Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Tipi ed effetti collaterali di farmaci antiemetici

I farmaci antiemetici sono tipi di sostanze chimiche che aiutano a ridurre i sintomi di nausea o vomito. I farmaci antiemetici possono anche essere usati per trattare nausea e vomito causati da altri farmaci, mal di mare frequenti, infezioni o influenza dello stomaco.

I farmaci antiemetici aiutano a bloccare specifici neurotrasmettitori nel corpo. Questi neurotrasmettitori innescano impulsi come nausea e vomito, quindi bloccare gli impulsi li aiuterà a chiuderli.

Sentirsi nauseati potrebbe sembrare una semplice reazione nel corpo, ma è un processo complesso. Per questo motivo esiste una gamma di farmaci antiemetici, ognuno dei quali è progettato per funzionare in diverse situazioni.

Tipi di farmaci antiemetici

Esistono molte cause diverse di nausea e alcune classi di farmaci antiemetici sono progettate per trattare ciascuna causa. Di seguito sono riportati i farmaci antiemetici più comuni, raggruppati per il tipo di nausea che possono trattare:

Farmaci antiemetici per cinetosi

i farmaci antiemetici elencano la cinetosi

Alcuni farmaci antistaminici possono aiutare a prevenire la nausea e il vomito causati dalla cinetosi. Alcuni di questi farmaci sono disponibili come farmaci da banco.

Questi farmaci desensibilizzano l’orecchio interno al movimento della testa. L’orecchio interno svolge un ruolo significativo nell’equilibrio di una persona, che può essere influenzato dal sedere su un’auto in movimento o dall’essere su una barca.

Antiemetici per cinetosi includono:

  • dimenidrinato (Dramamine, Gravol)
  • difenidramina (Benadryl)
  • meclizine (Bonine)
  • promethazine (Phenergan)

Ognuno di questi farmaci può causare effetti collaterali, che una persona dovrebbe discutere con un medico o un farmacista se non hanno mai usato un farmaco prima.

Farmaci antiemetici per chirurgia

Le persone che necessitano di anestesia per sottoporsi ad intervento chirurgico lamentano frequentemente nausea e vomito in seguito all’intervento. Alcuni tipi diversi di farmaci possono aiutare con questo, come i bloccanti dei recettori della serotonina, i bloccanti dei recettori della dopamina e alcuni corticosteroidi.

I farmaci antiemetici che i medici possono prescrivere dopo l’intervento includono:

  • desametasone (Decadron)
  • droperidolo (Inapsine)
  • granisetron
  • metoclopramide (Reglan)
  • ondansetron (Zofran)

Farmaci antiemetici per pazienti oncologici e chemioterapia

Il trattamento chemioterapico spesso causa nausea e vomito. I medici possono prescrivere diversi farmaci antiemetici sia prima che dopo il trattamento chemioterapico per aiutare a prevenire i sintomi e consentire alla persona di sperimentare una migliore qualità della vita.

Diversi tipi di farmaci possono aiutare con questo, compresi i bloccanti dei recettori della serotonina e della dopamina, i bloccanti dei recettori NK1 e i corticosteroidi.

Alcuni farmaci antiemetici per la chemioterapia includono:

  • aprepitant (Emend)
  • desametasone (DexPak)
  • dolasetron (Anzemet)
  • granisetron (Kytril)
  • ondansetron (Zofran)
  • palonosetron (Aloxi)
  • proclorperazina (Compazine)
  • rolapitant (Varubi)

I cannabinoidi da marijuana medica o farmaci da prescrizione come dronabinol (Marinol) mostrano anche la promessa di ridurre i sintomi di nausea e vomito in persone che rispondono negativamente ad altri farmaci. Questi farmaci hanno comunque il rischio di effetti collaterali.

Antiemetici per l’influenza dello stomaco

Alcuni casi di gastroenterite, noti comunemente come influenza dello stomaco, possono richiedere antiemetici per alleviare i sintomi.

Mentre il vomito può aiutare a liberarsi di sostanze irritanti per lo stomaco, il vomito eccessivo può danneggiare il tratto digestivo. La nausea può anche impedire a una persona con l’influenza gastrica di mangiare, anche se il suo corpo ha bisogno di sostanze nutritive.

Farmaci da banco come citrato di sodio / destrosio / fruttosio (Nauzene), acido fosforico (Emitrol) o subsalicilato di bismuto (Pepto-Bismol) possono aiutare a lenire il mal di stomaco mentre il corpo combatte l’infezione.

Antiemetici durante la gravidanza

Le donne in gravidanza con nausea mattutina possono usare farmaci antiemetici per ridurre i loro sintomi. Solitamente vengono prescritti solo in situazioni gravi, ad esempio se una donna ha iperemesi gravidica o dove nausea e vomito interferiscono con la vita di tutti i giorni.

Alcuni farmaci diversi possono funzionare come antiemetici durante la gravidanza. I medici vorranno discutere di eventuali effetti collaterali di ciascun farmaco sulla madre e sul bambino.

Alcuni antiemetici per la nausea mattutina includono:

  • dimenidrinato (Dramamine)
  • proclorperazina (Compazine)
  • promethazine (Pentazine)
  • vitamina B-6

I medici possono anche prescrivere metoclopramide (Reglan) per le donne che non rispondono bene ad altri trattamenti. L’uso di cannabis o marijuana durante la gravidanza non è sicuro, in quanto può influenzare il feto in via di sviluppo.

Effetti collaterali

Farmacista in discussione con un cliente

Ogni farmaco antiemetico può avere una lista specifica di effetti collaterali, quindi una persona dovrebbe essere sicura di leggere le informazioni fornite con il suo particolare farmaco, o chiedere al farmacista di ripercuoterne gli effetti collaterali.

Comprendere quali effetti collaterali una persona è più sensibile può aiutare i medici a scegliere la migliore prescrizione per trattare i loro sintomi.

Gli effetti collaterali comuni di ciascun tipo di farmaco includono:

  • Antistaminici: sonnolenza, secchezza delle fauci e passaggi nasali secchi
  • Bismuto-subsalicilato: feci scure e nerastre e alterazioni del colore della lingua
  • Cannabinoidi: stato alterato di percezione e vertigini
  • Corticosteroidi: sintomi aggiuntivi di indigestione, aumento dell’appetito o sete e dell’acne
  • Bloccanti dei recettori della dopamina: affaticamento, costipazione, ronzio nelle orecchie, secchezza delle fauci, irrequietezza e spasmi muscolari
  • Bloccanti del recettore NK1: secchezza delle fauci, riduzione del volume delle urine e bruciore di stomaco
  • Bloccanti del recettore della serotonina: affaticamento, secchezza delle fauci e stitichezza

Ogni farmaco specifico può avere anche effetti collaterali aggiuntivi.

complicazioni

Mentre i farmaci antiemetici possono aiutare le persone a vivere senza i fastidiosi sintomi di nausea e vomito, possono verificarsi alcune complicazioni.

I sintomi che dovrebbero essere trattati da un medico includono:

  • debolezza muscolare, spasmi o convulsioni
  • cambiamenti nel battito cardiaco, come palpitazioni o battito cardiaco accelerato
  • perdita dell’udito
  • peggioramento della nausea o vomito, anche durante l’assunzione di farmaci
  • biascicamento
  • problemi psicologici, come allucinazioni o confusione
  • sonnolenza che interferisce con la vita quotidiana

È meglio discutere di farmaci con un medico prima di iniziare qualsiasi nuova prescrizione, specialmente se una persona sta assumendo altri farmaci.

Ad esempio, le persone che assumono sonniferi o rilassanti muscolari dovranno parlare al proprio medico prima di assumere antistaminici da banco per la nausea e il vomito.

Altri farmaci hanno effetti collaterali simili a quelli causati dagli antiemetici. Assumere più di uno di questi farmaci contemporaneamente può peggiorare gli effetti collaterali.

I farmaci con effetti collaterali simili includono:

  • medicine per l’artrite
  • farmaci per il diabete
  • fluidificanti del sangue
  • medicine per la gotta
  • medicina fredda
  • aspirina

Antiemetici naturali

Tè allo zenzero

Esistono alcune opzioni antiemetiche naturali per le persone che vogliono evitare le droghe chimiche.

La radice di zenzero è l’antiemetico naturale più noto che viene usato per combattere sintomi quali nausea e mal di stomaco. La radice di zenzero è ora disponibile in caramelle, bevande e tè.

Come osservato dalla ricerca, lo zenzero riduce significativamente i sintomi di nausea e vomito in molte persone. Sono necessari ulteriori studi approfonditi per supportare queste affermazioni, ma le prove iniziali sono positive.

Gli oli essenziali di alcune erbe possono anche aiutare con nausea e vomito. L’olio essenziale di menta piperita, menta verde, limone e zenzero può aiutare con i sintomi in molte persone e può essere utilizzato aggiungendoli a un diffusore o alitando una bottiglia sotto il naso.

Se una persona sceglie un antiemetico naturale o una droga chimica, è sempre meglio discutere di nuovi trattamenti con un medico. Con l’aiuto di un medico, molte persone possono trovare la medicina giusta per alleviare i sintomi di nausea e vomito ed evitare altre complicazioni.

Like this post? Please share to your friends: