Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Tutto quello che devi sapere sulla lecitina

La lecitina descrive un gruppo di sostanze grasse presenti nei tessuti vegetali e animali. La lecitina è essenziale per una corretta funzione biologica.

Una forma commerciale di lecitina è comunemente usata nella preparazione di alimenti, cosmetici e farmaci, poiché prolunga la durata di conservazione e agisce come emulsionante.

Gli integratori di lecitina possono anche essere usati per trattare colesterolo alto e problemi digestivi, e per prevenire i dotti del latte intasati, durante l’allattamento.

Uno dei componenti principali della lecitina, la fosfatidilcolina (PC), può essere responsabile di alcuni dei benefici sulla salute riportati dalla lecitina.

Fatti veloci sulla lecitina:

  • La maggior parte dei supplementi di lecitina sono fatti da semi di soia.
  • Gli integratori di lecitina sono usati per trattare diverse condizioni mediche e problemi di salute, ma la ricerca sulla loro efficacia è limitata.
  • Non ci sono interazioni ben documentate tra lecitina e farmaci, farmaci o condizioni mediche.
  • Le persone con allergie alle uova o alla soia dovrebbero controllare la fonte della lecitina nei loro integratori e cibo prima di consumarla.

tipi

Granuli di lecitina

Sebbene la lecitina si trovi naturalmente in molti alimenti, gli integratori di lecitina sono tipicamente derivati ​​da uova, soia o semi di girasole. La lecitina è anche ottenuta da colza, semi di cotone o grassi animali.

La soia è una delle colture più coltivate negli Stati Uniti e il 94 percento di esso è geneticamente modificato. La soia è una fonte economica di lecitina. I prodotti chimici, tra cui acetone ed esano, vengono utilizzati per estrarre la lecitina dall’olio di soia.

Tuttavia, la lecitina derivata dall’olio di girasole sta diventando sempre più popolare, probabilmente a causa dei requisiti per dichiarare gli allergeni negli alimenti. Inoltre, coloro che desiderano evitare le colture geneticamente modificate possono scegliere la lecitina di girasole. Il processo di estrazione è in genere più delicato e viene effettuato mediante spremitura a freddo anziché con solventi chimici.

Benefici

I benefici della lecitina più comunemente citati includono:

Riduzione del colesterolo

La ricerca indica che una dieta ricca di lecitina può aumentare il colesterolo HDL e abbassare il colesterolo cattivo LDL.

Supplementi di lecitina hanno anche promesso di abbassare il colesterolo. In uno studio del 2008, i partecipanti hanno assunto 500 milligrammi (mg) di lecitina di soia al giorno. Dopo 2 mesi, il colesterolo totale medio è stato ridotto del 42% e il colesterolo LDL è stato ridotto del 56,15%.

Miglioramento della funzione immunitaria

L’integrazione con la lecitina di soia può aumentare la funzione immunitaria, in particolare nelle persone con diabete.

Uno studio brasiliano sui ratti ha rilevato che l’integrazione giornaliera di lecitina aumenta l’attività dei macrofagi del 29%. I macrofagi sono globuli bianchi che inghiottono detriti, microbi, cellule cancerose e altri materiali estranei nel corpo.

Inoltre, il numero di cellule killer naturali chiamate linfociti, che sono vitali per il sistema immunitario, è aumentato del 92% nei ratti non diabetici. Sono necessarie ulteriori ricerche ora sugli esseri umani, per confermare questi risultati.

Migliore digestione

La colite ulcerosa è una forma di malattia infiammatoria intestinale (IBD) che colpisce fino a 907.000 persone negli Stati Uniti.Lecitina può aiutare a ridurre il disagio digestivo in quelli con la condizione.

La ricerca suggerisce che l’attività emulsionante della lecitina migliora il muco nell’intestino, proteggendo il rivestimento gastrointestinale. Questo può essere perché la lecitina contiene fosfatidilcolina (PC), che è anche un componente del muco.

Le persone con colite ulcerosa hanno il 70% di PC in meno rispetto alle persone con altre forme di IBD o senza la malattia.

Sebbene la ricerca sia carente, prove aneddotiche suggeriscono che le persone con problemi digestivi causati da problemi diversi dalla colite ulcerosa possono anche trarre beneficio dall’uso della lecitina.

Enhanced funzione cognitiva

La colina, un componente della fosfatidilcolina, svolge un ruolo nello sviluppo del cervello e può migliorare la memoria.

Ratti neonati che hanno ricevuto integratori di colina hanno sperimentato l’aumento della memoria per tutta la vita a causa di cambiamenti nel centro della memoria del loro cervello.

I cambiamenti del cervello erano così evidenti che i ricercatori potevano identificare gli animali che avevano assunto la colina supplementare, anche quando i ratti erano anziani.

A causa dell’effetto del cloro sul cervello, è stato proposto che la lecitina possa essere benefica per chi ha disturbi neurologici, il morbo di Alzheimer e altre forme di demenza.

Come aiuto per l’allattamento al seno

madre che allatta al seno bambino

Alcune donne che allattano possono sperimentare condotti del latte ostruiti, dove il latte materno non scorre correttamente attraverso il condotto. Questa condizione è dolorosa e rende più difficile l’allattamento al seno.

Può anche portare allo sviluppo di mastite, un’infezione del tessuto mammario che colpisce circa il 10% delle donne americane che allattano al seno.

Per aiutare a prevenire la mastite e le difficoltà infermieristiche, la Canadian Breastfeeding Foundation raccomanda che le persone che soffrono di dotti lattici bloccati ricorrenti assumano 1.200 mg di lecitina quattro volte al giorno come misura preventiva.

La lecitina, tuttavia, non funziona come trattamento per coloro che hanno già intasato i dotti.

Altri usi

La lecitina è stata promossa come trattamento per:

  • malattia della cistifellea
  • malattia del fegato
  • disordine bipolare
  • ansia
  • eczema, dermatite e condizioni della pelle secca

Va notato che la ricerca sull’efficacia della lecitina nel trattamento di queste condizioni è molto limitata o inesistente.

rischi

supplementi

La lecitina è “generalmente riconosciuta sicura” (GRAS) dalla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti. Se assunto in quantità ragionevoli, è improbabile che possa causare reazioni avverse.

È meglio ottenere la lecitina attraverso il cibo. I supplementi non sono monitorati dalla FDA per sicurezza o purezza. Le persone dovrebbero cercare gli integratori e le marche prima di portarli.Se qualcuno ha il colesterolo alto o una storia di malattie cardiache, dovrebbe discutere il supplemento con il proprio medico.

Se si verificano reazioni avverse, possono includere:

  • diarrea
  • nausea
  • mal di stomaco
  • aumento della saliva in bocca
  • sensazione di pienezza

Mentre la Canadian Breastfeeding Foundation raccomanda la lecitina per le donne che allattano al seno, ci deve essere più ricerca sulla supplementazione di lecitina, durante la gravidanza e l’allattamento.

Infine, alcune ricerche recenti indicano che la fosfatidilcolina presente nella lecitina viene convertita dai batteri nell’intestino in trimetilammina-N-ossido (TMAO). Nel tempo, il TMAO può contribuire all’indurimento delle arterie o aterosclerosi e infarto.

Dosaggio

Non c’è dosaggio raccomandato per la lecitina. Come regola generale, il dosaggio non deve superare i 5.000 mg al giorno.

Fonti di cibo

È consigliabile scegliere la lecitina dalle fonti di cibo prima di considerare la forma di supplemento. La lecitina si trova in molti cibi integrali, tra cui:

  • carni d’organo
  • carne rossa
  • frutti di mare
  • uova
  • verdure verdi cotte, come cavoletti di Bruxelles e broccoli
  • legumi, come soia, fagioli e fagioli neri

La lecitina presente in natura proveniente da fonti alimentari non presenta rischi per la salute.

Like this post? Please share to your friends: