Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Tutto quello che devi sapere sul cancro del fegato

Il cancro del fegato è un tipo di cancro che inizia nel fegato. Alcuni tumori si sviluppano fuori dal fegato e si diffondono nell’area. Tuttavia, solo i tumori che iniziano nel fegato sono descritti come cancro al fegato.

Il fegato, che si trova sotto il polmone destro e sotto la gabbia toracica, è uno dei più grandi organi del corpo umano. Ha una serie di funzioni, tra cui la rimozione di tossine dal corpo ed è fondamentale per la sopravvivenza.

Il cancro del fegato è costituito da tumori epatici maligni in o sul fegato.

Negli Stati Uniti, circa 22000 uomini e 9000 donne sono diagnosticati con cancro al fegato ogni anno. È mortale in circa 17.000 uomini e 8000 donne all’anno.

Fatti veloci sul cancro del fegato

  • Il cancro al fegato ha un basso tasso di sopravvivenza
  • I principali fattori di rischio comprendono l’assunzione eccessiva di alcol, l’epatite e il diabete.
  • I sintomi generalmente non compaiono fino a quando il cancro non è avanzato.
  • Le opzioni di trattamento per il cancro del fegato comprendono la chirurgia e il trapianto di fegato.

Sintomi

Fegato 3D

I segni e i sintomi del cancro del fegato tendono a non essere notati fino a quando il cancro non raggiunge uno stadio avanzato.

Il cancro del fegato può innescare i seguenti effetti:

  • itterizia
  • dolore addominale
  • perdita di peso inspiegabile
  • un ingrossamento del fegato
  • fatica
  • nausea
  • vomito
  • mal di schiena
  • pizzicore
  • febbre

fasi

La stadiazione di un tumore consente al medico di decidere il corso del trattamento.

Il cancro del fegato è suddiviso in quattro fasi:

  • Stadio I: il tumore è nel fegato e non si è diffuso a un altro organo o luogo.
  • Stadio II: O ci sono molti piccoli tumori che rimangono tutti nel fegato o un tumore che ha raggiunto un vaso sanguigno.
  • Stadio III: ci sono vari tumori di grandi dimensioni o un tumore che ha raggiunto i principali vasi sanguigni. Il cancro potrebbe aver raggiunto anche la cistifellea.
  • Stadio IV: il tumore ha metastatizzato. Ciò significa che si è diffuso ad altre parti del corpo.

Una volta che la fase è stata trovata, può iniziare un ciclo di trattamento.

Trattamento

Per le persone che hanno un cancro al fegato allo stadio iniziale che può essere trattato, solo un intervento chirurgico che rimuove completamente i tumori porterà a una possibilità di recupero.

Le opzioni chirurgiche includono quanto segue:

Epatectomia parziale

Quando il tumore è piccolo e occupa una piccola parte del fegato, quella parte del fegato può essere rimossa chirurgicamente.

Tuttavia, negli Stati Uniti, molte persone con cancro al fegato hanno cirrosi. Ciò significa che un’epatectomia deve lasciare dietro di sé abbastanza tessuto sano affinché il fegato possa svolgere le sue funzioni necessarie dopo la procedura.

Potrebbe essere deciso durante l’intervento chirurgico che questo non sia il caso, e la procedura può essere annullata a metà strada se il rischio per il paziente è ritenuto troppo grande.

L’epatectomia parziale è considerata solo per le persone con una funzionalità epatica altrimenti sana. Questa procedura spesso non è un’opzione, in quanto il cancro si è diffuso ad altre parti del fegato o altri organi del corpo.

La chirurgia epatica di questa scala può causare sanguinamenti eccessivi e problemi di coagulazione del sangue, nonché infezioni e polmonite.

    Trapianto di fegato

    I candidati per un trapianto di fegato non possono avere un tumore più grande di 5 cm o più tumori più grandi di 3 cm. Il rischio di ritorno del cancro è troppo grande per giustificare una procedura rischiosa come un trapianto se il tumore è più grande di questo.

    Con un trapianto di successo, il rischio di ritorno del cancro è notevolmente ridotto e la funzione normale può essere ripristinata.

    Tuttavia, il sistema immunitario può ‘respingere’ il nuovo organo, attaccandolo come un corpo estraneo, e ci sono opportunità limitate di effettuare trapianti. Solo circa 6.500 fegati sono disponibili ogni anno e molti sono usati per trattare malattie diverse dal cancro al fegato.

    I farmaci che sopprimono il sistema immunitario per ospitare un nuovo fegato possono anche portare a gravi infezioni e, a volte, anche alla diffusione di tumori già metastatizzati.

    Trattamento per i tumori incurabili

      Il cancro al fegato avanzato, d’altra parte, ha un tasso di sopravvivenza estremamente basso. Tuttavia, ci sono passi che un team medico può intraprendere per curare i sintomi del cancro e rallentare la crescita del tumore.

      • Terapia ablativa: le sostanze vengono iniettate direttamente nel tumore, come l’alcol. Possono essere utilizzati anche i laser e le onde radio.

      • Radioterapia: la radiazione è diretta contro il tumore o i tumori, uccidendone un numero significativo. I pazienti possono manifestare nausea, vomito e stanchezza.

      • Chemioterapia: i farmaci vengono iniettati nel fegato per uccidere le cellule tumorali. Nella chemioembolizzazione, l’apporto di sangue al tumore viene bloccato chirurgicamente o meccanicamente e i farmaci antitumorali vengono somministrati direttamente nel tumore.

      • Volontario per studi clinici: quando le prove raggiungono lo stadio umano, vengono chiamate prove cliniche. Chiedi al tuo medico se ce ne sono disponibili in cui potresti essere in grado di prenderne parte.

      Le opzioni di trattamento possono variare a seconda del tipo di tumore al fegato.

      Le cause

      [Diabete indicato nel libro]

      La causa esatta del cancro al fegato non è nota.

      Tuttavia, la maggior parte dei casi è legata alla cicatrizzazione del fegato, nota anche come cirrosi.

      Secondo l’American Cancer Society, l’epatite C è la causa più comune di cancro al fegato negli Stati Uniti.

      Le persone con entrambi l’epatite B o C hanno un rischio significativamente più elevato di sviluppare il cancro del fegato rispetto ad altri individui sani, poiché entrambe le forme della malattia possono causare cirrosi.

      Alcune malattie epatiche ereditarie, come l’emocromatosi, causano la cirrosi e aumentano anche il rischio di cancro al fegato.

      Altri fattori di rischio per lo sviluppo del cancro del fegato includono:

      Diabete di tipo 2: le persone con diabete, soprattutto se hanno anche l’epatite, o consumano regolarmente molto alcol, hanno maggiori probabilità di sviluppare un cancro al fegato.

      Storia familiare: se la madre, il padre, il fratello o la sorella di una persona hanno avuto un cancro al fegato, la persona ha un rischio più elevato rispetto ad altri di sviluppare il cancro da soli.

      Uso pesante di alcol: il consumo regolare di alcool e in quantità eccessive è una delle principali cause di cirrosi negli Stati Uniti.

      Esposizione a lungo termine alle aflatossine: un’aflatossina è una sostanza prodotta da un fungo. Può essere trovato in grano ammuffito, arachidi, mais, noci, soia e arachidi. Il rischio di cancro del fegato aumenta solo in seguito all’esposizione a lungo termine. Questo è meno di un problema nelle nazioni industrializzate.

      Bassa immunità: le persone con un sistema immunitario indebolito, come quelli con HIV / AIDS, presentano un rischio di cancro al fegato cinque volte maggiore rispetto ad altri individui sani.

      Obesità: essere obesi aumenta il rischio di sviluppare molti tumori, incluso il cancro del fegato.

      Sesso: una percentuale più alta di maschi subisce un cancro al fegato rispetto alle femmine. Alcuni esperti ritengono che ciò non sia dovuto al genere, ma alle caratteristiche dello stile di vita. In media, i maschi tendono a fumare e bere alcolici più delle femmine.

      Fumo: gli individui con epatite B o C corrono un rischio più elevato di cancro al fegato se fumano.

      Arsenico: le persone che si affidano a pozzi d’acqua che contengono i livelli naturali dell’arsenico tossico possono alla fine avere un rischio significativamente più elevato di sviluppare diverse condizioni o malattie, incluso il cancro del fegato.

      Gli individui ad alto rischio per il cancro del fegato dovrebbero sottoporsi a screening regolari per il cancro del fegato. Il cancro del fegato, se non diagnosticato precocemente, è molto più difficile da curare. L’unico modo per sapere se hai subito un cancro al fegato è attraverso lo screening perché i sintomi sono lievi o inesistenti.

      Ciò include le persone con epatite B e C, i pazienti con cirrosi alcol-correlata e quelli che hanno cirrosi a causa dell’emocromatosi.

      prospettiva

      Le prospettive per il cancro del fegato sono scarse, poiché spesso viene diagnosticata in una fase avanzata, a quel punto si è già diffusa in altri organi o in altre parti del fegato

      Il tasso di sopravvivenza si riduce man mano che l’allestimento si avvicina allo stadio IV. Le persone diagnosticate in una fase iniziale hanno un tasso di sopravvivenza a 5 anni del 31%. Una volta che il cancro si diffonde, in una fase successiva, lo stesso tasso di sopravvivenza può essere inferiore al 3 percento.

      Il trattamento per il cancro del fegato spesso comporta un intervento chirurgico serio e comporta un alto rischio di complicanze. Questo può ulteriormente influenzare le prospettive per una persona con cancro al fegato.

      Diagnosi

      Una diagnosi precoce del cancro del fegato migliora drasticamente le possibilità di sopravvivenza.

      Un medico, prima di tutto, farà domande sulla storia medica per escludere qualsiasi potenziale fattore di rischio per il cancro del fegato. Eseguiranno quindi un esame fisico, concentrandosi su eventuali gonfiori nell’addome e qualsiasi colorazione gialla nel bianco degli occhi. Questi sono entrambi forti indicatori di problemi al fegato.

      Seguendo questi segnali, se un medico sospetta una diagnosi di cancro del fegato, eseguirà ulteriori test, tra cui:

      • Esami del sangue: includeranno test per vedere come i coaguli di sangue, controllano i livelli di altre sostanze nel sangue e misurano le proporzioni dei globuli rossi e dei globuli bianchi e delle piastrine.
      • Test per l’epatite virale: il medico verificherà la presenza di epatite B e C.
      • Scansioni di immagini: una risonanza magnetica o TC può mostrare la dimensione e la diffusione del tumore.
      • Biopsia: un piccolo campione di tessuto tumorale viene rimosso e analizzato. L’analisi può rivelare se il tumore è canceroso o non-canceroso.
      • Laparoscopia: questa è una procedura chirurgica ambulatoriale in anestesia generale o locale. Un tubo lungo e flessibile con una fotocamera collegata viene inserito attraverso l’addome. Ciò consente al medico di osservare il fegato e l’area circostante.

      Una volta che il medico ha valutato lo stadio, la posizione e il tipo di tumore del fegato, sarà in grado di decidere la probabilità di curarlo in modo sicuro ed efficace. Questo determinerà il corso del trattamento.

      Prevenzione

      Il cancro del fegato è grave e ha un basso tasso di sopravvivenza. Come tale, dovrebbero essere prese tutte le misure per ridurre il rischio di cancro al fegato e aumentare le probabilità di rilevare precocemente il cancro al fegato in caso di insorgenza.

      Non c’è modo di prevenire completamente il cancro al fegato. Tuttavia, le seguenti misure possono aiutare a ridurre il rischio:

      [Uomo che beve champagne]

      Consumo moderato di alcol: il consumo regolare di alti volumi di alcol a lungo termine aumenta significativamente il rischio di cirrosi epatica. Questo, a sua volta, aumenta notevolmente la probabilità di sviluppare un cancro al fegato.

      Moderare il consumo di alcol o rinunciarvi completamente può ridurre significativamente il rischio di sviluppare un cancro al fegato.

      Limitare l’uso del tabacco può anche aiutare a prevenire il cancro del fegato e di altri organi.

      Vaccinazione contro l’epatite B: le seguenti persone dovrebbero prendere in considerazione la possibilità di ricevere il vaccino contro l’epatite:

      • persone con una dipendenza da droga che condividono gli aghi
      • individui che si impegnano in rapporti non protetti con partner a rischio di avere l’epatite B
      • infermieri, medici, dentisti e altri professionisti medici le cui occupazioni aumentano il rischio di contrarre l’infezione
      • Viaggiatori frequenti, specialmente quelli che vanno in parti del mondo dove l’epatite B è comune

      Non esiste un modo sicuro per prevenire l’epatite C e nessuna vaccinazione. Tuttavia, l’uso del preservativo durante il rapporto sessuale può aiutare a ridurre il rischio di infezione.

      Mantenere un peso corporeo sano: poiché l’obesità è un fattore di rischio e la malattia del fegato grasso può portare a cancro al fegato e diabete, la cura della salute fisica e del peso può essere fondamentale per ridurre il rischio di cancro al fegato.

      Trattamento delle condizioni di base: alcune condizioni contribuiscono allo sviluppo del cancro del fegato, come il diabete e l’emocromatosi. Trattarli prima che si trasformino in cancro al fegato può ridurre il rischio di complicanze.

      Like this post? Please share to your friends: