello e difetti della coagulazione del sangue. Questi possono anche contribuire allo sviluppo di malattie cardiovascolari.

Fattori di rischio

I seguenti fattori aumentano il rischio di sviluppare la sindrome metabolica:

  • una grande linea di cintura
  • una storia familiare di sindrome metabolica
  • una mancanza di esercizio combinato con una dieta ipercalorica
  • insulino-resistenza
  • l’uso di alcuni farmaci

Alcuni farmaci che sono usati per trattare l’infiammazione, l’HIV, le allergie e la depressione possono aumentare il rischio di ottenere un aumento di peso o sperimentare cambiamenti nella pressione sanguigna, colesterolo e livelli di zucchero nel sangue.

Scopri di più dalle seguenti pagine MNT:

  • Quanto dovrei pesare? Questo articolo include informazioni su varie misure dell’obesità, tra cui indice di massa corporea, rapporto vita-fianchi e percentuale di grasso corporeo
  • Come perdere peso Questo articolo fornisce informazioni su come regolare la dieta e l’esercizio fisico e perdere il tessuto adiposo ad alto rischio
Like this post? Please share to your friends: