Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Suggerimenti per l’aftercare del tatuaggio

Un tatuaggio è un’opera d’arte personale e permanente. È anche un tipo di ferita, poiché una pistola per tatuaggi usa un ago che si muove rapidamente per iniettare l’inchiostro in profondità nella pelle. Proprio come una cura adeguata garantisce che un dipinto possa rimanere appeso in una galleria intatta per anni, la cura del tatuaggio è una parte importante della conservazione di un tatuaggio.

Aftercare tatuaggio può essere fonte di confusione, soprattutto se si tratta del primo tatuaggio di una persona. Questa guida fornirà istruzioni dettagliate su come prendersi cura di un nuovo tatuaggio e suggerimenti per mantenere la pelle tatuata giovane e sana.

Istruzioni dettagliate per l’assistenza post-vendita

Una corretta terapia postoperatoria nelle prime settimane dopo aver ottenuto un tatuaggio può aiutare a prevenire un’infezione e mantenere il tatuaggio bello.

La benda iniziale

Artista del tatuaggio che avvolge il braccio del cliente in un film di plastica per incoraggiare la guarigione del tatuaggio.

Aftercare tatuaggio inizia nel negozio di tatuaggi. Una volta che il tatuaggio è finito, l’artista applicherà un sottile strato di gelatina o idratante per tatuaggi sull’intera area tatuata. Copriranno quindi l’area completamente con un involucro di plastica o una benda.

Per quanto possa essere allettante rimuovere la copertura protettiva per guardare il tatuaggio, la fasciatura o l’involucro di plastica dovrebbero rimanere accese per almeno alcune ore dopo il processo. Il tempo dipenderà dalle dimensioni e dalla posizione del tatuaggio.

Questo rivestimento protegge la pelle aperta dai batteri, dalla luce solare e dallo sfregamento contro gli indumenti.

Il primo lavaggio

Dopo di solito non meno di 5 ore, è sicuro rimuovere la benda e lavare il tatuaggio.

Dopo un accurato lavaggio delle mani, una persona può lavare delicatamente il tatuaggio con sapone ipoallergenico e acqua calda usando le dita.

L’idratante sulla pelle si stacca e il tatuaggio può apparire come se trasudasse inchiostro o una sostanza densa e appiccicosa. Generalmente questa reazione non è motivo di preoccupazione, poiché è solo il fluido in eccesso e l’inchiostro del processo del tatuaggio.

Dopo il lavaggio, una persona dovrebbe accarezzare la pelle con un asciugamano di carta pulito e lasciarlo asciugare all’aria per un massimo di un’ora. Quando l’area è completamente asciutta, possono applicare un sottile strato di idratante al tatuaggio, ma lasciarlo scoperto per consentire alla pelle di respirare.

Prima settimana

Per i primi due giorni, la pelle tatuata può sembrare calda al tatto e avere un aspetto rossastro. I colori possono anche apparire molto luminosi contro il resto della pelle. Il tatuaggio diventerà meno vibrante mentre il processo di guarigione continua.

Una persona dovrebbe evitare di immergere il tatuaggio in acqua o di bagnare il tatuaggio durante le prime 3-6 settimane, tranne quando lo si lava.

Una persona può continuare a utilizzare la tecnica di lavaggio sopra durante la prima settimana, se necessario. Quante volte il lavaggio è necessario varierà in base ai livelli di attività e all’ambiente di una persona.

Qualcuno che è seduto in un ufficio con aria condizionata tutto il giorno può solo aver bisogno di lavare il tatuaggio una volta al giorno. Ma qualcuno che sta lavorando in un ambiente caldo o sporco e sudorazione potrebbe dover lavare il tatuaggio ogni poche ore.

È meglio lavare il tatuaggio solo con le dita pulite e non con un panno o un asciugamano, che può irritare la pelle e rimuovere prematuramente eventuali croste che si sono formate.

Le croste si formano spesso nei primi giorni e l’inchiostro può ancora venire fuori attraverso la pelle e deve essere lavato via. È importante non prendere le croste o graffiare la pelle.

Qualsiasi rossore o lieve gonfiore di solito scompare verso la fine della prima settimana.

Settimana due

Intorno all’inizio della seconda settimana, le croste inizieranno a squarciarsi. È importante essere particolarmente delicati con il lavaggio e l’idratazione durante questa settimana, in quanto è facile strappare croste e danneggiare il tatuaggio.

È probabile che la pelle senta molto prurito durante questa settimana, ma non deve essere graffiata. Idratante aggiuntivo può aiutare ad alleviare il prurito. L’uso di una crema idratante che viene tenuta in frigorifero può anche lenire la pelle pruriginosa o irritata.

Se necessario, un prodotto da banco, come Benadryl, può essere preso per via orale per alleviare il prurito.

Settimana tre e oltre

L’ultimo stadio della guarigione può essere lento ma richiede pazienza. La maggior parte delle croste più grandi si saranno sfaldate e sono decadute ormai. Possono comparire piccole croste e frammenti di pelle morta, ma anche queste si chiariranno mentre il processo di guarigione continua.

Le croste e la desquamazione della pelle possono rendere l’area asciutta e opaca. Applicare la crema idratante e proteggere il tatuaggio dal sole aiuterà a risolvere questi problemi.

Gli strati esterni della pelle dovrebbero guarire completamente entro la fine della terza settimana. Gli strati interni della pelle possono richiedere più tempo per guarire, ma richiedono molta meno cura.

La possibilità di infezione è ridotta una volta che gli strati esterni della pelle sono guariti, poiché non vi è alcuna ferita aperta per i batteri da infettare.

Idratare regolarmente nei mesi successivi al tatuaggio contribuirà a mantenerlo brillante e chiaro. Proteggere il tatuaggio dal sole con i vestiti mentre si sta curando e applicare la crema solare dopo che è guarito, è particolarmente importante nei primi mesi.

Rifiuto di inchiostro o allergia

In qualsiasi fase del processo di guarigione, il corpo può rifiutare un colore di inchiostro. Se il corpo è allergico a un inchiostro, può formarsi un’eruzione cutanea sollevata e dolorosa.

Per evitare il rifiuto dell’inchiostro, alcuni tatuatori faranno un test allergico con il colore in questione applicando una piccola quantità sulla pelle. Se causa una reazione, non è sicuro da usare.

Le allergie di inchiostro possono verificarsi perché i colori dell’inchiostro del tatuaggio contengono molte sostanze diverse. Ad esempio, l’inchiostro nero contiene carbonio e l’inchiostro rosso contiene solfuro di mercurio.

Chiunque subisca un’eruzione cutanea su o intorno a un tatuaggio dovrebbe visitare un medico, che può identificare e curare l’eruzione cutanea. La persona potrebbe anche voler contattare il loro tatuatore.

Lozioni per l’aftercare del tatuaggio

Burro di karitè in una ciotola accanto al karitè.

È probabile che ogni tatuatore abbia una raccomandazione diversa su quale idratante utilizzare. Raccomandazioni comuni includono:

  • unguenti curativi senza alcool, come Eucerin o Curel
  • olio di cocco
  • crema specifica per il tatuaggio, come Tattoo Goo
  • puro burro di cacao o burro di karitè

È importante non usare creme o lozioni profumate. Prodotti chimici aggressivi possono irritare la ferita e danneggiare la pelle tatuata.

Una persona dovrebbe anche evitare di usare la protezione solare su un tatuaggio fino a quando non è completamente guarita, in quanto ciò può ostruire i pori e intrappolare i batteri.

Suggerimenti per la cura del tatuaggio

I tatuaggi sono un impegno per tutta la vita e richiedono una cura particolare per mantenerli belli per molti anni a venire.

Cosa fare

Una persona può prendersi cura del proprio tatuaggio da:

  • Usando sempre un sapone ipoallergenico e una crema idratante senza profumo durante la cura di un tatuaggio, poiché i prodotti chimici e le fragranze aggressive possono irritare e persino danneggiare la pelle appena tatuata.
  • Utilizzando una crema idratante che consente alla pelle di respirare, i pori ostruiti possono causare un’infezione.
  • Assicurati che l’area sia completamente asciutta prima di applicare l’idratante post-terapia, poiché intrappolare l’umidità in eccesso sotto la pelle può portare a irritazioni ed eruzioni cutanee.
  • Lavare il tatuaggio regolarmente ma delicatamente, specialmente dopo attività sporche o sudate.
  • Bere molta acqua per aiutare a mantenere la pelle umida ed elastica.
  • Durante la guarigione, coprendo il tatuaggio con indumenti o una fasciatura ogni volta che potrebbe essere esposto al sole.

Cosa non fare

Una persona può anche aiutare il processo di guarigione tramite:

  • Evitare saponi e idratanti con qualsiasi profumo o prodotti chimici aggressivi. Anche se un prodotto non irrita normalmente la pelle, può irritare l’area tatuata.
  • Non raccogliere a croste, in quanto ciò può causare la formazione di tessuto cicatriziale.
  • Non graffiare il tatuaggio anche se diventa prurito.
  • Evitando idratanti di petrolio non cosmetici di grado, che ostruiranno i pori.
  • Non usare la protezione solare sul tatuaggio finché non è completamente guarito.
  • Non nuotare e fare il bagno finché il tatuaggio non è guarito.

Quando vedere un dottore

Medico maschio che parla al paziente femminile giovane mentre usando compressa.

La cura del tatuaggio è semplice una volta capito il processo, ma ci sono ancora momenti in cui un medico può essere necessario.

L’infezione è il motivo più comune per vedere un medico dopo un tatuaggio. Se una persona non si cura adeguatamente, un tatuaggio può essere infettato da batteri.

Un tatuaggio infetto sarà caldo, infiammato e doloroso al tatto. La pelle può anche trasudare pus o avere un’eruzione cutanea.

Le infezioni trasmissibili per via ematica possono verificarsi se il tatuatore usa aghi sporchi o inchiostro. Queste infezioni possono includere:

  • tetano
  • epatite B
  • epatite C
  • HIV
  • infezioni della pelle micobatteriche

Una persona dovrebbe contattare un medico se si presentano segni di infezione.

Porta via

Il fattore più importante per la cura del tatuaggio è lavorare con un tatuatore professionista altamente raccomandato. Questo aiuta a evitare complicazioni e facilita il processo di guarigione.

Seguire le istruzioni dell’autore del tatuaggio sulla cura di sé è spesso la migliore linea di difesa di una persona contro le infezioni e la scarsa guarigione. Una cura regolare per un tatuaggio può aiutare a prevenire l’infezione e mantenere sia la pelle che il tatuaggio preservati per gli anni a venire.

Like this post? Please share to your friends: