Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Tutto ciò che devi sapere sulle emicranie

Le emicranie sono mal di testa gravi, ricorrenti e dolorose. Possono essere preceduti o accompagnati da segnali di avvertimento sensoriali e altri sintomi.

Il dolore estremo causato da emicrania può durare ore o persino giorni.

Secondo l’American Emicrania Association, colpiscono 36 milioni di americani, pari a circa il 12% della popolazione.

Le emicranie possono seguire un’aura di disturbi sensoriali seguiti da un forte mal di testa che appare spesso su un lato della testa. Tendono a colpire persone di età compresa tra 15 e 55 anni.

Fatti veloci sulle emicranie:

  • Alcune persone che soffrono di emicrania possono identificare chiaramente fattori scatenanti o fattori che causano il mal di testa, come allergie, luce e stress.
  • Alcune persone hanno un sintomo di avvertimento prima dell’inizio dell’emicrania.
  • Molte persone con emicrania possono prevenire un attacco in piena regola riconoscendo e agendo sui segnali di pericolo.
  • I farmaci da banco (OTC) possono eliminare o ridurre il dolore e farmaci specifici possono aiutare alcune persone con emicrania.
  • Le persone che hanno attacchi gravi possono assumere medicinali preventivi.

trigger

La causa delle emicranie non è ancora nota.

Si sospetta che derivino da attività anormali nel cervello. Questo può influenzare il modo in cui i nervi comunicano così come le sostanze chimiche e i vasi sanguigni nel cervello. La genetica può rendere qualcuno più sensibile ai fattori scatenanti che possono causare emicranie.

Tuttavia, è probabile che i seguenti trigger scatenino l’emicrania:

  • Cambiamenti ormonali: le donne possono avvertire i sintomi dell’emicrania durante le mestruazioni, a causa del cambiamento dei livelli ormonali.
  • Trigger emotivo: stress, depressione, ansia, eccitazione e shock possono scatenare un’emicrania.
  • Cause fisiche: stanchezza e insufficienza del sonno, tensione della spalla o del collo, postura scorretta e sovraffaticamento fisico sono stati tutti collegati alle emicranie. Anche i bassi livelli di zucchero nel sangue e il jet lag possono agire da trigger.
  • Trigger nella dieta: l’alcol e la caffeina possono contribuire a scatenare emicranie. Alcuni alimenti specifici possono anche avere questo effetto, tra cui cioccolato, formaggio, agrumi e alimenti contenenti la tiramina additiva. Anche i pasti irregolari e la disidratazione sono stati indicati come potenziali fattori scatenanti.
  • Farmaci: alcuni sonniferi, farmaci per la terapia ormonale sostitutiva (HRT) e la pillola contraccettiva combinata sono stati tutti nominati come possibili fattori scatenanti.
  • Trigger nell’ambiente: schermi tremolanti, odori forti, fumo passivo e rumori forti possono scatenare un’emicrania. Sono anche possibili fattori di stasi, cambiamenti di temperatura e luci intense.

Trattamento

Non esiste attualmente una cura singola per l’emicrania. Il trattamento ha lo scopo di prevenire un attacco in piena regola e di alleviare i sintomi che si verificano.

Le alterazioni dello stile di vita che potrebbero aiutare a ridurre la frequenza delle emicranie includono:

  • dormire abbastanza
  • ridurre lo stress
  • bere molta acqua
  • evitando certi cibi
  • regolare esercizio fisico

Alcune persone trovano anche che le diete speciali possono aiutare, come ad esempio il glutine.

Valutare la possibilità di cercare ulteriori trattamenti se le modifiche sopra riportate non alleviano i sintomi o la frequenza delle emicranie. Il trattamento dei sintomi dell’emicrania si concentra sull’evitare i trigger, il controllo dei sintomi e l’assunzione di farmaci.

Chirurgia

L’ultimo decennio ha visto lo sviluppo di nuovi approcci al trattamento delle emicranie. Un medico può somministrare un’iniezione di tossina botulinica, o Botox, ai rami sensoriali extracranici dei nervi spinali del trigemino e del collo dell’utero. Questi sono un gruppo di nervi del viso e del collo legati alle reazioni emicraniche.

Una revisione del 2014 ha anche dimostrato che la decompressione chirurgica di questi nervi potrebbe ridurre o eliminare l’emicrania nei pazienti che non rispondono al trattamento di prima linea.

farmaci

Le emicranie sono spesso gestite attraverso un ciclo di farmaci. Esistono molti diversi tipi di farmaci per l’emicrania, inclusi gli antidolorifici.

Gli antidolorifici dovrebbero essere presi all’inizio del progresso di un’emicrania piuttosto che consentire il mal di testa a sviluppare.

I farmaci da banco (OTC) efficaci per il trattamento dell’emicrania includono:

  • naproxene
  • ibuprofene
  • acetaminofene

Altri antidolorifici, come l’aspirina con caffeina e paracetamolo, possono spesso fermare il mal di testa o ridurre il dolore.

Molti antidolorifici sono disponibili per l’acquisto online, compresi naprossene, paracetamolo e aspirina con caffeina. Parla sempre con un medico prima di assumere nuovi farmaci.

Farmaci che curano la nausea

Alcune persone che soffrono di emicrania avranno bisogno di assumere farmaci che trattano i sintomi di accompagnamento.

Metoclopramide può essere usato per controllare alcuni sintomi, come nausea e vomito. Gli agonisti della serotonina, come il sumatriptan, possono anche essere prescritti per emicranie gravi o per emicranie che non rispondono ai farmaci da banco.

Gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) e gli antidepressivi, come i triciclici, sono prescritti per ridurre i sintomi dell’emicrania, sebbene non siano approvati in tutti i paesi per questo scopo.

Farmaci preventivi

La prevenzione dell’emicrania inizia con l’evitare i trigger. Gli obiettivi principali delle terapie preventive sono ridurre la frequenza, il livello di dolore e la durata dell’emicrania e aumentare l’efficacia di altre terapie.

Ci sono diversi farmaci e integratori che aiutano a prevenire gli attacchi di emicrania, tra cui:

  • antidepressivi
  • Coenzima Q10
  • estratti di erbe, come il Partenio
  • citrato di magnesio
  • supplementi di vitamina B-12
  • riboflavina

Molti integratori possono essere acquistati online, tra cui vitamina B-12 e Feverfew. Prima di acquistare, assicurarsi che sia sicuro assumere questi integratori insieme ad altri farmaci.

Vale la pena notare che alcune persone possono sperimentare un mal di testa da uso eccessivo di farmaci (MOH) o mal di testa a rimbalzo. Questo può verificarsi dopo l’assunzione di troppi farmaci nel tentativo di prevenire gli attacchi di emicrania.

tipi

Ci sono due tipi principali di emicrania. Questa classificazione dipende dal fatto che l’individuo sperimenta qualsiasi disturbo dei sensi che porta a un’emicrania. Questi sono conosciuti come aure.

Emicrania con aura

emicrania con rappresentazione di aura con sfumature sfocate intorno a un albero

Per molte persone con emicrania, le aure agiscono come un avvertimento, dicendo loro che un mal di testa sta per venire. Gli effetti di un’aura possono includere:

  • pensieri o esperienze confusionari
  • la percezione di luci strane, scintillanti o lampeggianti
  • linee a zig zag nel campo visivo
  • punti ciechi o macchie vuote nella visione
  • spilli e aghi in un braccio o una gamba
  • difficoltà a parlare
  • rigidità alle spalle, al collo o agli arti
  • odori sgradevoli

Se i seguenti sintomi sono insoliti per la persona con emicrania, non dovrebbero essere ignorati:

  • un mal di testa insolitamente grave
  • disturbo visivo
  • perdita di sensibilità
  • difficoltà con la parola

Quando le emicranie con aura influenzano la visione, il paziente può vedere cose che non ci sono, come stringhe di oggetti trasparenti. Potrebbero anche non vedere parti dell’oggetto davanti a loro o addirittura sentire come se una parte del loro campo visivo appaia, scompaia e poi ritorni di nuovo.

Le persone che sperimentano un’aura possono descrivere il disturbo visivo come simile alla sensazione che segue l’esposizione a un flash della fotocamera molto luminoso.

Emicrania senza aura

Più comunemente, una persona sperimenterà un’emicrania senza alcun disturbo sensoriale che porta all’attacco. Tra il 70 e il 90 per cento delle emicranie si verificano senza aura.

Altri tipi

Esistono altri tipi di emicrania correlati a sindromi o trigger specifici, tra cui:

  • Emicrania cronica: si riferisce a qualsiasi emicrania che scatena attacchi su oltre 15 giorni del mese.
  • Emicrania mestruale: questo è quando gli attacchi si verificano in uno schema collegato al ciclo mestruale.
  • Emicrania emiplegica: questo causa debolezza su un lato del corpo per un periodo temporaneo.
  • Emicrania addominale: si tratta di una sindrome che collega gli attacchi di emicrania a funzioni irregolari nell’intestino e nell’addome. Si verifica principalmente nei bambini sotto i 14 anni di età,
  • Emicrania con aura cerebrale: questo è un tipo raro di emicrania che può innescare gravi sintomi neurologici, come il linguaggio affetto.

Parla con un medico dopo aver identificato un modello di emicrania in qualsiasi cefalea vissuta. Potranno consigliare il tipo e prescrivere un trattamento adeguato.

Sintomi

I sintomi dell’emicrania possono iniziare un po ‘prima del mal di testa, immediatamente prima del mal di testa, durante il mal di testa e dopo il mal di testa. Anche se non tutte le emicranie sono uguali, i sintomi tipici includono:

  • dolore da moderato a severo, di solito confinato su un lato della testa, ma in grado di verificarsi su entrambi i lati della testa
  • dolore severo, palpitante o pulsante
  • aumento del dolore durante l’attività fisica o durante lo sforzo
  • incapacità di svolgere attività regolari a causa del dolore
  • sentirsi male e vomitare fisicamente
  • maggiore sensibilità alla luce e al suono, sollevata dal mentire tranquillamente in una stanza buia

Alcune persone sperimentano altri sintomi come sudorazione, cambiamenti di temperatura, mal di stomaco e diarrea.

Emicrania vs mal di testa

È importante conoscere la differenza tra un attacco di emicrania e un mal di testa.

I mal di testa possono variare moltissimo in quanto tempo durano, quanto sono severi e perché accadono. Non possono verificarsi in uno schema riconoscibile come fanno gli attacchi di emicrania.

Gli attacchi di MIgraine si presentano come mal di testa da moderato a grave su un lato della testa che si verificano con altri sintomi, quali nausea e vomito. Emicrania e mal di testa non emicranici sono diversi e possono indicare diverse cause.

Per aiutare a identificare un mal di testa emicranico, può essere utile tenere un diario di sintomi annotando il momento dell’esordio, eventuali trigger, la durata del mal di testa, eventuali segni evidenti o aure che portano a un attacco di emicrania e qualsiasi altro sintomo.

Un diario di mal di testa dovrebbe idealmente essere utilizzato per un minimo di 8 settimane e registrare:

  • la frequenza, la durata e la gravità del mal di testa
  • qualsiasi sintomo associato
  • tutti i farmaci prescritti e OTC presi per alleviare i sintomi di mal di testa
  • possibili trigger
  • la relazione tra mal di testa e mestruazioni

L’International Headache Society raccomanda i criteri “5, 4, 3, 2, 1” per diagnosticare emicranie senza aura.

Questo sta per:

  • 5 o più attacchi con una durata da 4 ore a 3 giorni
  • Almeno due delle seguenti qualità: che si verificano su un lato della testa, una qualità pulsante, dolore da moderato a grave e aggravamento da attività fisica di routine
  • Almeno un sintomo aggiuntivo, come nausea, vomito, sensibilità alla luce o sensibilità al suono.

Durante la diagnosi iniziale di emicrania, il medico può suggerire una serie di test per escludere qualsiasi altra causa di mal di testa. Questi possono includere elettroencefalografia (EEG), TAC e risonanza magnetica o un prelievo midollare.

Abbiamo scelto gli articoli collegati in base alla qualità dei prodotti ed elencato i pro e i contro di ciascuno per aiutarti a determinare quale funzionerà meglio per te. Collaboriamo con alcune delle aziende che vendono questi prodotti, il che significa che Healthline UK e i nostri partner potrebbero ricevere una parte dei ricavi se si effettua un acquisto utilizzando un link (s) di cui sopra.

Like this post? Please share to your friends: