Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Un milione di persone commettono suicidio ogni anno – Giornata mondiale per la prevenzione dei suicidi, 10 settembre 2011

Oggi è World Suicide Prevention Day – WHO (Organizzazione mondiale della sanità) e IASP (International Association for Suicide Prevention) che coprono questa data ogni anno nel loro tentativo di combattere i tassi di suicidio globale.

Gli eventi di quest’anno includeranno:

  • Il rilascio di migliaia di lanterne in Irlanda
  • Laboratori di volontariato in Malesia
  • Diverse passeggiate organizzate in America e in Australia
  • Una celebrazione inuit della cerimonia della vita, Parliament Hill, Canada
  • Un seminario di formazione a Bangalore, in India

Secondo l’OMS, circa un milione di persone si suicidano ogni anno in tutto il mondo, cioè circa un decesso ogni 40 secondi o 3.000 al giorno. Per ogni individuo che prende la propria vita, almeno 20 tentativi di farlo. Il suicidio ha un tasso di mortalità globale di 16 per 100.000 persone.

La dottoressa Lanny Berman, presidente di IASP, ha dichiarato:

“In occasione della Giornata mondiale della prevenzione del suicidio, il 10 settembre 2011, verrà adottato il tema” Prevenire il suicidio nelle società multiculturali “.Si sviluppiamo e attuiamo strategie di intervento suicidi nazionali e locali dobbiamo essere consapevoli dei fattori culturali che possono avere un impatto sul comportamento suicidario in diverse impostazioni.

Abbiamo visto risultati positivi dai nostri approcci personalizzati alla prevenzione del suicidio. Ad esempio, la restrizione della vendita di carbone nelle catene di supermercati di Hong Kong ha comportato una significativa riduzione del numero di suicidi avvelenati dalla combustione di carbone, e una risposta concertata della comunità alla prevenzione del suicidio a livello distrettuale mostra un impatto positivo sul tassi di autolesionismo intenzionale e suicidio. “”
Il Dr. Berman ha detto che i tassi di suicidio sono considerevolmente ridotti quando i leader fanno della prevenzione del suicidio una priorità assoluta per i loro interi sistemi, come nel caso dell’aviazione americana. Quando vengono implementati programmi che si concentrano sul miglioramento del riconoscimento e sulla cura della depressione, il numero di suicidi e tentativi di suicidio diminuiscono significativamente.

Dr. Berman ha aggiunto:

“In Australia, la legislazione più rigida sulle armi da fuoco ha coinciso con una significativa riduzione del numero di suicidi da arma da fuoco e, in Inghilterra, l’accesso limitato attraverso l’imballaggio alterato di farmaci da banco ha provocato una riduzione del numero di decessi per overdose intenzionale.

Questi pochi esempi dimostrano che se prendiamo in considerazione elementi culturali, possiamo fare grandi passi avanti nel progresso della prevenzione, comprensione e pratica del suicidio “.
Le attività si sono svolte in oltre 40 nazioni in tutto il mondo, informa lo IASP. Gli striscioni World Suicide Prevention Day sono stati preparati in oltre 40 lingue.

Suicidio

Il suicidio è la decima causa di morte a livello globale. Negli Stati Uniti ci sono due suicidi per ogni omicidio. A livello mondiale, il tasso di suicidi è aumentato del 60% negli ultimi cinque decenni, principalmente nelle nazioni industrializzate.

Il 60% di tutti i suicidi si verificano in Asia. Cina, India e Giappone rappresentano circa il 40% di tutti i suicidi, secondo l’OMS.

Il 16,5% dei suicidi negli Stati Uniti sono legati all’alcol. Un alcolizzato ha tra 5 e 20 volte il rischio di suicidarsi rispetto al resto della popolazione. Le persone che fanno uso scorretto di droghe hanno una probabilità 10-20 volte maggiore di togliersi la vita. Circa il 33% dei suicidi tra quelli di età inferiore ai 35 anni ha una diagnosi primaria di abuso di alcol o di altre sostanze. Tra i suicidi adolescenziali, l’abuso di alcol o droghe è un fattore fino al 70% dei casi.

Nei paesi occidentali, gli uomini si suicidano più spesso delle donne, ma le donne tentano il suicidio più frequentemente. Gli esperti dicono che questo è probabilmente perché gli uomini sono più disposti a terminare la propria vita con mezzi violenti efficaci. Nella maggior parte dei paesi del mondo, le overdose rappresentano circa i due terzi dei suicidi tra le donne e un terzo tra i maschi.

Like this post? Please share to your friends: