Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Tutto sulla milza

Le funzioni primarie della milza sono filtrare il sangue e aiutare a difendere il corpo dagli agenti patogeni. In questo articolo, spiegheremo la sua anatomia, cosa fa e cosa succede quando va male.

Anche se nel medioevo la gente pensava che la milza fosse la fonte della rabbia, da qui la frase “sfogare la milza”, non ha nulla a che fare con la rabbia o altre emozioni.

La milza si trova nella parte superiore sinistra dell’addome, protetta dalla gabbia toracica. È il più grande organo del sistema linfatico – la circolazione del sistema immunitario. Ricicla i vecchi globuli rossi e accumula le piastrine (componenti del sangue che aiutano a fermare il sanguinamento) e i globuli bianchi.

Struttura di base della milza

Posizione della milza

Anche se varia di dimensioni tra gli individui, una milza è in genere di circa 3-5,5 pollici di lunghezza e pesa 5,3-7,1 once (oz). La milza è un organo morbido con una sottile copertura esterna di tessuto connettivo duro, chiamata capsula.

C’è una regola pratica per ricordare le dimensioni approssimative della milza, chiamata regola 1x3x5x7x9x11:

Misura circa 1 pollice per 3 pollici per 5 pollici, pesa circa 7 once e si posiziona tra la 9a e l’11a costola.

Tutto ciò che si riferisce alla milza è indicato come splenico; la milza riceve sangue attraverso l’arteria splenica e il sangue lascia la milza attraverso la vena splenica. Sebbene la milza sia collegata ai vasi sanguigni dello stomaco e del pancreas, non è coinvolta nella digestione.

La milza contiene due regioni principali di tessuto chiamate polpa bianca e polpa rossa.

Polpa rossa: contiene seni venosi (cavità riempite di sangue) e corde spleniche (tessuti connettivi contenenti globuli rossi e globuli bianchi).

Polpa bianca: costituita prevalentemente da cellule immunitarie (cellule T e cellule B).

Funzioni della milza

Il lavoro principale della milza è filtrare il sangue. Mentre il sangue scorre nella milza, esegue un servizio di controllo di qualità, rilevando eventuali globuli rossi vecchi o danneggiati. Il sangue scorre attraverso un labirinto di passaggi nella milza. Le cellule sane scorrono dritte, ma quelle considerate malsane sono suddivise da grandi globuli bianchi chiamati macrofagi.

Una volta che i globuli rossi sono scomposti, la milza immagazzina utili avanzi di prodotti, come il ferro, che alla fine ritorna al midollo osseo, il che rende l’emoglobina (la parte contenente sangue contenente sangue).

La milza contiene anche sangue – i vasi sanguigni della milza possono espandersi significativamente. Nell’uomo, circa 1 tazza di sangue viene tenuto nella milza, pronto per essere rilasciato se c’è una significativa perdita di sangue, dopo un incidente, per esempio. È interessante notare che quando un cavallo da corsa è a riposo, fino a metà dei suoi globuli rossi sono tenuti nella milza.

La milza svolge anche un ruolo nella risposta immunitaria rilevando i patogeni (ad esempio i batteri) e producendo globuli bianchi in risposta.

Circa un quarto dei nostri linfociti (un tipo di globuli bianchi) sono memorizzati nella milza in qualsiasi momento.

La milza cancella le vecchie piastrine dal sangue; funge anche da riserva per le piastrine.

Mentre il feto si sta sviluppando, la milza produce globuli rossi, ma dopo il quinto mese di gestazione, si ferma.

La milza produce anche composti chiamati opsonine, come properdin e tuftin, che aiutano il sistema immunitario.

Malattie che colpiscono la milza

Modello che mostra la posizione della milza nell'addome

Ci sono alcune condizioni che possono coinvolgere la milza, queste includono:

Milza accessoria: circa il 10-15% delle persone ha una milza addizionale. La seconda milza di solito è molto più piccola – circa 1 centimetro (cm) di diametro. Generalmente, non causa problemi di salute.

Rottura della milza: può verificarsi a seguito di un infortunio e causare sanguinamento interno potenzialmente letale. A volte, la milza scoppierà al momento della ferita; altre volte, scoppierà giorni o settimane dopo. Alcune malattie, come la malaria e la mononucleosi infettiva, rendono più probabile una rottura della milza perché fanno gonfiare la milza e la capsula protettiva diventa più sottile.

Milza ingrandita (splenomegalia): può verificarsi a causa di una varietà di condizioni, come la mononucleosi infettiva (mono), i tumori del sangue (come la leucemia), le infezioni batteriche e le malattie del fegato. A volte, la milza sta svolgendo il suo lavoro regolare, ma è iperattiva (ipersplenismo); ad esempio, potrebbe distruggere troppi globuli rossi o piastrine.

Anemia falciforme: questa è una forma ereditaria di anemia; la condizione è caratterizzata da un tipo disfunzionale di emoglobina. In questa forma di anemia, i globuli rossi sono di forma anormale (a forma di mezzaluna) e bloccano il flusso di sangue, causando danni agli organi, compresa la milza.

Trombocitopenia: se la milza si ingrossa, potrebbe accumulare troppe piastrine, il che significa che non ce ne sono abbastanza nel resto del sistema circolatorio del corpo. Senza piastrine disponibili per aiutare il coagulo di sangue, il sintomo principale di trombocitopenia è il sanguinamento.

Cancro della milza: se il cancro inizia nella milza, è noto come cancro della milza primaria; se si diffonde alla milza da un altro sito, viene chiamato secondario. Entrambi i tipi di cancro sono rari.

Infarto splenico: se l’apporto di sangue alla milza è ridotto, è noto come infarto splenico. Ciò si verifica se il flusso di sangue attraverso l’arteria splenica viene interrotto, ad esempio, da un coagulo di sangue. Questo è spesso molto doloroso e il trattamento dipende dalla causa sottostante.

Splenectomia: posso vivere senza la milza?

Alcune persone hanno bisogno di rimuovere chirurgicamente la milza (splenectomia).Più comunemente, questo è dovuto a una rottura della milza, ma può essere anche a causa di una milza ingrossata, alcune malattie del sangue, alcuni tumori, infezioni o escrescenze non cancerose.

Sebbene questo organo di dimensioni modeste svolga una serie di compiti importanti, è possibile vivere senza di esso. Altri tessuti, come i linfonodi e il fegato, possono intervenire e svolgere i compiti della milza.

Tuttavia, le persone che hanno rimosso la milza sono più suscettibili alle infezioni.

Per inciso, se un cavallo da corsa ha rimosso la milza, sarà significativamente meno atletico.

In poche parole

La milza è un importante organo coinvolto nella pulizia dei vecchi globuli rossi e contribuisce a montare la risposta immunitaria. Sebbene sia relativamente piccolo, svolge una varietà di ruoli. Nonostante questo, se viene rimosso, una persona può continuare senza di essa.

Like this post? Please share to your friends: