Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Tutto ciò che devi sapere sull’anossia

L’anossia si verifica quando il corpo o il cervello di una persona smettono di ricevere ossigeno. La perdita di ossigeno al corpo o al cervello può essere estremamente dannosa e persino pericolosa per la vita.

In questo articolo, esaminiamo le cause e i sintomi più comuni di anossia, nonché il modo in cui vengono trattati gli effetti dell’anossia.

Cos’è l’anossia?

Persona che tiene il modello del cervello con i vasi sanguigni per dimostrare l'anossia.

L’anossia è una forma estrema di ipossia. L’ipossia si verifica quando una parte del corpo di una persona, come il cervello, può ottenere solo una ridotta quantità di ossigeno. L’anossia si verifica quando il corpo non riceve ossigeno. Ciò potrebbe causare lesioni ipossico-anossiche.

Una mancanza di ossigeno può causare gravi danni o addirittura la morte, quindi chiunque sospetti di avere l’ipossia dovrebbe consultare immediatamente un medico.

Ci vogliono solo circa 4 minuti senza ossigeno perché il cervello si danneggi permanentemente.

Una mancanza di ossigeno nel cervello causa la morte delle cellule cerebrali e può aumentare la probabilità di danni cerebrali o morte.

Sintomi

Segni e sintomi seguenti anossia lieve includono:

  • sbalzi d’umore o cambiamenti nella personalità o nel giudizio
  • difficoltà a parlare, parole distorte o parole dimenticate
  • debolezza
  • sensazione di vertigini o disorientamento
  • un’incapacità di concentrazione
  • perdita di memoria
  • mal di testa
  • difficoltà a camminare
  • problemi con il coordinamento

Più a lungo una persona è senza ossigeno, più appariranno i sintomi. Vivere l’anossia per diversi minuti può causare:

  • perdita di conoscenza
  • collassare o svenire
  • convulsioni
  • allucinazioni

È importante notare che i sintomi di anossia possono non essere immediatamente evidenti perché il cervello può compensare la diminuzione dell’ossigeno per alcuni minuti prima che compaiano i sintomi.

I sintomi iniziali possono essere lievi, o una persona può ignorarli all’inizio. Tuttavia, l’assistenza medica immediata è vitale per i casi di anossia.

tipi

Alcuni dei diversi tipi di anossia sono:

Anossia anemica

L’anossia anemica ha luogo dove non c’è abbastanza emoglobina nel sangue di una persona, o il presente di emoglobina è diventato inefficace.

L’emoglobina trasporta l’ossigeno in tutto il corpo attraverso il sangue. Se l’emoglobina non è in grado di fornire abbastanza ossigeno agli organi, alla fine potrebbero smettere di funzionare correttamente.

Anossia tossica

L’anossia tossica impedisce al sangue di trasportare efficacemente l’ossigeno attorno al corpo. Può verificarsi dopo che una persona ingerisce, assorbe o inspira certe tossine o altre sostanze chimiche dannose, come il monossido di carbonio.

Anossia stagnante

L’anossia stagnante si verifica quando il sangue di una persona non raggiunge il cervello o altre parti del corpo che richiedono il corretto funzionamento del sangue. Questo è anche noto come un danno ipossico-ischemico. Problemi cardiovascolari, come un ictus o insufficienza cardiaca, sono spesso la causa di anossia stagnante.

Anossia anossica

L’anossia anossica può accadere quando non c’è abbastanza ossigeno disponibile per garantire che il corpo funzioni correttamente. Questo può accadere se una persona è ad alta quota, dove c’è ossigeno limitato nell’aria.

Le cause

Persona con mal d'altitudine sulla montagna innevata, utilizzando la maschera di ossigeno.

Ci sono una varietà di situazioni che potrebbero portare all’anossia, tra cui:

  • arresto cardiaco o respiratorio
  • soffocamento, soffocamento o strangolamento
  • una overdose di droga
  • monossido di carbonio o inalazione di fumo
  • perdita di sangue causando la caduta della pressione sanguigna
  • battito cardiaco irregolare o muscoli cardiaci danneggiati non sono in grado di pompare abbastanza sangue e ossigeno al cervello
  • altri eventi cardiovascolari, inclusi infarto, ictus o insufficienza cardiaca
  • un attacco acuto di asma
  • una grave scossa elettrica
  • esposizione a determinati prodotti chimici tossici e avvelenamento
  • altitudini elevate dove i livelli di ossigeno sono bassi
  • vicino all’annegamento
  • una reazione all’anestesia generale
  • insufficiente apporto di ossigeno o arresto cardiaco durante l’anestesia generale
  • polmonite
  • bassi livelli di emoglobina nel sangue
  • anemia falciforme o talassemia

Diagnosi

Se una persona presenta sintomi di anossia, è probabile che un medico esegua diversi test per cercare di determinare la causa e fornire una diagnosi accurata.

Questi test includono:

  • analisi del sangue
  • una scansione di risonanza magnetica (MRI)
  • una scansione funzionale di risonanza magnetica (fMRI)
  • una scansione di tomografia computerizzata (CT) per produrre immagini del cervello
  • un elettroencefalogramma (EEG) per testare l’attività cerebrale elettrica di una persona

Trattamento

Persona che riabilita con la terapia fisica dopo aver sperimentato l'anossia.

I tipi di trattamento disponibili dipenderanno dalla causa dell’anossia e da quanto tempo la persona è stata privata dell’ossigeno.

La priorità per un medico sarà cercare di riportare i livelli di ossigeno di una persona alla normalità. Ciò potrebbe includere l’esecuzione di rianimazione cardiopolmonare (CPR) o l’uso di un ventilatore per aumentare i livelli di ossigeno di una persona.

Quanto più velocemente una persona riceve un trattamento, e quanto prima i livelli di ossigeno possono tornare alla normalità, tanto migliori saranno le possibilità di una persona di fare un pieno recupero. Il trattamento immediato può anche ridurre la probabilità di ulteriori complicazioni.

Il trattamento per le complicazioni di anossia può includere:

  • terapia fisica per aiutare una persona a riprendere il controllo delle proprie funzioni motorie
  • logopedia per aiutare una persona a recuperare la capacità di parlare o deglutire
  • consulenza o psicoterapia per aiutare ad adattarsi a qualsiasi cambiamento di vita
  • terapia occupazionale per aiutare una persona ad adattarsi alle nuove routine
  • la terapia ricreativa può aiutare una persona a rimanere coinvolta nella comunità e continuare a imparare cose nuove

Il trattamento può aver luogo presso un centro di riabilitazione specializzato nell’aiutare le persone con lesioni cerebrali a guarire, ad adattarsi e adattarsi alle nuove routine.

L’efficacia di qualsiasi trattamento per l’anossia dipende da una varietà di fattori, tra cui:

  • età
  • per quanto tempo il cervello è stato privato di ossigeno
  • la presenza e la lunghezza di un coma

I più giovani tendono a recuperare più velocemente di quelli sopra i 50 anni.Un buon miglioramento e progressi durante il primo mese di trattamento possono suggerire un risultato più favorevole, ma può essere trascorso più di un anno prima che sia possibile determinare come una persona si riprenderà.

prospettiva

Le lesioni cerebrali ipossico-anossiche sono molto gravi e possono causare danni gravi e permanenti.

Essere consapevoli dei sintomi di ipossia e anossia e cercare cure mediche immediate è fondamentale. Una rapida risposta medica può aiutare a ridurre le complicanze e determinare la velocità e il successo della ripresa.

Mentre alcune persone fanno un recupero completo, ci sono molte opzioni di trattamento per coloro che hanno bisogno di sostegno dopo una lesione cerebrale per aiutarli a riabilitare, compresa la terapia fisica, mentale e occupazionale.

Like this post? Please share to your friends: