Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Tutto quello che devi sapere sulla chirurgia per la ricostruzione del seno

Una diagnosi di cancro al seno può essere devastante. Oltre ad affrontare la prospettiva di combattere il cancro, una donna potrebbe trovarsi ad affrontare la perdita di una parte o di tutti i suoi seni.

Affrontare una mastectomia può essere emotivamente drenante per molte donne. Fortunatamente, la chirurgia per la ricostruzione del seno può rimodellare il seno, così riacquistano la forma dopo il trattamento del cancro.

Questo processo di ricostruzione può aiutare una donna a ritrovare fiducia in se stessa e sentirsi meglio durante il recupero del cancro.

Cos’è la chirurgia per la ricostruzione del seno?

Consultazione sulla chirurgia ricostruttiva del seno.

L’obiettivo della ricostruzione del seno è quello di riformare o rimodellare il seno dopo mastectomia o lumpectomia.

Una mastectomia è una procedura chirurgica che rimuove l’intero seno, di solito compreso il capezzolo e l’areola, per trattare o prevenire il cancro al seno.

Un lumpectomy è la rimozione di un pezzo del seno dove c’è un tumore più piccolo.

Mentre molti fattori determinano quale tipo di chirurgia per la ricostruzione del seno sarebbe meglio adattarsi a un individuo, ci sono due tipi principali di chirurgia di ricostruzione del seno.

I due tipi principali di chirurgia per la ricostruzione del seno sono:

  • Impianti o protesi: questo comporta un intervento chirurgico con protesi al silicone o saline.
  • Chirurgia del lembo autologo o della pelle: questo metodo utilizza tessuto proveniente da un’altra area del corpo.

In alcuni casi, una combinazione di entrambe le tecniche può essere utilizzata per ricostruire il seno in modo più naturale.

Inoltre, alcune tecniche possono essere aggiunte a entrambi gli interventi chirurgici per ricostruire l’area del capezzolo se è stata interessata dal trattamento del cancro.

La ricostruzione del seno può essere iniziata al momento della mastectomia o della lumpectomia. Quando questo è fatto, è noto come ricostruzione immediata.

La ricostruzione può anche essere eseguita dopo che la mastectomia è guarita e che i trattamenti per il cancro sono finiti. In questo caso, l’intervento chirurgico è noto come ricostruzione ritardata.

Quali sono le opzioni?

Qui, guardiamo a come la ricostruzione del seno viene eseguita utilizzando impianti o chirurgia della pelle.

Gli impianti

Malato di cancro femminile

La ricostruzione del seno con protesi è una procedura in cui inserzioni di silicone o saline sono inserite sotto la pelle o il muscolo sotto il tessuto mammario.

Per molte persone, questo viene fatto in due fasi. Durante il primo intervento chirurgico, un espansore tissutale viene posto sotto la restante pelle dei muscoli pettorali o del seno. L’espansore tissutale agisce come un impianto salino temporaneo che allunga gradualmente il tessuto rimanente.

Dopo che la donna è guarita dall’intervento, una soluzione salina sterile o acqua salata viene iniettata nell’espansore tissutale su base settimanale. Questo palloncino che si allarga gradualmente allarga la pelle e il muscolo sovrastanti fino a raggiungere una dimensione che la donna è soddisfatta di avere.

Quando i tessuti del torace sono guariti e all’espansore tissutale è stata aggiunta una quantità sufficiente di soluzione fisiologica per preparare il torace per gli impianti, viene eseguita una seconda procedura chirurgica.

L’espansore tissutale viene rimosso e sostituito con un impianto di silicone o salino. La cicatrice originale viene di solito riaperta e quindi, in genere, non vengono lasciate nuove cicatrici sul torace.

Questa complessa ricostruzione può essere iniziata al momento della mastectomia o può essere ritardata fino a quando il trattamento del cancro non è completo.

Chirurgia della lembo cutaneo

Con la chirurgia del lembo cutaneo, il tessuto viene prelevato da un’altra parte del corpo e spostato sul torace per formare un seno.

Il tessuto per ricostruire il seno viene solitamente prelevato dall’addome ma può essere prelevato da altri punti del corpo, inclusi glutei, schiena o coscia.

La ricostruzione del seno con chirurgia a lembo è un’operazione molto complessa, poiché comporta il trasferimento di tessuto da una zona del corpo a un’altra. Questo intervento viene eseguito utilizzando uno dei due metodi:

  • chirurgia con lembo libero
  • chirurgia del lembo pedicolare

Nella chirurgia con lembo libero, il chirurgo rimuove completamente il tessuto e i vasi sanguigni circostanti da posizionare nel seno.

I vasi sanguigni sono cuciti ai vasi sanguigni nel torace in cui deve essere posizionato il tessuto. I vasi sanguigni sono molto piccoli, quindi viene utilizzato un microscopio per cucirli insieme in una lunga procedura tecnica chiamata microchirurgia.

Nella chirurgia del lembo pedicolare, il tessuto che viene trapiantato non è completamente isolato da tutti i suoi vasi sanguigni prima di essere trapiantato. Viene lasciato attaccato al corpo e solitamente ruotato nel petto per creare il seno. Questo di solito viene fatto usando il tessuto dall’addome o dalla schiena.

Decidere di fare un intervento chirurgico

Decidere di sottoporsi a un intervento di ricostruzione del seno è una scelta molto personale. Molte donne possono piangere la perdita del loro seno.

Per questo motivo, molte donne scelgono di sottoporsi a un intervento chirurgico di ricostruzione del seno. Tuttavia, dopo aver scelto di sottoporsi a un intervento chirurgico per la ricostruzione del seno, una persona ha ancora alcune decisioni da prendere, tra cui:

  • il tipo di chirurgia da avere
  • quando avere l’intervento
  • se avere un intervento chirurgico su entrambi i seni per abbinare il seno ricostruito all’altro seno

I fattori che aiutano un medico e la donna a determinare qual è il miglior tipo di ricostruzione del seno includono quanto segue:

  • il tipo di corpo della persona, come le donne magre, potrebbe non avere abbastanza tessuto altrove per eseguire un intervento chirurgico sulla pelle
  • salute generale oltre al cancro
  • la posizione e il tipo di cancro
  • altri trattamenti contro il cancro coinvolti, come radiazioni o chemioterapia
  • se è necessario un intervento chirurgico su uno o entrambi i seni
  • quanti interventi chirurgici una persona è disposta ad avere
  • quanto velocemente la persona vuole riprendersi dall’intervento
  • copertura assicurativa

Recupero

Donna con dolore al petto, tenendole il seno.

La ricostruzione del seno è un intervento chirurgico importante. Con la ricostruzione dell’impianto e la ricostruzione del lembo, una persona può aspettarsi di trascorrere diversi giorni in ospedale dopo ogni operazione.

Un individuo può aver bisogno di più di un intervento chirurgico per ricostruire completamente il seno.La chirurgia con lembo cutaneo può richiedere più tempo per riprendersi dalla ricostruzione utilizzando gli impianti.

Entrambi i tipi di interventi chirurgici lasciano qualcuno in grado di svolgere la maggior parte delle proprie attività regolari per un massimo di 2 mesi, anche se potrebbe richiedere più tempo prima che si senta di nuovo normale.

Durante i primi 2 mesi, una persona che si sta riprendendo da una ricostruzione del seno può sperimentare:

  • fatica
  • lividi, gonfiore e indolenzimento nei seni e dove il tessuto è stato prelevato da un intervento chirurgico con lembo cutaneo
  • restrizioni sui movimenti, come il sollevamento delle braccia in testa

Una persona probabilmente avrà punti e tubi di drenaggio per un periodo di tempo successivo all’intervento.

Durante il periodo iniziale di recupero, un medico può prescrivere antidolorifici per mantenere l’individuo a suo agio e consigliare di indossare un reggiseno elastico per ridurre il gonfiore.

Il seno ricostruito non avrà lo stesso aspetto del seno naturale della persona e non avrà la stessa sensazione. Tuttavia, nel giro di pochi anni, alcune sensazioni potrebbero tornare.

Rischi e complicazioni

Come con qualsiasi procedura chirurgica, ci sono alcuni rischi e potenziali complicazioni. I rischi durante o subito dopo l’intervento includono:

  • sanguinamento o coaguli di sangue
  • infezione
  • problemi con l’anestesia
  • accumulo di liquidi nel seno o nel sito del donatore
  • estrema stanchezza
  • problemi con la guarigione delle ferite

Le complicazioni che possono verificarsi in seguito includono:

  • Morte del tessuto (necrosi) Ciò potrebbe influire sulla pelle, sul grasso o sul lembo del tessuto.
  • Perdita di forza muscolare nel sito donatore.
  • Cambiamenti nella sensazione di seno o capezzolo.
  • La necessità di più procedure chirurgiche in caso di problemi.
  • Seni irregolari.
  • Problemi di impianto, come movimento, rottura, perdita o formazione di tessuto cicatriziale.

Alternative di ricostruzione del seno

Non tutte le donne che si sottopongono a mastectomia scelgono di fare la ricostruzione del seno.

Alcune donne possono scegliere di indossare un seno protesico o all’interno del reggiseno o attaccato al corpo. Queste parti artificiali del corpo imitano l’aspetto e il tatto del seno naturale e forniscono al corpo il peso necessario per una buona postura.

Un medico consiglierà a una donna che sceglie questa opzione quando è guarita abbastanza da iniziare a indossare una protesi. Alcune compagnie di assicurazione possono coprire le protesi al seno.

Altre donne possono scegliere di non fare nulla dopo una mastectomia. Potrebbero non voler sottoporsi a interventi ricostruttivi, o potrebbero trovarsi a disagio nelle protesi. Gli altri stanno semplicemente accettando con la loro nuova forma.

Non ci sono rischi per la salute derivanti dal cambiamento della forma del corpo che deriva dall’avere rimosso il tessuto mammario da un lato del torace, durante il trattamento per il cancro al seno. Tuttavia, una donna che ha avuto un seno rimosso può essere a conoscenza di problemi di postura e mal di schiena da squilibrato.

Like this post? Please share to your friends: