Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Sintomi influenzali: tutto ciò che devi sapere

L’influenza è una malattia respiratoria stagionale con esordio improvviso. È più spesso causa di febbre, dolori muscolari e tosse secca. Le persone con l’influenza spesso si riferiscono ad essa come “influenza”.

La stagione dell’influenza può estendersi da ottobre a maggio e di solito raggiunge i picchi tra dicembre e febbraio.

C’è una certa varietà nelle presentazioni di influenza. Questo dipende dall’età di una persona e dal suo stato generale di salute. Molti sintomi sono comunemente osservati.

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) stimano che tra il 2010 e il 2010 sono stati segnalati ai medici professionisti negli Stati Uniti (USA) da 9,2 milioni a 35,6 milioni di casi di influenza.

Dati rapidi sui sintomi influenzali

  • La stagione influenzale si estende da ottobre a maggio.
  • Ogni anno dal 2010, circa 9 e 35 milioni di persone hanno visitato il dottore per quanto riguarda i sintomi dell’influenza.
  • I sintomi influenzali comprendono febbre, tosse, mal di testa e brividi.
  • La maggior parte delle persone guarisce dall’influenza in 3-5 giorni.

Sintomi dell’influenza

Bambino con febbre alta

I segni e i sintomi tipici dell’influenza includono:

Febbre: la febbre provoca quasi sempre un aumento della temperatura corporea. La febbre può essere di basso grado, nella gamma 100 ° Fahrenheit (37.7 ° Celsius), o raggiungere temperature fino a 104 ° F (40 ° C). I bambini piccoli tendono ad avere temperature più elevate e possono raggiungere anche i 41 ° C (106 ° F). Alcune persone potrebbero descrivere di sentirsi febbrili e allo stesso tempo rilassati. La febbre può durare fino a una settimana.

Tosse: all’inizio dell’infezione, una tosse provocata dall’influenza è secca, persistente e spesso dolorosa. Può iniziare lieve ma peggiorare con l’evolversi dell’infezione. Una sensazione di dispnea o disagio con la respirazione è comune. Una tosse può persistere per due settimane o più.

Mal di testa: un mal di testa di solito è grave e tende a diffondersi sulla fronte e dietro gli occhi. Può essere accompagnato da ulteriori sintomi oculari, come sensibilità alla luce, arrossamento, lacrimazione e sensazione di bruciore.

Brividi: la febbre può portare a tremori e una sensazione di freddo.

Dolori muscolari e dolori articolari: dolori e dolori possono variare da lievi a gravi. Queste sensazioni sono comuni nella schiena, nelle braccia e nelle gambe.

Malessere: il malessere è una sensazione generale di disagio, malattia e disagio. Il termine si riferisce a una mancanza generale di benessere. Anche l’appetito è diminuito o manca del tutto. Questa è una lamentela comune a molte malattie ed è spesso la prima indicazione di un’infezione.

Mal di gola: un mal di gola causato dall’influenza può essere grave e dura in genere da 3 a 5 giorni.

Debolezza e affaticamento: debolezza e affaticamento possono essere così gravi da interferire con le normali attività, come la frequenza al lavoro e la scuola. Le persone che hanno l’influenza non riescono a dormire abbastanza e sono spesso completamente esauste. Le attività semplici, come alzarsi per usare il bagno, possono sembrare impegnative.

Un naso che cola o chiuso: la congestione nasale e gli starnuti sono visti più spesso come sintomi del comune raffreddore. Tuttavia, l’influenza può causare questi sintomi in alcuni individui.

Vomito e diarrea: questi sintomi si osservano raramente negli adulti con l’influenza, ma nel 10-20% delle infezioni influenzali nei bambini si verificano vomito o diarrea.

Quanto durano i sintomi influenzali?

Vaccino per l'influenza

La maggior parte delle persone guarisce dall’influenza in 3-5 giorni. La sensazione di malessere può durare una settimana o più.

Tuttavia, l’influenza può diventare complicata dalla polmonite. La polmonite è una grave infezione polmonare che richiede un trattamento e, in alcuni casi, il ricovero in ospedale. I pazienti adulti più grandi, i bambini piccoli e quelli con condizioni mediche di base hanno maggiori probabilità di sviluppare polmonite.

Può essere difficile sapere se i sintomi sono correlati all’influenza o il risultato di un’altra malattia. L’influenza può assomigliare ad altre infezioni respiratorie virali e i sintomi possono essere meno chiari nelle popolazioni più anziane e più giovani.

Il vaccino antinfluenzale non è efficace al 100%, quindi se si verificano i sintomi sopra citati, visitare un medico. Può essere facile presumere che i sintomi non siano correlati all’influenza dopo aver ricevuto un vaccino antinfluenzale.

Nel 2015, un rapporto del Centers for Disease Control and Prevention (CDC) ha dichiarato che il vaccino antinfluenzale per quella stagione influenzale era solo del 23% efficace.

Questo basso livello di efficacia è stato attribuito a un gran numero di “varianti di deriva”. Le varianti di deriva sono ceppi di influenza che sono cambiati nella loro struttura genetica o proprietà infettive. Questi possono differire dai virus usati per produrre il vaccino.

Il vaccino sarebbe inefficace contro i patogeni di nuova formazione.

Come faccio a sapere se ho l’influenza?

È probabile che un individuo abbia l’influenza se sperimenta quanto segue:

  • L’influenza si manifesta entro 2 giorni dall’esposizione al virus e vi è un drastico e notevole avanzamento dei sintomi.
  • La febbre dura più di 1 o 2 giorni.
  • Ogni parte del corpo sembra ferire. Dolori corporei significativi indicano l’influenza.
  • I sintomi simil-influenzali stanno mostrando durante la stagione influenzale.
  • Negli adulti, non c’è vomito o diarrea. I bambini possono avere sintomi gastrointestinali.

Se una persona sospetta l’influenza, è importante parlare con un medico. La maggior parte delle persone guarisce dall’influenza entro una settimana. Tuttavia, ci sono alcuni gruppi di persone per le quali l’influenza può essere pericolosa per la vita.

Esiste un test rapido che può essere eseguito nell’ambulatorio medico per confermare se i sintomi sono correlati all’influenza. Sono disponibili anche farmaci antivirali che possono aiutare a ridurre il livello di infezione e la gravità dei sintomi, purché il trattamento sia iniziato durante le prime 48 ore di contatto con il virus.

Like this post? Please share to your friends: