Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Tipi, sintomi e trattamento di un tumore al cervello

Un tumore al cervello è una massa o una crescita di cellule anormali all’interno del cervello o del midollo spinale. Un tumore al cervello può essere pericoloso in quanto può disturbare la corretta funzione del cervello.

I tumori cerebrali sono spesso definiti cancerogeni (maligni) o non cancerosi (benigni). I tumori possono anche essere primari o secondari.

tipi

Una scansione TC di un tumore al cervello

I tumori cerebrali sono spesso classificati come benigni o maligni.

  • Tumori benigni del cervello: questi tumori cerebrali non sono così aggressivi come i tumori maligni. La massa o la crescita di cellule anormali non contiene cellule tumorali. I tumori benigni del cervello crescono lentamente e tendono a non diffondersi in altri tessuti.
  • Tumori maligni del cervello: questo tipo di tumore cerebrale contiene cellule tumorali e tende anche a non avere confini chiari. Questi tumori sono considerati più pericolosi in quanto crescono rapidamente e possono invadere altre parti del cervello.

I medici possono anche fare riferimento a un tumore in base a dove hanno origine le cellule tumorali. Se il tumore ha avuto inizio nel cervello, può essere indicato come un tumore cerebrale primario. Se è iniziato in un’altra parte del corpo e si è diffuso al cervello, può essere indicato come un tumore cerebrale secondario o metastatico.

Il 9 maggio 2016, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha ufficialmente riclassificato tutti i tipi di tumore al cervello. Ora ci sono oltre 120 tipi di tumori cerebrali.

L’American Brain Tumor Association (ABTA) stima che ci saranno più di 79.000 nuovi casi di tumori cerebrali primari diagnosticati negli Stati Uniti nel 2017. Tuttavia, hanno stimato che circa un terzo di questi sarà maligno.

L’ABTA stima inoltre che ci siano attualmente circa 700.000 persone che vivono con tumori cerebrali primari negli Stati Uniti. Secondo l’ABTA, nel 2017 circa 16.000 persone moriranno di tumore al cervello e al midollo spinale.

Sintomi

I sintomi dei tumori cerebrali possono variare a seconda del tipo di tumore e della sua posizione. I seguenti sintomi possono manifestarsi lentamente e gradualmente aumentare, ma possono anche presentarsi rapidamente sotto forma di crisi.

I sintomi comuni per i tumori cerebrali includono:

Una donna con una brutta emicrania

  • Mal di testa persistente
  • Problemi con la visione
  • Nausea, vomito e sonnolenza generale
  • Convulsioni
  • Problemi con memoria a breve termine
  • Problemi di linguaggio
  • Problemi di coordinamento
  • Cambiamenti di personalità

Nonostante i sintomi sopra elencati, alcune persone potrebbero non aver avuto alcun sintomo quando il loro tumore cerebrale è stato scoperto.

Secondo l’American Cancer Society (ACS), circa la metà delle persone con tumori cerebrali ha mal di testa persistente. L’ACS afferma inoltre che circa la metà delle persone con tumori cerebrali subisce un attacco ad un certo punto.

Diagnosi

Un medico può eseguire un esame neurologico. Questo è un test del sistema nervoso e il medico cercherà i problemi causati dai tumori cerebrali. Questi includono:

  • Forza dell’arto
  • Forza della mano
  • riflessi
  • udito
  • Visione
  • Sensibilità della pelle
  • Equilibrio
  • Coordinazione
  • Memoria
  • Agilità mentale

Dopo questi test, un medico può quindi pianificare ulteriori esami, tra cui:

  • TAC: una scansione di tomografia computerizzata (TC) produce un’immagine dettagliata dei raggi X del cervello di un paziente
  • Scansione MRI: la risonanza magnetica (MRI) utilizza un forte campo magnetico e onde radio per produrre un’immagine dettagliata del cervello
  • EEG: un elettroencefalogramma utilizza elettrodi attaccati alla testa per registrare l’attività cerebrale alla ricerca di anomalie

Se un medico sospetta che qualcuno abbia un tumore al cervello, la persona probabilmente subirà una biopsia. Questa è una procedura chirurgica in cui un pezzo del tumore viene rimosso e inviato a un laboratorio per i test. I test mirano a identificare se un paziente ha o meno un tumore al cervello.

Fattori di rischio

La causa della maggior parte dei tumori cerebrali non è completamente compresa. Secondo l’ACS, la maggior parte dei tumori cerebrali non sono in realtà collegati a nessun fattore di rischio noto.

L’unico fattore di rischio ambientale noto per i tumori cerebrali è l’esposizione alle radiazioni. Questo tende ad essere attraverso la radioterapia.

Secondo l’ACS, la maggior parte delle persone con tumori cerebrali non ha una storia familiare della malattia. Tuttavia, ci sono alcuni casi specifici e rari in cui i tumori cerebrali sono stati eseguiti in famiglia.

Trattamento

Ci sono una serie di fattori che i medici considerano quando decidono come trattare i tumori cerebrali. Il team medico di una persona lavorerà a stretto contatto con loro per informarli delle loro opzioni, consentendo alla persona di scegliere il trattamento migliore.

I fattori che saranno considerati al momento di decidere su come trattare un tumore al cervello includono:

  • Età
  • Salute generale
  • Storia medica
  • Tipo di tumore
  • Posizione del tumore
  • Dimensione del tumore
  • Probabilità di diffusione del tumore
  • Tolleranza per alcuni trattamenti

Ecco alcuni dei metodi di trattamento più comuni per i tumori cerebrali:

Chirurgia

Chirurgia

La chirurgia è di solito il primo metodo di trattamento per i tumori cerebrali. Il chirurgo mirerà a rimuovere la maggior parte del tumore possibile. Mireranno a farlo senza danneggiare il tessuto cerebrale che circonda il tumore.

Il chirurgo potrebbe non essere in grado di rimuovere l’intero tumore. Se questo è il caso, possono usare la chirurgia per rimuovere il più possibile prima di usare la radioterapia o la chemioterapia per rimuovere il resto. La chirurgia può anche essere utilizzata per fornire un campione di tumore, consentendo al medico di trovare una diagnosi accurata.

steroidi

Un medico può prescrivere steroidi a una persona con un tumore al cervello. Questi steroidi sono progettati per ridurre l’accumulo di gonfiore intorno a un tumore e possono anche ridurre temporaneamente i sintomi. Possono anche far sentire meglio una persona con un tumore al cervello.

Gli steroidi non sono progettati per ridurre le dimensioni di un tumore, ma possono avere un effetto tossico su alcune cellule tumorali in particolari tipi di tumore al cervello.

Radioterapia

La radioterapia è progettata per distruggere un tumore al cervello o prevenirne la crescita. Fasci di energia intensa vengono somministrati al cervello da una fonte esterna.Ha lo scopo di distruggere le cellule tumorali, che provoca il restringimento del tumore in termini di dimensioni. Le cellule tumorali distrutte vengono quindi gestite dal sistema immunitario della persona.

Il problema con la radioterapia è che la radiazione non può distinguere tra cellule tumorali e cellule sane. Se somministrato, può danneggiare entrambi i gruppi di celle.

Radiochirurgia

La radiochirurgia è il nome comune per la radiostirurgia stereotassica (SRS). L’SRS è una forma speciale di radioterapia e non è considerata un intervento chirurgico.

L’SRS consente al medico di somministrare una dose precisa di radiazioni sotto forma di raggi X. Possono focalizzare la radiazione solo sull’area del cervello dove è presente il tumore. Questo riduce il rischio di danni alla parte sana del cervello della persona.

Chemioterapia

La chemioterapia comporta l’uso di farmaci specifici per il trattamento di tumori cerebrali. Questi farmaci tendono ad essere usati quando si trattano tumori maligni e altri più gravi.

Il farmaco viene somministrato per impedire la crescita del tumore al cervello e agisce impedendo la duplicazione delle cellule tumorali. La chemioterapia può anche indurre le cellule tumorali ad iniziare artificialmente il processo di morte.

prospettiva

Il tasso di sopravvivenza dopo la diagnosi di un tumore al cervello negli Stati Uniti varia a seconda dell’età, del tipo di tumore e di altri fattori. Il tasso di sopravvivenza relativa a 5 anni dopo la diagnosi di un tumore cerebrale maligno primario o di altro tumore del sistema nervoso centrale è del 33,8%.

Dopo che a una persona è stato diagnosticato un tumore al cervello, può essere un momento molto stressante. ABTA offre assistenza e supporto alle persone con tumori cerebrali. Sono accessibili gratuitamente al numero (800) 886-ABTA o via email all’indirizzo ABTAcares@abta.org.

Like this post? Please share to your friends: