Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Tutto ciò di cui hai bisogno per conoscere l’osteopenia: cause, trattamenti e prevenzione

L’osteopenia comporta una bassa densità ossea. La densità ossea si riferisce alla massa e alla forza dell’osso.

Questo articolo esplora le cause e i trattamenti per l’osteopenia. Guarda anche come prevenirlo.

Panoramica

Medico e paziente guardando i raggi x delle ossa del ginocchio.

Le ossa contengono minerali tra cui fosfato e calcio che li rendono forti e densi. Più sono deboli le ossa, più è facile rompersi.

Durante la vita di una persona, le cellule ossee vengono scomposte o riassorbite dal corpo. Ma altre cellule specializzate usano il calcio per costruire nuovo tessuto osseo.

Quando una persona invecchia, il corpo riassorbe le cellule ossee più velocemente di quanto possa sostituirle, il che porta ad una diminuzione della densità ossea.

Osteopenia vs. osteoporosi

L’osteopenia è a volte confusa con l’osteoporosi. Sebbene entrambe le condizioni siano legate alla densità ossea, non sono la stessa cosa.

L’osteopenia coinvolge livelli inferiori di densità ossea. L’osteoporosi è considerata più grave dell’osteopenia perché l’entità della perdita ossea è più grave.

L’osteoporosi lascia fragili le ossa, che possono portare a fratture ossee anche da piccole cadute. Può anche portare a posture curvate, perdita di altezza e vertebre collassate.

Sia l’osteoporosi che l’osteopenia sono molto comuni.

Secondo la National Osteoporosis Foundation, circa 54 milioni di persone negli Stati Uniti hanno l’osteoporosi. Si stima che molte più persone abbiano osteopenia.

È importante capire che le persone con osteopenia sono ad aumentato rischio di sviluppare l’osteoporosi.

Fattori di rischio per lo sviluppo di osteopenia

I picchi di densità ossea quando le persone raggiungono circa 30 anni e diminuiscono gradualmente con l’età.

Le persone di età superiore ai 50 anni hanno un aumentato rischio di sviluppare osteopenia. Le donne, specialmente quelle che sono in post-menopausa, sono anche a un rischio molto più elevato rispetto agli uomini di sviluppare la condizione.

L’estrogeno svolge un ruolo nel riassorbimento osseo e nella nuova crescita ossea. Quando i livelli di estrogeni diminuiscono durante la menopausa, aumenta il rischio di osteopenia.

Gli uomini sviluppano osteopenia e osteoporosi, ma molto meno frequentemente rispetto alle donne.

Secondo l’Osteoporosi e il relativo centro di ricerca sulle malattie ossee correlate, circa 2 milioni di uomini sono affetti da osteoporosi.

Uno dei motivi per cui l’osteopenia si verifica molto più comunemente nelle donne è che le loro ossa tendono ad essere più piccole e più sottili delle ossa degli uomini.

Le donne asiatiche e caucasiche hanno anche un rischio maggiore di osteoporosi e osteopenia rispetto ad altre etnie.

Sono stati identificati ulteriori fattori di rischio per l’osteopenia, tra cui:

  • Dieta: una persona che ha una dieta a basso contenuto di vitamina D e calcio può avere maggiori probabilità di sviluppare osteopenia. L’uso eccessivo di alcol può anche ridurre la capacità dell’osso di assorbire il calcio.
  • Fumo: il calcio aiuta a costruire ossa forti. Il fumo interferisce con la quantità di calcio assorbita dalle ossa e può accelerare la perdita ossea.
  • Alcuni farmaci: alcuni farmaci possono accelerare la perdita ossea, specialmente in quelle persone che la prendono per lunghi periodi. Ad esempio, alcuni farmaci anti-sequestro, farmaci antitumorali e steroidi possono portare a una diminuzione della densità ossea.
  • Determinate condizioni mediche: Avere determinate condizioni mediche, come il lupus, l’artrite reumatoide e la malattia celiaca aumenta anche il rischio di sviluppare osteopenia.

Diagnosi

Raggi X presa del piede di una donna.

La maggior parte delle persone non sa di avere l’osteopenia finché non ha un test di densità ossea.

In realtà, è spesso considerata una malattia silenziosa poiché i sintomi non sono solitamente presenti. Ecco perché un test della densità ossea è così importante.

Il test di densità ossea più comune utilizzato è chiamato assorbimetria a raggi X a doppia energia o DEXA.

DEXA comporta l’utilizzo di una radiografia a bassa energia che valuta il livello di calcio nelle ossa.

La National Osteoporosis Foundation suggerisce che i posti migliori per eseguire il test sono l’anca o la colonna vertebrale. Le misurazioni da queste aree sono considerate le migliori per prevedere quali persone sono a rischio di frattura.

I risultati del test sono riportati utilizzando un T-score. Il risultato del punteggio T viene confrontato con una persona sana con massa ossea normale.

Ad esempio, un normale punteggio T è superiore a -1,0. L’osteopenia viene diagnosticata con un punteggio T compreso tra -0,1 e -2,5.

Le raccomandazioni individuali su quando essere testati per l’osteopenia possono variare in base a fattori di rischio. In genere, i medici raccomandano che tutte le donne sopra i 65 anni abbiano un test di densità ossea.

Inoltre, le donne che hanno meno di 65 anni ma hanno raggiunto la menopausa e hanno un fattore di rischio aggiuntivo per lo sviluppo di osteopenia dovrebbero anche prendere in considerazione il test.

Trattamento per l’osteopenia

L’osteopenia può spesso progredire verso l’osteoporosi. Una volta che una persona ha l’osteoporosi, aumenta il rischio di fratture.

Il trattamento può aiutare a prevenire il progredire della condizione. Il trattamento può includere quanto segue:

Strategie dietetiche

Le raccomandazioni nutrizionali possono includere l’aggiunta di alimenti che aumentano la resistenza ossea.

Ad esempio, calcio e vitamina D aiutano a rafforzare la forza ossea.

Gli alimenti ricchi di calcio includono:

  • verdure a foglia verde
  • latteria
  • sardine

Buone fonti di vitamina D includono:

  • fegato di manzo
  • pesce grasso o grasso
  • sgombro
  • cereali fortificati

I medici possono anche suggerire di limitare alcuni cibi e bevande che possono aumentare il rischio di perdita di massa ossea.

Esercizio

Uomo felice sulla cyclette.

L’esercizio è raccomandato per prevenire e curare l’osteopenia. L’esercizio fisico regolare può prevenire un’ulteriore perdita ossea e può migliorare la densità ossea.

Un programma di esercizi dovrebbe includere sia il rafforzamento muscolare che esercizi con carico. Esercizi di potenziamento muscolare possono includere:

  • esercizi per il peso corporeo, come flessioni e squat
  • sollevamento pesi o utilizzo di macchine per pesi

Esercizi con pesi includono attività come ballare, salire le scale e camminare.

Gli esercizi di bilanciamento sono anche spesso raccomandati per aiutare a prevenire cadute mentre qualcuno invecchia.

medicazione

I medici potrebbero non consigliare i farmaci fino a quando la condizione di una persona progredisce verso l’osteoporosi.

Se una persona con osteopenia ha già subito una frattura ossea, tuttavia, i medici possono prescrivere farmaci.

I farmaci possono includere una classe di farmaci chiamati bifosfonati che agiscono prevenendo il riassorbimento osseo. Per coloro la cui condizione è progredita verso l’osteoporosi, i medici possono prescrivere farmaci, come la terapia ormonale sostitutiva.

Prevenire l’osteopenia

Molte delle strategie adottate per prevenire l’osteopenia possono essere applicate al trattamento della condizione.

Ad esempio, la regolare partecipazione a esercizi con carico può ridurre il rischio di sviluppare osteopenia.

Anche assumere una dieta equilibrata, compresi gli alimenti ricchi di calcio e vitamina D, aiuta anche a prevenire la perdita ossea.

Ulteriori cambiamenti nello stile di vita che potrebbero prevenire l’osteopenia includono:

  • Evitare la nicotina: il fumo e altre forme di nicotina, come tabacco da masticare, gomme alla nicotina e cerotti, possono influenzare il modo in cui il corpo assorbe e mantiene il calcio, il che può accelerare la perdita ossea. Persone che
  • Ridurre la soda contenente fosfato: alcuni tipi di soda, come la cola, contengono acido fosfato, che può ridurre il calcio nelle ossa. Inoltre, la caffeina in alcune bibite può anche influenzare la densità ossea.
  • Limitare l’uso di sale: gli alimenti ricchi di sale possono causare la perdita di calcio nell’organismo e la riduzione della densità ossea. Tieni a mente; non è solo aggiunto sale da cucina che aumenta il livello di sodio nel corpo. Alcuni alimenti, come il fast food, la carne in scatola e le cene surgelate sono spesso ricchi di sale.
  • Assunzione di integratori alimentari: le persone che non assumono abbastanza calcio e vitamina D nei cibi che mangiano dovrebbero chiedere al proprio medico degli integratori. La quantità di calcio raccomandata può variare in base all’età, al sesso e ad altri rischi per l’osteopenia.
Like this post? Please share to your friends: