Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Tutto ciò che devi sapere sugli estrogeni

Gli estrogeni sono un gruppo di ormoni sessuali che promuovono lo sviluppo e il mantenimento delle caratteristiche femminili nel corpo umano.

Svolgono un ruolo essenziale nella crescita e nello sviluppo delle caratteristiche sessuali secondarie femminili, come i seni, i peli pubici e delle ascelle e la regolazione del ciclo mestruale e del sistema riproduttivo.

Durante il ciclo mestruale, gli estrogeni producono un ambiente adatto per la fecondazione, l’impianto e la nutrizione di un embrione precoce.

Uno squilibrio di questi ormoni può portare a una serie di problemi di salute e cambiamenti fisici indesiderati. Questo articolo spiegherà cos’è l’estrogeno, come funziona nel corpo, la sua gamma di usi medici e gli effetti dello squilibrio degli estrogeni.

Fatti veloci sugli estrogeni

  • Le ovaie sono il luogo principale per la produzione di estrogeni.
  • L’estrogeno influenza le differenze strutturali tra il corpo maschile e quello femminile, come le femmine che presentano un bacino più largo e capelli più permanenti sulla testa.
  • L’estrogeno sintetico ha una gamma di usi in medicina, incluso il controllo delle nascite e la gestione degli effetti della menopausa.
  • L’estrogeno è coinvolto nello sviluppo di una serie di problemi di salute.

Cos’è l’estrogeno?

diagramma degli estrogeni

Gli ormoni sono messaggeri chimici che dicono che determinati tessuti si comportano in un certo modo.

Durante la pubertà, le ovaie iniziano a rilasciare ormoni estrogeni in linea con ogni ciclo mestruale mensile. Il livello di estrogeni aumenta improvvisamente a metà del ciclo, il che innesca il rilascio di un uovo. Questo livello diminuisce rapidamente dopo l’ovulazione.

Gli estrogeni di solito viaggiano attraverso il flusso sanguigno nei fluidi, interagiscono con le cellule in una varietà di tessuti nel corpo e consegnano un messaggio o istruzioni.

È uno degli ormoni più importanti per le donne, insieme al progesterone. Il progesterone aiuta a mantenere le gravidanze e impiantare un uovo nell’utero.

Gli ormoni correlati nella famiglia degli estrogeni includono:

  • Estrone (E1): questa è una forma debole di estrogeni e l’unico tipo trovato nelle donne dopo la menopausa. Piccole quantità di estrone sono presenti nella maggior parte dei tessuti del corpo, principalmente grasso e muscoli. Il corpo può convertire l’estrone in estradiolo e l’estradiolo in estrone.
  • Estradiolo (E2): questo è il tipo più forte di estrogeni. L’estradiolo è uno steroide prodotto dalle ovaie. Si ritiene che contribuisca a una serie di problemi ginecologici, come l’endometriosi, i fibromi e i tumori che si verificano nelle donne, in particolare il cancro dell’endometrio.
  • Estriolo (E3): questo è il più debole degli estrogeni ed è un prodotto di scarto prodotto dopo che il corpo usa l’estradiolo. La gravidanza è l’unico momento in cui vengono prodotte quantità significative di estriolo. L’estriolo non può essere convertito in estradiolo o estrone.

Molto più bassi livelli di estrogeni sono presenti anche negli uomini.

Funzione

L’estrogeno è fondamentale per la funzione riproduttiva e il ciclo di una donna.

Benefici

Nelle donne, l’estrogeno colpisce le seguenti aree del corpo:

  • Ovaie: l’estrogeno aiuta a stimolare la crescita di un follicolo dell’uovo.
  • Vagina: stimola anche la crescita della vagina alla sua dimensione adulta, l’ispessimento della parete vaginale e un aumento dell’acidità vaginale che riduce le infezioni batteriche. Aiuta anche a lubrificare la vagina.
  • Tubi di Falloppio: l’Estrogeno è responsabile della crescita di una parete spessa e muscolare nelle tube di Falloppio e delle contrazioni che trasportano le cellule uovo e spermatozoi.
  • Utero: l’estrogeno migliora e mantiene la mucosa che riveste l’utero. Aumenta le dimensioni dell’endometrio e migliora il flusso sanguigno, il contenuto proteico e l’attività enzimatica. L’estrogeno stimola anche i muscoli dell’utero a svilupparsi e contrarsi. Le contrazioni aiutano durante il parto di un neonato e la placenta e aiutano anche il muro dell’utero a liberarsi del tessuto morto durante le mestruazioni.
  • Cervice: si pensa che gli estrogeni regolino il flusso e lo spessore delle secrezioni mucose dell’utero. Questo migliora il movimento di una cellula dello sperma in un ovulo e consente la fertilizzazione.
  • Ghiandole mammarie: l’estrogeno forma relazioni uniche con altri ormoni nel seno. Sono responsabili della crescita del seno durante l’adolescenza, della pigmentazione dei capezzoli e alla fine del flusso di latte quando un bambino non allatta più.

L’estrogeno è responsabile delle differenze tra corpi maschili e femminili. Ad esempio, in un corpo femminile:

  • L’estrogeno rende le ossa più piccole e più corte, il bacino più largo e le spalle più strette.
  • Aumenta l’accumulo di grasso intorno ai fianchi e alle cosce, il che significa che il corpo è più curvo e sagomato.
  • L’estrogeno aiuta a rallentare la crescita delle femmine durante la pubertà e aumenta la sensibilità all’insulina. L’insulina influenza la quantità di grasso corporeo e di massa muscolare che una persona può sviluppare.
  • Influenza i peli del corpo per diventare più fini e meno pronunciati mentre rende i capelli sulla testa di una donna più permanente.
  • L’estrogeno rende la scatola vocale più piccola e le corde vocali più corte, dando alle femmine una voce più acuta rispetto ai maschi.
  • Gli estrogeni sopprimono l’attività delle ghiandole nella pelle che producono sostanze oleose. Questo riduce la probabilità di acne nelle donne.

Altre aree su cui l’estrogeno ha un impatto includono:

  • Il cervello: può aiutare a mantenere la temperatura corporea, regolare la parte del cervello legata allo sviluppo sessuale e migliorare gli effetti delle sostanze chimiche del “benessere” del cervello.
  • La pelle: gli estrogeni migliorano lo spessore e la qualità della pelle e il contenuto di collagene che impedisce l’invecchiamento.
  • Le ossa: l’estrogeno aiuta a preservare la resistenza ossea e previene la perdita di tessuto osseo.
  • Il fegato e il cuore: l’ormone regola la produzione di colesterolo nel fegato, aiutando a proteggere il cuore e le arterie.

Alimenti

Alcuni alimenti contengono fitoestrogeni, che possono influenzare i livelli di estrogeni nel corpo.

Questi includono:

  • verdure crocifere
  • soia e alcuni alimenti contenenti proteine ​​di soia, la fonte più concentrata
  • frutti di bosco
  • semi e cereali
  • noccioline
  • frutta
  • vino

Alcuni scienziati considerano i fitoestrogeni come distruttori endocrini. Sembrano avere a volte funzioni duali, in grado di aumentare e diminuire l’attività estrogenica.

È un comune malinteso che i fitoestrogeni possano avere un impatto negativo sulla salute, ma alcune ricerche confermano che i cibi contenenti fitoestrogeni elencati sopra possono ridurre il rischio di cancro, ridurre le vampate di calore, migliorare altri sintomi della menopausa e fornire altri benefici per la salute.

Gli effetti dei fitoestrogeni della soia dipendono dal tipo di soia che si sta studiando in quel momento e ciò ha portato a conclusioni contraddittorie. L’isolato proteico di soia avrà un impatto diverso dagli alimenti integrali di soia.

usi

Estrogeni sintetici, estrogeni bio-identici ed estrogeni derivati ​​da cavalle gravide (Premarin) vengono utilizzati per una serie di scopi medici.

Gli usi più comuni di estrogeni sono nella pillola anticoncezionale e nella terapia ormonale sostitutiva (HRT) e nella terapia ormonale sostitutiva bioidentica (BHRT) per la menopausa.

Pillola anticoncezionale

La pillola anticoncezionale è il metodo di controllo delle nascite più comunemente usato negli Stati Uniti. L’estrogeno è incluso in una combinazione di pillole anticoncezionali orali insieme al progestinico dell’ormone.

Molte donne assumono pillole anticoncezionali a basso dosaggio, che contengono da 20 a 50 microgrammi (mcg) di estrogeni.

L’estrogeno nella pillola combinata invia un feedback al cervello. Questo feedback provoca una serie di effetti nel corpo, tra cui:

  • fermare la ghiandola pituitaria dal secernere l’ormone follicolo-stimolante (FSH)
  • fermare la produzione di ormone luteinizzante (LH)
  • prevenire l’ovulazione
  • sostenere il rivestimento dell’utero per prevenire il sanguinamento di sfondamento che a volte può causare spotting tra i periodi

Alcuni medici possono prescrivere il controllo delle nascite per usi alternativi, tra cui:

  • regolare il ciclo mestruale
  • alleviare forti crampi e forti emorragie
  • riducendo il rischio di cancro ovarico e lo sviluppo di cisti ovariche
  • protezione contro la gravidanza ectopica
  • diminuzione dei sintomi perimenopausali
  • aiutando a ridurre la gravità dell’acne legata agli ormoni

Prendere una pillola anticoncezionale comporta una serie di rischi, come:

  • attacco di cuore
  • ictus
  • coaguli di sangue
  • embolia polmonare
  • nausea e vomito
  • mal di testa
  • sanguinamento irregolare
  • variazioni di peso
  • tenerezza e gonfiore al seno

L’uso a lungo termine può anche portare a un rischio più elevato di cancro al seno.

Terapia ormonale sostitutiva

La terapia ormonale sostitutiva (HRT) ha lo scopo di alleviare alcuni sintomi della menopausa riportando i livelli degli ormoni femminili alla normalità. Il trattamento può essere fornito solo come estrogeno o come combinazione di estrogeni e progestinici.

Per le donne che hanno ancora un utero, il progestinico dell’ormone viene usato insieme agli estrogeni per prevenire la crescita eccessiva del rivestimento uterino, che può portare al cancro dell’endometrio. La terapia ormonale sostitutiva è disponibile sotto forma di pillola, spray nasale, cerotto, gel per la pelle, iniezione, crema vaginale o anello.

La terapia ormonale sostitutiva può aiutare ad alleviare i sintomi della menopausa, come ad esempio:

  • vampate
  • secchezza vaginale
  • rapporto doloroso
  • sbalzi d’umore
  • disordini del sonno
  • ansia
  • diminuito desiderio sessuale

L’US Food and Drug Administration (FDA) raccomanda che la TOS venga utilizzata alle dosi più basse per la durata minima necessaria per raggiungere gli obiettivi del trattamento.

Questo può aiutare ad evitare alcuni degli effetti collaterali scomodi, come ad esempio:

  • gonfiore
  • dolore al seno
  • mal di testa
  • sbalzi d’umore
  • nausea
  • ritenzione idrica

Le donne che usano o stanno prendendo in considerazione l’uso della terapia ormonale dopo la menopausa dovrebbero discutere i possibili benefici e rischi per la salute con i loro medici.

La terapia ormonale viene anche utilizzata per aiutare le persone transgender che desiderano passare da un genere all’altro, con gli estrogeni spesso prescritti per aiutare le donne transgender che stanno cercando di sviluppare caratteristiche sessuali secondarie femminili.

A causa dei rischi posti da questo tipo di terapia, è fondamentale che un ciclo di terapia ormonale sia seguito sotto la supervisione di un medico.

Terapia sostitutiva estrogenica (ERT)

La terapia sostitutiva con estrogeni (ERT) viene utilizzata per aumentare i livelli di estrogeni nelle donne che hanno subito la menopausa e che hanno rimosso il loro utero. Questo perché ERT è collegato al cancro uterino, ma non avrebbe questo effetto nelle donne dopo la rimozione dell’utero.

L’ERT può anche trattare una serie di altre condizioni, come la pubertà ritardata, l’atrofia vaginale sintomatica e l’atrofia mammaria.

Questo trattamento può avere ulteriori benefici, tra cui:

  • prevenire i sintomi durante la menopausa
  • prevenire l’osteoporosi
  • prevenire il cancro al colon
  • ridurre la perdita ossea precoce e l’osteoporosi nelle donne che hanno avuto le ovaie rimosse tra i 20 ei 40 anni

L’ERT può invertire gli effetti dei bassi livelli di estrogeni e può anche:

  • controllare la presenza e la gravità delle vampate di calore
  • migliorare l’umore e i problemi del sonno che si verificano a causa di cambiamenti ormonali
  • mantenere il rivestimento e la lubrificazione della vagina
  • mantenere i livelli di collagene della pelle
  • prevenire l’osteoporosi in seguito alla menopausa
  • ridurre il rischio di problemi dentali, tra cui perdita dei denti e malattie gengivali

ERT dovrebbe essere evitato se la persona che li prende:

  • è incinta
  • ha sanguinamento vaginale inspiegabile
  • ha una malattia del fegato o una funzionalità epatica cronica
  • ha una forte storia familiare di cancro al seno, cancro alle ovaie o endometrio
  • è un fumatore
  • ha una storia di coaguli di sangue
  • ha avuto un ictus

L’applicazione topica di estriolo per atrofia vaginale si è dimostrata efficace con il minor numero di effetti collaterali rispetto alla terapia estrogenica di combinazione.

livelli

esercitare l'estrogeno

I normali livelli di estrogeni possono variare moltissimo. Le differenze possono essere generalmente osservate tra i livelli di estrogeni di due donne nello stesso giorno dei loro cicli, per esempio, o nella stessa donna in giorni diversi.

Tuttavia, quando i livelli cadono o si alzano troppo lontano, le funzioni corporee possono diventare irregolari.

Alcune condizioni, scelte di stile di vita e processi possono ridurre la quantità di estrogeni nel corpo. Questi includono:

  • fallimento ovarico
  • una ghiandola pituitaria iperattiva
  • fallimento della gravidanza
  • la menopausa e la perimenopausa
  • sindrome dell’ovaio policistico (PCOS)
  • anoressia nervosa
  • esercizio fisico intenso o allenamento
  • alcuni farmaci, come il clomifene
  • parto
  • allattamento

Altri fattori possono portare a un picco di estrogeni, come ad esempio:

  • pubertà
  • sovrappeso e obesità
  • alta pressione sanguigna
  • diabete
  • gravidanza sana
  • tumori delle ovaie o delle ghiandole surrenali
  • una gamma di farmaci, tra cui steroidi, ampicillina, farmaci contenenti estrogeni, fenotiazine e tetracicline

supplementi

Alternative naturali e integratori, come il cohosh nero, sono spesso pubblicizzati come trattamento per i sintomi della menopausa. I risultati della ricerca sono stati incoerenti, ma gli effetti collaterali derivanti dall’assunzione di cohosh nero sono stati segnalati come minori e poco frequenti.

Per gli integratori contenenti estrogeni, il Congresso americano di ostetrici e ginecologi (ACOG) consiglia cautela. L’estrogeno è collegato a una serie di tumori e rischi per la salute, quindi è fondamentale consultare un medico prima di assumere qualsiasi integratore. Inoltre, la FDA non può regolamentare o garantire la sicurezza e l’efficacia degli integratori a base di erbe e non medicinali.

Poiché l’estrogeno è collegato a numerosi tumori e rischi per la salute, è fondamentale consultare un medico prima di assumere qualsiasi integratore.

Effetti collaterali

Gli effetti dei livelli di estrogeni squilibrati possono includere quanto segue:

  • le mestruazioni diventano meno frequenti o si fermano
  • sanguinamento leggero o intenso durante le mestruazioni
  • vampate di calore, sudori notturni o entrambi
  • noduli non cancerosi nel seno e nell’utero
  • sbalzi d’umore e problemi di sonno
  • aumento di peso, soprattutto nei fianchi, nelle cosce e nella vita
  • basso desiderio sessuale
  • fatica
  • sbalzi d’umore
  • sentimenti di depressione e ansia
  • pelle secca

Alti livelli di estrogeni negli uomini possono portare a infertilità, disfunzione erettile, cancro alla prostata e lo sviluppo di seni più grandi, noto anche come ginecomastia.

È importante quando si assumono farmaci contenenti estrogeni per tenere traccia dei sintomi e assicurarsi di mantenere livelli di estrogeni equilibrati.

Se manifesta uno qualsiasi dei sintomi sopra citati, parla con il medico.

Like this post? Please share to your friends: