Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Spiegazione di lesioni da sforzo ripetitivo (RSI)

Il trauma da sforzo ripetitivo è in circolazione da quando le persone hanno iniziato a ripetere i movimenti e ad eseguire il lavoro manuale.

La prima descrizione della lesione da sforzo ripetitivo (RSI) venne da un medico italiano, Bernardino Ramazzini, nel 1700. Descrisse più di 20 categorie di RSI che osservò negli operai industriali italiani.

Oggi, le cause principali di RSI sono il lavoro manuale, il lavoro d’ufficio e l’uso di dispositivi tecnologici moderni. Esempi includono pollice Blackberry, dito iPod, pollice PlayStation, polso di Rubik o pollice cubo, dito stilo, polso raver ed emacs mignolo.

La gamma di RSI è ampia, ma questo articolo si concentrerà principalmente su quelli causati da ambienti di lavoro, sport e l’uso di dispositivi moderni.

Fatti veloci su RSI

Ecco alcuni punti chiave su RSI. Maggiori dettagli sono nell’articolo principale.

  • Esistono molti tipi diversi di RSI e diversi modi di trattarli e prevenirli.
  • I moderni dispositivi tecnologici hanno provocato una ripresa delle RSI.
  • I movimenti ripetitivi in ​​una parte del corpo possono influenzare i muscoli di un’altra parte.
  • Lo stress psicologico e la monotonia possono peggiorare i sintomi.
  • Migliori pratiche sul posto di lavoro possono aiutare a prevenirlo.

Cos’è una RSI?

Il dolore al polso può derivare dall'uso di un laptop per lunghi periodi di tempo.

RSI si riferisce a una vasta gamma di problemi. Una RSI può influire su quasi tutte le parti mobili del corpo umano.

Le RSI sono associate a compiti ripetitivi, sforzi forzati, vibrazioni, compressione meccanica e posizioni sostenute o scomode.

Altri nomi includono lesioni causate da movimenti ripetitivi, disturbo ripetitivo movimento (RMD), disturbi trauma cumulativo (CTD), sindrome di uso eccessivo lavoro, sindrome di uso eccessivo, e disturbo muscolo-scheletrico regionale.

Sintomi

RSI ha molte cause possibili e una vasta gamma di possibili sintomi.

Ecco alcuni dei sintomi più generali:

  • tenerezza o dolore nel muscolo o nell’articolazione interessati
  • una sensazione palpitante o pulsante nell’area colpita
  • formicolio, in particolare la mano o il braccio
  • perdita di sensibilità
  • perdita di forza

Altri sintomi dipendono da quale parte del corpo è interessata.

Le cause

Le cause delle RSI variano ampiamente.

Ecco alcune attività e attrezzature che possono aumentare il rischio:

  • uso eccessivo di un particolare muscolo o gruppo di muscoli
  • attrezzatura vibrante
  • lavorando a basse temperature
  • postura scorretta o spazio di lavoro non progettato ergonomicamente
  • attività energiche
  • mantenendo la stessa postura per periodi prolungati
  • pressione diretta verso aree particolari
  • trasportare carichi pesanti
  • fatica
  • aumento dello stress psicologico ha dimostrato di peggiorare la RSI

Diagnosi

Un medico sarà normalmente in grado di diagnosticare una RSI attraverso un esame fisico e ponendo domande sul tipo di compiti ripetitivi che il paziente fa regolarmente, su cosa causa il disagio e quando tende a verificarsi.

Esistono due ampi tipi di RSI.

L’RSI di tipo 1 è una patologia muscolo-scheletrica. I sintomi di solito includono gonfiore e infiammazione di specifici muscoli o tendini.

L’RSI di tipo 2 ha una serie di cause. È spesso correlato al danno nervoso derivante dalle attività lavorative.

Una RSI di tipo 2 non presenta sintomi aggiuntivi, ma solo una sensazione generale di dolore o disagio. A volte è noto come sindrome da dolore non specifico.

Trattamento

Le cause e i sintomi delle RSI sono varie, quindi anche il trattamento varia.

I tipi di trattamento comunemente usati includono:

  • Farmaci: antidolorifici antinfiammatori (come aspirina o ibuprofene), miorilassanti e antidepressivi possono aiutare. I sonniferi possono essere adatti, se il sonno è interessato.
  • Calore o freddo: applicazione di pacchetti di calore o impacchi di ghiaccio. Evitare il calore eccessivo o l’applicazione di ghiaccio direttamente sulla pelle, poiché possono bruciare.
  • Stecche: alcune persone usano un supporto elastico o una stecca.
  • Fisioterapia: comprende esercizi, terapia manuale, rinforzo o splintaggio e consigli su come adattare le attività per far fronte alle attività o ridurre il rischio di peggioramento della lesione.
  • Iniezioni di steroidi: questi sono solo consigliati se vi è un’infiammazione associata a una specifica condizione medica, in quanto possono avere effetti avversi.
  • Chirurgia:: come ultima possibilità, la chirurgia può correggere i problemi con specifici tendini e nervi.

Prevenzione

Può essere difficile impedire a un RSI di svilupparsi o peggiorare se la causa è legata al lavoro o ad altre attività necessarie.

Azioni ripetute come sollevare scatole o dipingere un soffitto possono portare a dolore in parti del corpo che vengono utilizzate eccessivamente.

Il modo principale per ridurre il rischio è fermare o ridurre l’intensità dell’attività.

Se l’attività non può essere interrotta, i suggerimenti per ridurre il rischio includono:

Fare pause: può essere d’aiuto prendere pause regolari da un compito ripetitivo. Un allarme può fungere da promemoria per fare brevi pause.

Alzarsi: alzarsi e allungarsi frequentemente può ridurre il rischio. Estendi la schiena, le braccia e le dita.

Pausa: riposa i muscoli degli occhi alzando gli occhi e fissando per un momento gli oggetti in lontananza.

Salute generale: mangiare sano e fare attività fisica regolare per mantenere il corpo elastico ed evitare il fumo, in quanto riduce il flusso sanguigno.

Linee guida per computer e impiegati

La causa più comune di una RSI al giorno d’oggi è l’uso di un computer o di sedersi alla scrivania.

Le seguenti linee guida possono aiutare a prevenire i reclami più comuni:

    • Ergonomia: assicurarsi che la scrivania, la sedia e lo schermo siano allineati in modo ergonomico. I datori di lavoro avranno accesso alle linee guida ufficiali.
    • Postura: per evitare di flettersi, mantenere le orecchie e la schiena in linea retta con il bacino.
    • Polsi: evitare di piegare i polsi e tenere le braccia, i polsi e le dita allineati durante la digitazione.
    • Digitazione: evitare di colpire troppo duramente i tasti durante la digitazione. La digitazione tattile può essere d’aiuto, poiché ogni dito avrà una buona dose di pressione e non è necessario continuare a guardare giù alla tastiera. Il software a comando vocale può anche minimizzare la digitazione.
    • Tasti di scelta rapida: le scorciatoie da tastiera possono ridurre la digitazione e i movimenti del mouse.
    • Mouse: non stringere troppo e ridurre la velocità per ridurre la tensione muscolare della mano.
    • Temperatura: assicurarsi di lavorare ad una temperatura adeguata.
    • Telefono: per chi ha bisogno di digitare mentre si usa un telefono, indossare un auricolare è meglio che serrare il ricevitore tra la testa e la spalla.

    Esempi di RSI

      Ecco alcune delle numerose condizioni collegate a RSI, anche se queste condizioni potrebbero derivare anche da altre cause:

        Borsite: la sacca piena di liquido vicino a un ginocchio, gomito o articolazione della spalla diventa infiammata e gonfia.

          Tendinite: un tendine si infiamma.

            Tendinosi: la degenerazione cellulare dei risultati del collagene all’interno dei tendini, a causa di un uso eccessivo. Questo è diverso dalla tendinite.

              Sindrome del tunnel carpale: compressione dolorosa di un nervo che passa attraverso la parte anteriore del polso.

                Malattia di Raynaud: i vasi sanguigni delle estremità si restringono quando sono freddi o stressati. Può essere attivato dal lavoro che coinvolge vibrazioni, come l’uso di un martello pneumatico.

                  Sindrome del tunnel cubitale: ciò può derivare da una pressione ripetuta o prolungata sul nervo nell’area “osso divertente” o dallo stiramento di questo nervo per lunghi periodi di tempo.

                    Sindrome di De Quervain: questa condizione dolorosa colpisce i tendini sul lato del pollice del polso ed è spesso associata a un uso eccessivo del polso.

                      Sindrome dello scarico toracico: i vasi sanguigni oi nervi rimangono intrappolati tra l’osso del collo e la prima costola. Colpisce soprattutto le persone il cui lavoro comporta un uso intenso degli arti superiori contro la resistenza.

                        Sindrome d’intersezione: infiammazione dolorosa di specifici muscoli dell’avambraccio, causata da flessione e prolungamento ripetuti del polso. Colpisce spesso sollevatori di pesi, vogatori, giocatori di sport con racchetta, cavalieri a cavallo e sciatori.

                          La contrattura di Dupuytren: un ispessimento del tessuto profondo nel palmo della mano e le dita possono portare a dita piegate in modo permanente. L’uso di strumenti vibranti aumenta il rischio.

                            Sindrome della cuffia dei rotatori: danni a uno qualsiasi dei tendini che mantengono l’articolazione della spalla in posizione. È comune nel lavoro che comporta attività generali prolungate.

                              Epicondilite mediale, o gomito del golfista: interessa l’interno del braccio inferiore, vicino al gomito. Giocare spesso sport o movimenti di torsione ripetitivi può portare a questa condizione.

                                Epicondilite laterale o gomito del tennista: interessa la parte esterna del gomito.

                                  Stenosi tenosinovite o dito di innesco: un dito si blocca nella posizione piegata e, quando viene raddrizzato, lo fa con uno scatto. Questo è anche noto come “tendinite texting”. Potrebbe derivare da presa ripetuta e forte.

                                    Sindrome del tunnel radiale: c’è un dolore sordo nella parte superiore dell’avambraccio. L’uso eccessivo del braccio per spingere o tirare, o un uso eccessivo della mano e del polso possono irritare il nervo e causare dolore.

                                      Crampo dello scrittore: spasmi muscolari si verificano nelle mani e nelle braccia, a causa di un uso eccessivo.

                                        Le RSI sono con noi da secoli ed è improbabile che se ne vadano. Tuttavia, imparare di più su cosa li causa e come trattarli può aiutarci a ridurre l’inconveniente e il disagio che possono portare.

                                          Like this post? Please share to your friends: