Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Statistiche sui tassi di sopravvivenza del cancro al seno per stadio

Più dell’80% delle persone con diagnosi di cancro al seno si riprende e vive per almeno 10 anni.

Ricevere una diagnosi di cancro al seno può essere difficile. Le persone riferiscono di sentirsi sopraffatti. Possono avere un senso di irrealtà o intorpidimento pur sapendo che ci sono decisioni da prendere.

Ci sono più di 3,1 milioni di donne con una storia di cancro al seno negli Stati Uniti. I continui progressi nel trattamento stanno contribuendo a migliorare i tassi di sopravvivenza del cancro al seno e la qualità della vita per le persone che vivono con il cancro al seno.

I tassi di sopravvivenza del cancro al seno si basano su dati concreti, ma è importante ricordare che riflettono le medie. La prospettiva individuale per ogni persona con diagnosi di cancro al seno è diversa e dovrebbe essere discussa con un medico.

Prospettiva del cancro al seno

Le più vecchie coppie che si tengono per mano ai medici

Spesso, la prima cosa che molte persone vogliono sapere quando apprendono una diagnosi di cancro al seno per se stessi o per i propri cari, sono i dati sui tassi di sopravvivenza del cancro al seno.

Queste cifre riflettono le esperienze di un gran numero di persone e non indicano per quanto tempo vivrà una persona specifica.

Inoltre, i tassi di sopravvivenza del cancro al seno:

  • Mostra le percentuali di persone che vivono almeno un certo numero di anni dopo la loro prima diagnosi. Molte persone vivono più a lungo.
  • Non mostrano l’impatto sulla salute dei recenti miglioramenti nel trattamento del cancro al seno.
  • Riportano solo i risultati per gli stadi ampi del cancro al seno, come negli stadi 1 o 2, ma non 1a.
  • Non tengono conto dell’età, della salute o dello stato dei recettori ormonali di una persona.

Per aiutare a chiarire i termini usati, l’American Cancer Society aggiunge una nota aggiuntiva. Questo è che i tassi di sopravvivenza relativi al cancro al seno confrontano l’aspettativa di vita delle donne con la malattia con l’aspettativa di vita delle donne in generale.

Quando si esaminano i risultati attuali sui tassi di sopravvivenza del cancro al seno, è importante comprendere questi dati nel loro contesto. Ciò significa tenere conto di tutto ciò che è noto sul cancro al seno di un individuo e sui relativi fattori di salute.

Tassi di sopravvivenza a 5 anni per stadio

Il tasso di sopravvivenza globale a 5 anni per le persone con carcinoma mammario è dell’89%.

L’American Cancer Society riferisce che i tassi di sopravvivenza a 5 anni si dividono per stadio come segue:

  • Stadio 0-1: tasso di sopravvivenza vicino al 100%. In questa fase viene diagnosticato circa il 61 percento di tutti i tumori al seno.
  • Fase 2: tasso di sopravvivenza relativa del 93%.
  • Fase 3: tasso di sopravvivenza relativa del 72 percento. Molte donne con questo tumore al seno sono trattate con successo.
  • Fase 4: tasso di sopravvivenza relativa del 22 percento. Sono disponibili molte opzioni di trattamento differenti.

Meno dell’1 per cento di tutti i tumori al seno sono diagnosticati negli uomini e il tasso di sopravvivenza del cancro al seno per uomini e donne è simile.

Tasso di sopravvivenza a 10 anni

In media oltre l’80% delle persone con diagnosi di tumore al seno vive da 10 anni o più.

Tuttavia, l’esatta ripartizione della percentuale di sopravvivenza a 10 anni per stadio non è nota. Gli scienziati stanno attualmente cercando di modellare queste statistiche, secondo questo articolo.

Fattori che influenzano la prospettiva

mammografia del cancro al seno

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) dicono che circa 220.000 donne e 2.000 uomini negli Stati Uniti sono diagnosticati ogni anno con un cancro al seno.

Una diagnosi di cancro al seno comporta più informazioni rispetto al fatto che una crescita specifica sia cancerogena. Durante il processo di diagnosi viene eseguita un’ampia gamma di test e misurazioni. Questa informazione fornisce il quadro necessario per una comprensione più approfondita dei tassi di sopravvivenza del cancro al seno.

I medici riesaminano una serie di fattori prima di presentare una diagnosi di carcinoma mammario e di commentare la prospettiva di un individuo. Questi includono:

  • stadio del cancro, indicando se si è diffuso
  • tipo di tumore al seno
  • grado di cancro
  • Stato HER2
  • stato dei recettori ormonali
  • tasso di crescita delle cellule tumorali
  • probabilità di recidiva

Palcoscenico

Un medico determinerà il diverso stadio di un tumore al seno esaminando:

  • la dimensione del tumore
  • se si è diffuso al tessuto vicino
  • se il cancro ha raggiunto i linfonodi
  • se si è diffuso ad altre parti del corpo

Le fasi del tumore al seno sono classificate su una scala da 1 a 4, con sottostrati identificati da lettere. Questi aiutano i medici a prevedere i tassi di sopravvivenza.

In generale, più basso è il numero e più precoce è la lettera dell’alfabeto, più è piccolo, più contenuto e più facilmente trattabile di un cancro.

Lo stadio di un cancro al seno alla diagnosi è uno dei fattori più importanti nel predire i tassi di sopravvivenza del cancro al seno.

o invasivo

Un fattore chiave è se il cancro al seno è o invasivo. significa che il cancro non si è diffuso. Invasivo significa che il tumore si è diffuso in altre aree del seno.

Il carcinoma duttale invasivo (IDC) è la forma più comune di cancro al seno. Si rompe dai condotti del latte e si sposta nel tessuto circostante.

Altri tipi comuni di cancro al seno includono:

  • Carcinoma duttale (DCIS): inizia e rimane nei condotti del latte.
  • Carcinoma lobulare (LCIS): inizia e rimane nelle ghiandole produttrici di latte.
  • Carcinoma lobulare invasivo (ILC): si sposta oltre le ghiandole che producono il latte.
  • Sottotipi di IDC: Include tubolare, midollare, mucinoso, papillare e cribriforme.

Le forme meno comuni includono:

  • Carcinoma mammario infiammatorio: osservato solo nell’1-3% dei casi.
  • La malattia di Paget del capezzolo: osservata nell’1% dei casi.
  • Tumori di Phyllodes del seno: Crescono rapidamente e spesso non sono cancerosi.

gradi

Le cellule tumorali stesse sono classificate su una scala da 1 a 3. Il grado di un tumore riflette la differenza tra le cellule tumorali di un individuo e le cellule sane. Indica anche quanto rapidamente le cellule tumorali sembrano crescere.

I tumori con un grado 1 di solito crescono più lentamente e sono considerati meno propensi a diffondersi. Nel cancro al seno, più lento è il tasso di crescita e meno probabile è la diffusione del cancro, migliori sono i tassi di sopravvivenza.

Proteine ​​e ormoni

Dottore femminile parlando con paziente

Proteine ​​e ormoni possono influenzare le prospettive per le persone con cancro al seno.

In circa 1 caso su 4 di carcinoma mammario, il gene HER2 produce quantità eccessive di proteina HER2. Questo può rendere questi tumori più propensi a diffondersi, a ritornare e a crescere più rapidamente.

Tuttavia, ci sono molti farmaci disponibili per trattare questo specifico tipo di cancro al seno. Si consiglia alle persone di discutere del proprio stato HER2 con il proprio medico. Revisione di test e opzioni di trattamento può avere un impatto significativo sulla salute a lungo termine.

Ulteriori test per determinare lo stato del recettore ormonale del cancro aiutano anche i medici a fare scelte terapeutiche efficaci. Questo può avere un impatto sulle prospettive. Il trattamento in base allo stato del recettore ormonale differisce come segue:

  • Tumori positivi agli ormoni: possono essere trattati con farmaci per la terapia ormonale.
  • Tumori negativi ai recettori ormonali: non rispondono alla terapia ormonale.
  • Tumori tripli positivi: possono essere trattati con farmaci che prendono di mira estrogeni, progesterone o HER2.
  • Tumori tripli negativi: non rispondono agli ormoni di targeting della terapia o HER2.

Cancro al seno triplo negativo

Il carcinoma mammario triplo negativo è più difficile da trattare rispetto ad altre forme della malattia, in particolare nei primi 3-5 anni.

Questo tipo di cancro non risponde agli estrogeni, al progesterone o alla proteina HER2. Di conseguenza c’è un tasso di sopravvivenza a 5 anni inferiore per le persone con carcinoma mammario triplo negativo.

La ricerca suggerisce che le donne con carcinoma mammario triplo negativo abbiano un tasso di sopravvivenza a 5 anni del 77%.

Like this post? Please share to your friends: