Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Tumori cerebrali: i ricercatori accolgono l’aspirina solubile come potenziale innovazione

In una riunione scientifica di questa settimana, i ricercatori hanno raccolto le loro prove su un nuovo farmaco solubile contenente un’aspirina liquida come potenziale innovazione nel trattamento dei tumori cerebrali.

scansione cerebrale

La nuova ricerca, dal Brain Tumor Research Center of Excellence dell’Università di Portsmouth nel Regno Unito, si è svolta al meeting Brain Tumors 2016 – From Biology to Therapy, tenutosi a Varsavia, in Polonia, dal 27 al 29 giugno 2016.

Descrivendo le loro scoperte come “potenzialmente rivoluzionarie” per i trattamenti futuri dei tumori cerebrali, il Prof. Geoff Pilkington e il Dr. Richard Hill spiegano che il loro nuovo farmaco è in grado di attraversare la barriera emato-encefalica.

La barriera emato-encefalica è come un involucro intelligente che protegge il cervello da sostanze estranee nel sangue che entrano nel cervello, consentendo al tempo stesso alle molecole essenziali di passare dal cervello al flusso sanguigno e viceversa.

I ricercatori che cercano di sviluppare farmaci antitumorali per il trattamento dei tumori cerebrali hanno trovato molto difficile creare composti che attraversano la barriera emato-encefalica. Molti farmaci antitumorali che possono sconfiggere i tumori in altre parti del corpo non possono passare attraverso.

I ricercatori osservano che un’aspirina veramente liquida è stata a lungo un obiettivo nella ricerca sui farmaci. Le aspirine attualmente disponibili che sono descritte come “solubili” non sono completamente solubili; contengono minuscole particelle di aspirina solida che causano effetti collaterali gastrici.

“La droga potrebbe essere molto efficace contro il glioblastoma”

Il nuovo farmaco solubile – chiamato IP1867B – combina l’aspirina e altri due ingredienti. Il team di Portsmouth lo ha sviluppato in collaborazione con Innovate Pharmaceuticals.

Tutti e tre gli ingredienti sono già approvati per l’uso clinico, osservano i ricercatori e hanno dimostrato di uccidere le cellule tumorali senza danneggiare il tessuto cerebrale sano.

Dicono che i loro risultati suggeriscono che il nuovo farmaco potrebbe essere molto efficace contro il glioblastoma, uno dei tipi più devastanti e più comuni di tumore al cervello negli adulti.

Stime suggeriscono che ci saranno 23.770 nuovi casi e 16.050 decessi da tumori del cervello e altri sistemi nervosi negli Stati Uniti nel 2016.

I ricercatori hanno testato il nuovo farmaco sulle cellule tumorali da tessuti prelevati da adulti e bambini con cancro al cervello. Hanno scoperto che sia singolarmente che in combinazione gli ingredienti del farmaco erano dieci volte più efficaci nell’uccidere le cellule tumorali rispetto a qualsiasi altra combinazione di altri farmaci attualmente usati.

Mentre questi risultati sono eccitanti e promettenti, il farmaco deve ora subire il consueto processo di ulteriore sviluppo e test in modelli preclinici prima che possano iniziare i trial su pazienti con tumore al cervello.

“È una scienza come questa che ci consentirà di trovare finalmente una cura per questa malattia devastante che uccide più bambini e adulti al di sotto dei 40 anni rispetto a qualsiasi altro cancro”.

Sue Farrington Smith, amministratore delegato di Brain Tumor Research

Scopri come una nuova classe di farmaci si dimostra promettente contro forme aggressive e resistenti di cancro alla prostata.

Like this post? Please share to your friends: