Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Sintomi e cause delle cicatrici polmonari

Le cicatrici sul tessuto polmonare lo fanno addensare e perdere l’elasticità che si trova nei polmoni sani.

Come cicatrici sulla pelle, le cicatrici dei polmoni sono permanenti. Piccole cicatrici non possono causare sintomi evidenti, ma cicatrici eccessive rendono difficile per i polmoni trasferire ossigeno nel sangue. Ciò significa che il cervello e altri organi potrebbero non ricevere l’ossigeno di cui hanno bisogno.

In questo articolo, consideriamo il trattamento e la prevenzione delle cicatrici polmonari, nonché alcune cause e sintomi.

Le cause

Schema dei polmoni

Diverse condizioni possono causare cicatrici dei polmoni.

La malattia polmonare interstiziale (ILD) è caratterizzata dall’infiammazione delle sacche d’aria o dalla rete di tessuto che circonda le sacche d’aria (interstizio) nei polmoni. L’infiammazione può a volte portare all’accumulo di tessuto cicatriziale nei polmoni, con conseguente fibrosi.

ILD è più spesso idiopatico, il che significa che la sua causa esatta è sconosciuta. La fibrosi polmonare idiopatica (IPF) è la forma più comune. Colpisce in genere le persone di età compresa tra 70-75 anni ed è molto raro in quelli di età inferiore ai 50 anni.

Circa 1 persona su 20 con IPF ha un parente stretto con la condizione. I fattori di rischio per IPF includono:

  • un’infezione virale
  • reflusso acido dallo stomaco nei polmoni
  • fumo
  • sesso, poiché la diagnosi è più comune negli uomini

Le infezioni precedenti possono anche causare cicatrici sui polmoni. Queste infezioni includono:

  • polmonite (batterica, fungina o virale)
  • tubercolosi

Altre condizioni associate a cicatrici polmonari causate nel tempo includono:

  • sarcoidosi
  • fibrosi cistica

La cicatrizzazione dei polmoni può anche essere l’effetto collaterale di alcuni tipi di trattamento del cancro. I farmaci chemioterapici possono danneggiare i polmoni, mentre le radiazioni hanno maggiori probabilità di causare danni se si tratta della cavità toracica.

I tipi di cancro che possono richiedere radiazioni nella cavità toracica includono il cancro al seno, il cancro ai polmoni e il linfoma di Hodgkin. Possono essere necessari fino a 2 o 3 mesi dopo il trattamento con radiazioni affinché i sintomi si manifestino.

Le cicatrici polmonari possono anche essere un effetto collaterale di altri farmaci.

I farmaci che possono causare fibrosi nei polmoni comprendono:

  • agenti citotossici (bleomicina, metotrexato)
  • farmaci antiaritmici (amiodarone)
  • antibiotici (nitrofurantoina, sulfonamidi)

Sintomi

Le cicatrici del tessuto polmonare lo rendono spesso e rigido. Quando il tessuto polmonare si ispessisce, diventa sempre più difficile trasferire l’ossigeno dai polmoni al flusso sanguigno. Di conseguenza, il cervello e altri organi non ricevono abbastanza ossigeno.

I sintomi della cicatrizzazione polmonare sono relativi all’entità della cicatrizzazione e alla quantità di polmone interessata.

I sintomi includono:

  • mancanza di respiro, specialmente durante o dopo l’attività fisica
  • una tosse secca persistente
  • stanchezza
  • perdita di peso e perdita di appetito
  • polpastrelli e unghie arrotondati e gonfi (bastonatura)
  • febbre
  • brividi
  • sudorazioni notturne

In caso di IPF, le cicatrici iniziano di solito ai margini dei polmoni e gradualmente si dirigono verso il centro.

I sintomi dell’IPF di solito si sviluppano gradualmente e peggiorano nel tempo. Spesso le persone non notano alcun segno fino a quando la malattia non è ben stabilita.

Poiché l’IPF è più comune nelle persone anziane, potrebbe essere più difficile identificare ciò che causa i sintomi. Tuttavia, se l’attività leggera fa sì che una persona abbia difficoltà a respirare o si senta senza fiato, dovrebbe consultare il proprio medico il prima possibile.

Rimozione e trattamento

Una radiografia che mostra la fibrosi polmonare idiopatica (IPF).

Proprio come le cicatrici sulla pelle, le cicatrici sul polmone sono permanenti e di solito non possono essere rimosse. I polmoni sono resistenti, tuttavia, e possono spesso gestire piccole cicatrici senza effetti collaterali.

La corretta diagnosi e il monitoraggio delle cicatrici è la chiave per il trattamento. Se le cicatrici rimangono invariate per 2 anni o più, generalmente significa che sono state causate da una vecchia infezione e sono innocue.

Tuttavia, se le cicatrici polmonari si sono diffuse, potrebbero essere il segno di qualcosa di più grave, come la fibrosi polmonare.

Attualmente non esiste una cura per la fibrosi polmonare, ma sono disponibili opzioni di trattamento per alleviare i sintomi e rallentarne la progressione. Questi includono:

  • Smettere di fumare
  • mangiare una dieta sana e varia
  • facendo esercizio moderato
  • assumere farmaci per impedire che le cicatrici peggiorino
  • respirando ossigeno attraverso una maschera
  • praticare la riabilitazione polmonare
  • avendo un trapianto di polmone, nei casi più gravi

Alleviare i sintomi

 Credito immagine: IPFeditor, 2013 </ br>“></p> <p align=Ci sono molti cambiamenti nello stile di vita che le persone con cicatrici polmonari possono fare per ridurre la gravità dei loro sintomi. È importante consultare un medico prima di apportare qualsiasi modifica.

Queste modifiche possono includere:

  • smettere di fumare per aumentare i livelli di ossigeno nel sangue
  • esercitarsi regolarmente
  • perdere peso per migliorare la capacità respiratoria
  • prendere precauzioni per prevenire la cattura di un’infezione da parte di altri
  • evitare inquinanti e polvere eccessivi

prospettiva

Le prospettive per le persone con cicatrici polmonari dipenderanno interamente dalla causa delle cicatrici e dalla salute dell’individuo.

La cicatrice causata dall’infezione è solitamente innocua, a seconda dell’estensione della cicatrice. Una volta che la persona si è ripresa dall’infezione, potrebbe voler monitorare la cicatrizzazione e i sintomi associati.

I sintomi di IPF peggioreranno nel tempo, anche se la velocità di questo può variare. Alcune persone vivono relativamente senza sintomi per anni, mentre altri scoprono che la loro mancanza di respiro progredisce più rapidamente e diventa debilitante.

Non esiste una cura per IPF oltre al trapianto di polmone, ma alcuni farmaci possono rallentare la progressione della malattia o fornire sollievo ai sintomi.

Le persone con ampie cicatrici polmonari dovranno essere monitorate regolarmente. L’aspettativa di vita delle persone con condizioni associate a cicatrici polmonari varia notevolmente a seconda delle condizioni di base e dell’età dell’individuo.

Chiunque abbia a che fare con una condizione che altera la propria vita si consiglia di cercare supporto da amici, familiari, operatori sanitari e gruppi di supporto. Le persone con condizioni come l’IPF dovrebbero anche assicurarsi di non esagerare e di riposarsi.

Like this post? Please share to your friends: