Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Tutto ciò che devi sapere sulla sinusite

La sinusite è una comune infiammazione dei seni paranasali, le cavità che producono il muco necessario affinché i passaggi nasali funzionino efficacemente.

Può essere acuto o cronico e può essere causato da virus, batteri, funghi, allergie o persino una reazione autoimmune.

Sebbene sia scomoda e dolorosa, la sinusite spesso scompare senza intervento medico. Tuttavia, se i sintomi durano più di 7-10 giorni, o se c’è una febbre o un forte mal di testa, dovresti consultare il medico.

Nel 2015, i Centers for Disease Control and Prevention (CDC) hanno osservato che il 12,1% degli adulti intervistati negli Stati Uniti (Stati Uniti) era stato diagnosticato con sinusite nei precedenti 12 mesi.

Fatti veloci sulla sinusite

Ecco alcuni punti chiave sulla sinusite. Maggiori dettagli sono nell’articolo principale.

  • Le persone hanno quattro paia di seni, spazi vuoti dietro le ossa del viso.
  • Allergie, batteri o un virus possono causare l’infiammazione dei seni o sinusite.
  • Di solito va via senza trattamento, ma a volte è necessaria l’assistenza medica.
  • La sinusite cronica dura più di 12 settimane.

Cos’è la sinusite?

Il dolore nei passaggi nasali può essere un segno di sinusite.

Un seno è uno spazio vuoto nel corpo. Esistono molti tipi di seno, ma la sinusite colpisce i seni paranasali, gli spazi dietro il viso che conducono alla cavità nasale.

I seni paranasali hanno la stessa membrana mucosa del naso. Producono una secrezione viscida chiamata muco. Ciò mantiene umidi i passaggi nasali e trattiene particelle di sporco e germi.

La sinusite si verifica quando il muco si accumula e i seni si infiammano.

I medici spesso si riferiscono alla sinusite come rinosinusito, perché l’infiammazione dei seni avviene quasi sempre con l’infiammazione del naso nota come rinite.

Sintomi

I sintomi variano a seconda della lunghezza e della gravità dell’infezione.

Se il paziente presenta due o più dei seguenti sintomi e secrezioni nasali spesse, verdi o gialle, può essere diagnosticata una sinusite acuta.

  • dolore facciale e pressione
  • naso chiuso
  • secrezione nasale
  • ridotto senso dell’olfatto
  • congestione
  • tosse

Nei casi più avanzati, possono essere presenti anche i seguenti sintomi:

  • febbre
  • alitosi o alito maleodorante
  • stanchezza
  • mal di denti
  • mal di testa

Se questi sintomi persistono per 12 settimane o più, il medico può diagnosticare la sinusite cronica.

Le cause

La sinusite può derivare da vari fattori, ma risulta sempre dal liquido intrappolato nei seni. Questo alimenta la crescita dei germi.

  • Virus: negli adulti, il 90% dei casi di sinusite risulta da un virus
  • Batteri: negli adulti, 1 caso su 10 è causato da batteri
  • Sostanze inquinanti: sostanze chimiche o sostanze irritanti presenti nell’aria possono innescare un accumulo di muco
  • Funghi: i seni reagiscono ai funghi nell’aria, come nella sinusite fungina allergica (AFS), o sono invasi da funghi, come nella sinusite cronica indolente. Questo è raro negli Stati Uniti

Fattori di rischio

Quanto segue può aumentare il rischio di una persona di sviluppare sinusite:

  • precedenti infezioni del tratto respiratorio, come il comune raffreddore
  • polipi nasali o piccole escrescenze nel passaggio nasale che possono portare a infiammazione
  • immunità indebolita, dovuta, ad esempio, a una condizione di salute o ad alcuni tipi di trattamento
  • una reazione allergica a sostanze come polvere, polline e peli di animali
  • problemi strutturali nel naso, ad esempio, un setto deviato

Il setto è l’osso e la cartilagine che divide il naso in due narici. Quando questo è piegato da un lato, sia attraverso l’infortunio o la crescita, può portare a ripetute infezioni e infiammazioni.

tipi

La sinusite comporta sempre gonfiore nasale e un accumulo di muco, ma ci sono diversi tipi e possono durare per diverse lunghezze di tempo.

I diversi tipi sono:

  • Sinusite acuta: dura fino a 4 settimane ed è il tipo più comune.
  • Sinusite subacuta: i sintomi durano più a lungo del normale periodo acuto, per un periodo compreso tra 4 e 12 settimane.
  • Sinusite cronica: i sintomi persistono o ritornano continuamente dopo 12 settimane. Potrebbe essere necessario un trattamento più invasivo e possibilmente un intervento chirurgico.

Il tempo di recupero e il trattamento dipendono dal tipo di sinusititi.

Diagnosi

Un medico effettuerà un esame fisico e chiederà al paziente i loro sintomi. Questo di solito è sufficiente per fare una diagnosi.

Il medico può esaminare visivamente la cavità nasale con una fonte di luce o un piccolo dispositivo portatile con una luce collegata denominata un otoscopio, che può essere utilizzata anche per esaminare le orecchie.

Se i sintomi persistono, un medico può riferire una persona con sinusite a uno specialista dell’orecchio, del naso e della gola (ENT) per un esame più approfondito. Possono inserire un endoscopio nel naso, un tubo piccolo, sottile e flessibile con una luce e una fotocamera collegata. Questo può fornire immagini più dettagliate.

In caso di sinusite persistente o grave, può essere necessaria una scansione TC.

Trattamento

Le opzioni di trattamento dipendono da quanto dura la condizione.

Sinusite acuta e subacuta

Uno spray nasale può alleviare i sintomi.

I casi più acuti si risolvono senza trattamento.

Tuttavia, la sinusite può essere scomoda, quindi le persone spesso usano rimedi casalinghi e farmaci da banco (OTC) per alleviare i sintomi.

Nei seguenti casi, la persona dovrebbe consultare un medico:

  • I sintomi persistono più di 7-10 giorni.
  • C’è una febbre superiore a 101,5 ° Fahrenheit, o intorno a 38,6 ° Celsius.
  • C’è un brutto mal di testa che non si risolve con i farmaci da banco (OTC).
  • Si verificano disturbi visivi o gonfiore intorno agli occhi.
  • I sintomi continuano dopo l’assunzione di antibiotici prescritti da un medico.

Se la sinusite ha una causa batterica, un medico può prescrivere antibiotici. Se i sintomi permangono dopo che il trattamento è terminato, l’individuo deve tornare dal medico.

Sinusite cronica

La sinusite cronica di solito non è di natura batterica, quindi è improbabile che gli antibiotici risolvano i sintomi. Un’infezione fungina può essere trattata con farmaci antifungini.

Gli spray a base di corticosteroidi possono essere d’aiuto nei casi ricorrenti, ma questi necessitano di una prescrizione e di un controllo medico.

Nella sinusite allergica, trattare le allergie con colpi o ridurre ed evitare l’esposizione ad allergeni come peli di animali o muffe può ridurre l’insorgenza di sinusite cronica.

Chirurgia

Problemi strutturali, come un setto deviato, possono richiedere un intervento chirurgico. La chirurgia può anche essere consigliata se ci sono polipi o se la sinusite ha resistito a tutti gli altri trattamenti.

La chirurgia endoscopica del seno funzionale (FESS) è la procedura principale utilizzata per il trattamento, ma possono essere necessari altri interventi chirurgici poiché altre parti del naso sono spesso interessate. Se un setto deviato sta causando infezioni ricorrenti, per esempio, verrà usata una settoplastica per raddrizzare questo osso e la cartilagine.

Il trattamento può ancora essere richiesto dopo l’intervento chirurgico per prevenire il ritorno della sinusite.

La chirurgia deve essere sempre l’ultima risorsa per la sinusite nei bambini e si consiglia di ottenere una seconda opinione prima di procedere.

Gli assicuratori possono richiedere ai pazienti di fornire prove approfondite per garantire che l’intervento chirurgico sia per sinusite e non per chirurgia estetica, per migliorare l’aspetto del naso.

Prevenzione

Quanto segue può aiutare a prevenire la sinusite:

  • Praticare una buona igiene delle mani.
  • Evitare il fumo e il fumo passivo.
  • Mantenere le vaccinazioni aggiornate.
  • Stare lontano da persone con raffreddori e altre infezioni respiratorie.
  • Utilizzare un umidificatore per inumidire l’aria a casa e tenerlo pulito.
  • Mantenere le unità di condizionamento dell’aria per evitare la formazione di muffa e polvere.
  • Ove possibile, evitare allergeni.

Rimedi casalinghi

I casi meno severi o ricorrenti di sinusite possono essere trattati a casa senza la necessità di visitare un medico.

Questi rimedi possono ridurre il dolore e sbloccare i seni per consentire un corretto drenaggio.

I rimedi domestici per sinusite includono:

  • Irrigazione nasale: nota anche come irrigazione del seno, risciacquo del seno o lavaggio del seno, questa procedura domiciliare prevede il risciacquo e la pulizia dei passaggi nasali con acqua salata o una soluzione salina.
  • Impacco caldo: applicare un impacco caldo sulle aree del viso interessate può alleviare un po ‘di gonfiore e disagio.
  • Antidolorifici: possono ridurre i sintomi di dolore e febbre.
  • Inalazione di vapore: respirare aria calda e umida può dare sollievo dalla congestione. A casa, il vapore da una ciotola di acqua calda, possibilmente con alcune gocce di mentolo essenziale o olio di eucalipto, può aiutare a sbloccare i seni. Gli oli essenziali non devono essere applicati direttamente o ingeriti.
  • Compresse e spray decongestionanti: possono ridurre il gonfiore e consentire il drenaggio dei seni nasali. I pazienti non devono usare spray per più di 3 giorni.
  • Idratazione e riposo: bere regolarmente liquidi ed evitare sforzi eccessivi può aiutare i sintomi a passare.

Un medico o un farmacista può consigliare su queste opzioni e su come usarle.

Like this post? Please share to your friends: