Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Tutto ciò che devi sapere sull’angina

Angina è dolore al petto, fastidio o oppressione.

Può presentarsi sotto forma di attacco di angina, dolore o fastidio al torace che dura in genere da 1 a 15 minuti. La condizione è classificata dal modello di attacchi in angina stabile, instabile e variante.

Fatti veloci su angina

  • L’angina non è una malattia in sé, ma un sintomo di malattie cardiache.
  • Gli attacchi sono causati dalla riduzione dell’ossigeno nel sangue che raggiunge il cuore.
  • I sintomi includono oppressione e difficoltà di respirazione.
  • Le opzioni di trattamento possono variare dai cambiamenti dello stile di vita ai farmaci.

Cos’è l’angina?

Angina

L’angina non è una malattia a sé stante ma un probabile sintomo di malattia coronarica.

È un senso di oppressione, dolore o fastidio al petto che si verifica quando un’area del muscolo cardiaco riceve meno ossigeno nel sangue del solito.

Non è una condizione pericolosa per la vita se sperimentata da sola.

Tuttavia, se una persona sta vivendo angina, è un forte indicatore che hanno un tipo di malattia cardiaca.

tipi

Esistono diversi tipi di angina.

Angina stabile o cronica

L’angina stabile si verifica quando il cuore lavora più duramente del solito, ad esempio durante l’esercizio. Ha uno schema regolare e può essere previsto che si verifichi per mesi o addirittura anni. Riposo o farmaci allevia i sintomi.

Angina instabile

L’angina instabile non segue uno schema regolare. Può verificarsi a riposo ed è considerato meno comune e più serio perché il riposo e i farmaci non lo alleviano. Questa versione può segnalare un attacco cardiaco futuro entro un breve periodo di tempo – ore o settimane.

Angina variante e microvascolare

L’angina di Variante o di Prinzmetal e l’angina microvascolare sono rare e possono verificarsi a riposo senza alcuna malattia coronarica sottostante. Questa angina è solitamente dovuta a restringimento o rilassamento anormale dei vasi sanguigni, riducendo il flusso di sangue al cuore. Può essere alleviato dalla medicina.

Sintomi

L’angina si sente solitamente nella regione del torace come:

  • spremitura
  • pressione
  • pesantezza
  • serraggio
  • bruciante o dolorante sul petto, di solito inizia dietro lo sterno

Questo dolore si diffonde spesso al collo, alla mascella, alle braccia, alle spalle, alla gola, alla schiena o persino ai denti.

I pazienti possono anche lamentare sintomi come:

  • indigestione
  • bruciore di stomaco
  • debolezza
  • sudorazione
  • nausea
  • crampi
  • mancanza di respiro

L’angina stabile di solito dura un breve periodo e può sembrare gas o indigestione. L’angina instabile si verifica a riposo, è sorprendente, dura più a lungo e può peggiorare nel tempo. L’angina variante si verifica a riposo ed è generalmente grave.

Trattamento

Schema di uno stent con procedura di angioplastica con palloncino

I trattamenti di angina mirano a ridurre il dolore, prevenire i sintomi e prevenire o ridurre il rischio di infarto. Farmaci, cambiamenti nello stile di vita e procedure mediche possono essere tutti impiegati.

Le modifiche allo stile di vita raccomandate per trattare l’angina includono:

  • smettere di fumare
  • controllo del peso
  • controllare regolarmente i livelli di colesterolo
  • riposando e rallentando
  • evitando i pasti abbondanti
  • imparare come gestire o evitare lo stress
  • mangiare frutta, verdura, cereali integrali, latticini magri o magri e carne e pesce magri

I nitrati, come la nitroglicerina, vengono spesso prescritti per l’angina. I nitrati prevengono o riducono l’intensità degli attacchi di angina rilassando e allargando i vasi sanguigni.

Altri medicinali possono essere usati come:

  • beta bloccanti
  • bloccanti dei canali del calcio
  • inibitori dell’enzima di copertura dell’angiotensina (ACE)
  • farmaci anti-piastrinici orali
  • anticoagulanti

I farmaci per l’ipertensione possono anche essere prescritti per trattare l’angina. Questi farmaci sono progettati per abbassare la pressione sanguigna e i livelli di colesterolo, rallentare la frequenza cardiaca, rilassare i vasi sanguigni, ridurre lo sforzo sul cuore e prevenire la formazione di coaguli di sangue.

In alcuni casi, sono necessarie procedure chirurgiche per trattare l’angina. Uno specialista del cuore può raccomandare l’angioplastica. L’innesto di bypass delle arterie coronarie è un’altra procedura standard. Questo è un intervento chirurgico in cui le arterie ristrette nel cuore vengono bypassate usando un’arteria o una vena sana da un’altra parte del corpo.

Le cause

Diagramma di colesterolo che blocca un'arteria nel corpo di un uomo
L’aterosclerosi – un accumulo di placca attorno alla parete dell’arteria – è la causa più comune di angina.

L’angina è più frequentemente il risultato di una sottostante malattia coronarica. Le arterie coronarie forniscono al cuore sangue ricco di ossigeno. Quando si formano aggregati di colesterolo sulla parete dell’arteria e si formano placche rigide, l’arteria si restringe.

Questo significa:

  • È sempre più difficile per il sangue ricco di ossigeno raggiungere il muscolo cardiaco mentre le arterie diventano troppo strette.
  • Danni alle arterie da altri fattori, come il fumo e alti livelli di grassi o zuccheri nel sangue, possono causare la formazione di placche dove le arterie sono danneggiate.
  • Queste placche restringono le arterie o possono rompersi e formare coaguli di sangue che bloccano le arterie.

Gli attacchi anginosi attuali sono il risultato di questa ridotta fornitura di ossigeno al cuore. I trigger comuni includono:

  • sforzo fisico
  • grave stress emotivo
  • un pasto pesante
  • esposizione a temperature estreme
  • il fumo può scatenare attacchi di angina

L’angina instabile è spesso causata da coaguli di sangue che bloccano parzialmente o completamente un’arteria. Blocchi più grandi possono portare ad attacchi di cuore. Quando si formano coaguli di sangue, si dissolvono e si formano di nuovo, l’angina può verificarsi ad ogni blocco.

L’angina variante si verifica quando un’arteria sperimenta uno spasmo che lo fa stringere e restringere, interrompendo l’afflusso di sangue al cuore. Questo può essere attivato dall’esposizione a freddo, stress, medicinali, fumo o uso di cocaina.

Diagnosi

Una diagnosi corretta è importante perché può predire la probabilità di avere un infarto.Il processo inizierà con un esame fisico e una discussione su sintomi, fattori di rischio e anamnesi familiare.

Un medico che è sospettoso di angina ordinerà uno o più dei seguenti test:

  • Elettrocardiogramma (ECG): registra l’attività elettrica del cuore e può rilevare quando il cuore è affamato di ossigeno.
  • Test di stress: letture della pressione sanguigna e un ECG mentre il paziente sta aumentando l’attività fisica.
  • Radiografia del torace: consente al medico di vedere le strutture all’interno del torace.
  • Angiografia coronarica: colorante e raggi X speciali per mostrare l’interno delle arterie coronarie.
  • Esami del sangue: controllano i livelli di grassi, colesterolo, zuccheri e proteine.

Fattori di rischio

Quelli a maggior rischio di malattia coronarica sono anche a maggior rischio di angina. I fattori di rischio includono:

  • livelli di colesterolo malsano
  • alta pressione sanguigna
  • fumo di tabacco
  • diabete
  • essere sovrappeso o obesi
  • sindrome metabolica
  • stile di vita sedentario
  • avere più di 45 anni per gli uomini e oltre 55 anni per le donne
  • una storia familiare di malattie cardiache precoci

L’angina può essere prevenuta modificando i fattori legati allo stile di vita e trattando le condizioni correlate che esacerbano o contribuiscono ai sintomi dell’angina. Per prevenire o ritardare l’angina, mangiare sano, smettere di fumare, essere fisicamente attivi e imparare a gestire lo stress.

Inoltre, assicurati di ricevere un trattamento adeguato per i livelli elevati di colesterolo nel sangue, ipertensione, diabete e obesità.

Like this post? Please share to your friends: