Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Stanchezza e stanchezza: perché succede e come batterlo

‘Stanco tutto il tempo’ è un reclamo popolare; stanchezza e affaticamento sono problemi comuni. Spesso, non è un problema medico ma uno che può essere invertito da un cambiamento di stile di vita.

La stanchezza può avere un impatto negativo sul lavoro, sulla vita familiare e sui rapporti sociali. La stanchezza ha una reputazione come un problema vago e difficile da indagare per i medici, e molte persone affette da stanchezza non riferiscono al proprio medico.

I medici che sono consapevoli di ciò prendono sul serio il problema e tentano di determinare una causa sottostante. Ci sono molte ragioni per cui le persone si stancano e, di conseguenza, ci sono molti modi per rettificare la situazione.

Fatti veloci su affaticamento e stanchezza:

  • La stanchezza è anche nota come stanchezza, energia ridotta, esaurimento fisico o mentale o mancanza di motivazione.
  • Le cause della fatica possono essere psicologiche, fisiologiche e fisiche.
  • Per diagnosticare le ragioni dell’affaticamento, un medico porrà domande e prenderà una storia del sonno e potrebbe eseguire un esame fisico e esami del sangue e delle urine.
  • Il trattamento si concentra sulla causa sottostante della stanchezza.

Cos’è la fatica?

donna che dorme sul treno

In poche parole, la fatica è la sensazione di essere stanco.

Generalmente è diverso dalla sonnolenta sensazione di sonnolenza o dalla sensazione psicologica di apatia, anche se questi potrebbero entrambi accompagnare la stanchezza.

Altri termini per descrivere la fatica includono:

  • energia ridotta o nulla
  • esaurimento fisico o mentale
  • mancanza di motivazione

Le cause

La stanchezza è un’esperienza comune – tutti gli umani si stancano. Tuttavia, questo non è solitamente dovuto alla malattia. Esistono numerose cause mediche e non mediche di affaticamento, incluse abitudini alimentari e stili di vita personali.

I seguenti fattori possono contribuire alla fatica, da soli o in combinazione:

  • Psicologico e psicosociale – stress, ansia e depressione.
  • Fisico – anemia, diabete, febbre ghiandolare e cancro.
  • Fisiologico – gravidanza, allattamento al seno, sonno inadeguato ed esercizio eccessivo.

Alcuni tipi di affaticamento non sono normalmente considerati un problema medico, questo include la stanchezza come risultato di:

  • attività fisica
  • stress emotivo
  • la noia
  • mancanza di sonno

Il National Institute on Aging elenca le seguenti abitudini di vita che possono portare a stanchezza e affaticamento:

  • stare alzato troppo tardi
  • avendo troppa caffeina
  • bere troppo alcol
  • mangiare cibo spazzatura

Alcune persone hanno più probabilità di altri di soffrire di affaticamento. Ad esempio, le donne segnalano più spesso la fatica. Le persone che vivono in povertà e quelle con malattie mentali o fisiche sono anche più propense a presentare con fatica.

Cause mediche

Le cause fisiche possono portare alla fatica, insieme a fattori psicologici e fisiologici. L’elenco delle cause fisiche o mediche è lungo, per cui è importante consultare un medico per una diagnosi accurata basata sulla storia personale e medica di una persona.

L’elenco delle potenziali ragioni mediche per la fatica include:

  • obesità
  • apnea ostruttiva del sonno
  • trattamenti sedativi e antidepressivi
  • insonnia
  • anemia
  • carenza di ferro
  • cancro
  • malattie renali
  • malattia del fegato
  • insufficienza cardiaca
  • malattia della tiroide
  • diabete
  • morbo di Addison
  • anoressia nervosa o altri disturbi alimentari
  • artrite, compresa l’artrite reumatoide
  • malattie autoimmuni come il lupus eritematoso sistemico
  • fibromialgia
  • infezione, soprattutto a lungo termine
  • AIDS, tubercolosi e mononucleosi
  • malnutrizione

Trattamento

Non esiste un singolo trattamento per la fatica – perché l’approccio gestionale dipende dalla causa della stanchezza.

Se il processo diagnostico non rivela alcuna spiegazione medica di base per l’affaticamento, il seguente stile di vita e le modifiche dietetiche possono aiutare a risolverlo:

  • Migliorare le abitudini del sonno e garantire un sonno adeguato.
  • Esercitare regolarmente e bilanciare il riposo e l’attività.
  • Tagliare la caffeina e bere molta acqua.
  • Mangiare sano per evitare di diventare sovrappeso o sottopeso.
  • Stabilire aspettative realistiche per carico di lavoro e programma.
  • Prendersi del tempo per rilassarsi, magari provando la meditazione o lo yoga.
  • Identificare e trattare con fattori di stress, ad esempio, prendersi una pausa dal lavoro o risolvere problemi di relazione.
  • Evitare l’uso di alcol, nicotina e droghe illegali.

Per alcune persone affette da stanchezza, i medici possono prendere in considerazione l’idea di offrire una consulenza per un counseling o una terapia parlata nota come terapia cognitivo comportamentale (CBT).

Alcuni medici sono specializzati nella sindrome da affaticamento cronico (o encefalopatia mialgica) e questi possono essere un riferimento adatto anche per le persone che non soddisfano i criteri per questa diagnosi. Offrono un parere consulente per motivi professionali di affaticamento, o possono fornire un approccio strutturato e multidisciplinare alla gestione, compresa la terapia di esercizio graduata supervisionata.

Diagnosi

I medici faranno una serie di domande quando diagnosticano la fatica per determinare la causa.

La fatica è un problema difficile per i medici. Potrebbe essere un problema fisico piuttosto che psicologico.

La seguente conclusione tratta da un documento di ricerca sull’affaticamento psicologico evidenzia la necessità di sviluppare una collaborazione tra medico e paziente per una corretta diagnosi.

“I pazienti che consultano la stanchezza sono suscettibili di segnalare sintomi di stress psicologico e frequentano più frequentemente rispetto ad altri pazienti.

Tendono a considerare il problema come fisico mentre i loro medici considerano il problema come psicologico. Avendo stabilito che non vi è alcun problema fisico, i medici potrebbero aver bisogno di concentrarsi maggiormente sulla condivisione di idee e spiegazioni quando i pazienti si lamentano di essere “stanchi tutto il tempo”. “

Quando i pazienti presentano affaticamento, i medici cercheranno di sviluppare una descrizione più precisa dei sintomi, in genere ponendo i seguenti tipi di domande:

  • Hai sentito sonnolenza o la stanchezza è stata più un sentimento di debolezza? – la risposta può dare indizi alla diagnosi perché la sonnolenza può essere un sintomo di un disturbo del sonno, mentre la debolezza può essere un segno di una causa neuromuscolare.
  • Durante il mese scorso sei stato spesso infastidito dal sentirti giù, depresso o senza speranza? – le risposte positive possono indicare la depressione.
  • La tua fatica si è sviluppata gradualmente o improvvisamente?
  • La tua stanchezza arriva a cicli? – per esempio, la depressione è indicata se la stanchezza è peggiore al mattino ma persiste tutto il giorno, mentre la fatica associata all’esercizio suggerisce un problema neuromuscolare.
  • Quali sono le tue preoccupazioni per la stanchezza? Quale pensi possa essere la causa? – il dottore potrebbe cercare una connessione con qualsiasi evento di vita angosciante, per esempio.

Domande più generali sono progettate per ottenere informazioni riguardanti problemi psicologici o di stile di vita. Ci possono essere domande sulle relazioni e su eventuali recenti lutti o sconvolgimenti legati all’occupazione o all’alloggio. Il medico può anche chiedere informazioni sulla dieta e sull’esercizio del paziente.

Storia del sonno

Il medico potrebbe prendere una “storia del sonno” per capire se un disturbo del sonno sta portando alla stanchezza:

  • Quanto dormi ogni notte?
  • Hai difficoltà ad addormentarti o ti svegli durante la notte?
  • Qualcuno ti ha detto che russi?
  • Qualcuno ha notato che smetti di respirare per brevi periodi di tempo durante il sonno?

Queste domande sulla storia del sonno sono progettate per determinare la qualità del sonno, la quantità, i modelli e la routine del sonno.

Esame fisico

Il medico può anche esaminare un paziente fisicamente o controllare il suo stato mentale per trovare cause fisiche e mentali. Se non viene indicata alcuna causa specifica, è disponibile una serie di test standard per aiutare a restringere la diagnosi. Sulla base dei reclami del paziente, questi possono includere:

  • emocromo completo
  • tasso di sedimentazione degli eritrociti o proteina C-reattiva
  • test di funzionalità epatica
  • urea ed elettroliti
  • test dell’ormone stimolante la tiroide e della funzionalità tiroidea
  • creatina chinasi
  • test delle urine e del sangue per il glucosio
  • test delle urine per proteine

Sindrome dell’affaticamento cronico

Qualsiasi stanchezza che persiste a lungo può essere definita cronica, ma le carte mediche e le linee guida definiscono la stanchezza cronica come una fatica che dura almeno 6 mesi.

Una diagnosi di sindrome da stanchezza cronica (CFS, nota anche come encefalopatia mialgica o ME) viene effettuata quando la stanchezza persiste per più di 4 mesi e non può essere spiegata da un’altra diagnosi.

La persona con CFS / ME deve visualizzare uno o più dei seguenti sintomi:

  • difficoltà nel dormire
  • dolore muscolare o articolare – multi-sito senza evidenza di infiammazione
  • mal di testa
  • linfonodi dolorosi
  • gola infiammata
  • disfunzione cognitiva
  • lo sforzo fisico o mentale peggiora i sintomi
  • malessere generale o sintomi simil-influenzali
  • vertigini o nausea
  • palpitazioni in assenza di malattie cardiache identificate

Una diagnosi di CFS / ME dovrebbe essere riconsiderata se nessuna delle seguenti caratteristiche è presente:

  • affaticamento o malessere dopo lo sforzo
  • difficoltà cognitive
  • disturbi del sonno
  • dolore cronico
Like this post? Please share to your friends: