Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Tutto ciò che devi sapere sull’amoxicillina

L’amoxicillina è un farmaco antibiotico ampiamente utilizzato. Appartiene al gruppo di penicillina di farmaci ed è prescritto per il trattamento di alcune infezioni causate da batteri.

Può anche essere usato insieme ad altri farmaci per il trattamento delle ulcere dello stomaco causate dall’infezione.

Negli Stati Uniti (Stati Uniti), i suoi marchi comprendono Larotid, Amoxil, DisperMox, Moxilin e Trimox.

Fatti veloci su amoxicillina

Ecco alcuni punti chiave su amoxicillina. Maggiori informazioni sono nell’articolo principale.

  • L’amoxicillina agisce impedendo ai batteri di crescere e uccidendoli.
  • L’amoxicillina può trattare le infezioni causate da batteri ma non quelle causate dai virus.
  • Può essere usato con altri farmaci per trattare alcune ulcere gastriche.
  • Gli effetti avversi comuni comprendono diarrea, candidosi e decolorazione dei denti.
  • I pazienti devono sempre discutere del loro attuale stato di salute e storia medica con il proprio medico prima di iniziare un ciclo di amoxicillina.

Cos’è l’amoxicillina?

amoxicillina

L’amoxicillina appartiene ad un gruppo di farmaci chiamati penicilline. Provengono da una forma di funghi chiamati funghi Penicillium.

Le penicilline sono farmaci antibiotici. Sono usati per trattare infezioni causate da batteri e per eliminare i batteri.

L’amoxicillina combatte i batteri e impedisce loro di crescere impedendo loro di formare pareti cellulari. Questo uccide i batteri e alla fine sradica l’infezione.

Amoxicillina e altri antibiotici non sono noti per essere efficaci contro le infezioni virali, come raffreddori e influenza.

usi

Come antibiotico, amoxicillina è usata per trattare infezioni causate da batteri.

Le condizioni che l’amoxicillina può trattare includono:

  • bronchite
  • infezione alle orecchie
  • gonorrea
  • malattia di Lyme
  • polmonite
  • infezioni della pelle
  • infezioni della gola
  • tonsillite
  • febbre tifoidea
  • infezioni del tratto urinario

Non è efficace contro i comuni virus del raffreddore o dell’influenza. Usarlo per questi scopi aumenta il rischio di resistenza agli antibiotici e ulteriore infezione.

Altri usi

L’amoxicillina può essere utilizzata in combinazione con un altro antibiotico chiamato claritromicina per il trattamento delle ulcere dello stomaco causate da un’infezione batterica.

Questi farmaci possono anche essere combinati con lansoprazolo per aiutare a ridurre l’acidità di stomaco e i sintomi di reflusso acido.

Gli operatori sanitari a volte prescrivono amoxicillina per problemi cardiaci, per prevenire la clamidia durante la gravidanza, per prevenire l’infezione batterica nei neonati o per proteggere la valvola cardiaca dopo le procedure chirurgiche.

Amoxicillina può anche essere usato “off-label” per trattare l’antrace.

Amoxicillina deve essere utilizzata solo “off-label”, in altre parole, per scopi non specificati di solito, se specificatamente raccomandato da un operatore sanitario.

Come viene assunta l’amoxicillina?

L’amoxicillina può essere assunta per via orale sotto forma di compressa secca, compressa masticabile, capsula, sospensione o preparazione liquida, o come gocce per i bambini.

L’amoxicillina viene normalmente assunta due volte al giorno, ogni 12 ore o tre volte al giorno, ogni 8 ore, a seconda delle istruzioni del medico.

Può essere assunto con o senza cibo e la forma liquida può essere miscelata con altri liquidi come latte artificiale, succo di frutta, latte e acqua.

Liquidi e gocce devono essere agitati accuratamente prima dell’uso per garantire che il farmaco sia distribuito in modo uniforme.

Le compresse e le capsule devono essere assunte con acqua e le compresse masticabili devono essere completamente masticate prima di deglutire.

È importante seguire il dosaggio esatto e la frequenza come indicato dagli operatori sanitari.

Se una dose viene dimenticata, si dovrebbe prendere il prima possibile a meno che non sia quasi l’ora della dose successiva. Non prendere mai una dose doppia per compensare quella persa.

Anche se i sintomi si risolvono, il paziente deve seguire il corso del trattamento fino alla fine.

L’interruzione del trattamento prima della fine del ciclo prescritto aumenta il rischio che i batteri sviluppino una resistenza all’antibiotico. L’infezione potrebbe anche tornare.

Effetti collaterali

Reazione all'amossicillina

Come molte forme di farmaci, l’amoxicillina può avere effetti collaterali indesiderati.

Alcuni di questi sono più comuni e alcuni sono più severi.

È molto importante per i medici verificare se il paziente è allergico alla penicillina perché una reazione anafilattica può essere fatale.

Segni e sintomi di una reazione allergica includono:

  • oppressione toracica
  • respirazione difficoltosa
  • eruzione cutanea o orticaria
  • prurito
  • gonfiore del viso o della gola

Chiunque verifichi uno qualsiasi di questi sintomi durante l’assunzione di amoxicillina deve richiedere cure mediche urgenti.

Tra l’1 e il 10% dei pazienti avverte un mal di stomaco, probabilmente con vomito e diarrea, a causa di un’infezione.

Questo perché l’antibiotico cambia la flora intestinale. La maggior parte dei casi è lieve, ma può verificarsi una colite fatale.

Tra l’1 e il 10 percento svilupperà una candidosi, un’infezione fungina o miotica.

I pazienti che sono preoccupati di questi effetti indesiderati devono contattare il proprio medico.

Alcune persone provano prurito vaginale o una lingua nera gonfia che sembra “pelosa”.

Gli effetti collaterali meno comuni ma più gravi includono:

  • eruzione cutanea grave o orticaria
  • convulsioni
  • ingiallimento degli occhi o della pelle o delle urine scure o colorate
  • pelle pallida
  • sanguinamento insolito o lividi
  • fatica

Questi richiedono cure mediche.

Questo non è un elenco completo di effetti collaterali. Per ulteriori informazioni e un elenco completo degli effetti avversi, i pazienti devono controllare il foglio illustrativo (PIL) del paziente fornito con il farmaco o rivolgersi al proprio medico.

interazioni

È molto importante che un medico sia a conoscenza di quale terapia un paziente sta assumendo prima di prescrivere l’amoxicillina.

L’amoxicillina funziona bene con alcune forme di farmaci come la claritromicina e il lansoprazolo, ma con altri farmaci possono esserci interazioni indesiderate.

L’interazione può verificarsi con:

  • farmaci anticoagulanti come il warfarin
  • trattamenti per la gotta, come probenecid e allopurinolo
  • altri antibatterici, come cloramfenicolo, macrolidi, solfonammidi e tetraciclina
  • metotrexato, usato nella terapia del cancro
  • alcuni rilassanti muscolari
  • vaccino contro la febbre orale

Le interazioni includono:

  • aumentare o ridurre l’efficacia di altri farmaci
  • aumentando la tossicità riducendo la capacità dell’organismo di espellere il farmaco dopo l’uso

Tutti questi sono potenzialmente pericolosi.

L’amoxicillina può anche influenzare i risultati di alcuni test diagnostici, come i test del glucosio nelle urine. Ciò potrebbe portare a risultati falsi positivi.

I medici e gli altri operatori sanitari devono essere pienamente informati di qualsiasi altro farmaco, trattamento o test che viene somministrato a un paziente prima di prescrivere l’amoxicillina.

Potrebbe essere necessario modificare il dosaggio o adottare ulteriori precauzioni.

Chiunque subisca una dose eccessiva deve chiamare il proprio centro antiveleni locale al numero 1-800-222-1222.

Amoxicillina e misure di controllo delle nascite

L’amoxicillina può ridurre l’efficacia delle misure contraccettive, come cerotti, anelli o la pillola anticoncezionale.

Durante il ciclo di trattamento può essere necessario un metodo di prevenzione secondario come i preservativi.

Chiunque stia utilizzando questi metodi di controllo delle nascite dovrebbe discutere le proprie opzioni con il proprio medico o il fornitore di assistenza sanitaria.

Altre precauzioni

Sebbene l’amoxicillina possa trattare efficacemente alcune infezioni, l’uso ripetuto può ridurre la sua efficacia.

Uno studio di 20 anni pubblicato nel 2014 ha rilevato che 1 su 10 di tutte le prescrizioni di antibiotici non è riuscito a trattare l’infezione. Il numero di guasti agli antibiotici è aumentato.

Ciò sembrerebbe indicare una crescente tendenza alla resistenza agli antibiotici, in cui l’uso eccessivo di antibiotici sta riducendo la loro efficacia.

Per questo motivo, i medici devono essere sicuri che le condizioni del paziente siano causate da un batterio e sapere se un paziente ha precedentemente usato amoxicillina.

L’alcol non influisce sull’attività antibiotica dell’amoxicillina, ma i pazienti devono evitare di bere alcolici mentre è presente un’infezione attiva. Questo può aiutare il corpo a sradicare efficacemente l’infezione.

L’uso di alcol può anche mascherare gli effetti collaterali che possono verificarsi con amoxicillina, aumentando il potenziale di complicanze.

Gli operatori sanitari dovrebbero anche sapere se il paziente ha una delle seguenti condizioni:

  • allergia alla penicillina o agli antibiotici cefalosporinici
  • asma
  • febbre da fieno
  • orticaria
  • malattie renali
  • mononucleosi
  • fenilchetonuria

Essere chiari e concisi con medici e operatori sanitari garantirà l’uso sicuro ed efficace di amoxicillina.

Like this post? Please share to your friends: