Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Tutto ciò che devi sapere sui noduli polmonari

Un nodulo polmonare è una piccola crescita sul polmone. Per essere considerato un nodulo polmonare, la crescita di solito deve essere inferiore a 3 centimetri.

I noduli polmonari sono considerati non cancerogeni o cancerogeni. Un nodulo non canceroso è chiamato benigno e un nodulo polmonare canceroso viene definito maligno.

Le crescite che superano i 3 centimetri di solito sono chiamate masse polmonari e in genere hanno una maggiore probabilità di essere cancerose.

Le cause

due chirurghi guardando una radiografia polmonare

Sebbene possa essere spaventoso per un individuo sentirsi dire che ha una crescita nei polmoni, un nodulo polmonare non sempre indica un cancro ai polmoni.

I noduli polmonari sono molto comuni. Secondo l’American Thoracic Society, i noduli polmonari possono essere trovati su fino al 50% delle scansioni di imaging al torace per adulti. La buona notizia è che meno del 5% dei noduli polmonari finisce per essere un cancro.

I noduli polmonari non cancerosi possono avere una varietà di cause, tra cui:

  • Infezione: infezioni come la tubercolosi possono causare infiammazioni. Un gruppo di cellule chiamato granuloma può formarsi attorno alla zona infiammata del polmone.
  • Infiammazione non infettiva: anche l’infiammazione non correlata a un’infezione può svilupparsi nel polmone. Ad esempio, l’artrite reumatoide può portare a infiammazione dei polmoni che provoca un nodulo.
  • Tumori non cancerosi: anche nel polmone possono svilupparsi escrescenze non cancerose, come un fibroma, che è una crescita benigna del tessuto connettivo.

Sebbene la maggior parte dei noduli polmonari non sia tumorale, alcuni si rivelano maligni.

Determinati fattori di rischio che aumentano le probabilità che un nodulo polmonare sia associato al cancro. Ad esempio, qualcuno che ha una storia di fumo, ha più di 60 anni o una storia familiare di cancro ha un rischio più elevato di cancro al nodulo.

I noduli polmonari più grandi hanno maggiori probabilità di essere cancerogeni.

Sintomi

Un nodulo polmonare di per sé spesso non causa alcun sintomo. I noduli solitamente non sono grandi abbastanza da interferire con la respirazione.

In alcuni casi, tuttavia, possono essere presenti sintomi della condizione che ha causato il nodulo. Ad esempio, se un nodulo polmonare è dovuto al cancro del polmone, i sintomi possono includere:

  • mancanza di respiro
  • dolore al petto
  • tossendo sangue
  • mal di schiena
  • perdita di peso

Diagnosi

TAC

Un nodulo polmonare si presenta solitamente su una radiografia del torace o una TAC che è stata effettuata su una persona che ha sintomi di una malattia respiratoria.

Il nodulo apparirà come una macchia o ombra sulla radiografia. Se il nodulo è stato trovato su una radiografia del torace, può anche essere eseguita una scansione TC. Questo test può fornire immagini più dettagliate di una radiografia.

Dopo la scoperta di un nodulo polmonare, il medico esaminerà le sue dimensioni, la sua forma e l’aspetto generale. Alcune caratteristiche possono suggerire che il nodulo è più probabile che sia canceroso. Ad esempio, maggiore è la crescita, maggiore è la probabilità che si tratti di cancro.

La posizione del nodulo, così come la forma e le dimensioni, può anche aumentare le probabilità che sia canceroso. Il medico valuterà anche la storia medica della persona, compresa la storia del fumo, per valutare le probabilità che la crescita sia cancerosa.

Biopsia

Se i fattori di rischio di una persona per il cancro del polmone sono piccoli e le caratteristiche del nodulo suggeriscono una bassa probabilità di cancro, fare una biopsia può causare più danni che benefici. Un piccolo nodulo polmonare può essere difficile da sottoporre a biopsia e vi sono rischi, come sanguinamento o polmone collassato.

Quando le caratteristiche del nodulo suggeriscono che potrebbe essere cancerogeno, può essere raccomandata una biopsia. Una biopsia comporta la rimozione di una piccola quantità di tessuto dal nodulo. Il tessuto può essere ottenuto attraverso una biopsia dell’ago o una broncoscopia.

broncoscopia

Una broncoscopia comporta l’inserimento di un tubo sottile nel polmone attraverso la bocca o il naso e lungo la trachea. Il tubo ha una piccola fotocamera, che consente al medico di visualizzare il nodulo. Vengono quindi utilizzati strumenti speciali per ottenere un campione di tessuto.

Biopsia dell’ago

Un’altra opzione è una biopsia dell’ago, che prevede l’inserimento di un ago nel polmone attraverso la parete toracica. Questa procedura viene solitamente eseguita con una scansione TC guidata.

Il tipo di procedura utilizzato per ottenere il campione di tessuto dipende dalla dimensione e dalla posizione del nodulo. Dopo aver ottenuto il campione, il tessuto viene esaminato al microscopio per cercare la presenza di cellule cancerose.

Trattamento

Il trattamento per i noduli polmonari dipenderà spesso dal fatto che il nodulo abbia le caratteristiche che suggeriscono che potrebbe essere canceroso.

Trattamento per un nodulo non canceroso

Un medico in sottofondo parla con un paziente in primo piano

Se il nodulo ha caratteristiche che suggeriscono una bassa probabilità di cancro, il medico può raccomandare di adottare un approccio attendista. Il nodulo può essere monitorato con ripetute scansioni di imaging CT nel tempo per controllare eventuali modifiche.

Alcuni medici possono suggerire scansioni TC a intervalli regolari per alcuni anni per assicurarsi che il nodulo non aumenti di dimensioni. Il medico determinerà con quale frequenza eseguire una scansione di follow-up in base a vari fattori, come il rischio di tumore di una persona e la dimensione del nodulo.

Se il nodulo polmonare non cambia per circa 2 anni, è improbabile che si tratti di cancro e ulteriori immagini potrebbero non essere necessarie.

Se un nodulo polmonare è dovuto a un’infezione attiva, il trattamento si basa sulla condizione identificata. Ad esempio, se il nodulo è dovuto alla tubercolosi, verrà avviato il trattamento per l’infezione.

Trattamento per un nodulo canceroso

Quando un nodulo polmonare è un cancro, è più spesso dovuto a cancro del polmone, linfoma o cancro che si è diffuso al polmone da un altro organo. Se viene determinato attraverso una biopsia che il nodulo è canceroso, le opzioni di trattamento possono variare in base al tipo e allo stadio del tumore.

In alcuni casi, quando un nodulo polmonare viene identificato come canceroso, può essere rimosso attraverso una procedura chirurgica chiamata toracotomia.La procedura consiste nel fare un taglio attraverso la parete toracica nel polmone per rimuovere il nodulo.

Un ulteriore trattamento per i noduli polmonari cancerosi può includere la chemioterapia, la radioterapia e ulteriori procedure chirurgiche.

Prevenzione e prospettive

La prospettiva per le persone con un nodulo polmonare che è canceroso varia a seconda della fase della malattia. In molti casi, se il cancro del polmone viene rilevato precocemente, le prospettive a lungo termine sono buone.

I noduli polmonari non cancerosi hanno una buona prospettiva e di solito non causano complicazioni.

A seconda della causa, potrebbe non essere possibile prevenire il verificarsi di noduli polmonari. Una persona può tuttavia ridurre le probabilità di sviluppare un nodulo polmonare a causa del cancro ai polmoni.

Il fumo è uno dei principali fattori di rischio per ottenere il cancro ai polmoni. Secondo l’American Lung Association, la causa principale del cancro al polmone sia nelle donne che negli uomini è il fumo. In effetti, circa il 90 percento dei casi di cancro al polmone sono associati al fumo. Di conseguenza, smettere di fumare può aiutare a ridurre il rischio di sviluppare noduli polmonari.

Like this post? Please share to your friends: