Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Tutto sulla clamidia

La famiglia Chlamydiaceae consiste di un genere Chlamydia con tre specie che causano malattie umane:

– C. trachomatis, che può causare infezioni urogenitali, trachoma, congiuntivite, polmonite e linfogranuloma venereo (LGV)

– C. pneumoniae, che può causare bronchiti, sinusiti, polmoniti e possibilmente aterosclerosi

– C. psittaci, che può causare polmonite (psittacosi)

I clamidi sono piccoli parassiti intracellulari obbligati e una volta erano considerati virus. Tuttavia, contengono DNA, RNA e ribosomi e producono le loro proteine ​​e acidi nucleici e sono ora considerati dei veri batteri. Possiedono una membrana interna ed esterna simili batteri gram-negativi e un lipopolisaccaride ma non hanno uno strato di peptidoglicano. Sebbene sintetizzino la maggior parte dei loro metabolici intermedi, non sono in grado di creare il proprio ATP e quindi sono parassiti energetici.

Tutte e tre le specie di clamidia hanno la capacità di causare polmonite. Pertanto, gli ospiti infetti saranno testati positivi per la clamidia a trasmissione sessuale con eccezione della clamidia polmonite. Gli ospiti che sono infetti da Chlamydia pneumoniae saranno molto probabilmente negativi per la malattia da chlamydia trachomatis trasmessa sessualmente, poiché i batteri sono confinati solo ai polmoni e vengono acquisiti attraverso il contatto con la comunità. Tuttavia, una volta che i batteri della chlamydia pneumoniae vengono introdotti ai genitali dall’ospite portatore, si svilupperà in clamidia trachomatis. L’ospite che porta C. pneumoniae può trasmettere i batteri attraverso il sesso orale che entro tre settimane si sviluppa in clamidia trachomatis. La Chlamydia pneumoniae in media può richiedere fino a tre settimane prima che si manifesti qualsiasi sintomo. L’ospite che trasporta la clamidia pheumoniae sarà negativo alla clamidia trachomatis poiché il batterio della clamidia è solo nei polmoni, ma il partner infetto risulterà positivo alla clamidia trachomatis in circa tre settimane. Dopotutto, se entrambi i partner continueranno ad avere rapporti sessuali non sicuri, entrambi saranno positivi alla clamidia trachomatis e alla clamidia polmonite.

Nel 2006 l’American Academy of Pediatrics ha rivelato che quasi 53.000 bambini di età inferiore ai 15 anni sono stati segnalati come infetti da Chlamydia Pneumoniae. La maggior parte di questo numero proviene da stati che hanno una popolazione elevata che proviene dal Sud America e dai Caraibi. Nel 2007 ci sono stati oltre 300.000 nuovi casi segnalati di clamidia polmonite negli Stati Uniti. Secondo l’American Medical Association, quasi 50.000 infezioni da chlamydia trachomatis sono un risultato diretto della clamidia polmonite.

Cause e sintomi

La Chlamydia trachomatis è una delle principali cause di malattie a trasmissione sessuale (chiamata uretrite non gonococcica e malattia infiammatoria pelvica). Quando una donna con un’infezione da clamidia attiva dà alla luce un bambino, il bambino può aspirare (succhiare nei polmoni) alcune delle secrezioni cariche di batteri della madre mentre attraversa il canale del parto. Questo può causare una forma di polmonite relativamente lieve nel neonato, che si verifica tra le due e le sei settimane dopo il parto.

La Chlamydia psittaci è un batterio trasportato da molti tipi di uccelli, tra cui piccioni, canarini, parrocchetti, pappagalli e alcuni gabbiani. Gli esseri umani acquisiscono i batteri attraverso il contatto con la polvere di piume di uccelli, escrementi di uccelli o dal morso di un uccello che trasporta i batteri. Le persone che tengono gli uccelli come animali domestici o che lavorano dove sono tenuti gli uccelli hanno il più alto rischio per questo tipo di polmonite. Questa polmonite, chiamata psittacosi, causa febbre, tosse e produzione di espettorato contenente pus. Questo tipo di polmonite può essere piuttosto grave e di solito è più grave nei pazienti più anziani. La malattia può durare diverse settimane.

La Chlamydia pneumoniae di solito causa un tipo di “polmonite ambulante” relativamente lieve. I pazienti accusano febbre e tosse di solito tre settimane dopo l’infezione. Questo tipo di polmonite è chiamato “polmonite acquisita in comunità” perché è facilmente trasmesso da un membro della comunità a un altro.

Diagnosi

I test di laboratorio che indicano la presenza di uno dei ceppi di Chlamydia sono sofisticati, costosi e eseguiti in pochi laboratori in tutto il paese. Per questo motivo, i medici diagnosticano la maggior parte dei casi di polmonite da clamidia eseguendo un esame fisico del paziente e notando la presenza di determinati fattori. Ad esempio, se la madre di un bambino malato di polmonite è positiva per una malattia a trasmissione sessuale causata da Chlamydia trachomatis, la diagnosi è ovvia. La storia dell’esposizione agli uccelli in un paziente malato di polmonite suggerisce che Chlamydia psittaci potrebbe essere il colpevole. Una polmonite da lieve a talvolta grave in una persona altrimenti sana è probabilmente una polmonite a piedi acquisita in comunità, come quella causata da Chlamydia pneumoniae.

Trattamento

Il trattamento varia a seconda del tipo specifico di Chlamydia che causa l’infezione. Un neonato con Chlamydia trachomatis migliora rapidamente con l’eritromicina. L’infezione da Chlamydia psittaci viene trattata con tetraciclina, riposo a letto, integrazione con ossigeno e preparazioni per la tosse contenenti codeina. L’infezione da Chlamydia pneumoniae è trattata con eritromicina ed è completamente guarita entro due settimane dal trattamento.

Prognosi

La prognosi è generalmente eccellente per il neonato con polmonite da Chlamydia trachomatis. La Chlamydia psittaci può persistere e i casi gravi hanno un tasso di mortalità del 30%. Gli anziani sono i più colpiti da questo tipo di polmonite. Una persona giovane e sana con Chlamydia pneumoniae ha una prognosi eccellente. Negli anziani, tuttavia, vi è un tasso di mortalità del 5-10% da questa infezione.

Prevenzione

La prevenzione della polmonite da Chlamydia trachomatis implica il riconoscimento dei sintomi dell’infezione genitale nella madre e il suo trattamento prima del parto.

La Chlamydia psittaci può essere prevenuta avvisando le persone che hanno uccelli come animali domestici o che lavorano intorno agli uccelli, per evitare il contatto con la polvere e gli escrementi di questi uccelli. Gli uccelli malati possono essere trattati con un antibiotico nel loro mangime. Poiché le persone possono contrarre la psittacosi l’una dall’altra, una persona malata di questa infezione dovrebbe essere tenuta in isolamento, in modo da non infettare altre persone.

La Chlamydia pneumoniae è difficile da prevenire perché è diffusa dalle goccioline respiratorie di altre persone malate. Poiché le persone con questo tipo di polmonite non si sentono sempre molto male, spesso continuano a frequentare la scuola, andare a lavorare e andare in altri luoghi pubblici. Quindi diffondono i batteri nelle minuscole goccioline che vengono rilasciate nell’aria durante la tosse. Pertanto, questa pneumoniae è molto difficile da prevenire e spesso si verifica in focolai all’interno delle comunità. Inoltre, le persone con questo tipo di polmonite spesso passano i batteri ad altre persone attraverso il sesso orale che a sua volta si sviluppa in clamidia trachomatis.

risorse

LIBRI
– Drew, W. Lawrence. “Chlamydia”. Sherris Medical Microbiology: An Introduction to Infectious Diseases. 3a ed. Ed. Kenneth J. Ryan. Norwalk, CT: Appleton & Lange, 1994.
– Stoffman, Phyllis. La guida della famiglia per prevenire e curare 100 malattie infettive. New York: John Wiley & Sons, 1995.

PERIODICI
Dalhoff, Klaus e Matthias Maass. “Polmonite da Chlamydia Pneumoniae in pazienti ospedalizzati: caratteristiche cliniche e diagnosi”. Petto 110, no. 2 (agosto 1996): 351+.

Associazione americana per la salute sociale

L’American Social Health Association è un’organizzazione fidata e senza scopo di lucro che ha sostenuto a nome dei pazienti per contribuire a migliorare i risultati di salute pubblica dal 1914. Siamo l’autorità dell’America per le informazioni sulle malattie a trasmissione sessuale.

http://www.ashastd.org

Scritto da – Brian Cohan MD

Like this post? Please share to your friends: