Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Tutto ciò che devi sapere sulla vitamina B-12

La vitamina B-12 è una vitamina B fondamentale. È necessario per la salute del tessuto nervoso, la funzionalità cerebrale e la produzione di globuli rossi. La cobalamina è un altro nome per la vitamina B-12.

La carenza può risultare quando i livelli di vitamina B-12 sono troppo bassi. Questo può portare a sintomi neurologici irreversibili. Negli Stati Uniti (Stati Uniti), attualmente tra l’1,5 e il 15% della popolazione viene diagnosticata una carenza di vitamina B-12.

Questo articolo esplorerà le funzioni della vitamina B-12, in che modo una persona potrebbe sapere che non consuma abbastanza vitamina B-12 e dove reperirne di più.

Fatti veloci sulla vitamina B-12

  • La vitamina B-12 è importante per la funzione cerebrale la sintesi dei globuli rossi.
  • La carenza di vitamina B-12 può portare a difficoltà neurologiche e anemia.
  • Le persone di età superiore ai 14 anni dovrebbero consumare più di 2,4 microgrammi (mcg) di vitamina B-12 al giorno.
  • La vitamina B-12 è naturalmente disponibile nelle carni, ma le persone che non mangiano carne, come i vegani, possono ottenere la vitamina B-12 in forma di supplemento.

Cos’è la vitamina B-12?

Fonti di vitamina B12

La vitamina B-12 è una vitamina idrosolubile, come tutte le altre vitamine del gruppo B.

Ciò significa che può dissolversi in acqua e viaggiare attraverso il flusso sanguigno. Il corpo umano può immagazzinare vitamina B-12 per un massimo di quattro anni. Qualsiasi vitamina B-12 in eccesso o indesiderata viene escreta nelle urine.

La vitamina B-12 è la vitamina più grande e strutturalmente complicata. Si trova naturalmente nei prodotti a base di carne e può essere prodotto solo industrialmente attraverso la sintesi della fermentazione batterica.

Alimenti

La vitamina B-12 si trova naturalmente nei prodotti di origine animale, come pesce, carne, uova e latticini. Non si verifica in genere nei cibi vegetali.

Buone fonti alimentari di vitamina B-12 includono:

  • Manzo
  • Maiale
  • prosciutto
  • pollame
  • agnello
  • pesce, soprattutto eglefino e tonno
  • latticini, come latte, formaggio e yogurt
  • alcuni prodotti di lievito alimentare
  • uova

Alcuni tipi di latte di soia e cereali per la colazione sono fortificati con vitamina B-12.

È sempre meglio mantenere una dieta equilibrata e ricevere quantità salutari di nutrienti prima che sia necessario un trattamento attivo. I sintomi di carenza sono facilmente evitati con una dieta salutare.

Benefici

La vitamina B-12 è fondamentale per la normale funzione del cervello e del sistema nervoso. È anche coinvolto nella formazione dei globuli rossi e contribuisce a creare e regolare il DNA.

Il metabolismo di ogni cellula del corpo dipende dalla vitamina B-12, in quanto svolge un ruolo nella sintesi degli acidi grassi e nella produzione di energia. La vitamina B-12 consente il rilascio di energia aiutando il corpo umano ad assorbire l’acido folico.

Il corpo umano produce milioni di globuli rossi ogni minuto. Queste cellule non possono moltiplicarsi correttamente senza la vitamina B-12. La produzione di globuli rossi si riduce se i livelli di vitamina B-12 sono troppo bassi. L’anemia può verificarsi se il numero di globuli rossi scende.

Requisiti di assunzione

Negli Stati Uniti, il National Institute of Health (NIH) raccomanda che adolescenti e adulti di età superiore ai 14 anni debbano consumare 2,4 microgrammi (mcg) di vitamina B-12 al giorno. Le donne incinte dovrebbero essere sicure di consumare 2,6 mcg e le donne che allattano 2,8 mcg.

L’assunzione eccessiva di vitamina B-12 non ha dimostrato qualità tossiche o nocive. Tuttavia, si consiglia sempre alle persone di parlare con il proprio medico prima di iniziare a prendere integratori.

Alcuni farmaci possono interagire con la vitamina B-12. Questi includono metformina, inibitori della pompa protonica e agonisti del recettore H2, spesso usati per l’ulcera peptica. Tutti questi farmaci possono interferire con l’assorbimento di vitamina B-12. L’antibiotico cloramfenicolo, o cloromicetina, può anche interferire con la produzione di globuli rossi nelle persone che assumono integratori.

Sintomi di carenza

La carenza di vitamina B-12 si verifica quando il corpo non riceve abbastanza vitamina B-12.

Può provocare danni irreversibili e potenzialmente gravi, specialmente al sistema nervoso e al cervello.

Processi mentali

Anche livelli leggermente inferiori alla norma di vitamina B-12 possono scatenare sintomi di carenza, come depressione, confusione, problemi di memoria e affaticamento. Tuttavia, questi sintomi da soli non sono abbastanza specifici per diagnosticare la carenza di vitamina B-12.

Altri sintomi della carenza di vitamina B-12 includono costipazione, perdita di appetito e perdita di peso.

Una volta che i sintomi si intensificano, possono includere cambiamenti neurologici, come intorpidimento e formicolio alle mani e ai piedi. Alcune persone potrebbero avere difficoltà a mantenere l’equilibrio.

I bambini che mancano di vitamina B-12 possono manifestare movimenti insoliti, come tremori del viso, così come problemi di riflesso, difficoltà di alimentazione, irritazione ed eventuali problemi di crescita se la mancanza non viene trattata.

La carenza di vitamina B-12 comporta un grave rischio di danni permanenti ai nervi e al cervello. Alcune persone con insufficiente vitamina B-12 hanno un rischio più elevato di sviluppare psicosi, mania e demenza.

La vitamina B-12 insufficiente può anche portare all’anemia. I sintomi più comuni di anemia sono affaticamento, mancanza di respiro e battito cardiaco irregolare. Le persone con anemia potrebbero anche sperimentare:

  • un mal di bocca o lingua
  • perdita di peso
  • pelle pallida o ingiallita
  • diarrea
  • problemi mestruali

La carenza di vitamina B-12 lascia anche le persone più sensibili agli effetti delle infezioni.

Chi è a rischio?

I vegani corrono il rischio di carenza di vitamina B-12, poiché la loro dieta esclude i prodotti alimentari di origine animale. La gravidanza e l’allattamento possono peggiorare la carenza di vegani. Gli alimenti di origine vegetale non hanno abbastanza cobalamina per garantire la salute a lungo termine.

Le persone con anemia perniciosa possono mancare di vitamina B-12. L’anemia perniciosa è una malattia autoimmune che colpisce il sangue. I pazienti con questo disturbo non hanno un fattore intrinseco (IF) sufficiente, una proteina nello stomaco che consente al corpo di assorbire la vitamina B-12.

Altri gruppi a rischio includono persone con problemi di intestino tenue, per esempio, un individuo il cui intestino tenue è stato accorciato chirurgicamente. Potrebbero non essere in grado di assorbire cobalamina correttamente. Si dice che le persone con la malattia di Crohn siano a rischio, ma i ricercatori sostengono che vi è una mancanza di prove a conferma di ciò.

La gastrite, la celiachia e la malattia infiammatoria dell’intestino possono portare a una deficienza perché queste condizioni causano la riduzione dell’assorbimento dei nutrienti.

Le persone con alcolismo cronico possono mancare di vitamina B-12, in quanto i loro corpi non sono in grado di assorbire i nutrienti in modo efficiente.

Gli individui che trattano il diabete con metformina sono invitati a monitorare i loro livelli di vitamina B-12. La metformina potrebbe ridurre l’assorbimento di vitamina B-12.

Il trattamento include iniezioni di vitamina B-12. Un’iniezione di vitamina B-12 deve essere somministrata a persone che hanno problemi con l’assorbimento dei nutrienti.

supplementi

Alcune persone hanno difficoltà ad assorbire vitamina B-12 da fonti alimentari e potrebbero dover assumere integratori.

Questo include gli anziani, i pazienti con anemia perniciosa e quelli con acloridria o disturbi intestinali possono avere problemi ad assorbire vitamina B-12 dal cibo.

I supplementi possono essere assunti per via orale o in spray nasale. Tuttavia, i supplementi orali non aiutano in molti casi di carenza. In queste circostanze, la vitamina B-12 può essere iniettata.

I vegani possono assumere integratori per evitare carenze, in quanto la dieta vegana rimuove i prodotti a base di carne che forniscono naturalmente il B-12. Questo è particolarmente importante durante la gravidanza e durante l’allattamento.

Vari integratori B-12 sono disponibili per l’acquisto nei negozi di alimenti naturali e online.

Effetti collaterali

Gli effetti collaterali dell’assunzione di vitamina B-12 sono molto limitati. Non è considerato tossico in quantità elevate e anche le dosi da 1000 mcg non sono considerate dannose.

Non ci sono state segnalazioni di una reazione avversa a B-12 dal 2001, quando una persona in Germania ha riportato rosacea come risultato di un supplemento B-12. Sono stati segnalati anche casi di acne innescata da B-12.

La cianocobalamina è una forma iniettabile del supplemento che contiene tracce di cianuro, una sostanza velenosa. Di conseguenza, sono state sollevate alcune preoccupazioni riguardo ai suoi possibili effetti. Tuttavia, molti frutti e verdure contengono queste tracce e non è considerato un rischio significativo per la salute.

Questo tipo di integratore non è tuttavia raccomandato per le persone con malattie renali.

Abbiamo scelto gli articoli collegati in base alla qualità dei prodotti ed elencato i pro e i contro di ciascuno per aiutarti a determinare quale funzionerà meglio per te. Collaboriamo con alcune delle aziende che vendono questi prodotti, il che significa che Healthline UK e i nostri partner potrebbero ricevere una parte dei ricavi se si effettua un acquisto utilizzando un link (s) di cui sopra.

Like this post? Please share to your friends: