Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Smettere di fumare riduce l’ansia

Se si smette di fumare con successo, è più probabile che si sentano meno ansiosi, i ricercatori delle università di Oxford e di Cambridge e il Kings College di Londra riportati nel British Journal of Psychiatry, numero del 2 gennaio 2013.

Gli autori hanno spiegato che la convinzione largamente diffusa secondo cui smettere di fumare ti rende più nervoso e che il fumo allevia lo stress è stato messo in discussione dalle loro scoperte.

I ricercatori hanno scritto:

“La convinzione che fumare sia un sollievo dallo stress è pervasiva, ma quasi certamente sbagliata, è vero il contrario: il fumo è probabilmente ansiogeno (causa ansia) ei fumatori meritano di saperlo e capiscono come la loro esperienza possa essere fuorviante”.
In questo studio, gli scienziati hanno rintracciato 491 fumatori che avevano frequentato le cliniche di cessazione del fumo del National Health Service (NHS) in varie parti dell’Inghilterra. A tutti erano stati dati dei cerotti alla nicotina e assistevano agli appuntamenti ogni settimana. 106 di loro (21,6%) erano stati diagnosticati con problemi di salute mentale prima di tentare di smettere di fumare, principalmente disturbi d’ansia e dell’umore.

All’inizio dello studio, tutti i partecipanti sono stati valutati per i loro livelli di ansia. Inoltre è stato chiesto loro se fumavano a causa di “principalmente piacere”, “principalmente per far fronte” o “a parità”.

Sessantotto (24%) dei partecipanti erano riusciti a rimanere senza fumo sei mesi più tardi. Dieci di loro avevano un disturbo psichiatrico attuale.

Gli autori hanno riportato una notevole differenza nei livelli di ansia tra coloro che avevano smesso con successo di fumare rispetto a quelli che non avevano.

I bambini che hanno avuto successo hanno mostrato una caduta di ansia. La diminuzione dell’ansia era particolarmente evidente tra gli ex fumatori che fumavano “per farcela”, rispetto a quelli che fumavano “per piacere”.

Tra coloro che hanno iniziato a fumare di nuovo, quelli che hanno fumato “per piacere” non hanno subito alcun cambiamento nei livelli di ansia dopo la ricaduta. Tuttavia, quelli che hanno fumato “per far fronte”, così come i partecipanti con un problema di salute mentale diagnosticato hanno mostrato un aumento di ansia.

Quelli che fumavano per farcela, avevano molte più probabilità di avere una sigaretta non appena si svegliavano la mattina. I ricercatori dicono che questo comportamento mira a “evitare i sintomi di astinenza, compresa l’ansia”. Se riuscivano a smettere di fumare, questi ripetuti episodi di ansia venivano alla fine rimossi e si sentivano meno ansiosi.

Per quanto riguarda i partecipanti che hanno avuto ricadute e sperimentato livelli più elevati di ansia, gli autori hanno scritto:

“Non esiste un meccanismo causale ovvio oltre a quelli che recidivano le preoccupazioni derivanti dai continui rischi per la salute del fumo.

(conclusione) In sintesi, smettere di fumare riduce probabilmente l’ansia e l’effetto è probabilmente maggiore in coloro che hanno un disturbo psichiatrico e che fumano per far fronte allo stress. Un fallito tentativo di smettere di fumare può anche aumentare l’ansia a un livello modesto, ma forse a un grado clinicamente rilevante in persone con un disturbo psichiatrico e coloro che riferiscono di fumare per far fronte.

I medici dovrebbero rassicurare i pazienti sul fatto che smettere di fumare è benefico per la loro salute mentale, ma potrebbe dover monitorare gli aumenti clinicamente rilevanti dell’ansia tra le persone che non raggiungono l’astinenza. “
Gli studi hanno prodotto risultati contrastanti riguardo i suoi effetti sull’ansia. Gli scienziati della Virginia Commonwealth University affermano di aver scoperto che l’inattivazione della subunità beta2, una sottoclasse dei recettori della nicotina che legano la nicotina, sembra ridurre l’ansia. Credono che la nicotina possa agire attraverso l’inattivazione, piuttosto che l’attivazione.

Scritto da Christian Nordqvist

Like this post? Please share to your friends: