Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Suggerimenti per il sesso dopo la menopausa

La menopausa può causare effetti collaterali fisici ed emotivi che interferiscono con una vita sessuale sana.

Perimenopausa accade negli anni prima che i periodi si fermino ed è caratterizzata da vampate di calore e altri sintomi. La menopausa inizia quando il ciclo mestruale si ferma per almeno un anno.

Mentre l’esperienza di ogni donna è diversa, circa il 17-45% delle donne in menopausa afferma che il sesso può essere doloroso.

Fortunatamente, ci sono opzioni per aiutare a trattare le complicanze più comuni. In questo articolo, guardiamo gli effetti della menopausa e alcuni trattamenti utili.

Effetti fisici

la signora anziana sembrava turbata sul suo letto

Durante la perimenopausa, gli ormoni che determinano la fertilità e la gravidanza diminuiscono, incluso l’ormone estrogeno. Questo produce cambiamenti nei vasi sanguigni e nei tessuti della vagina e della vulva, rendendo gli organi più vulnerabili ai danni.

La maggior parte delle complicanze sessuali della menopausa derivano dall’atrofia vulvovaginale, una condizione caratterizzata da una perdita di elasticità, umidità e spessore della vulva e dei tessuti vaginali.

Durante la perimenopausa, i tessuti della vagina e della vulva ricevono meno estrogeni. Di conseguenza, tendono a diluirsi, a perdere le pieghe ea seccarsi. I tessuti più sottili sono più facilmente rotti, contusi e irritati.

I tessuti ricevono anche meno lubrificazione, che intensifica l’attrito a cui sono esposti durante il rapporto sessuale, aumentando così il rischio di danni.

Altri sintomi fisici della menopausa includono:

  • diminuzione del tono vaginale o perdita di elasticità nella parete vaginale
  • dolore, sanguinamento o bruciore durante il sesso
  • una sensazione di oppressione durante il rapporto
  • diminuzione della libido o desiderio sessuale
  • difficoltà a diventare o rimanere eccitati
  • infezioni ripetute del tratto urinario

Alcune donne sperimentano anche vaginite atrofica, che causa l’infiammazione dei tessuti vaginali. Ancora una volta, la vaginite atrofica deriva da livelli ridotti di estrogeni e può causare dolore, gonfiore, prurito e bruciore.

Non tutte le donne vedono gli stessi cambiamenti fisici durante la menopausa e la gravità dei sintomi può variare. Le donne dovrebbero consultare il medico se i sintomi iniziano a interferire con la vita quotidiana o a ridurre la qualità della vita.

Effetti emotivi

I sintomi fisici della menopausa possono anche causare effetti collaterali emotivi. Il cambiamento dei livelli ormonali può interferire con il sonno e l’umore, causando stanchezza, ansia, irritabilità e depressione.

Diminuzione del desiderio sessuale o incapacità di godere del sesso può anche portare alla perdita di autostima e intimità.

Ciò che rappresenta la menopausa può anche causare problemi emotivi. Questi effetti collaterali possono essere altrettanto debilitanti degli effetti fisici, specialmente quando si tratta di sesso.

Durante i periodi di stress o tristezza, le persone spesso perdono interesse in attività che altrimenti potrebbero piacere. Sotto questo aspetto, il dolore e il disagio possono rendere difficile il godimento del sesso.

Molti dei cambiamenti fisici che si verificano con l’invecchiamento possono anche intensificare i sintomi emotivi della menopausa.

Se anche l’eccitazione sessuale o la sensibilità sono influenzate, alcune donne eviteranno del tutto l’attività sessuale, il che può peggiorare i sintomi.

Gli effetti collaterali emotivi più comuni che interferiscono con il sesso includono:

  • ansia, nervosismo o incertezza
  • irritabilità
  • mancanza di concentrazione e motivazione
  • fatica
  • depressione o tristezza
  • senso di perdita o rimpianto
  • perdita di desiderio o interesse sessuale
  • perdita di fiducia in se stessi
  • perdita di intimità
  • sentimenti di inutile o impotenza

Un sondaggio ha rilevato che il 70% delle donne in menopausa che hanno sofferto di dolore durante il sesso ha affermato che il problema ha anche causato tensioni con il proprio partner.

Non tutte le donne presentano sintomi emotivi negativi legati alla menopausa. Alcune donne acquisiscono ulteriore saggezza, fiducia e capacità di parlare da sole. Coloro che sperimentano sintomi negativi dovrebbero parlare con un medico se interferiscono con una sana attività sessuale o con la vita di tutti i giorni.

Ridurre le complicanze sessuali

coppie di piedi alla fine del letto

Rimanere sessualmente attivi è uno dei modi più semplici per ridurre le complicazioni sessuali della menopausa.

Gli effetti collaterali fisici ed emotivi della menopausa fanno sì che molte donne riducano o si astengano dall’attività sessuale. Tuttavia, la vagina ha bisogno di un uso costante per rimanere in buona salute, soprattutto dopo la menopausa.

La stimolazione sessuale regolare aiuta a promuovere il flusso di sangue nella vagina. Aiuta anche a mantenere l’elasticità, la profondità e la forma generale della vagina.

I cambiamenti comportamentali e i prodotti da banco sono spesso i primi trattamenti raccomandati. Nei casi peggiori, un medico può prescrivere terapie ormonali per aiutare a ridurre la secchezza vaginale o le creme ormonali da applicare ai tessuti.

Semplici consigli e trattamenti per gli effetti collaterali sessuali della menopausa includono:

  • impegnarsi in una regolare attività sessuale
  • lubrificanti vaginali applicati prima del rapporto sessuale
  • idratanti vaginali applicati regolarmente e prima del rapporto
  • evitando detergenti, saponi, oli o lavaggi che possono causare secchezza vaginale
  • usando tiepida contro acqua calda per la pulizia
  • aumentare i preliminari o attività che promuovono l’eccitazione sessuale
  • impegnarsi in un legame di coppia o attività di rafforzamento
  • regolare o ridurre lo stress attraverso l’esercizio e le terapie
  • parlare con un terapeuta o un consulente
  • trovare modi per riaccendere la passione o riparare le relazioni con i partner
  • provando attività sessuali nuove o varie
  • trattamento di irritazione vaginale, infezioni e infiammazione
  • mantenendo idratato
  • evitando materiali che irritano la pelle

Trattare le complicanze sessuali

Circa il 55% delle donne non cerca cure mediche per i sintomi della menopausa, anche se la maggior parte degli effetti collaterali si attenua col tempo e alla fine scompare.

Per alcune donne, tuttavia, i sintomi della menopausa sono intensi e persistenti, quindi si consiglia un trattamento medico.I medici possono prescrivere farmaci o creme composte da estrogeni, progesterone o entrambi.

I piani di trattamento individuali dipendono da una varietà di fattori, tra cui ulteriori complicazioni di salute. Le donne che non hanno più un utero non richiedono il progesterone extra, per esempio.

Le opzioni di trattamento medico per la gestione degli effetti collaterali della menopausa includono:

  • Farmaci topici per estrogeni o progesterone: anelli, compresse, creme o supposte prescritte direttamente sui tessuti vaginali per aiutare a ridurre la secchezza.
  • Contraccettivi orali a basso dosaggio: Principalmente prescritti per ridurre secchezza vaginale, malumore e vampate di calore. Può anche venire in cerotti transdermici.
  • Sostituzione ormonale della menopausa (MHRT): prescritto per aiutare a ridurre secchezza vaginale, disagio e dolore associato durante il rapporto sessuale. L’MHRT può anche aiutare a ridurre le vampate di calore, gli sbalzi d’umore e i sintomi depressivi lievi.
  • Farmaci pensati per il trattamento di altre condizioni: alcuni farmaci di gestione usati per curare depressione, ansia, epilessia e ipertensione possono aiutare a ridurre le vampate di calore e il malumore.

Ulteriori complicazioni di salute possono escludere l’uso di opzioni di trattamento ormonale, come ad esempio:

  • alta pressione sanguigna
  • storia personale o familiare di malattie cardiache o ictus
  • uso di sigarette o tabacco
  • famiglia o storia personale del cancro
  • diabete
  • colesterolo alto di sangue
  • alcolismo o consumo di alcolici pesanti
  • malattia del fegato o dei reni
  • storia di sanguinamento cronico
  • coaguli di sangue o complicanze della coagulazione
  • quelli over 60 o che hanno già subito la menopausa

Opzioni di trattamenti alternativi

Sebbene molte erbe e spezie siano elogiate come cura per i sintomi della menopausa, poche ricerche hanno affermato i loro benefici. Alcuni integratori per la menopausa si sono persino dimostrati dannosi con l’uso continuo.

capsule di olio di enotera

I supplementi menopausa comunemente promossi sebbene scientificamente non provati includono:

  • cohosh nero
  • enotera
  • creme di igname selvatico
  • kava
  • trifoglio rosso
  • DHEA
  • Dong Quai
  • estrogeni vegetali trovati in legumi, come soia e ceci, e alcuni cereali integrali, semi e frutti

La Food and Drug Administration degli Stati Uniti non controlla i farmaci e gli integratori a base di erbe per la purezza o la qualità. Le persone dovrebbero scegliere i prodotti da una fonte attendibile.

Molte di queste erbe possono anche interagire con i farmaci, quindi una donna dovrebbe parlare al proprio medico prima di prescrivere erbe o integratori.

Inoltre, le aziende farmaceutiche hanno creato terapie ormonali bioidentiche in risposta ai rischi cardiovascolari e tumorali associati alle terapie ormonali tradizionali.

A differenza delle tradizionali terapie ormonali sostitutive che si basano su ormoni sintetici, questi farmaci utilizzano ormoni dalle piante. Questi possono essere meglio tollerati dal corpo, ma non sono identici agli ormoni umani.

Esistono molti farmaci bioidentici approvati che si sono dimostrati sicuri ed efficaci.

Secondo la North American Menopause Society, le persone dovrebbero evitare i farmaci ormonali bioidentici personalizzati. Questi farmaci sono miscele di ormoni preparati dai farmacisti e adattati alle esigenze individuali.

Le miscele di farmaci preparate da farmacisti, medici, laboratori non governativi o a casa non sono soggette a regolamentazione, quindi non vi è alcuna garanzia che siano sicuri o efficaci.

Like this post? Please share to your friends: