Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Trasfusioni di sangue: esiste un limite?

Sebbene le trasfusioni di sangue possano essere salvavita, possono essere fatte troppo spesso? C’è un limite al numero di trasfusioni di sangue che una persona può avere? La risposta ad entrambe le domande è no.

Una trasfusione di sangue è una procedura medica comune. Potrebbe essere necessaria una trasfusione per trattare una malattia a lungo termine o un’emergenza medica.

Sebbene non ci siano parametri stabiliti per quante trasfusioni di sangue una persona può avere, ci sono alcune linee guida per evitare complicazioni e migliorare i risultati.

Nozioni di base sulla trasfusione di sangue

Quante trasfusioni di sangue può avere una persona

Il sangue di una persona contiene globuli bianchi e rossi insieme a piastrine e plasma.

Una trasfusione di sangue comporta la somministrazione di sangue intero o, più comunemente, solo una parte specifica del sangue.

Secondo la Croce Rossa americana, le trasfusioni di sangue comuni coinvolgono solo un componente del sangue. Questo potrebbe essere il numero di globuli rossi, piastrine o plasma. I globuli bianchi vengono raramente trasfusi.

Regole per le trasfusioni di sangue

Gli ospedali di solito hanno regole o protocolli per quanto è basso il numero di emocromi di una persona prima che gli venga somministrata una trasfusione di sangue. I protocolli per la somministrazione di trasfusioni di sangue spesso coinvolgono livelli di emoglobina.

L’emoglobina è una proteina presente nei globuli rossi che trasporta l’ossigeno ai tessuti e agli organi del corpo.

Un esame del sangue misura l’emoglobina nel corpo. I bassi livelli di emoglobina spesso indicano la perdita di sangue o la mancanza di produzione di globuli rossi.

Uno studio finanziato dall’American Association of Blood Banks raccomanda di limitare le trasfusioni di globuli rossi per i pazienti adulti ospedalizzati fino a quando il livello di emoglobina è sceso a 7 grammi per decilitro (g / dl).

Attendere fino all’emoglobina a 7 g / dl è associato alla somministrazione di un numero inferiore di unità di globuli rossi.

Il parametro sopra riportato per l’emoglobina tende anche a ridurre le degenze ospedaliere e ridurre i tassi di complicanze, inclusa la morte.

Ulteriori regole per le trasfusioni di sangue includono accertarsi che il sangue della persona sia compatibile con il sangue del donatore. Per verificare se il sangue del donatore è una corrispondenza, la persona che ottiene il sangue ha un test per determinare il loro gruppo sanguigno.

Viene anche eseguito un test chiamato crossmatch per analizzare gli antigeni e assicurarsi che il sangue del ricevente sia compatibile con il sangue del donatore.

Il personale addestrato monitorerà la persona per eventuali reazioni negative durante e dopo la trasfusione di sangue.

Limiti per le trasfusioni di sangue

Una trasfusione di sangue può essere limitata se una persona ha una reazione negativa o una complicazione.

In alcuni casi, le trasfusioni di sangue possono essere limitate se il sangue donato è scarsamente disponibile. Ad esempio, durante un disastro o un incidente di massa in cui molte persone potrebbero richiedere il sangue, e potrebbe non esserci abbastanza.

Inoltre, in alcuni casi, una persona può sembrare necessaria una trasfusione di sangue, ma una condizione coesistente può essere una controindicazione o una ragione per evitare di donare il sangue. Ad esempio, alcune condizioni cardiache possono essere peggiorate aumentando il volume donando sangue.

complicazioni

segnale di emergenza

Una trasfusione di sangue non è senza rischi. Ci possono essere complicazioni che vanno dal minore al pericolo di vita.

Una rara complicazione è un’improvvisa reazione immunitaria. Ciò si verifica quando il sistema immunitario della persona attacca le cellule del sangue trasfuse e danneggia i reni.

Ulteriori complicazioni di una trasfusione di sangue possono includere febbre e infezione.

Avere quella che viene definita una massiccia trasfusione di sangue può avere ulteriori complicazioni.

Trasfondere 10 unità di sangue in un periodo di 24 ore, o 5 unità di sangue in 4 ore, è considerata una massiccia trasfusione di sangue. Una così grande trasfusione di sangue sostituisce una grande quantità del volume di sangue della persona.

Potrebbe essere necessaria una massiccia trasfusione di sangue nei casi in cui qualcuno è sotto shock a causa di una rapida perdita di sangue. Le lesioni traumatiche e le complicazioni dovute a un intervento chirurgico possono portare a una massiccia perdita di sangue.

Le possibili complicanze di una massiccia trasfusione di sangue includono:

  • iperkaliemia o alto contenuto di potassio nel sangue
  • coagulazione del sangue anormale
  • ipotermia o bassa temperatura corporea
  • aumento di acido nel sangue

Alternative alle trasfusioni di sangue

In alcuni casi, ad esempio se una persona ha avuto una reazione negativa a una trasfusione di sangue, le alternative potrebbero essere un’opzione.

Le possibili alternative alle trasfusioni di sangue includono:

Fattori di crescita

I fattori di crescita ematopoietici sono sostanze che stimolano il midollo osseo ad aumentare la produzione di cellule del sangue. I fattori di crescita sono naturalmente presenti nel corpo, ma sono disponibili anche versioni sintetiche per il trattamento di persone con bassi livelli ematici.

La somministrazione di fattori di crescita può aumentare le conta piastriniche e dei globuli rossi e bianchi. Tuttavia, di solito ci vogliono settimane per aumentare il numero di sangue.

Poiché l’uso di fattori di crescita richiede tempo, non è efficace in una situazione pericolosa per la vita quando i conteggi del sangue devono essere aumentati rapidamente.

Espansori di volume

Gli espansori di volume vengono somministrati nel sangue attraverso una vena. Funzionano espandendo il volume del fluido nel corpo per contribuire a migliorare la circolazione del sangue agli organi. Possono essere dati quando una persona si trova in determinati tipi di shock.

Gli espansori di volume non aumentano il numero di globuli rossi nel corpo, ma possono essere un’alternativa se qualcuno rifiuta una trasfusione di sangue o ha una reazione avversa ai prodotti sanguigni.

Porta via

Attualmente non esiste un numero fisso di trasfusioni di sangue che una persona possa avere. Ma la procedura non è senza rischi e possibili complicazioni.

Seguire le linee guida e le regole sulla trasfusione del sangue, come i livelli specifici di emoglobina, può ridurre le complicanze e migliorare i risultati.

Like this post? Please share to your friends: