Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Tutto ciò che devi sapere sulla chiropratica

La chiropratica è una pratica medica complementare che tratta i problemi con il sistema muscolo-scheletrico. Il suo obiettivo principale è la cura della colonna vertebrale.

Il sistema muscolo-scheletrico è costituito da muscoli, ossa, articolazioni, cartilagine e tendini di una persona. Supporta il corpo di una persona, consente loro di muoversi e protegge i loro organi.

Tradizionalmente, la chiropratica era basata sulla convinzione che i problemi con il sistema muscolo-scheletrico causavano malattie attraverso il sistema nervoso centrale. Questa convinzione non è più ufficialmente parte della pratica.

Questo articolo esplora la manipolazione chiropratica e le prove scientifiche disponibili per supportare la sua efficacia. Considera anche la sicurezza e cosa aspettarsi in un appuntamento di regolazione chiropratica.

Cos’è la manipolazione chiropratica?

Chiropratico e paziente

La parola chiropratica deriva dalle parole greche cheir (mani) e praxis (pratica). Come suggerisce il nome, è una terapia pratica.

La manipolazione chiropratica è l’applicazione di una pressione alla colonna vertebrale o ad altre parti del corpo da parte di un chiropratico o chiropratico qualificato. Questa pressione consente al chiropratico di regolare e correggere l’allineamento.

La manipolazione chiropratica mira a ridurre il dolore e migliorare la funzione meccanica, o il modo in cui una persona si muove.

La base della manipolazione chiropratica

La moderna chiropratica si basa su un modello di cura spinale. Ma la manipolazione chiropratica ha le sue radici in teorie meno scientifiche.

Storicamente, i chiropratici ritenevano che una colonna vertebrale disallineata potesse causare malattie. Questo è stato pensato per accadere tramite il sistema nervoso centrale e qualcosa chiamato “conoscenza innata”.

La teoria era chiamata “complesso di sublussazione vertebrale”. I primi professionisti ritenevano che il 95 percento delle malattie fosse causato in questo modo. Credevano che la manipolazione chiropratica potesse correggere i problemi nel sistema muscolo-scheletrico e, a sua volta, curare le malattie.

Scettici e scienziati ritengono che questa convinzione sia priva di basi scientifiche. I primi chiropratici respinsero anche la teoria dei germi sulla malattia e l’immunizzazione. Di conseguenza, la chiropratica mancava di legittimità agli occhi della comunità scientifica.

La teoria chiropratica si è evoluta da allora. Sta diventando più accettato come trattamento per il dolore muscolo-scheletrico.

Nel 2009, uno studio pubblicato sulla rivista ha esplorato la teoria dietro il complesso di sublussazione vertebrale. Ha concluso che c’era una mancanza di prove per soddisfare i criteri di base della causalità. Ciò significava che non era scientifico che i chiropratici affermassero che la malattia era causata in questo modo.

Nel 2014, The International Chiropractic Education Collaboration ha rilasciato una dichiarazione di posizione che chiarisce che la professione non supportava più la teoria del complesso di sublussazione vertebrale:

“L’insegnamento del complesso di sublussazione vertebrale come un costrutto vitalistico che afferma che è la causa della malattia non è supportato da prove. La sua inclusione in un moderno curriculum chiropratico in qualcosa di diverso da un contesto storico è quindi inappropriata e non necessaria.”

La dichiarazione ha inoltre chiarito che un certo numero di istituti di educazione chiropratica ora supporta la missione di immunizzazione dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

Nel 2016, un articolo in cui si sosteneva un nuovo approccio alla chiropratica che avrebbe lasciato dietro di sé i suoi “cattivi” elementi non scientifici. Aspetti della professione da lasciare inclusi:

  • aderenza a un’ideologia chiropratica imperfetta che si concentra sull’intelligenza innata e sul vitalismo
  • rivendicazioni di cure per le condizioni viscerali e altre condizioni non muscolo-scheletriche
  • propaganda anti-vaccinazione
  • propaganda anti-droga e anti-medicina
  • un malsano disprezzo della ricerca clinica, pratica basata sull’evidenza e effetti del trattamento non specifici, inclusa la storia naturale e l’effetto placebo

L’articolo continuò a delineare un piano in dieci punti per modernizzare la professione. Questo comprendeva in particolare la necessità che i chiropratici diventassero “esclusivamente operatori muscoloscheletrici con un’enfasi speciale sul dolore spinale”.

I chiropratici moderni hanno, per la maggior parte, lasciato indietro i sistemi di credenza che sostenevano che la terapia spinale potesse curare malattie non correlate.

Tipi di chiropratica

Sebbene la professione chiropratica si sia evoluta, ci sono ancora alcuni chiropratici che credono nelle teorie non scientifiche.

Chiropratici che mantengono le convinzioni che il resto della professione ha lasciato sono definiti “straights”.

Prima di fissare un appuntamento con loro, è una buona idea scoprire se un chiropratico adotta un approccio moderno o diretto. In questo modo, una persona può prendere una decisione informata sul tipo di trattamento che deve ricevere.

Le persone con problemi muscoloscheletrici possono anche prendere in considerazione:

  • Fisioterapia
  • terapia fisica
  • altre cure mediche

È sempre una buona idea discutere le opzioni di trattamento con un medico prima di decidere quale strada intraprendere.

Appuntamento di adeguamento chiropratico

Massaggio chiropratico

Quando una persona visita per la prima volta un chiropratico, può porre domande sul dolore muscolo-scheletrico.

Il chiropratico quindi esaminerà la persona fisicamente, concentrandosi sulla loro colonna vertebrale. Il chiropratico può anche eseguire altri test, come i raggi X, per determinare il trattamento necessario.

Se il trattamento è necessario, il chiropratico svilupperà un piano di trattamento. Il trattamento prevede normalmente l’uso delle mani o di un dispositivo per applicare rapidamente forza controllata a un’articolazione. Lo scopo di questo è migliorare la qualità e la gamma del movimento fisico.

Altri trattamenti che il chiropratico può offrire includono:

  • calore e ghiaccio
  • stimolazione elettrica
  • tecniche di rilassamento
  • esercizi
  • consulenza sui fattori dello stile di vita che influenzano la salute muscolo-scheletrica
  • supplementi dietetici

Funziona la regolazione chiropratica?

Vi sono prove crescenti che suggeriscono che la manipolazione chiropratica possa essere un trattamento efficace per:

Dolore al collo: secondo una review della letteratura del 2017, gli interventi chiropratici sul posto di lavoro possono ridurre il dolore al collo meccanico auto-riferito tra gli impiegati.

Dolore lombare: uno studio del 2016 ha evidenziato una moderata evidenza che la cura chiropratica può essere altrettanto efficace per il dolore lombare come terapia fisica. Una revisione sistematica del 2017 ha rilevato che la terapia manipolativa spinale era associata a modesti miglioramenti del dolore e della funzionalità di quelli con dolore lombare.

Dolore al petto: uno studio del 2016 ha rilevato che la cura chiropratica è più economica dell’autogestione del dolore toracico. Può essere visto come un buon approccio di cura primaria per quelli con dolore toracico non specifico.

La chiropratica può trattare il dolore al petto

Con l’evolversi della professione, la chiropratica ha acquisito legittimità come pratica medica complementare. In alcuni paesi, ora è considerato parte della medicina tradizionale.

In Svizzera, la chiropratica è ora considerata una professione medica primaria. Secondo un articolo del 2016, il programma di formazione dei chiropratici in Svizzera li prepara per diventare esperti nella cura della colonna vertebrale primaria.

Non ci sono prove che la chiropratica funzioni come un trattamento per condizioni di salute che non riguardano il sistema muscolo-scheletrico.

Sicurezza della regolazione chiropratica

La regolazione chiropratica comporta la manipolazione della colonna vertebrale. Ciò potrebbe causare lievi effetti collaterali come:

  • aumento del dolore
  • sconforto
  • rigidità muscolare
  • mal di testa
  • stanchezza

Uno studio del 2007 ha esaminato la sicurezza della cura chiropratica per il dolore al collo. Scoprì che sebbene gli effetti collaterali fossero comuni, raramente erano gravi o di lunga durata.

Lo studio ha concluso che i benefici della cura chiropratica per il dolore al collo superano i potenziali rischi.

La ricerca suggerisce anche che la manipolazione chiropratica è sicura per chi soffre di lombalgie. Uno studio del 2016 non ha rilevato effetti collaterali gravi dell’assistenza chiropratica per il dolore lombare.

Like this post? Please share to your friends: