Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Stimolazione del midollo spinale ad alta frequenza “più efficace per il dolore cronico”

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista, una nuova forma ad alta frequenza di terapia di stimolazione del midollo spinale ha la capacità di fornire un sollievo dal dolore più efficace senza effetti collaterali indesiderati.

Si stima che il mal di schiena colpisca il 23-26% del mondo.

Si stima che 1 su 4 persone negli Stati Uniti soffra di qualche tipo di dolore cronico durante la loro vita. La durata del dolore cronico può variare drasticamente per alcuni, da diverse settimane a molti anni.

Molti malati di dolore cronico a lungo termine possono avere il loro benessere quotidiano gravemente compromesso se i trattamenti non riescono a offrire sollievo dal dolore.

Si dice che oltre 1,5 miliardi di persone in tutto il mondo soffrano di dolore cronico. L’area più comune interessata è la zona lombare, che si dice influisca sul 23-26% della popolazione mondiale.

C’è stata molta ricerca di metodi per alleviare il dolore cronico, dagli oppioidi alla chirurgia.

Una di tali tecniche è la terapia di stimolazione del midollo spinale (SCS), in cui gli impulsi elettrici vengono inviati al midollo spinale da un piccolo dispositivo impiantato sotto la pelle, che emette una forma di parestesia. Fino a 50.000 pazienti negli Stati Uniti si sottopongono a SCS ogni anno per combattere il dolore cronico.

La parestesia è una sensazione simile al formicolio ed è il risultato di SCS. Quando un dispositivo è acceso, una corrente elettrica interrompe il segnale del dolore inviato al cervello. Sebbene il dolore di un paziente non sia curato, SCS spera di offrire qualche sollievo temporaneo.

Sebbene SCS abbia dimostrato di ridurre il dolore, molti pazienti ritengono che la parestesia che lo accompagna sia scomoda.

Questo doveva essere il catalizzatore per gli scienziati per sviluppare una nuova forma di SCS, una che allevia ancora il dolore ma riduce gli effetti della parestesia nei pazienti.

Oltre l’80% dei pazienti ha riportato una riduzione del dolore almeno del 50%

SCS tradizionale utilizza frequenze di 40-60 hertz. Gli scienziati hanno deciso di intensificarlo e utilizzare impulsi ad alta frequenza in grado di erogare fino a 10.000 hertz. Il nuovo trattamento è stato denominato HF10.

Il professor Leonardo Kapural, autore di studi di piombo e professore di anestesiologia alla Wake Forest University School of Medicine e direttore clinico presso il Carolinas Pain Institute di Brookstown a Winston-Salem – entrambi in North Carolina – ritiene che la ricerca sia la prima del suo genere.

“Questo è il primo studio a lungo termine per confrontare la sicurezza e l’efficacia della terapia SCS ad alta frequenza e tradizionale per il dolore alla schiena e alle gambe”, spiega.

Gli scienziati hanno esaminato 171 pazienti con dolore cronico alla schiena o alle gambe, di cui 90 hanno ricevuto la terapia HF10 e 81 sono stati trattati con SCS tradizionale.

Dopo 3 mesi, i ricercatori hanno scoperto che l’85% del mal di schiena e l’83% dei pazienti in trattamento con HF10 hanno riportato una riduzione del dolore del 50% o maggiore. Anche questi pazienti non hanno riportato alcuna esperienza di parestesia.

Al contrario, i pazienti sottoposti a SCS hanno riportato risultati meno efficaci. Solo il 44% dei pazienti con dolore alla schiena e il 56% dei pazienti delle gambe hanno avuto una riduzione del dolore minima del 50%.

Lo studio ha avuto una durata di 12 mesi e ha rilevato che l’HF10 è più efficace rispetto al tradizionale SCS. Più della metà del gruppo campione HF10 ha dichiarato di essere “molto soddisfatta” del risultato, rispetto a solo il 32% dei pazienti che hanno ricevuto SCS tradizionale.

Il Prof. Kapural spera che questa ricerca sia un passo importante verso il trattamento del dolore cronico. Lui spiega:

“Il dolore cronico alla schiena e alle gambe è stato a lungo considerato difficile da curare e le attuali opzioni di riduzione del dolore come gli oppioidi hanno un’efficacia limitata e effetti collaterali comunemente noti.” Data la prevalenza del dolore cronico, l’SCS ad alta frequenza è un entusiasmante progresso per i nostri pazienti. “

SCS rappresenta un’alternativa per quei pazienti che desiderano evitare un intervento chirurgico o farmaci come gli oppioidi. Secondo un rapporto del 2011, almeno 100 milioni di americani adulti soffrono di dolore cronico. Nello stesso rapporto, è stato anche stimato che il dolore cronico costa alla società tra $ 500-635 miliardi l’anno.

Like this post? Please share to your friends: