Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Tutto ciò che devi sapere su Botox

Botox è usato medicamente per il trattamento di determinate condizioni muscolari e cosmeticamente per rimuovere le rughe paralizzando temporaneamente i muscoli. È fatto da una neurotossina chiamata tossina botulinica prodotta dal batterio.

Sebbene Botox sia un potente veleno, se usato correttamente, ha un numero di applicazioni.

In questo articolo, spiegheremo come funziona, a cosa serve Botox e parleremo di eventuali effetti collaterali e pericoli.

Fatti veloci su Botox:

  • Il Botox è il trattamento cosmetico non chirurgico più popolare, con oltre 6 milioni di trattamenti di Botox somministrati ogni anno.
  • Il Botox è una neurotossina derivata da un organismo trovato nell’ambiente naturale in cui è ampiamente inattivo e non tossico.
  • La tossina botulinica viene utilizzata per ridurre le rughe e le rughe paralizzando i muscoli sottostanti.
  • Le persone usano anche Botox per curare eccessiva sudorazione, emicranie, disturbi muscolari e alcuni disturbi della vescica e dell’intestino.
  • Il botulismo, una malattia causata dalla tossina botulinica, può causare insufficienza respiratoria e dimostrarsi mortale.
  • Solo 1 grammo di tossina botulinica potrebbe uccidere oltre 1 milione di persone. Due chilogrammi potrebbero uccidere l’intera popolazione umana della Terra.

Cos’è Botox?

Trattamento di iniezione di Botox per mal di testa.

, il batterio da cui deriva Botox, si trova in molti ambienti naturali, inclusi suolo, laghi e foreste.

Il batterio può anche essere trovato nei tratti intestinali di mammiferi e pesci e nelle branchie e organi di granchi e altri molluschi. Tali casi naturali di batteri e spore sono generalmente innocui. I problemi sorgono solo quando le spore si trasformano in cellule vegetative e la popolazione cellulare aumenta. Ad un certo punto, i batteri iniziano a produrre tossina botulinica, la neurotossina mortale responsabile del botulismo.

Le neurotossine colpiscono il sistema nervoso, interrompendo i processi di segnalazione che consentono ai neuroni di comunicare efficacemente.

Funzione

La tossina botulinica è una delle sostanze più velenose conosciute dall’uomo. Gli scienziati hanno stimato che un singolo grammo potrebbe uccidere fino a 1 milione di persone e un paio di chilogrammi potrebbero uccidere ogni essere umano sulla terra. In alte concentrazioni, la tossina botulinica può causare botulismo, una malattia grave e pericolosa per la vita. Il botulismo, non trattato, può causare insufficienza respiratoria e morte. Nonostante la tossina botulinica sia così tossica, il Botox è molto richiesto.

Nonostante ciò, la tossina botulinica ha dimostrato di essere una proteina terapeutica efficace e di successo.

La tossina botulinica può essere iniettata nell’uomo in concentrazioni estremamente ridotte e agisce impedendo ai segnali delle cellule nervose di raggiungere i muscoli, paralizzandoli quindi.

Affinché i muscoli si contraggano, i nervi rilasciano un messaggero chimico, l’acetilcolina (un neurotrasmettitore), alla giunzione dove le terminazioni nervose incontrano le cellule muscolari. L’acetilcolina si lega ai recettori delle cellule muscolari e fa contrarre o accorciare le cellule muscolari.

La tossina botulinica iniettata previene il rilascio di acetilcolina, prevenendo la contrazione delle cellule muscolari. La tossina botulinica provoca una riduzione della contrazione muscolare anormale, permettendo ai muscoli di diventare meno rigidi.

usi

Chirurgia estetica con iniezioni di botox.

La tossina botulinica è utilizzata principalmente come trattamento per ridurre la comparsa di rughe e linee sottili del viso.

Oltre alle applicazioni estetiche, Botox è usato per trattare una varietà di condizioni mediche, tra cui squints agli occhi, emicranie, sudorazione eccessiva e vesciche che perdono.

La tossina botulinica è attualmente utilizzata per trattare oltre 20 diverse condizioni mediche, con più applicazioni sotto inchiesta.

La tossina botulinica è attualmente approvata per le seguenti applicazioni terapeutiche:

  • Blefarospasmo (spasmo delle palpebre).
  • Distonia cervicale di rotazione idiopatica (spasmi muscolari di collo e spalle gravi).
  • Emicrania cronica
  • Grave iperidrosi ascellare primaria (sudorazione eccessiva).
  • Strabismo (occhi incrociati).
  • Spasticità dell’arto superiore post-ictus.
  • Iperattività da detrusore (muscolo della parete della vescica) – causando incontinenza urinaria.
  • Vescica iperattiva.
  • Spasmo emifacciale
  • Linee glabellari (rughe accigliate tra le sopracciglia).
  • Linee cantal (zampe di gallina).

La tossina botulinica è anche usata off-label (non approvata) per:

  • Acalasia (un problema con la gola che rende difficile la deglutizione).
  • Fessura anale e anismo (disfunzione dello sfintere anale).
  • Sialorrea (che produce troppa saliva).
  • Rinite allergica (febbre da fieno).
  • Sphincter di disfunzione oddi (epatopancreatica) (provoca dolore addominale).
  • Paralisi cerebrale.
  • Distonia oromandibolare (forte contrazione della mascella, del viso e / o della lingua).
  • Distonia laringea (forte contrazione delle corde vocali).

La tossina botulinica è venduta commercialmente sotto i nomi:

  • Botox, Vistabel, Botox cosmetic (OnabotulinumtoxinA o tossina botulinica di tipo A)
  • Dysport (AbobotulinumtoxinA o tossina botulinica di tipo A)
  • Bocouture, Xeomin (IncobotulinumtoxinA o tossina botulinica di tipo A)
  • Myobloc (RimabotulinumtoxinB o tossina botulinica di tipo B).

Procedura

La tossina botulinica viene somministrata diluendo la polvere in soluzione salina e iniettandola direttamente nel tessuto neuromuscolare. Occorrono 24-72 ore perché la tossina botulinica abbia effetto. In casi molto rari, possono essere necessari fino a 5 giorni per osservare l’effetto completo della tossina botulinica.

La tossina botulinica non deve essere utilizzata in donne in gravidanza o in allattamento o da persone che hanno avuto una precedente reazione allergica al farmaco o ai suoi ingredienti.

Rischi ed effetti collaterali

Donna con mal di testa emicrania.

Le iniezioni con la tossina botulinica sono generalmente ben tollerate e ci sono pochi effetti collaterali. In rari casi, un individuo può avere una predisposizione genetica che si traduce in una lieve e transitoria risposta insolita al farmaco.

Circa l’1% delle persone che ricevono iniezioni di tossina botulinica di tipo A sviluppano anticorpi contro la tossina che rendono inefficaci i successivi trattamenti.

Insieme agli effetti previsti, la tossina botulinica può causare alcuni effetti indesiderati. Questi possono includere:

  • Dolore lieve, edema locale (accumulo di liquidi) e / o eritema (arrossamento della pelle) nel sito di iniezione.
  • Intorpidimento.
  • Mal di testa.
  • Malessere – sensazione di malessere generale.
  • Lieve nausea
  • Debolezza / paralisi indesiderata temporanea dei muscoli vicini.
  • Parte superiore temporanea o ptosi della fronte (pendenti).
  • Debolezza della palpebra inferiore o del retto laterale (un movimento oculare di controllo muscolare).
  • Disfagia – difficoltà a deglutire.
  • Debolezza al collo
  • Malattia simil-influenzale.
  • Plexopatia brachiale – una condizione che colpisce i nervi su entrambi i lati del collo e del torace.
  • Disfunzione della cistifellea
  • Diplopia (visione doppia).
  • Bleeding.
  • Visione offuscata.
  • Diminuzione della vista
  • Bocca asciutta.
  • Fatica.
  • Orticaria.
  • Eruzioni cutanee.
  • Affanno.
  • Gonfiore.

La popolarità della tossina botulinica continua ad aumentare, con le procedure di tossina botulinica mini-invasive di tipo A che aumentano del 700 percento dal 2000, a 6,3 milioni nel 2013.

Like this post? Please share to your friends: