Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Succo di barbabietola abbassare la pressione sanguigna?

La barbabietola è stata utilizzata fin dal Medioevo come trattamento per i disturbi, in particolare quelli relativi al sangue e alla digestione.

Ricercatori medici sono recentemente tornati su questo prodotto vegetale per indagare sui suoi effetti sulla pressione sanguigna ed esplorare le opportunità per utilizzarlo nella medicina moderna e nella gestione domestica delle condizioni.

I ricercatori hanno concluso che un bicchiere di succo di barbabietola al giorno è sufficiente per ridurre significativamente la pressione del sangue nelle persone con pressione sanguigna alta. Hanno condotto uno studio controllato con placebo con dozzine di partecipanti.

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), l’ipertensione arteriosa è la causa primaria o contribuisce ogni giorno a più di 1.000 decessi negli Stati Uniti.

A causa dell’impatto diffuso dell’ipertensione arteriosa, è probabile che i ricercatori indaghino in modo approfondito su eventuali semplici interventi dietetici che potrebbero potenzialmente avvantaggiare la popolazione più ampia.

Ricerca

L’ipertensione è una seria preoccupazione per la salute pubblica. Aumenta il rischio di condizioni di salute più pericolose, come infarto, ictus e insufficienza cardiaca cronica. L’ipertensione arteriosa è anche un importante fattore di rischio per le malattie renali.

barbabietola rossa e succo

La barbabietola contiene alti livelli di nitrato alimentare (NO3), che il corpo converte in nitrito biologicamente attivo (NO2) e ossido nitrico (NO). Nel corpo umano, NO rilassa e dilata i vasi sanguigni.

Altre verdure a foglia, come lattuga e cavolo, hanno anche alti livelli del composto. Lo sollevano dal suolo attraverso le loro radici.

Una meta-analisi di 16 studi è stata pubblicata nel 2013.

I ricercatori hanno scoperto che “l’integrazione di succo di nitrato inorganico e succo di barbabietola era associata a una significativa riduzione della pressione sanguigna sistolica”.

Un importante studio è stato condotto presso la Queen Mary University di Londra (QMUL) nel Regno Unito e pubblicato sulla rivista The research, finanziata dalla British Heart Foundation.

Hanno trovato i seguenti risultati:

“Questo studio interessante si basa su ricerche precedenti di questo team e rileva che un bicchiere di succo di barbabietola quotidiano può abbassare la pressione sanguigna nelle persone con ipertensione, anche quelle la cui pressione sanguigna non è controllata dal trattamento farmacologico.”

Dr. Shannon Amoils, British Heart Foundation, consulente senior di ricerca

Per il processo, la prof.ssa Amrita Ahluwalia del dipartimento di farmacologia vascolare presso QMUL e i suoi colleghi hanno reclutato 64 persone di età compresa tra i 18 e gli 85 anni. La metà dei partecipanti stava assumendo farmaci prescritti per l’ipertensione ma non raggiungeva la pressione sanguigna desiderata, e al resto era stata diagnosticata un’alta pressione sanguigna, ma non stavano ancora assumendo farmaci per questo.

I partecipanti sono stati assegnati in modo casuale a uno dei due gruppi. Un gruppo ha consumato un bicchiere da 250 millilitro (ml) di succo di barbabietola e l’altro gruppo ha avuto lo stesso, tranne che il succo di barbabietola era privo di nitrati. Il succo di barbabietola senza nitrati era la base del gruppo placebo.

Tutti i gruppi hanno consumato il succo ogni giorno per 4 settimane. Sono stati monitorati anche per 2 settimane prima e dopo lo studio, portando il periodo di prova totale a 8 settimane.

La sperimentazione era in doppio cieco, il che significa che né i medici amministrativi né i pazienti erano a conoscenza del fatto che il succo di barbabietole somministrato fosse il placebo o il supplemento attivo.

Durante le 4 settimane in cui stavano assumendo il succo, i pazienti nel gruppo di integratori attivi, il cui succo di barbabietola conteneva nitrato inorganico, hanno sperimentato una riduzione della pressione sanguigna di 8/4 millimetri di mercurio (mmHg).

La prima figura è la pressione sistolica, generata quando il cuore sta pompando, e la seconda figura è la pressione diastolica, creata quando il cuore si rilassa e si riempie di sangue. La riduzione di 8/4-mmHg ha riportato la pressione sanguigna di molti partecipanti nella gamma normale.

Nelle 2 settimane dopo aver smesso di bere il succo, la loro pressione sanguigna è tornata ai livelli più alti annotati all’inizio dello studio.

Questo è il primo studio che mostra la prova del beneficio di lunga durata dell’integrazione di nitrato alimentare in un gruppo di pazienti con pressione alta.

Test della pressione sanguigna

I pazienti nel gruppo con integratori attivi hanno anche sperimentato un 20 percento circa di miglioramento della capacità di dilatazione dei vasi sanguigni e la loro rigidità delle arterie ridotta di circa il 10 percento.

Gli studi dimostrano che questi cambiamenti sono legati a un ridotto rischio di malattie cardiache.

Non ci sono stati cambiamenti nella pressione sanguigna, nella funzione dei vasi sanguigni o nella rigidità delle arterie nel gruppo placebo.

Gli autori osservano che la riduzione ottenuta nel gruppo di integratori attivi è vicina a quella raggiunta dai farmaci. La riduzione media della pressione arteriosa causata da un singolo farmaco antiipertensivo è di 9/5 mmHg.

Lo studio conclude:

“Questi risultati suggeriscono un ruolo per il nitrato alimentare come un trattamento aggiuntivo conveniente, facilmente disponibile, nella gestione dei pazienti con ipertensione”.

Per mettere l’importanza di queste scoperte nel contesto: Gli autori osservano che studi osservazionali su larga scala mostrano che per ogni 2 mmHg di aumento della pressione sanguigna, il rischio di morte per malattie cardiache aumenta del 7% e il rischio di ictus del 10%.

Prodotti naturali

Commentando i risultati, il Prof. Ahluwalia afferma:

“Questa ricerca ha dimostrato che una dose giornaliera di nitrato inorganico può essere efficace quanto l’intervento medico nel ridurre la pressione sanguigna e la parte migliore è che possiamo ottenerla dalla barbabietola rossa e da altre verdure a foglia verde”.

Dice che una delle ragioni per cui i risultati sono eccitanti è che aprono il potenziale per le persone con pressione sanguigna alta di aumentare il nitrato alimentare in un modo che può essere facilmente lavorato nella loro vita quotidiana fornendo comunque un beneficio positivo.

“È estremamente utile per le persone essere in grado di prendere misure per controllare la pressione del sangue attraverso mezzi non clinici, come mangiare verdure”, aggiunge il Prof. Ahluwalia. “Sappiamo che a molte persone non piace fare uso di droghe per tutta la vita quando si sentono a posto e, per questo, la compliance dei farmaci è un grosso problema”.

“La possibilità di utilizzare un prodotto naturale, piuttosto che un’altra pillola, per aiutare ad abbassare la pressione sanguigna, è molto allettante”, aggiunge il Dr. Amoils.

Il Prof. Ahluwalia sostiene che le persone che cercano di aumentare l’assunzione quotidiana di nitrati dovrebbero evitare di bollire le verdure, poiché il nitrato si dissolve nell’acqua. Invece “fumare, arrostire o bere in un succo ha un effetto positivo”, osserva.

Per quanto riguarda il prossimo passo nel confermare la relazione tra succo di barbabietola e pressione sanguigna, lei dice che si trattava di una piccola prova. La fase successiva sarebbe uno studio più ampio che cerca di replicare i risultati per un periodo più lungo con un gruppo molto più ampio di persone che hanno la pressione alta.

Ecco un link ad una vasta gamma di prodotti di barbabietola naturale. Si prega di notare che questo aprirà un sito esterno.

Abbiamo scelto gli articoli collegati in base alla qualità dei prodotti ed elencato i pro e i contro di ciascuno per aiutarti a determinare quale funzionerà meglio per te. Collaboriamo con alcune delle aziende che vendono questi prodotti, il che significa che Healthline UK e i nostri partner potrebbero ricevere una parte dei ricavi se si effettua un acquisto utilizzando un link (s) di cui sopra.

Like this post? Please share to your friends: