Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Tutto su polipi nasali

I polipi nasali sono gonfiori carnosi che si sviluppano nel rivestimento del naso e dei seni paranasali, gli spazi pieni di aria che sono collegati alla cavità nasale. Sono escrescenze non cancerose.

I polipi hanno dimensioni variabili; possono essere marrone-giallastro o rosa e hanno la forma di lacrime. Man mano che crescono, alla fine sembrano uva su un gambo.

I polipi possono crescere in una o entrambe le narici allo stesso tempo; possono crescere da soli o in gruppi.

Grandi polipi o cluster possono causare difficoltà respiratorie e possono influenzare l’olfatto del paziente. Possono bloccare i seni e causare problemi, come infezioni regolari.

I polipi nasali colpiscono circa il 4-40% della popolazione generale e sembrano essere 2-4 volte più comuni nei maschi rispetto alle femmine. Le persone che li sviluppano tendono a farlo da adulti giovani o di mezza età.

Gli individui con asma, infezioni sinusali frequenti e allergie hanno maggiori probabilità di svilupparli. Alcuni bambini con fibrosi cistica possono sviluppare polipi nasali.

Fatti veloci sui polipi nasali

Ecco alcuni punti chiave sui polipi nasali. Maggiori dettagli e informazioni di supporto sono nell’articolo principale.

  • I polipi nasali sono molto più comuni negli uomini rispetto alle donne
  • Spesso i polipi nasali non presentano alcun sintomo, rendendo difficile sapere esattamente quanto sono comuni
  • A volte, i polipi nasali possono causare apnea notturna
  • I polipi nasali possono insorgere a qualsiasi età

Sintomi

Signora dal naso che cola

Gli individui con polipi nasali tendono ad avere un’infiammazione cronica del rivestimento dei passaggi nasali e dei seni (sinusite cronica).

Se ci sono gruppi o grandi polipi, i passaggi nasali del paziente e i seni possono essere ostruiti.

Alcune persone con piccoli polipi nasali possono non avere segni o sintomi; tuttavia, i seguenti sono comuni:

  • Il naso che cola – può essere cronico, con la sensazione che il paziente abbia sempre il raffreddore
  • Naso persistente o ostruito – in alcuni casi, il paziente può trovare difficoltà a respirare attraverso il naso, causando problemi di sonno
  • Gocciolamento postnasale – una sensazione di muco che scorre continuamente lungo la parte posteriore della gola
  • O nessun senso dell’olfatto o poco senso dell’olfatto – questo potrebbe non migliorare dopo che i polipi sono stati trattati
  • Scarsa sensazione di gusto – questo potrebbe non migliorare dopo che i polipi sono stati trattati
  • Dolore in faccia
  • Mal di testa
  • russare
  • Prurito intorno agli occhi
  • Apnea ostruttiva del sonno (nei casi più gravi): si tratta di una condizione potenzialmente grave in cui il paziente smette di respirare durante il sonno
  • Doppia visione (nei casi più gravi) – più probabile che si verifichi se il paziente ha sinusite fungina allergica o fibrosi cistica

Fattori di rischio

I fattori di rischio includono:

  • Sensibilità all’aspirina: le persone con una risposta allergica all’aspirina o altri FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei) hanno maggiori probabilità di sviluppare polipi.
  • Asma.
  • Sinusite fungina allergica – un’allergia ai funghi dispersi nell’aria.
  • Rinite / rinosinusite – un’infiammazione del passaggio nasale e dei seni, in genere della durata di 12 settimane o più. Questa condizione include la febbre da fieno.
  • Fibrosi cistica – una malattia cronica che colpisce organi quali fegato, polmoni, pancreas e intestino.
  • Sindrome di Churg-Strauss – una malattia che provoca l’infiammazione dei vasi sanguigni.
  • Età – I polipi nasali possono verificarsi a qualsiasi età, ma i giovani e gli adulti di mezza età sono più a rischio.
  • Genetica – individui i cui genitori hanno avuto polipi nasali hanno un rischio maggiore di svilupparli.

Le cause

Le cause esatte dei polipi nasali non sono note. Sebbene un numero significativo di casi sia collegato all’asma non allergico, in alcuni casi non si riscontra alcun trigger respiratorio o allergico.

I polipi nasali non hanno alcuna relazione con i polipi del colon o dell’utero trovati nell’apparato digerente o nell’utero, rispettivamente.

L’esatto meccanismo di formazione dei polipi è sconosciuto, ma la maggior parte dei ricercatori concorda sul fatto che essi sono il risultato di gonfiore (infiammazione) nel naso o nei seni nasali – non sono una malattia.

Alcuni esperti ritengono che l’infiammazione causi un accumulo di liquido nello spazio interstiziale (spazio tra le cellule che formano muco) del naso e dei seni. Alla fine, la gravità tira giù queste cellule pesanti, provocando polipi. Gli scienziati ritengono che i possibili fattori scatenanti siano un’infezione batterica o virale, un’allergia o una risposta immunitaria a un fungo.

I polipi nasali compaiono più frequentemente vicino alle aperture dei seni (nel passaggio nasale); tuttavia, possono svilupparsi ovunque attraverso i passaggi nasali o i seni nasali.

Diagnosi

Un medico sarà generalmente in grado di fare una diagnosi dopo aver chiesto dei sintomi ed esaminando il naso del paziente. Spesso i polipi sono visibili con l’aiuto di uno strumento illuminato.

Il medico può anche ordinare i seguenti test:

  • Endoscopia nasale: un tubo stretto con una piccola telecamera (o lente d’ingrandimento) viene inserito nel naso del paziente.
  • TC – consente al medico di individuare i polipi nasali e altre anomalie legate all’infiammazione cronica. Il medico sarà anche in grado di identificare qualsiasi altro ostacolo.
  • Test di allergia alla puntura della pelle – se il medico ritiene che le allergie possano contribuire allo sviluppo del polipo, lui o lei potrebbe fare un test allergico.
  • Fibrosi cistica: se il paziente è un bambino piccolo, il medico può ordinare un test di fibrosi cistica.

Trattamento

I seguenti trattamenti sono comunemente usati per i polipi nasali:

1) Steroidi

Il medico può prescrivere uno spray steroide o gocce nasali, che ridurranno i polipi riducendo l’infiammazione. Questo trattamento è più comune per i pazienti con uno o più piccoli polipi. Gli effetti collaterali possono includere:

  • gola infiammata
  • mal di testa
  • epistassi

2) compresse steroidi

Nei casi di polipi più grandi o infiammazioni più gravi, al paziente possono essere prescritte compresse di steroidi; da soli o da portare con uno spray nasale.Anche se le compresse di steroidi sono molto efficaci nel ridurre i polipi, c’è il rischio di effetti collaterali più gravi, come l’aumento di peso, e dovrebbero essere prese per alcune settimane al massimo.

3) Altri farmaci

Altri farmaci possono essere somministrati per trattare condizioni che peggiorano l’infiammazione. Esempi includono antistaminici per allergie, antibiotici per infezioni batteriche e farmaci antifungini per allergie fungine.

4) Chirurgia

La chirurgia viene utilizzata solo se i polipi sono molto grandi o se il paziente non ha risposto bene ad altri trattamenti.

polipectomia

Questa è la procedura più comune per la rimozione dei polipi. Al paziente viene somministrato un anestetico locale o generale. Un tubo lungo e sottile con una videocamera viene inserito nel naso e nei seni nasali del paziente.

I polipi vengono quindi tagliati utilizzando microtelescopi e strumenti chirurgici. A volte, il chirurgo può rimuovere piccoli pezzi di osso dal naso per aprire il passaggio nasale.

Dopo l’intervento chirurgico, il paziente verrà probabilmente prescritto uno spray nasale a base di corticosteroidi per aiutare a prevenire le recidive. Alcuni medici raccomandano l’uso di un risciacquo salino (acqua salata) per aiutare la guarigione post-chirurgica.

Rimedi naturali

Se i sintomi del polipo nasale sembrano ba legati a una reazione allergica, probabilmente aiuterà ad evitare l’allergene che scatena la reazione.

L’olio dell’albero del tè e altri rimedi sono stati proposti, ma sembra esserci poca evidenza per confermare la loro efficacia.

I sintomi della congestione possono essere alleviati usando un bagno di vapore.

La vitamina D può aiutare a ridurre i sintomi, ma solo in una dose terapeutica elevata. Come funziona, come dovrebbe essere consegnato e quanto efficace possa essere non è stato confermato.

complicazioni

A volte un grande polipo o un gruppo di polipi può bloccare il flusso d’aria e il drenaggio dei liquidi dai seni nasali o dalla cavità nasale; questo può portare alle seguenti possibili complicazioni:

  • Infezioni sinusali croniche o frequenti.
  • Apnea ostruttiva del sonno.
  • La struttura del viso può essere alterata, portando a una visione doppia. A volte, gli occhi possono essere più distanti rispetto al normale (più comune nei pazienti con fibrosi cistica).

Prevenzione

Umidità: se l’aria di casa è secca, è consigliabile utilizzare un umidificatore.

Igiene: un lavaggio delle mani regolare e accurato riduce il rischio di un’infezione batterica o virale, causando un minor numero di casi di infiammazione dei seni nasali e dei passaggi nasali.

Irritanti: evitare irritanti, come alcuni allergeni, sostanze chimiche e inquinanti atmosferici (che causano l’infiammazione) può aiutare alcune persone a ridurre il rischio di sviluppare polipi.

Gestione dell’asma e delle allergie – i pazienti che seguono le raccomandazioni del proprio medico per quanto riguarda l’asma e / o il trattamento delle allergie hanno meno probabilità di sviluppare polipi nasali.

Lavaggio nasale o risciacquo nasale – il risciacquo dei passaggi nasali con un lavaggio nasale o spray salino contribuirà a migliorare il flusso di muco e rimuovere irritanti e allergeni.

Like this post? Please share to your friends: