Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Tutto ciò che devi sapere sulla dieta Primal

La dieta Primal è uno stile di vita basato sul consumo dei cibi che gli esseri umani primitivi avrebbero mangiato. Sottolinea che le persone mangiano cibi crudi e minimamente lavorati, come frutta, verdura, alcuni oli e prodotti caseari.

Le carni cotte sono ammesse, ma tutti gli altri alimenti dovrebbero essere il più vicino possibile al naturale. Il latte, per esempio, dovrebbe essere consumato allo stato grezzo e non pastorizzato.

Fatti veloci sulla dieta Primal:

  • Il principio è che mangiare cibi elaborati zero ridurrà la quantità di zucchero consumata da una persona.
  • La dieta esclude alimenti coltivati, come cereali e alimenti trasformati più moderni.
  • La dieta Primal è una dieta relativamente nuova e non ancora completamente studiata.

Qual è il pensiero dietro di esso?

Dieta primaria

I grani, come grano e mais, furono introdotti nello sviluppo agricolo successivo.

Poiché i primi esseri umani non avevano accesso diretto a questi alimenti, la dieta Primal rifiuta il loro consumo.

Anche gli alimenti trasformati, come hot dog, prodotti da forno e altri, dovrebbero essere evitati, in quanto questi tipi di alimenti non esistevano in questo momento.

Secondo il suo libro, Mark Sisson ha sviluppato il piano dopo anni di essere un atleta competitivo.

Stava cercando un modo per mantenersi sano e in forma quando non era più in grado di impegnarsi in lunghe ore di allenamento in palestra.

La conclusione alla fine raggiunta è che gli esseri umani moderni consumano troppi alimenti lavorati e non abbastanza cibi crudi. È stato dimostrato che lo zucchero ha conseguenze drastiche a lungo ea breve termine se consumato in grandi quantità.

Invece, il focus della dieta Primal è sulle verdure crude e frutta, così come i grassi e le proteine ​​di carni e prodotti lattiero-caseari. Sisson crede che questi alimenti forniscano tutti i nutrienti di cui una persona ha bisogno per vivere una vita sana ed è molto più vicino a come i primi esseri umani sarebbero sopravvissuti.

Cosa possono mangiare le persone nella dieta Primal?

Ci sono una varietà di cibi ammessi nella dieta Primal. Alcuni degli alimenti consigliati includono:

  • semi
  • noccioline
  • qualsiasi frutto
  • qualsiasi varietà di verdura
  • miele e vero sciroppo d’acero
  • carni
  • latticini crudi, come il latte
  • pesce
  • verdure amidacee
  • riso selvatico e quinoa

Qualsiasi cibo consumato dovrebbe essere della migliore qualità possibile – questo significa biologico e fresco. Qualsiasi cibo che può essere consumato in modo sicuro crudo dovrebbe essere mangiato crudo per ottenere il massimo valore nutrizionale dal cibo.

Alimenti da evitare

Ciambelle zuccherate Dieta primitiva

Le persone che seguono la dieta Primal non dovrebbero mangiare alcun cibo che non era disponibile per i primi umani. In generale, evitare cibi che non provengono direttamente da una pianta o da un animale in crescita naturale.

Gli alimenti che una persona che segue la dieta Primal dovrebbe evitare, includono:

  • zuccheri
  • arachidi
  • oli lavorati, come olio vegetale
  • alcool
  • soia
  • qualsiasi grano
  • alimenti trasformati, come biscotti o cracker

Le persone che cercano di attenersi alla dieta Primal possono trovare più facile cucinare e preparare da soli tutti i loro alimenti. Gli alimenti preconfezionati contengono spesso ingredienti aggiuntivi, come conservanti che non sono ammessi.

È salutare?

La perdita di peso e un crescente desiderio di salute portano le persone a esplorare diverse scelte dietetiche. La dieta Primal può essere un’alternativa più salutare alle diete ricche di alimenti trasformati e prive di frutta e verdura fresca.

Gli alimenti ammessi nella dieta Primal possono offrire una varietà di nutrienti di cui il corpo ha bisogno finché la persona equilibra correttamente l’assunzione di cibo.

Tuttavia, se una persona si concentra maggiormente sul consumo di carni e mangia poche verdure, potrebbe perdere alcune sostanze nutritive essenziali, in particolare le fibre. Al contrario, mangiare più verdura e frutta senza carne può portare ad altri deficit nutrizionali.

In definitiva, quanto è sana la dieta Primal dipende da quanto bene una persona segue le raccomandazioni e le interpreta. Per una salute ottimale, una persona dovrebbe consultare un medico esperto o un dietista prima di iniziare la dieta Primal.

Quali sono i vantaggi e i vantaggi?

Il principale vantaggio della dieta Primal è la rimozione di alimenti lavorati nocivi e la ridotta quantità di zuccheri e additivi. Nonostante i limiti su questi alimenti, la dieta Primal incoraggia il cibo ad alto valore nutritivo.

Le persone che potrebbero trovare maggiori benefici includono:

  • persone con diabete che dovrebbero evitare o limitare l’assunzione di zucchero semplice
  • persone con allergie alimentari
  • persone con condizioni legate all’alimentazione, come la celiachia
  • chiunque cerchi una dieta più equilibrata
  • persone che lottano con la perdita di peso

Cosa dice la scienza?

ragazzo che pesa sulle scale

La dieta Paleo, che è una dieta simile, ha ricevuto molte critiche da esperti nutrizionisti a causa di affermazioni esagerate da parte dei sostenitori e di una quantità limitata di ricerche.

Anche se c’è una ricerca limitata sulla dieta Primal in particolare, alcuni studiosi suggeriscono che entrambe queste diete offrono molti potenziali benefici, tra cui:

  • perdita di peso
  • diminuzione del girovita
  • miglioramento della pressione sanguigna
  • sensazione di essere pieno dopo i pasti
  • profili lipidici migliorati

Uno studio condotto sui benefici della dieta Paleo simile sul diabete di tipo 2 e le malattie cardiovascolari, ha anche dimostrato che le persone con questo tipo di dieta hanno migliorato il controllo glicemico e ridotto il rischio di malattie cardiovascolari rispetto alle persone con diabete di tipo 2 che hanno seguito altre diete.

Un altro studio ha rilevato che le persone con diabete di tipo 2 che seguivano una dieta paleolitica per 12 settimane avevano migliorato la funzione cognitiva, incluso un minore rischio di demenza.

Tuttavia, la scienza non è ancora convinta che una di queste diete sia l’opzione migliore per tutti gli individui.

Soprattutto, sono necessarie ulteriori ricerche per determinare appieno il pieno impatto della dieta sulla vita di una persona. Uno studio ha trovato donne in post-menopausa diventate carenti di iodio dopo aver seguito la dieta Paleo per 2 anni.La carenza di iodio è associata allo sviluppo del gozzo e all’ipotiroidismo.

Nel complesso, tuttavia, la dieta Primal mostra alcune potenzialità per essere una buona alternativa alle diete moderne che tendono a contenere molti alimenti trasformati.

Differenza tra la dieta Primal e la dieta Paleo?

Come la dieta Primal, la dieta Paleo si basa su cibi che gli antichi umani avrebbero mangiato. La dieta Paleo è molto simile alla dieta Primal, fatta eccezione per alcune differenze fondamentali. Alcune delle differenze includono:

  • La dieta Paleo scoraggia l’assunzione di tutto il latte.
  • La dieta Paleo scoraggia gli ortaggi di belladonna.
  • La dieta Paleo scoraggia il consumo di caffè.

Porta via

Prima di iniziare qualsiasi nuova dieta, è importante discutere il cambiamento con un professionista medico. La dieta Primal può offrire un’alternativa eccellente e salutare alla dieta moderna che dipende da molti alimenti non naturali e lavorati. Se seguito correttamente, una persona può ottenere una varietà di sostanze nutritive, sperimentare una salute migliore e potenzialmente perdere peso.

Like this post? Please share to your friends: